Alfa Romeo 147 1.6 TS Progression 5 porte

Pubblicato il 7 settembre 2009

Listino prezzi Alfa Romeo 147 non disponibile

Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perchè l'ho comprata o provata
Quando l'ho vista per la prima volta la 147 restyling mi sono innamorato di quel frontale e quando ho potuto me la sono portata in garage tra tutte le berline compatte e quella che rende di più come immagine rispetto alle classiche tedesche e come rapporto prezzi e qualità trovo che siano molto competitivi l' ho presa a benzina tanto non faccio molti km l'anno e poi a benzina il sound e sicuramente migliore soprattutto grazie al twin spark che gira alto.
Gli interni
Non conoscevo bene gli interni quando sono andato a comprarla ho pensato solo all'estetica esterna e sono rimasto colpito dalle plastiche di qualità molto migliori rispetto alla fiat bravo della mia fidanzata e nonostante il progetto datato il cruscotto e sportivo e molto più "emozionante" di tante altre rivali più "fresche" i sedili ben avvolgenti in alfatex nero resistenti, morbidi e facili da pulire che danno un tocco di qualità aggiunta un climatizzatore bizona potente e tasti nei posti giusti tranne quello del'asr un po' nascosto.
Alla guida
E' la miglior macchina che abbia mai guidato grande tenuta di strada uno sterzo idraulico veramente preciso meglio di tanti elettrici che circolano adesso il cambio con innesti corti con qualche impuntamento in cambiate veloci ma nel complesso buono un pò pigra sotto i 2500 giri ma con un buon allungo fino ai limitatore cioè 6500 giri il 105 cv e sempre molto generoso ma va tirato per bene come un vero twin spark anche se i consumi non sono certo bassi. Ho preferito questa versione per risparmiare un po nel bollo e perche il t.s. 120 cv ha il variatore di fase che può dare grane nel tempo e in più come prestazioni le differenze sono minime provate da me
La comprerei o ricomprerei?
Si la ricomprerei penso che la rimpiangerò in futuro da vero alfista.
Alfa Romeo 147 1.6 TS Progression 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
1
0
0
VOTO MEDIO
4,3
4.333335
3


Aggiungi un commento
Ritratto di Jochen 85
22 settembre 2009 - 20:12
Bella, complimenti. Mi piace la tua recensione in quanto, oltre a condividere le tue idee, essa trasmette totalmente il lato emotivo della "147" in ogni sua forma
Ritratto di TWIN SPARK SOUND
26 settembre 2009 - 03:21
Ciao mio caro collega alfista. Anche Io come te posseggo una STRAORDINARIA Alfa Romeo 147 restyling 1.6 16 t.s. progression 105 cv...e che cavalli.Mi trovo in disaccordo su due punti della tua scheda.Il primo riguarda la frenata.Non so la tua 147 come frena,ma la mia sembra avere la super attack sui pneumatici...per me e da 5 stelle!Il motore e' vero che sotto i 2.500 giri e un po addormentato...ma caro mio quando incomincia a salire dai 3.000 ai 7.000 circa...ragazzi miei il rombo e uno SPETTACCOLO...sound alfa al 100%.L'unico difetto che ho riscontrato sulla mia e che ha volte la 5^marcia, nei miei momenti alfa...s'impunta.Consigno vivamente di utilizzare la benzia shell V-power, si sposa bene con il twin spark Alfa e posso assicurare che il motore gira meglio, suona da dio e consuma un pò di meno.
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 22.100 a € 30.950
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 48.000 a € 100.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 40.500 a € 90.500

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L’Alfa Romeo Giulia GTAm (come la “sorella” GTA) ha 540 CV ed è pensata per l’uso in circuito ma non delude su strada. Prestazioni e facilità di guida impressionano; ma qualche regolazione elettronica andrebbe affinata. Qui per saperne di più.

  • Raikkonen e Giovinazzi hanno preso parte allo sviluppo delle berline, lavorando su aerodinamica e assetto. Qui per saperne di più.

  • Per i suoi 110 anni l’Alfa Romeo ha presentato al museo sportivo di Arese la versione più pepata della sua berlina e ha mostrato le sale dell’esposizione non accessibili al pubblico.