Toyota Yaris 1.3i 16V 3 porte Sol Blue

Pubblicato il 20 agosto 2015
Ritratto di Maverick92
alVolante di una
Toyota Yaris 1.3i 16V 3 porte Sol
Toyota Yaris
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
2
Cruscotto
2
Visibilità
4
Confort
3
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
2
Sterzo
1
Tenuta strada
1
Media:
2.5
Perché l'ho comprata o provata
Ci sono auto che catturano ad un primo sguardo…e poi c’è la Toyota Yaris. La giapponese non rientra di certo in quella classe di auto per cui vedendole passare valga la pena patire un torcicollo, ma, tutto sommato, con le sue forme arrotondate che le donano un aspetto piuttosto femminile, risulta complessivamente gradevole. Nata durante la fine degli anni 90 con l’obiettivo d’inserirsi nel collettivo come l’auto ideale per la città, grazie anche ad una mirata e bombardante campagna pubblicitaria, è riuscita in breve tempo a conquistare gli italiani, compresi i miei genitori. Il modello di cui vi parlo è una Toyota Yaris 1.3 benzina da 87 cavalli del 2004 con circa 70.000 km, restyling della prima serie della piccola giapponese. Osservando l’anteriore ciò che salta subito all’occhio sono i grandi gruppi ottici di forma arrotondata che il tempo ahimè non ha risparmiato. Le fiancate, snelle e pulite, si fondono con un posteriore morbido, cinto da un paraurti su cui troviamo una parte inferiore in lamiera, capace di deformarsi anche solamente guardandola. Da notare un’ imperfezione sul portellone posteriore, riscontrata anche in altre Yaris probabilmente appartenenti allo stesso lotto.
Gli interni
Una volta dentro, l’occhio inevitabilmente cade sulla molta plastica dalle tonalità grigie che ci circonda, ma ripensando comunque al prezzo, la questione passa velocemente in secondo piano. Il volante a tre razze, nell’allestimento in prova, risulta equipaggiato dei comandi radio. Al centro della plancia trova posto l’innovativo quadro strumenti digitale che però, nella sua posizione, tende a privilegiare la visione al solo guidatore, escludendo quasi completamente il passeggero. La sensazione comunque di non trovarsi il quadro strumenti dietro al volante è paragonabile a quella provata con il ritorno dei turbo in formula uno: qualcosa di anomalo, ma alla fine ci si abitua (più o meno). Al di sotto del tachimetro digitale trova posto il sistema radio e lettore CD integrato, completo di computer di bordo che nonostante i suoi 10 anni, continua a fare il suo dovere. Da notare i sedili posteriori intelligentemente resi abbattibili e quello del guidatore provvisto di memoria.
Alla guida
Le prestazioni di quest’auto naturalmente non sono quelle da annoverare in un libro dei record o da lasciarti a bocca aperta, ma comunque di tutto rispetto: una velocità massima dichiarata dalla casa di circa 175 km/h (), una coppia massima di 125 Nm, uno 0-100 km/h coperto in poco più di 12,5 secondi, ed un consumo dichiarato che si attesta a 18,5 km/l. Al volante la Yaris si presenta funzionale, ottima per l’uso in città; la coppia, grazie al sistema di fasatura variabile delle valvole VVT-i, permette prestazioni brillanti ai bassi regimi, l’ideale per scattare verso il posto auto appena liberato! Il cambio manuale a 5 marce fa il suo dovere e le cambiate risultano abbastanza fluide, anche se il pomello, rivestito nella parte centrale in materiale plastico lucido, tende a logorarsi rapidamente. Comodi e precisi i sensori di parcheggio. L’auto, soprattutto nei percorsi extraurbani con qualche curva in più, lascia però intuire i suoi più grandi punti deboli: uno sterzo poco preciso negli inserimenti in curva, un rollio paragonabile a quello di un kajak impegnato fra le rapide, ed un implacabile sottosterzo che ti attende inesorabile ad ogni curva sostenuta un po’ più velocemente.
