Volkswagen Golf Plus 1.9 TDI Sportline

Pubblicato il 3 marzo 2015

Listino prezzi Volkswagen Golf Plus non disponibile

Ritratto di giacomo92
alVolante di una
Fiat Panda 1.2 Lounge 5 posti
Volkswagen Golf Plus
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perché l'ho comprata o provata
La mia famiglia ha deciso di comprare quest'auto ormai quasi dieci anni fa, per sostituire una Opel Astra SW che aveva a sua volta dieci anni. Mentre ci informavamo sui prezzi di alcune possibili auto (Astra SW, Zafira, Classe B) mio padre ha voluto fare tappa in una concessionaria VW per cercare di convincere me e mia madre a comprare una Golf, essendone da sempre innamorato. Come prevedibile abbiamo entrambi giudicato tale macchina troppo piccola, ma vedendo accanto la Golf Plus abbiamo optato per quella, giusto compromesso tra sportività e funzionalità. Con permuta e sconto, abbiamo strappato la 1.9 tdi Sportline (all'epoca versione più accessoriata) a 21500 € invece di 25500 €.
Gli interni
Gli interni si presentato di un grigio piuttosto austero, abbinato al nero della plancia. La sensazione non è molto allegra, ma la qualità è di livello elevato. I sedili sono ben imbottiti, il cruscotto sempre leggibile, chiaro e completo. La consolle è razionale, tranne forse per i comandi del clima bizona, posti un po' troppo in basso. La vettura è equipaggiata con radio a 10 altoparlanti, 6 airbag, clima automatico bizona, Esp, sedili sportivi con regolazione lombare per quelli anteriori, bracciolo centrale anteriore con vano refrigerato, cassettino refrigerato...insomma per essere un'auto del 2005 la si può definire davvero una full optional. Dopo dieci anni e un utilizzo mediamente intenso, gli interni si presentano ancora in buono stato, senza elementi rovinati più che per la normale usura. Lo spazio a bordo è elevato in rapporto alla lunghezza della vettura (421 cm): quattro adulti viaggiano comodi e il quinto passeggero è disturbato solo dal tunnel centrale piuttosto ingombrante. La visibilità è buona, tranne per ciò che concerne il lunotto posteriore: i sensori di parcheggio si sono rivelati, col tempo, una mancanza piuttosto sentita. Il bagagliaio non è particolarmente ampio, parliamo di 395 litri, ma la vettura è fornita di serie del divano scorrevole in due parti separate, strategia che permette di raggiungere la notevole ampiezza di 505 litri; oltretutto il bagagliaio è dotato di un pratico sistema che permette di alzare o abbassare con una sola mano il fondo del baule, scegliendo se abbassarlo per guadagnare spazio o se alzarlo per creare un piccolo vano separato e porre il fondo del baule a filo con la soglia di carico (e con il piano di carico, nel caso si abbattano i sedili posteriori). Nel complesso è, per il tipo di auto, una vettura comoda e sicura, con qualche accorgimento estetico che non lascia delusi nemmeno i più sportivi.
Alla guida
Questa macchina è stata la prima vettura diesel che sia stata acquistata dalla mia famiglia e né io (che la uso da cinque anni in concomitanza con un'auto a benzina) né mio padre (che la usa da dieci) ne siamo rimasti scontenti. Il motore, fornito di 105 cv, è giustamente potente, sempre pronto e un po' pigro solo nelle riprese, specialmente a bassa velocità. Una pecca particolarmente rivelante di questo motore è il forte rumore, che disturba sia ai bassi sia agli alti regimi: è fastidioso ma sopportabile in autostrada, è molto fastidioso quando la vettura è ferma a motore acceso e finestrini aperti. Purtroppo questa negativa caratteristica è dovuta principalmente al fatto che il 1.9 TDI è un diesel con sistema pompa-iniettore di vecchia generazione, mentre per quanto riguarda il rumore in autostrada è impossibile negare che la vettura avrebbe meritato una sesta marcia per permettere al motore di lavorare a un più basso numero di giri. I consumi sono invece contenuti in qualunque situazione. La posizione di guida è comoda e rialzata; i sedili assicurano un sostegno adeguato in ogni situazione anche dopo viaggi lunghi. L'acceleratore è molto comodo, del tipo attaccato in basso anziché in alto. La frizione è di giusta consistenza e non affatica neanche dopo una fruizione prolungata. Una vettura di questo tipo, con caratteristiche da monovolume, avrebbe secondo me meritato una leva del cambio in posizione rialzata, sebbene quella prevista in posizione normale sia comunque comoda e permetta di sfruttare appieno la funzionalità del bracciolo centrale, che