Alfa Romeo MiTo 1.6 JTDm Distinctive

Pubblicato il 21 agosto 2013
Qualità prezzo
4
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Attualmente ho quest'auto poiché ho trovato un occasione rara da un concessionario amico di mio padre e abbiamo deciso di prenderla in sostituzione della mia golf 4 regalata ad un amico di mio padre con 300000 km. Inizialmente quando uscì non mi fece scattare la scintilla. Trovavo la proporzione frontale sbagliata. Ossia alta e stretta invece del contrario. Vedendone per strada poi cambiai idea. Di listino 22900 ma presa di un anno con 9000 km a solo 15000 perfetta. Rosso Alfa. Versione distinctive con diffusore posteriore in tinta e cerchi di 16 pollici.
Gli interni
Gli interni sono in sintonia con lo spirito dell auto. Sportivi ma ergonomici. Entrando fa piacere la portiera priva di cornice finestrino che da l'aria da coupe. Una volta a bordo non si fatica a trovare la posizione ideale. Discrete regolazioni sui due assi del piantone e anche a volante giù non sbatte sulle gambe. Positivo. Il sedile regolabile in altezza fa il resto. La qualità non delude anche se avrei preferito le plastiche di contorno ( tutta la plancia è rivestita ) un po' meno rigide. Ia plancia è in finitura carbonio decisamente piacevole al tatto poiché morbida le dona anche in aspetto molto accattivante. Cambio a 6 marce accattivante nell'aspetto, un po' meno nell'esecuzione. Le tanto criticate bocchette tonde del clima ci stanno bene e offrono anche una discreta direzionalita. A proposito di clima. Va molto velocemente in temperatura e non fa troppo rumore ( manuale sulla mia ) piccolo portaoggetti davanti al cambio e piccolo vano rivestito in gomma alla sinistra del volante( comodo per chiavi o telecomando ). qualche pecca non manca. Sedile guida che ogni tanto scricchiola e cassa posteriore che ogni tanto vibra. Il lunotto piccolo rende un po' difficoltose le manovre poi sempre con ansia poiché priva di protezioni o sensori. Il cruscotto è davvero un bel vedere. Sportivo, di facile lettura e completo ( non manca termometro acqua ). Piccola chicca. Quando sali nel display arriva la mito e quando scendi se ne va.
Alla guida
Qui il pezzo forte. Andando piano il confort è discreto ( il motore si fa sentire un po' troppo specialmente a freddo ) e col piede di velluto e in modalità normal si fanno i 20 a litro ( ottimo ). Sulle buche la risposta è un po' secca ma accettabile. Non manca la modalità all weather per fondi viscidi o neve che tara esp gas e sterzo. Il piatto forte è sicuro il manettino DNA. Prevede 3 modalità molto disintre tra loro. In dynamic cambia competamente il carattere. Gas rapido, sterzo consistente e esp molto sciolto. La tenuta non da pensieri ed è veramente tosto metterla in crisi data la bontà dell'assetto. Non sento la derivazione punto sono sincero. Il motore con 120 cavalli è sufficiente anche se ne vorrei un po' di più ma permette comunque di divertirsi e di togliersi qualche soddisfazione. Il cambio viceversa non mi fa impazzire. Corsa non cortissima e un po' troppo contrastata nell'uso sportivo
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei se cercassi un auto di queste dimensioni o tipo. Ma cambierò tipologia quindi nada.
Alfa Romeo MiTo 1.6 JTDm Distinctive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
4
1
2
2
VOTO MEDIO
3,5
3.46154
13
Aggiungi un commento
Ritratto di Erdadda
25 agosto 2013 - 09:20
1
Questa è la prima prova quindi scusatemi se magari ho tralasciato qualcosa!! Commentate e fatemi notare le lacune!!
Ritratto di Erdadda
25 agosto 2013 - 09:20
1
A breve pubblicherò anche la prova di una Lancer evo9 di un amico!
Ritratto di lollo76
27 agosto 2013 - 21:04
1
cosi bastonerai i vari possessori di audi e golf
Ritratto di fabri99
25 agosto 2013 - 10:25
