Red Bull Ring

Tracciato della gara di , campionato 2018

Red Bull Ring

Il circuito in sintesi

Nome Red Bull Ring
Sede Spielberg, Austria
Tipologia Permanente
Edizioni disputate 29
Giri gara 71
Lunghezza circuito 4,318 Km
Numero curve 9
Lunghezza gara 306,452 Km
Giro record 1'07"411
Detentore record Lewis Hamilton, Mercedes, 2017

 

 

 

Il vecchio circuito di Zeltweg, divenuto in passato A1-Ring, ora si chiama Red Bull Ring: ha ospitato la Formula 1 nel 1964 su un tracciato ricavato dal locale aeroporto e in seguito, a partire dal 1970, sull'attuale impianto, che pure è stato significativamente modificato da allora. Fino al 1987 è stato uno dei circuiti più veloci del Mondiale; dopo dieci anni di oblio, si è ripresentato nel 1997 con molte curve ad ampio raggio rese più spigolose per ridurre la velocità di percorrenza. Acquistato dalla Red Bull nel 2004, è stato ulteriormente riveduto e corretto: i lavori sono terminati nel 2010, tornando in calendario del Mondiale nel 2014. Ancora molto veloce, è un banco di prova impegnativo per i motori (il gas è aperto per il 65% del tempo): in passato l'Austria ha tenuto a battesimo la “prima volta” di vari piloti, da Vittorio Brambilla che vinse nel 1975 sotto l'acqua e distrusse la propria March esultando subito dopo il traguardo, fino a Elio De Angelis (Lotus, 1982) o al futuro campione del mondo Alan Jones (1977, Shadow). Nel 2015, con pneumatici soft e supersoft, la Mercedes ha vinto con una superiorità più netta di quanto i distacchi in qualifica potessero far pensare: Rosberg ha sorpassato Hamilton, scattato dalla pole, al via, e si è involato verso il successo; terzo posto per Massa, al primo podio stagionale. Spettacolare ma incruento l'incidente tra Raikkonen e Alonso al primo giro: l'asturiano era partito dall'ultima fila, al pari di Button, per avere sostituito varie componenti della power unit; penalizzazioni in griglia anche per le Red Bull, che hanno adottato il sesto motore rispetto ai cinque consentiti dal regolamento.

 

NEWS FORMULA 1