Toyota Yaris 1.4 D-4D DPF Sol 5p

Pubblicato il 25 ottobre 2009
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.9166666666667
Perché l'ho comprata o provata
La macchina in realtà è di mio padre (della mia vi ho già parlato in precedenza) che l'ha scelta per avere spazio, versatilità ed economia d'esercizio senza spendere una cifra. La versione in questione è la 1.4 D4D turbodiesel common-rail da 90 cv a 5 porte in allestimento Sol, la migliore nel rapporto prezzo/dotazione rispetto alla concorrenza, soprattutto sfruttando gli ecoincentivi sulla rottamazione dello scorso anno.
Gli interni
Più che di rivoluzione, si può parlare di evoluzione in riferimento al vecchio modello: i progettisti hanno lavorato di fino per migliorare ciò che di buono questa vettura ha sempre avuto. L'abitacolo è ancora più spazioso, il divano resta scorrevole, ma ora è diviso in 2 parti indipendenti con lo schienale regolabile per offrire maggiore comodità, il tunnel centrale è a filo del pavimento e le poltrone anteriori sono più larghe e avvolgenti. La dotazione è ben più ricca (ci sono ben 9 airbag e la radio/cd legge anche i file mp3), la quantità di portaoggetti è incrementata e il bagagliaio è più grande, regolare e "furbo", grazie al doppiofondo e al piano di carico regolabile e piatto quando si reclina lo schienale del divano con un semplice "click". Bisogna solo fare un pò d'attenzione quando lo si carica, perché il paraurti è rialzato. La plancia, con i comandi correttamente disposti, continua ad avere il cuscotto digitale al centro, ma stavolta è sempre ben visibile, anche se manca il solito termometro dell'acqua. Le plastiche restano rigide e delicate, in compenso sono più belle da vedere e sono montate in maniera precisa, per cui si evitano fastidiosi scricchiolii durante la marcia. In conclusione gli interni non hanno nulla da invidiare a quelli di una monovolume per sfruttabilità, praticità e abitabilità.
Alla guida
Il posto di guida si adatta a tutte le taglie, grazie anche alla regolazione in profondità del volante, e la posizione del sedile è giustamente alta per favorire visibilità e controllo. All'inizio lo sterzo mi sembrava "vago", invece è leggero in manovra (dove la visibilità posteriore è agevolata dai poggiatesta posteriori incassati) pronto, preciso e progressivo in velocità. Stesso discorso per il cambio: alle prime percorrenze la leva era "ballerina" e tendeva ad impuntarsi, ora dopo qualche migliaio di chilometri è diventato fluido e preciso, quindi piacevolmente manovrabile, coadiuvato da una frizione poco affaticante, ma dalla lunga escursione del pedale. Su strada le sospensioni si rivelano efficaci, sia per l'assorbimento delle sconnessioni sia per la tenuta in curva e la stabilità in velocità, giudicabili più che buone, addirittura migliori rispetto alla I° serie che ho io, grazie anche all'adozione di pneumatici maggiorati di 15". I freni potenti, pronti, ben modulabili e resistenti alla fatica completano il quadro: il comportamento è sempre sicuro, equilibrato, genuino e prevedibile. Tutto questo è supportato dal motore, brillante, regolare e pronto alla pressione dell'acceleratore, sfruttabile sia in città che fuori (compreso in autostrada) dove sfoggia una ripresa piena e consistente che permette sorpassi sicuri. Inoltre consuma veramente poco, nonostante la notevole potenza per la cilindrata. L'unico difetto che ha è la rumorosità: il tipico suono del propulsore diesel è sempre distintamente presente.
La comprerei o ricomprerei?
Trovo che sia una proposta completa per il ruolo di unica auto di famiglia che sa ricoprire (soprattutto con questo motore) e per il perfetto equilibrio raggiunto tra le dimensioni (è molto meno lunga della concorrenza ormai fuori misura, un vantaggio nei parcheggi), lo spazio e i sostanziosi contenuti che la pongono ai vertici della categoria. Quindi per questo e per l'affidabile qualità giapponese a tutta prova di cui è dotata la prenderei seriamente in considerazione, ragionando con la testa.