è anche allungabile. Ho già detto che alla guida un punto debole è dato dalla visibilità posteriore, a cui si può rimediare con dei sensori di parcheggio che, per una diffidenza oggi pienamente superata, mio padre non volle allora installare, nemmeno aftermarket. In strada la vettura è sempre sotto controllo, anche grazie ai numerosi accorgimenti elettronici, come l'esp, che intervengono laddove vi fosse necessità. Lo sterzo è preciso e ben calibrato, le sospensioni iniziano ora a risentire dell'età, ma permettono di godere ancora di una guida comoda. Il cambio ha innesti morbidi. In conclusione posso affermare che la guida di questo autoveicolo è piacevole e abbastanza brillante.
La comprerei o ricomprerei?
Penso che a breve potremmo decidere di sostituire questa auto, ma non credo che il tipo di vettura sia ancora rispondente alle nostre necessità familiari. Un diesel di più piccole dimensioni (per esempio una Polo) potrebbe essere sufficiente per i nostri bisogni, non facendo più lunghi viaggi. Ciò detto, se dovessi scegliere senza valutare le necessità familiari - e parlo anche a nome di mio padre - ricomprerei subito questa vettura. Ovviamente mi riferisco alla sua erede: la nuova Golf Sportsvan. Oltre a una linea ancora più riuscita rispetto alla macchina in mio possesso, la nuova Sportsvan è cresciuta in lunghezza, a tutto vantaggio del bagagliaio che è ora di ampiezza lodevole. Inoltre il vecchio 1.9 TDI è stato sostituito dal 1.6 common rail, di poco più potente, ma meno rumoroso e più risparmioso. La nota dolente è data dal prezzo, anch'esso cresciuto di circa 1000/2000 €. Purtroppo le Volkswagen stanno accrescendo sempre più la loro fama di vetture resistenti, affidabili, comode e medio lussuose e ciò permette alla casa produttrice di aumentare i prezzi. Mi piacerebbe provare qualche concorrente diretta di altro marchio per poter dire se la differenza di prezzo, a volte elevata, sia giustificata. Di sicuro il marchio Volkswagen è uno dei migliori in commercio, lo dico con un po' di dispiacere per la nostra "Fiat nazionale".
Volkswagen Golf Plus 1.6 TDI Highline
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
1
2
2
VOTO MEDIO
2,2
2.166665
6
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
11 marzo 2015 - 18:53
1
l'ho sempre trovata un po' goffa nella linea, inoltre nemmeno gli interni mi piacevano! Sicuramente la Golf Sportsvan che l'ha sostituita è più carina, anche se anche quest'ultima non è che sia il top esteticamente. La prova mi piace...
Ritratto di bluspazioprofondo
13 marzo 2015 - 23:44
Bellissima prova, auto onesta e dal motore robusto. Credo che VW negli ultimi anni stia invece approfittando un po' troppo della fama di "casa infallibile"che si è creata. Oltre agli stranoti problemi dei diesel alle testate e alle finiture non proprio esaltanti di Golf V e Passat, ci sono i problemi ai TSI ed al DSG7 a causa dei quali so per certo che molti clienti sono stati "abbandonati" dalla Casa madre: quest'ultima è poi tornata ai motori a cinghia negli ultimissimi tempi, come se avesse ammesso indirettamente di aver sbagliato tutto con la catena. Fiat purtroppo ha gamme infinitamente più scarne (almeno il momento), ma quel poco che fa, lo piuttosto bene ormai, uscendo dal periodo buio durato quasi 15 anni. In passato dal canto suo aveva problemi di finiture e di elettronica, ma è sempre stato difficilissimo rimanere a piedi per qualche problema meccanico non dovuto a semplice incuria.
listino
Le Volkswagen
  • Volkswagen Passat Alltrack
    Volkswagen Passat Alltrack
    da € 42.350 a € 46.550
  • Volkswagen Caddy
    Volkswagen Caddy
    da € 24.125 a € 37.375
  • Volkswagen Sharan
    Volkswagen Sharan
    da € 43.300 a € 48.150
  • Volkswagen Arteon
    Volkswagen Arteon
    da € 47.450 a € 53.950
  • Volkswagen Golf Variant
    Volkswagen Golf Variant
    da € 22.250 a € 31.950

LE VOLKSWAGEN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLKSWAGEN

  • Volkswagen: allo studio una piccola rivoluzione per fari e fanali. Diventeranno sempre più elemento attivo di sicurezza perché possono comunicare informazioni utili. Qui per saperne di più.

  • La Touareg se l'è cavata senza incertezze anche nell'impegnativo deserto marocchino, dove l'abbiamo messa alla prova in offroad. Qui per saperne di più.

  • Si è svolta a “casa” del marchio tedesco la seconda edizione del raduno GTI Coming Home, un grande ritrovo con oltre 4.000 auto. Qui per saperne di più.