Peugeot 207 1.6 16V THP 175 CV GTi 3p

Pubblicato il 2 settembre 2009

Listino prezzi Peugeot 207 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Ho comprato questa 207 Le Mans perchè penso che per un giovane come me rappresenti un buon mix tra prestazioni, dimensioni e costi di gestione. Una piccola sportiva dalla linea accattivante ma non esagerata (personalmente ho levato la striscia adesiva tipica di questa versione), dimensioni che permettono un viaggio senza affanarsi troppo tra bagagli e passegeri, ottime prestazioni, un turbo-benzina da 175 cv, e costi di gestione tutto sommato contenuti. La presenza della turbina permette infatti di contenere la cilindrata (1.600 cc) e a ritmo costante di avere un buon rapporto km/l (anche 15 km/l in autostrada a 120 km/h). Inoltre il buon mix di questi fattori rende la 207 Le Mans un auto sfruttabile quotidianamente che sa passeggiare nel traffico ma in qualsiasi momento garantire ottime prestazioni. Probabilmente è questo il fattore che mi ha spinto verso la 207 rispetto alle concorrenti (Clio RS, Corsa OPC, Mini cooper s) Il prezzo, non da utilitaria comune, è tuttavia giusto considerando le prestazioni, motoristiche e telaistiche, e la dotazione di serie, da auto di categoria superiore, che comprende tra le altre cose ESP con ASR e SSR, airbag frontali e laterali, radio cd/mp3 con comandi al volante, clima automatico bizona, fari con sensore per l'accensione automatico, tergicristalli con sensore di rilevamento dela pioggia, sensori di parcheggio, sedili avvolgenti in pelle e alcantara, specchietti regolabili e ripiegabili elettronicamente. In alternativa vi è anche la versione GTI, 800 € in più, che non ha gli adesivi presenti sulla Le Mans (un leone stilizzato sulla fiancata e una striscia rossa bordata di bianco che percorre l'auto dal cofano allo spoiler) ma è arricchita del cruise control e dal sensore di pressione dei pneumatici. Io ho optato per la Le Mans in quano uso spesso l'auto in città e quindi non ho sentito il bisogno di questi acccessori. Per entrambe tempi di consegna piuttosto lunghi.
Gli interni
Gli interni sono caratterizzati dai grandi sedili avvolgenti con poggiatesta integrato in pelle e alcantara, molto "racing" ma inaspettatamente comodi. La regolazione è in altezza e in profondità. Per l'accesso ai sedili posteriori il comando per il ribaltamento è intuitivo e il sedile scorre in avanti per poi tornare alla posizione corretta. Il divano posteriore per due (l'auto è omologata per 4) è ribaltabile,anch'esso di pelle alcantara, è dotato dei due poggiatesta regolabili in altezza. I passeggeri ospitati sul divano stanno comodi ma probabilmente un po oppressi per via del tetto che scende, dei vetri scuri e dei grandi sedili anteriori che limitano la visuale. Nota positiva i finestrini posteriori sono apribili a compasso. Al posto di guida ci si sente un po piloti per via del sedile e del volante regolabile in altezza e profondità ma anche per i particolari sportivi che caratterizzano questa versione: pedaliera in alluminio con gommini antiscivolo, battitacco sportivo, pomello cambio satinato con cuffia in pelle, volante in pelle con la sagomatura all'altezza dei pollici per una migliore impugnatura, targhetta alla base del volante con il numero del modello (la LeMans è in serie limitata, 500 esemplari in Italia), strumentazione con fondo simil-carbonio,fondoscala a 260 km/h e completo di indicatore della temperatura di acqua e olio. IL cruscotto è morbido al tatto e non si avvertono particolari rumori di montaggio. I comandi sono tutti a portata di mano, quelli della radio sono replicati al volante, e basta poco per aver tutto sotto controllo. Il clima è molto efficace ma da spento esce aria leggermente calda probabilmente riscaldata dal motore. Un po scomodo lo spazio per il biglietto autostradale, troppo vicino al cambio. Grande, illuminato e refrigerato dal clima il cassetto portaoggetti. Vi sono diversi portaoggetti nell'abitacolo: il più comodo centralmente sotto la radio dotato di gomma antiscivolo, scomodo invece il portabottiglie tra i sedili. Gli specchietti si regolano elettricamente e anche quando si chiudono (in automatico quando si apre/chiude l'auto) mantengono la regolazione. Praticamente impossibile per via dei sedili grandi effettuare la torsione per la retromarcia ma per chi non è pratico con gli specchietti vengono in aiuto i sensori i parcheggio tramite segnalazione acustica e sul display del computer di bordo posto in cima alla consolle centrale. Computer di bordo utile ma non precisissimo nel calcolo dei chilometri di percorrenza residui. L'abitacolo risulta nel complesso ben insonorizzato e l'impianto audio, anche con i finestrini giù è buono.
Alla guida