Toyota Yaris 1.4 D-4D DPF Sol 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
1
Aggiungi un commento
Ritratto di Etneo
30 novembre 2009 - 15:28
Per me è un ottima citycar. :-D
Ritratto di ste-88
30 novembre 2009 - 19:28
bella la tua di recensione...... piu lunga no e solo pe una iaris...... neanche tua comprati una macchina poi la pubblichi ok...
Ritratto di Renys84
11 dicembre 2009 - 14:52
Non ho capito il tuo commento, se sei più chiaro te ne sono grato.
Ritratto di lapogianni calzolari
16 maggio 2010 - 12:14
credo che una recensione di questo tipo redatta non da un pilota professionista ma da una persona che usa la macchina nel quotidiano possa dare un idea più chiara in merito alla vautazione dell'acquisto evidenziando i difetti che si possono riscontrare
Ritratto di jackcooks
21 giugno 2010 - 20:04
Ho acquistato la vettura nel giugno 2007. Tagliandi effettuati regolarmente ed idem per i richiami. I primi di giugno 2009 comincia a lasciarmi per strada "nel vero senso della parola" e vengo trainato presso la concessionaria. Si accende la spia rossa "dentata" . Macchina completamente bloccata. Si mette in moto ma il cambio non funziona più ( sia in automatico che in sequenziale). Primo intervento: reset della centralina. A metà giugno stesso difetto, traino e la vettura viene lasciata in concessionaria. In tale sede viene effettuato anche il tagliando annuale. Vado in ferie ed il 18 agosto stesso inconveniente. Chiamo l'assistenza e con il carro attrezzi mi trainano dalla provincia di Rieti fino a Terni dove c'era la concessionaria più vicina aperta. Dopo qualche giorno mi viene riconsegnata. Tutto in ordine tant'è che un mese prima della scadenza della garanzia estendo la stessa per altri due anni. Prendo appuntamento per il 7 giugno 2010 per il tagliando facendo presente che da qualche giorno ho di nuovo problemi alla centralina. La macchina purtroppo non parte e vengo trainato in concessionaria. Il pomeriggio stesso mi viene consegnata e mi avvertono che la centralina è stata resettata. Prendo la macchina..... faccio circa 300 metri su un strada statale molto trafficata e mi si riblocca di nuova. A malapena riesco a farla ripartire e la riporto in concessionaria: è ferma da quel giorno per mancanza del ricambio.
Ritratto di Renys84
25 giugno 2010 - 21:21
Purtroppo anche la migliore macchina può nascere male, come sarà capitato a te. Hai provato a chiederne la sostituzione, anche se adesso oramai è tardi?... A parte l'ultimo richiamo che ha minato la buona reputazione della casa giapponese, ti assicuro che chiunque abbia avuto e abbia ancora una Yaris, non è mai rimasto deluso per l'elevata affidabilità. La mia (I° serie) non la vendo manco morto, lo farò solo se mi servirà un'auto più potente e macinachilometri. C'ho cambiato in 3 anni che ce l'ho solo 2 lampadine, 1 per l'anabbagliante e 1 per la luce di posizione destra, 1 treno di gomme e c'ho fatto i regolari tagliandi. L'ho portata poco tempo fa dal mio meccanico di fiducia per un controllo alle sospensioni e mi ha detto testuali parole: "la macchina è perfetta, risponde bene e con queste sospensioni, nonostante si siano ammorbidite come è normale che succeda, potrai viaggiare ancora fino 200.000 km almeno". Il cambio è ancora morbido e preciso, tranne qualche impuntamento in terza e quinta nella guida sportiva, la frizione s'indurisce solo nel traffico intenso e la guida è rimasta rassicurante. Certo, è pur sempre un'utilitaria... Ma è talmente avanti in fatto di dotazione e sfruttamento degli spazi che non è affatto lontana dalle concorrenti di oggi, anzi. Il motore resta tra i migliori di piccola cilindrata, consuma poco, è brillante e si lascia tirare in autostrada che è un piacere, sempre rispetto al tipo di auto, ed è affidabilissimo, mai un problema. E lo stesso può dire mio padre della sua di cui sopra. Scusa se mi sono dilungato, ma quando si parla di Toyota mi parte la logorrea...
