Alfa Romeo Giulietta 1750 TBi Quadrifoglio Verde

Pubblicato il 12 giugno 2014
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perchè l'ho comprata o provata
Me l'ha prestata un amico per un breve viaggio.
Gli interni
Perfetto equilibrio tra sportività e praticità, belli senza essere pacchiani
Alla guida
Incredibile, per le dimensioni del motore ha una potenza, una accelerazione e una velocità incredibili, da far invidia a molte altre della stessa categoria, una tenuta di strada che non pensavo e un suono che fa venire i brividi, praticamente urlava.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente si, nata per essere sportiva, non adattata da una berlina nata per altro.
Alfa Romeo Giulietta 1750 TBi Quadrifoglio Verde
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
0
2
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
6


Aggiungi un commento
Ritratto di domi2204
23 giugno 2014 - 21:44
bella auto, ma la prova dov'è?
Ritratto di cris25
24 giugno 2014 - 13:04
1
hai pubblicato in tutto 10 righe tra questa e quella della Golf, ma ci vuoi prendere in giro?
Ritratto di PariTheBest93
24 giugno 2014 - 21:19
3
C'è tanto da dire su questa macchina, dobbiamo aspettare la prova di Rikolas
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 40.500 a € 90.500
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 22.100 a € 30.950
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 48.000 a € 100.500

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L’Alfa Romeo Giulia GTAm (come la “sorella” GTA) ha 540 CV ed è pensata per l’uso in circuito ma non delude su strada. Prestazioni e facilità di guida impressionano; ma qualche regolazione elettronica andrebbe affinata. Qui per saperne di più.

  • Raikkonen e Giovinazzi hanno preso parte allo sviluppo delle berline, lavorando su aerodinamica e assetto. Qui per saperne di più.

  • Per i suoi 110 anni l’Alfa Romeo ha presentato al museo sportivo di Arese la versione più pepata della sua berlina e ha mostrato le sale dell’esposizione non accessibili al pubblico.