La comprerei o ricomprerei?
Complessivamente trovo quest’auto in un buon rapporto qualità/prezzo per l’epoca, considerando anche l’allestimento presente. C’è anche da dire che però la Toyota ultimamente è finita parecchie volte nell’occhio del ciclone per i numerosi richiami che hanno interessato molti modelli, tra cui anche molti lotti di Yaris..ma spezzo una lancia a favore della giapponese...non per niente è stata la prima auto di famiglia che ho guidato appena patentato, glielo devo!
Toyota Yaris 1.3i 16V 3 porte Sol Blue
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
3
1
0
1
VOTO MEDIO
3,5
3.5
6
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
25 agosto 2015 - 13:22
3
PROVA. Buona prova. La Yaris prima serie salta ancora nell'occhio al giorno d'oggi per questa sua linea molto originale. Io ho posseduto la seconda serie con il 1.0 69Cv e ne sono rimasto particolarmente soddisfatto in tutti gli ambiti. La Toyota fa davvero delle ottime macchine, peccato per la linea degli ultimi modelli che non è delle migliori, sacrificata penso in funzione della massima versatilità e dell'affidabilità del mezzo meccanico. Un saluto.
Ritratto di Maverick92
27 agosto 2015 - 18:48
Grazie ;)
Ritratto di cris25
26 agosto 2015 - 22:53
1
Yaris prima generazione: il piccolo genio. Eh si è proprio così ancora oggi trovo che questa serie della Yaris abbia una linea geniale e per niente superata, soprattutto se si parla della post-restyling. Le due serie successive non sono mai state al suo livello... la prova mi piace. Saluti...
Ritratto di Maverick92
27 agosto 2015 - 18:48
Grazie ;)
Ritratto di MASSIMO69
2 settembre 2015 - 21:37
Buona prova, ottima auto. Io e mia moglie guidiamo una Yaris a testa, lei la prima versione 12 anni quasi 93000 km, io la seconda versione 8 anni quasi 106000 km. Sai cosa le unisce? il fatto che consumino veramente poco e non si fermano mai.
Ritratto di Angy270288
9 settembre 2015 - 09:11
1
Per quanto riconosca che quest'auto è molto buona, non riesco a farmela piacere, un po' come la Rav4 (ho provato quella di mio padre, spero a breve di riuscire a recensirla). Era fra le candidate quando stavo cercando una macchina, me ne avevano proposta una blu di non so quale anno, credo 2008. So che le auto giapponesi sono veramente buone, per la Toyota ho sempre avuto la massima stima e ho sempre pensato che se me ne fosse capitata una non mi sarebbe dispiaciuto affatto, per quanto la mia preferenza assoluta vada ad altre marche. Poi, però, da un rivenditore di auto usate, me ne hanno proposta una. Abitacolo troppo piccolo e, quando hanno acceso il motore per farmi sentire la sua "silenziosità", è saltato fuori che faceva più casino della mia vecchia Opel. Insomma, è ancora tutta da vedere, certo la Citroen che ho adesso non sarà la mia ultima auto, voglio sperare!, ma per ora, con questa, il feeling non è scattato!
listino
Le Toyota
  • Toyota Land Cruiser
    Toyota Land Cruiser
    da € 41.300 a € 68.900
  • Toyota Rav4
    Toyota Rav4
    da € 35.300 a € 38.300
  • Toyota Yaris
    Toyota Yaris
    da € 14.450 a € 23.450
  • Toyota GT86
    Toyota GT86
    da € 31.800 a € 37.000
  • Toyota Hilux
    Toyota Hilux
    da € 27.200 a € 45.800

LE TOYOTA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE TOYOTA

  • Aggiornata nelle forme e negli interni, la Toyota Aygo migliora anche prestazioni ed efficienza del 1.0 a benzina. Che però continua a farsi sentire. Qui per saperne di più.

  • Ecco la terza edizione della Toyota Auris, media a cinque porte basata sulla piattaforma della crossover CH-R. Il look è grintoso e filante.

  • Tempo di restyling per la piccola citycar della casa giapponese che si rinnova nello stile e nella parte meccanica.

Toyota Yaris usate