Subaru Impreza WRX STI

Pubblicato il 17 marzo 2012
Ritratto di Delicious
alVolante di una
Nissan Note 1.5 dCi Acenta
Subaru Impreza
Qualità prezzo
1
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
3
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
3.9166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Salve a tutti spero che vi piaccia questa recensione molto personale. I consigli e le critiche purché costruttive sono ben accette. L'ho sempre desiderata da quando vidi i primi modelli sfrecciare nei rally durante gli anni 90 e a distanza di quasi 20 anni il mio sogno si è realizzato. Questa è la versione 2006-2007 nonché l'ultima vera Impreza di stampo rallystico (a mio parere) prima dell'inglorioso (sempre a mio parere) restyling. L'auto l'ho acquistata usata a fine Luglio 2011 e premetto che la uso solo come macchina da weekend. Sono stato particolarmente meticoloso a cercarne una che non fosse stata modificata (impresa quasi impossibile) o maltrattata. Appena presa aveva 42.000 km. Il primo impatto non lascia dubbi: è una macchina sportiva e i colori sono quelli giusti (vernice blu e cerchi color oro), non aspettatevi di passare inosservati con una di queste. Alcuni potrebbero obiettare dicendo che è una macchina da "tamarro" ma personalmente non mi ritengo tale e la trovo bellissima.
Gli interni
Siamo chiari fin da subito: se volete acquistare una macchina del genere per la qualità degli interni vi conviene girare a largo. Minimalisti con una qualità dei materiali non esaltante... chi è abituato alle tedesche potrebbe sentirsi in una stalla al confronto. La strumentazione è illuminata di un colore rosso, esclusivo per la STI e le manopole per il climatizzatore sono comode anche se troppo basse (costringono ad abbassare lo sguardo durante la guida). La parte migliore degli interni sono i sedili anteriori (in alcantara): sportivi ma comodi e completamente regolabili (altezza, inclinazione e distanza). Un po' meno fantastici quelli posteriori che comunque permettono a tre persone di stare sedute comode a meno che non abbiano le dimensioni di un giocatore di pallacanestro. Lo spazio totale nel complesso non costringe a sacrifici e il bagagliaio è stata una vera sorpresa in quanto davvero capiente per una macchina sportiva. Nota negativa per la visibilità posteriore durante le manovre e per questo consiglio l'installazione di un sensore di parcheggio (nel mio caso già installato dal precedente proprietario). La dotazione non la definirei ricca eppure sono rimasto colpito dai sedili anteriori riscaldabili e il climatizzatore automatico che funziona divinamente mentre l'impianto stereo è nello standard.
Alla guida
Tutto ciò che concerne la guida in questa automobile è pensato solo per le prestazioni. Le sospensioni sono rigide e combinando questo con lo sterzo molto reattivo bisogna essere vigili al volante, senza contare la frizione pesantissima che diventa davvero scomoda nel traffico. Tutto ciò alla lunga può stancare. Il motore, un boxer 2.5 turbo benzina da 280 CV è silenzioso quanto basta per la guida tranquilla fino a 2000 giri ma il bello arriva dai 3000 in poi: si viene letteralmente catapultati all'indietro mentre il rumore cupo dello scarico e del turbo si combinano insieme e sparano la macchina a velocità da ritiro patente. Qualunque sia la marcia la ripresa è sempre sorprendente salvo un leggero lag del turbo che si sente soprattutto alle marce più alte. Questa però non è una macchina da rettilineo, è una vincitrice di tre rally mondiali e la cosa che sa fare meglio è curvare. La trazione integrale del mezzo è semplicemente una delle migliori in assoluto e combinata con le Bridgestone Potenza RE 070 di primo equipaggiamento assicura aderenza e sicurezza a qualunque velocità. Il sottosterzo c'è, ma solo se portata davvero al limite fisico delle gomme e impostando manualmente il differenziale centrale (DCCD) ci si può divertire con dei traversoni (fatelo in pista non in strada mi raccomando!). Con un motore così prestazionale servono anche dei freni all'altezza, per la precisione dei Brembo che riescono a frenare in spazi davvero ristretti.
La comprerei o ricomprerei?
Diciamo che non la consiglio se non agli appassionati per il semplice fatto che è una macchina difficile da gestire: necessita minimo della benzina a 98 ottani e consuma parecchio (media di 9km/l), l'assicurazione è folle, paghi il superbollo e in alcuni casi attira davvero troppo l'attenzione. Questo è un sogno, non un mezzo da usare tutti i giorni, perciò già il fatto di possederla è un onore e la sporadicità di utilizzo rende ogni possibilità di guidarla una cosa fantastica. - Pregi: feeling di guida, motore eccezionale, spaziosità, estetica - Difetti: guida scomoda alla lunga, consumi e gestione, dotazione e qualità interna scarsetta, estetica Sono combattuto nel dire se la ricomprerei oppure no: una parte di me detesta tutti i sacrifici che bisogna fare per questa macchina eppure l'altra parte di me è sicura che non ci sia altra macchina al mondo che possa piacermi così.
Subaru Impreza 2.5 WRX STI
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
12
3
0
0
1
VOTO MEDIO
4,6
4.5625
16


Aggiungi un commento
Ritratto di Micrista
26 aprile 2012 - 21:02
qui una sportiva degna del suo nome!!continua cosi Suby che vai forte
Pagine
listino
Le Subaru
  • Subaru Forester
    Subaru Forester
    da € 35.500 a € 43.000
  • Subaru XV
    Subaru XV
    da € 24.500 a € 36.500
  • Subaru Outback
    Subaru Outback
    da € 42.750 a € 48.750
  • Subaru Levorg
    Subaru Levorg
    da € 33.000 a € 35.500
  • Subaru Impreza
    Subaru Impreza
    da € 24.500 a € 27.750

LE SUBARU PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SUBARU

  • La crossover Subaru XV e la suv Forester ricevono un sistema “mild hybrid” basato sul benzina 2.0, che ha il compito di diminuire consumi ed emissioni.

  • La nuova generazione della Subaru Forester adotta la nuova piattaforma della casa giapponese ma ha uno stile non troppo distante da quello della generazione precedente. Qui per saperne di più.

  • Dopo anni di assenza dal mercato italiano torna la Subaru Impreza che mantiene la trazione integrale e il motore boxer, ma ora è rifinita con più cura e si guida ancor meglio. Dietro, chi sta al centro è scomodo e alcuni comandi sono da rivedere.