E' a questa voce che la 207 LeMans fa la differenza. Il motore 1.6 turbo con i suoi 175 cv e la sua coppia di 240 Nm spinge forte fin da subito e ha un erogazione inaspettatamente fluida per essere un turbo. Non si avverte un turbo-lag degno di considerazione e solo ad alti regimi, giunti in prossimità dl limitatore, perde un po di grinta. Inoltre nelle tre marce superiori (3a, 4a, 5a) se si preme a fondo il pedale dell'acceleratore il motore va in overboost, la pressione aumenta fino a 1 bar, e la coppia sale fino a 260 Nm e la differenza si sente tutta. Si riesce comunque anche ad andare piano tenendo un'andatura moderata tenendo marce più alte per abbassare i consumi. Consumi, la nota dolente, ma chi compra un auto del genere li mette in preventivo: quando si "preme" difficile superare i 5 km/l ma ad andatura normale si riesce a percorrere11km/l in città e 15 in autostrada. Per quanto riguarda il cambio è un manuale 5 marce ben rapportate che riescono a non far rimpiangere troppo l'assenza della 6a marcia che avrebbe favorito i consumi. Leva di facile impugnatura ma con un'escursione leggermente lunga nella guida sportiva. Per quanto riguarda la tenuta è sempre ottima, cerchi da 17, gomme larghe sospensioni ribassate garantiscono sempre un'ottima presa a terra. L'ESP funziona a dovere e non risulta essere troppo invasivo nella guida sportiva. Inoltre è dotato del sistema SSP (steering stability program) che frena al massimo la ruota che sta slittando controbilanciando la sterzata (una sorta di controsterzo elettronico) anche se la vettura rimane sempre sotto il controllo totale del conducente. L'ESP è disinseribile totalmente. La frenata ottima e progressiva e abbastanza resistente all'uso prolungato. In città pur non essendo il suo terreno ideale se la cava bene questa 207 per via del ridotto diametro di sterzata, sterzo leggero e delle dimensioni tutto sommato contenute. Il terreno ideale per questa vettura sono le strade extraurbane, curve veloci o tornanti è uguale, il favoloso tiro del motore e l'ottima tenuta le permettono di avere una guida entusiasmante, anche migliore di auto più grandi e con più cavalli. In autostrada si riesce a tenere un'andatura da codice in tranquillità senza particolari fruscii aerodinamici. Note dolenti sono il montante anteriore largo che costringe a sporgersi un po' e e il fatto che per via dell'assetto ribassato buche e asperità del fondo stradale si sentono tutte.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei eccome, sono molto soddisfatto e ogni volta che entro in garage mi piace sempe più per non parlare di quando metto in moto. Approfittando del restyling del modello, che secondo me l'ha peggiorata, ci può essere un buono sconto in concessionaria. Il costo è ampiamente rimborsato da emozioni uniche e ogni volta che la guido sono sempre più soddisfato. Se volete sentirvi un po "piloti" ma volete poter usare l'auto tutti i giorni è questo il modello giusto.
Peugeot 207 1.6 16V THP 175 CV GTi 3p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
1
Aggiungi un commento
Ritratto di salvospak
12 settembre 2009 - 15:39
Bella makkina, stupendo colore.. Non è estrema, ma è un modello di auto xfetto in quanto è sportivo ma anke elegante e nn "rozzo" come i concorrenti (abarth g.punto, clio rs).. xo le strisce ke "tagliano" la carrozzeria fanno di qsta makkina un modello (quasi) unico, visto ke è fatta in poki esemplari.. xk toglierli???
Ritratto di Roby87
17 settembre 2009 - 09:43
Si vero, la rendono maggiormente particolare però personalmente mi sembrava troppo vistosa (specialmente sul nero) e per me l'importante era ciò che c'era sotto il cofano. Poi come ho scritto ero indeciso fra le due versioni (Le Mans e Gti) e la scelta è ricaduta sulla LeMans principalmente per un fattore di costo e tempi di consegna. Ho lasciato gli adesivi sulla fiancata perchè stanno bene e non sono troppo appariscenti. Anche senza striscia rimane comunque un modello abbastanza "raro" intendendo che nonostante di 207 in giro ce ne siano molte questa versione salta subito agli occhi di un appassionato che riconosce i particolari di "sostanza" più che quelli estetici. In ogni caso è un discorso di gusti per cui come a me non piaceva moltissimo la striscia ad altri invece fa letteralmente impazzire.
Ritratto di salvospak
9 ottobre 2009 - 18:22
cpt.. cmq ancora complimenti..
Ritratto di andrea7889
26 agosto 2011 - 02:17
io ho una peugeot 307 cc 2.0 hdi, e l'ho provata ..... troppo divertente e i cavalli li senti tutti!! volevo prenderla quattro anni or sono quando la mia 106 rally è finita sotto acqua a causa di una alluvione .... al tempo non avevo i soldi, che peccato ....
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 19.800 a € 26.470
  • Peugeot 308
    Peugeot 308
    da € 21.750 a € 36.850
  • Peugeot 108
    Peugeot 108
    da € 12.480 a € 15.680
  • Peugeot 5008
    Peugeot 5008
    da € 28.980 a € 42.230
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.650 a € 34.300

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • Con il direttore generale del Groupe PSA Italia parliamo della nuova generazione della Peugeot 208, ma anche della DS e della Citroën.

  • Ormai pronta per il debutto nelle concessionarie, la versione ibrida plug-in della crossover francese infatti sfrutta ben due motori elettrici.

  • La nuova 208 è una rivoluzione vestita di tutti gli elementi che ci si aspetta da una piccola della Peugeot.