Ritratto di gatto75
23 agosto 2010 - 14:51
Premetto che amo il marchio Toyota. Che non mi ha mai deluso. In famiglia abbiamo una Yaris diesel ed una 1.4 benzina prima serie (restyling del '03). Chi sà dirmi se la nuova yaris d4d sulle prime versioni (fino al 2008 diciamo) montava il filtro antiparticolato? (dpf) Ho avuto pessime notizie sull'utilizzo prevalentemente cittadino di questo dispositivo. Sembra costringa a frequenti visite in officina (ogni 5000 km) per ripristinare il livello olio motore (che usa per bruciare il particolato all'interno del catalizzatore). La fiat 500 diesel mjt soffre molto di questo problema, fino a rimanere in panne per il blocco del motore e l'accensione di spie 'aliene'. Chi possiede una yaris diesel del 2008 può farmi sapere notizie? Tutto quanto saprete dirmi, compresi eventuali difetti riscontrati o richiami da verificare, mi sarà molto utile in quanto vorrei acquistarne una di seconda mano. Grazie a tutti
Ritratto di Renys84
30 settembre 2010 - 11:57
Io ti posso dire riguardo alla versione che ha mio padre della recensione di cui sopra che è esattamente quella che ti interessa (acquistata proprio a dicembre del 2008). L'auto è priva del filtro antiparticolato che è stato introdotto con l'aggiornamento dello scorso anno, dove sono stati cambiati alcuni dettagli del paraurti anteriori, dei fari posteriori ed è stato cambiato il cruscotto, il quale da digitale è diventato analogico a lancetta, ma sempre posizionato al centro. Anche il cambio è stato modificato, è passato da 5 a 6 rapporti. Sul dispositivo antinquinamento sinceramente non so dirti se la Yaris abbia avuto problemi anche se non mi risultano lamentele particolari sulle riviste specializzate... Però potresti sempre informarti presso le concessionarie, non credo che abbiamo problemi di onesta di informazione... Riguardo ai richiami o difetti riscontrati, ti dico invece che mio padre ha ricevuto tempestivamente una lettera che lo invitava a recarsi in officina quando c'è stato il richiamo per le auto prodotte dal 2006 fino al 2008 appunto, che potevano avere l'acceleratore difettoso, ovvero poteva rimanere accelerato anche in fase di rilascio (non so se ricordi tutta la storia... ), quindi dovresti solo controllare per una versione di quel periodo se il precedente proprietario ha aderito alla campagna di richiamo: basta vedere il libretto di manutenzione dove i meccanici dell'officina autorizzata (solitamente la stessa della concessionaria) sono tenuti a scrivere qualunque intervento fatto in garanzia. Per il resto non abbiamo riscontrato difetti rilevanti, l'unico mio appunto ad essere franchi è per le plastiche dell'abitacolo, rigide ed economiche, che si graffiano fin troppo facilmente e richiedono attenzione. E' l'unico difetto evidente e "fastidioso". Spero di esserti stato utile... Ciao!
listino
Le Toyota
  • Toyota Prius
    Toyota Prius
    da € 29.500 a € 41.650
  • Toyota Prius+
    Toyota Prius+
    da € 32.750 a € 36.050
  • Toyota C-HR
    Toyota C-HR
    da € 25.150 a € 34.500
  • Toyota Land Cruiser
    Toyota Land Cruiser
    da € 41.850 a € 69.450
  • Toyota Rav4
    Toyota Rav4
    da € 35.300 a € 38.300

LE TOYOTA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE TOYOTA

  • Per l’erede della Auris la Toyota rispolvera un nome storico: Corolla. La nuova media a cinque porte sarà nelle concessionarie da marzo 2019.

  • Per l’erede della Auris la Toyota rispolvera un nome storico: Corolla. La nuova versione station wagon si chiama Touring Sports e sarà nelle concessionarie da marzo 2019.

  • La Toyota Rav4 adotta una stile squadrato che ne enfatizza la grinta e cresce molto in termini qualità degli interni e dotazioni di sicurezza.