Alfetta 2000

Pubblicato il 25 luglio 2011

Listino prezzi Alfa Romeo Alfetta non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
L'ho comprata nel 2005 perché avendo avuto anni prima una 75 desideravo riavere un'Alfa col "bialbero" e, avendo cambiato lavoro, non avevo più l'esigenza di fare molti km l'anno in quanto spesso uso i mezzi pubblici. La mia é una 2000 carburatori ultima serie identica a quella della foto, cambia solo il colore (la mia é luci di bosco).
Gli interni
I sedili sono molto belli e comodi, rivestiti in panno beige e un rivestimento identico é presente sui pannelli porta mentre le plastiche sono rigide e non morbide come quelle di oggi ma in compenso la tonalità scura preserva da fastidiosi riflessi. Il cruscotto non ha una forma propriamente bella ma la strumentazione e completissima (contagiri, contakm, temp. acqua, livello benzina e pressione olio) e di facile lettura con in più uno dei primi ceck-control presenti all'epoca (indica se ci sono porte chiuse male, anomalie a freni, raffreddamento, motore, batteria). So che spesso già all'epoca queste macchine erano delicate nell'impianto elettrico ma la mia in 6 anni ha avuto solo un problema al blocchetto di accensione e tutto il resto ha sempre funzionato alla grande. Inoltre sono presenti 4 vetri elettrici e lo specchietto retrovisore esterno elettrico! Lo spazio é abbondante e sufficiente, a detta di tutti é un auto molto comoda e il bagagliaio é molto grande.
Alla guida
Il pezzo forte di questa macchina é la meccanica, in particolare il motore: é il classico 2000 bialbero Alfa a doppi carburatori (2 doppio corpo) che sviluppa 130 Cv. Molto potente é altresì assai elastico e anche se il meglio lo dà dai 3000/3500 giri in su (il picco di coppia é a 4000) già a 2000 giri riprende senza strattoni e in maniera fluida. Il cambio su questa ultima versione é con rapporti un poco più lunghi rispetto a quelle prodotte prima ma la ripresa é comunque più che sufficiente, in compenso consuma veramente poco visto il tipo di macchina: di media faccio sempre tra i 9 ed i 10 Km con un litro e mi é capitato di fare viaggi in autostrada a velocità di 120/130 e di fare realmente 11,5/12 km con un litro. Ancora oggi che l'auto ha 155.500 km il motore, revisionato 10000km fà, spinge benissimo e spesso ho fatto mangiare la polvere a moderne auto a gasolio (Audi, BMW, VW, Mercedes, etc) e guidarla non é semplice e intuitivo come le macchine di oggi ma é anche molto più appagante. Gli unici difetti sono la frizione molto dura da azionare (ma ci si fa l'abitudine, stanca un poco solo in città) e gli innesti del cambio non sono molto semplici: lo dico perché negli anni l'ho fatta provare a guidare ad amici disabituati a macchine simili e grattavano le marce e non riuscivano bene ad innestare i rapporti, io avendo avto in passato la 75 non ho mai avuto problemi. La tenuta di strada é ottima e l'auto ben bilanciata, l'unica cosa bisogna fare un poco d'attenzione in inverno e quando piove perché non ha nessun controllo elettronico ed é facile fare "pattinare" le ruote posteriori, ma é molto ben frenata (4 dischi) e anche senza l'ABS non mi si sono mai bloccate le ruote in 6 anni tranne l'anno scorso che ha nevicato (ma andavo piano). E' comodissima per i lunghi viaggi, il motore non si sente più di tanto e la riserva di potenza per i sorpassi é sempre notevole.
La comprerei o ricomprerei?
Certamente la ricomprerei, l'ho tanto voluta e me la tengo stretta, non patisce assolutamente il traffico odierno in quanto é ancora adesso più potente e scattante di tante auto prodotte oggi e sentire il rombo del motore in accelerazione é ormai un qualcosa a cui difficilmente saprei rinunciare. Certo non é facile da guidare come le macchine odierne, ma é talmente appagante che i difetti (pochi) spariscono di fronte ai suoi pregi (tanti).
Alfa Romeo Alfetta 2000
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
1
Aggiungi un commento
Ritratto di Pablo
12 agosto 2011 - 20:40
e tanti auguri. certo per me le serie a 4 fari erano piu belle e aggressive e assieme alla giulietta erano l'orgoglio degli anni 70.
Ritratto di Den81
18 settembre 2011 - 18:32
Chapeau per tutte le attenzioni che dedichi a questa Gran Signora di Arese!;))
Ritratto di Montreal
10 ottobre 2011 - 14:11
Che auto stupenda, una vera principessa!!!!
Ritratto di ARAN-GP
21 novembre 2011 - 01:07
bella auto e bella prova, davvero emozionante
Ritratto di bmwe34
30 aprile 2012 - 23:08
6
forse tu quando dici che hai fatto mangiare la polvere ad una bmw 316i o ad una 118d o forse perchè tu sei un pilota o chi guidava era un 100enne, ma opterei per la 2 opzione visto che l'alta in allungo non e mai andata bene!!! cmq ti faccio i complimenti perchè usi un auto d'epoca come me diciamo con la mia 535i e34
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 95.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 23.250 a € 38.500
  • Alfa Romeo 4C
    Alfa Romeo 4C
    da € 65.550 a € 74.600
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L’Alfa Romeo 4C è una sportiva “radicale”, compatta (è lunga 399 cm e alta soltanto 118) e leggera (920 kg: meno di un’utilitaria).

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.