NEWS

Il supertest di sei utilitarie: tante frecce al loro arco

18 gennaio 2018

Sempre più sicure, sfiziose, multimediali e versatili, le utilitarie restano in testa alle classifiche di vendita. Ecco il video del confronto a sei.

Il supertest di sei utilitarie: tante frecce al loro arco

NON SOLO PER RISPARMIO - Non è solo per  convenienza d’acquisto ed economia di gestione se più di un italiano su tre sceglie un’utilitaria. La gamma di ragioni è, infatti, amplissima: sono auto sfiziose e divertenti da guidare, tecnologicamente avanzate e spesso equipaggiate di serie con accessori hi-tech che in alcune vetture di alta gamma, a volte, sono ancora optional. Sempre più ospitali, inoltre, possono anche assolvere al ruolo di unica auto di famiglia.

CINQUE PUNTANO SUL 3, UNA SUL 4 - Quello delle utilitarie a cinque porte è un settore estremamente combattuto, che si arricchisce di novità a getto continuo. In questo supertest abbiamo messo a confronto la nuovissima Volkswagen Polo e altri due modelli recenti (la Ford Fiesta e la Citroën C3, originale nel suo look ispirato a quello delle suv) con tre rivali decisamente ben collaudate: la Mazda 2, la Peugeot 208 e la Renault Clio. Quasi tutte hanno un motore a tre cilindri; una sola (la Mazda) a quattro. In comune la lunghezza, attorno ai quattro metri, e il cambio manuale a cinque marce; le cilindrate spaziano da 0,9 a 1,5 litri, mentre le potenze vanno da 82 a 95 CV. Le tre francesi sono in versione bi-fuel (a benzina e a Gpl), per cui ne abbiamo rilevato le prestazioni pure a gas.

SE LA CAVANO ANCHE IN PISTA - Citroën a parte, le sei utilitarie di questo test non erano equipaggiate con pneumatici di sezione abbondante, il che non ne ha certo favorito le prestazioni dinamiche. Tuttavia, nelle prove in pista, la Fiesta e la Polo hanno spuntato tempi di tutto rispetto. La prima ha svettato fra i birilli grazie all’avantreno solido, che ha compensato la tendenza del retrotreno ad alleggerirsi, risultando efficace nonostante il motore non proprio esuberante; nel Mistino di Balocco è stata, invece, la seconda a primeggiare, grazie al suo grande equilibrio dinamico e alle prestazioni velocistiche superiori a quelle delle rivali. 

DUE FRANCESI IN CODA - La generosa gommatura e lo sterzo piacevolmente diretto hanno permesso alla C3 di ottenere un ottimo tempo sia nello slalom sia nel Mistino (nonostante le prestazioni “tranquille”), mentre la Mazda ha goduto del motore brillante e della guida divertente e sincera al limite. Le prestazioni non irresistibili e i pneumatici stretti hanno, invece, penalizzato le prestazioni della 208 e della Clio. Da segnalare l’efficacia raggiunta, per le utilitarie più recenti, dai sistemi Esp, che lasciano sempre maggiore libertà nella guida sportiva.

TIRIAMO LE SOMME - La sfilza di “trofei” che accende il tabellone della Polo certifica prestazioni superiori a quelle delle rivali sia in velocità massima (sfiora i 190 km/h effettivi) sia in accelerazione e in ripresa. L’unica che può avvicinarla è la leggerissima Mazda 2: che, però, col suo 1.5 fiacco ai bassi regimi, risulta la peggiore nel riprendere in basso. La Fiesta si colloca nel giusto mezzo fra le più brillanti e le più “tranquille” (le tre francesi a doppia alimentazione, per le quali abbiamo rilevato differenze modeste fra le prestazioni a gas e a benzina).

MAZDA E FORD OK IN CITTÀ - L’ottimo rendimento del motore della Polo viene confermato anche da consumi sostanzialmente più bassi di quelli delle rivali. Grazie anche alle gomme più grandi, la C3 brilla in frenata, mentre la Mazda 2 accusa spazi di arresto molto più lunghi. La giapponese (assieme alla Fiesta) si rivela la più gradevole in città per il ridotto sforzo richiesto da frizione e volante e per il ridotto diametro di volta. La più silenziosa e la più rumorosa? Rispettivamente, Polo e Mazda 2.

VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di Thresher3253
18 gennaio 2018 - 19:57
Tutte auto piuttosto valide nel loro relativo segmento. A livello puramente personale sceglierei la Fiesta (perlopiù per il suo fatto di essere un modello riccamente equipaggiato appena entrato in commercio) e la Mazda 2 forte dei suoi accorgimenti avanzati a livello di motore Skyactive.
Ritratto di Fr4ncesco
18 gennaio 2018 - 20:15
La Fiesta è il miglior compromesso. Oltre ad eccellere sul piano dinamico e sui comandi di guida è anche comoda, a livello di assetto, abitabiltà, comfort acustico ed ergonomia; la qualità costruttiva è sopra la media e se fosse stata provata con il 1.0 turbo sarebbe stata anche brillante. E' una/due spanne sopra le altre.
Ritratto di dottorstrange
18 gennaio 2018 - 21:49
A me a livello estetico la nuova Fiesta non dice nulla. Meglio la Citroen o la Mazda. Poi certo è appena uscita ci mancherebbe che si facesse mettere i piedi in testa da auto di anche 6 anni fa.... vorrei vedere con che differenza di prezzo te la danno, poi. Insomma mi pare che ci stiamo dimenticando di un po troppe variabili qua.
Ritratto di Fr4ncesco
18 gennaio 2018 - 22:04
Più nuovo non vuol dire automaticamente meglio. La Fiesta faceva meglio della concorrenza su molti di quegli aspetti già nella precedente. Sono qualità acquisite negli anni. Le francesi solitamente non spiccano per le doti dinamiche e hanno un'ergonomia tutta loro (lasciando perdere l' i-cockpit, ma tipo i sedili cedevoli alla francese), quindi su questo aspetto è in una botte di ferro. La Citroen è nuova come la Fiesta, idem la Polo, le Mazda piccole hanno un'impostazione molto sportiva ma un po' a discapito dell'assetto, rigido, e meno spazio interno. I gusti poi sono soggettivi, rientrano nei miei Fiesta, 2 e Clio.
Ritratto di dottorstrange
19 gennaio 2018 - 11:16
Insomma soggettivamente preferisci la Fiesta. Ci sta..... Però non vedo perché volerla far passare per oggettivamente migliore, allora, quando come ho già scritto in termini di design è ritenuta anonima da molti utenti (e non solo da me), ed essendo appena uscita costerà più delle altre (Polo a parte). Io credo che la Fiesta sia una buona auto, intendiamoci, ma non la vedo una spanna sopra le altre come dici tu. Dipende da cosa cerchi (auto sfiziosa, auto che non dà nell'occhio), da quanto sei disposto a spendere, dai consumi (auto a GPL, auto a benzina), ecc
Ritratto di Fr4ncesco
19 gennaio 2018 - 13:48
Il design è estremamente soggettivo, sono gusti c'è poco da fare. Anzi, se non l'hanno stravolto vuol dire che è gradito. Se vogliamo oggettivarlo invece possiamo dire che non ha inutili stravaganze, è pulito ma al contempo elegante e dinamico e sembra in movimenti anche da ferma con il muso spiovente che richiama le supercar, dunque tutt'altro che anonima come può esserlo una Polo o una Rio. È sopra una spanna nella sua globalità, se poi uno preferisce lo spazio nel baule (a discapito degli occupanti) o un assetto molleggiato (a discapito della reattività) ci sta, magari è interessato solo a quelle determinate cose, oppure non gli piace esteticamente, trova le offerte ecc.
Ritratto di AMG
19 gennaio 2018 - 14:47
Il tuo parere in merito alla nuova Fiesta è corretto. Alla Ford hanno tirato fuori davvero un modello molto valido. Riconosco tutte le qualità citate anche se, personalmente, non riesco a farmi piacere il modello per via della linea esterna (che trovo peggiorata rispetto alla precedente generazione) da global car poco accattivante, come linee morbide-eleganti-anonime che rimandano particolarmente ad un modello pensato per la clientela femminile come Ypsilon. Nulla a che vedere con il design precedente. Apprezzo molto almeno, in questo senso, il significativo sforzo effettuato nel creare versioni caratterizzanti creando una possibilità di configurazione lodevole. Gli interni pure sono migliorati in tutto, e si vede all'istante! Ma come design non mi dicono granché. L'hanno fatta diventare più piatta rispetto alla precedente per quanto concerne l'estetica. Mentre per a sostanza.. C'è tutta!
Ritratto di Fr4ncesco
19 gennaio 2018 - 20:09
La vincitrice del test è senza dubbio la Fiesta, chi sostiene la Polo avrà saltato le descrizioni prova per prova, dove si evinceva una carenza della Polo su parecchi aspetti (ancora peggio considerando che la precedente era fatta meglio), passando direttamente ai valori numerici dove la Polo era avvantaggiata dalla sovralimentazione. Volkswagen avrebbe fatto più bella figura con l'Ibiza che imho più si avvicina alla Fiesta.
Ritratto di dottorstrange
19 gennaio 2018 - 23:05
Ma ti paga la Ford per fargli pubblicità? Mi sembri un po troppo infervorato per sta Fiesta.... eppoi ripeto ancora: senza la variabile prezzo non c'è un perdente o un vincitore. Se per dire hai il miglior handling e costi il 40 per cento in più della media non hai vinto, hai straperso.
Ritratto di Fr4ncesco
19 gennaio 2018 - 23:50
La Fiesta in esame costa 17.000 Euro, la 208 18.250, la C3 17.150, la 3 18.000, la Polo 17.100, solo la Clio costa 200 Euro in meno. Magari mi pagassero, compenso solo la disinformazione che si legge, poi potrei ricambiare la domanda in senso contrario.
Pagine