4
Devo dire che come prima prova è davvero buona, completa e dettagliata, mai noiosa... L'auto, lo ammetto, non mi piace molto... Anche solo il fatto che abbiano preso le linee della stupenda 8C e le abbiano spalmate su una Punto, non è che mi esalti sinceramente. Avrei preferito, esteticamente, un design più cattivo, stile Brera e 145, non così rotondeggianti e moscie... In ogni caso, non è niente male, anche internamente è piuttosto buona, con gli stessi problemi, circa, delle rivali e qualche piacevole dettaglio sportivo. Alla guida si dimostra davvero buona, peccato forse per il cambio, ma non è niente di grave. Il prezzo non è altissimo, anche in rapporto alla dotazione e gli sconti Fiat non mancano, è una buona auto in generale, ma avrei preferito che Alfa si impegnasse nelle categorie più alte e che con quest'auto creasse una vera mini-Alfa, con carattere e design ancora più cattivo, stile 145 come ho detto prima... Io la penso così, quest'auto proprio non convince... Peccato, perchè aveva buone potenzialità... Aspettando la prova dell'interessante Evo9(la mia Lancer preferita), ti saluto!
Ritratto di Erdadda
25 agosto 2013 - 11:37
1
Grazie dei complimenti!! Ho cercato di trasmettere quello che provo al volante. Certo ho tralasciato qualche cosa ma le prossime andranno meglio! Ogni prova aggiungerà un pezzo. Per la evo ( ora con 617 cavalli ) è un vero mostro. Pubblicherò tutte le modifiche meccaniche e interne. Fuori è di serie tranne la riverniciatura bianco perla con riflessi blu e viola.
Ritratto di fabri99
25 agosto 2013 - 11:57
4
Sono tutti meritati... Per la Evo ero piuttosto esaltato, ma non pensavo fosse modificata... 617 cavalli li ha circa una McLaren MP4, sono davvero tantissimi... Bello anche il colore, bianco perla le dona... Non vedo l'ora... Ciao!
Ritratto di DarkOne
27 agosto 2013 - 09:42
In realtà io l'ho provata, proprio la versione 1.6 120 cv e il cambio non mi è parso affatto male. Sono rimasto un pò sconcertato quando ha detto "ne voglio di più"...il motore spinge veramente in modo incredibile, quando vuoi di più puoi impostare il Dynamic e vai a missile. La linea è bellissima, ma è una sportiva...ritengo sia un'auto da "sfizio" o per giovani. Il bagagliaio è insulso, i posti dietro sono molto scomodi per via del tetto troppo sporgente (io toccavo quasi con la testa) e in tre non ci si riesce quasi a stare. Da considerare pure che l'omologazione per il terzo posto va richiesta a parte con sovrapprezzo....mah.
Ritratto di Erdadda
27 agosto 2013 - 09:46
1
Ciao! La mia frase è nata dal fatto che prima di questa avevo 180cv. Quindi per questo sento bisogno di più potenza. Non che devo gareggiare, ma un sorpasso o altro avvengono in modo più agevole.
Ritratto di Flavio Pancione
25 agosto 2013 - 11:37
7
e l'occasione. La derivazione dalla Punto è una bella base per migliorarne le qualità dinamiche. Insomma ne è uscita una utilitaria originale senza dubbio..motori più che ok come tutti i fiat. Pecca? Magari fosse stata una vera Alfa!! Hai per caso intenzione di cambiarla??
Ritratto di Erdadda
25 agosto 2013 - 12:17
1
Spero per fine settembre.Devo andare a vedere serie 1 o classe A. Per la Mito beh serviva una macchina e questa era una vera occasione. Ti farò sapere cosa scelgo. Saluti e buona domenica
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 96.550
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.450 a € 30.950
  • Alfa Romeo 4C Spider
    Alfa Romeo 4C Spider
    da € 75.550 a € 81.600

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.

  • Serie speciale di 108 esemplari per ogni modello destinate ai collezionisti e in omaggio alle eccellenti prestazioni e relativi record fatti segnare dalle Quadrifoglio sulla pista del Nürburgring. Qui per saperne di più.