Alfa Romeo MiTo 1.4 78 CV Progression

Pubblicato il 20 maggio 2014
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
3
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.5
Perché l'ho comprata o provata
mi è stata regalata (su mia scelta )al momento cui ho preso la patente. E' una macchina che ha una linea molto ricercata, sportiva e giustamente elegante. All'epoca (modello in commercio dal 2008) presentava delle soluzioni stilistiche degne di nota come il paraurti anteriore con profilatura aerodinamica, finestrini senza cornice, passaruota bombati, fari posteriori a led.
Gli interni
Sono originali, il design ha un'impronta decisamente sportiva con console centrale che spicca in avanti. Gli interni scelti sono bi-colore, rosso acceso e nero. La plancia presenta la porzione centrale (colorata di rosso) in finta pelle di buona qualità e morbida al tatto. Stesso rivestimento è riservato alla parte centrale delle porte. tutta'altro che soddisfacenti sono le plastiche nere che rivestono la parte bassa della plancia e delle portiere, troppo sottili e dure al tatto. Presenta in oltre una trama di scarso apprezzamento estetico, difficile da pulire. Le plastiche, utilizzate per il rivestimento della console centrale e delle razze del voltante sono dure ma di buona qualità ed esteticamente appaganti (complice il colore grigio fumo). Gli assemblaggi sono di modesta qualità, segnalo una notevole imprecisione circa l'allineamento della porticina del cassetto con la plancia e il distacco parziale di alcuni elementi interni alla portiera sinistra che provocano dei rumori fastidiosi durante la marcia soprattutto in presenza di buche. I sedili sono eccezionali, sono gli elementi interni che più mi hanno soddisfatto. Sono avvolgenti, molto sportivi, rivestiti con un tessuto nero e rosso con cuciture in contrasto rosse di buona qualità.Peccato non si possa regolare in altezza il sedile del passeggero, mentre quello del guidatore ha anche la regolazione lombare. Comode anche le due poltroncine posteriori. Criticabile il diametro del volante, sembra un timone! l'avrei preferito più piccolo. Il baule ha dimensioni modeste ma non deludenti, la soglia di carico è un po' alta.
Alla guida
macchina dal comportamento sincero e neutro anche quando il DNA è impostato su dynamic in quanto i sistemi di controllo si attivano prontamente anche nella modalità più sportiva in quanto non si posso disattivare completamente, cosa che penalizza le prestazioni della vettura quando si richiede il massimo, ma "ti salva" nella guida di tutti i giorni quando si decide di esagerare un po'. La tenuta di strada è ottima, il rollio in curva non è eccessivo, anzi. Il confort non risente troppo della taratura non proprio morbida delle sospensioni, ad andature elevate, la macchina è ben insonorizzata, a 130 km/h il motore grazie alla sesta marcia mantiene un regime di rotazione di 3250 giri/min e non si fa sentire troppo, come anche il rumore del rotolamento delle gomme (195/55 R16). Assenti fastidiosi fruscii aerodinamici complice anche la carrozzeria dal profilo "morbido". La frenata è ottima e in condizioni di stress come in montagna durante una discesa con frenate ripetute non perdono di decisione. Il motore ha una buona coppia fin dai bassi regimi (2000 giri/min) e grazie alle marce corte risponde con prontezza ad affondi di pedale senza dover scalare marcia. il motore è capace di grandi allunghi (il limitatore entra a quasi 7000 giri/min) tuttavia la centralina affoga la potenza son un drastico calo di potenza quando si raggiungono i 4750 giri/min in quanto in questa versione il motore si presenta depotenziato erogando solo 78 cv (per neopatentati). il volante è preciso, morbido alle basse velocità e giustamente rigido alle alte andature tuttavia manca un po' di precisione alle alte velocità. i consumi sono veramente lodevoli se si guida con il piede molto leggero. In extra urbano, in pianura con una velocità di crociera di 80km/h con il motore che "sonnecchia" a 2000 giri/min si riescono a superare i 18 km/l (computer di bordo). Il sound del motore e dello scarico sono veramente appaganti, molto entusiasmati, non sembra di avere soltanto 78 cv. I fari anteriori sono alogeni, purtroppo hanno una scarsa profondità. Molto belli quelli posteriori a led.
La comprerei o ricomprerei?
Con lo stesso budget, opterei per una citroen DS3 anch'essa molto bella e meglio realizzata negli interni. Tuttavia questa Alfa Romeo ha una verve unica, come unico è anche il design sia esterno che interno che la rendono inimitabile. E' un'Alfa e pertanto è un'alternanza di gioie e dolori, tra grandi ricercatezze (DNA) e cadute di stile (plastiche rigide). Comunque sia, quando sono seduto al posto di guida sembra di essere su un auto di grande vocazione sportiva senza peccate nella ricercatezza estetica, lo confesso questa macchina mi piace! quasi dimenticavo, massimo dei voti per quanto riguarda la sicurezza attiva e passiva, al top della categoria, 5 stelle euroncap e 7 airbag di serie!
Alfa Romeo MiTo 1.4 78 CV Progression
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
1
3
3
0
VOTO MEDIO
3,2
3.22222
9
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
25 maggio 2014 - 11:00
1
fin dalla sua nascita, non mi ha mai particolarmente entusiasmato la sua linea! Per quanto riguarda la prova devo dire che è fatta davvero bene, hai espresso i pregi e i difetti dell'auto, bravo!
Ritratto di MatteFonta92
25 maggio 2014 - 11:57
3
Anch'io quando presi la patente ero molto attratto dalla MiTo, evidentemente è un'auto che piace molto ai giovani! Poi però mi sono scoraggiato vedendo il prezzo alto, e così ho lasciato perdere. Però è un'auto che mi è sempre piaciuta, soprattutto nel mitico colore Rosso Alfa! Comunque buona prova, complimenti ;-)
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.450 a € 30.950
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 96.550
  • Alfa Romeo 4C Spider
    Alfa Romeo 4C Spider
    da € 75.550 a € 81.600

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.

  • Serie speciale di 108 esemplari per ogni modello destinate ai collezionisti e in omaggio alle eccellenti prestazioni e relativi record fatti segnare dalle Quadrifoglio sulla pista del Nürburgring. Qui per saperne di più.