Pubblicato il 9 novembre 2011
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.5833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Il primo incontro con Giulietta è avvenuto in occasione del primo "porte aperte" presso le concessionarie, sfruttando così la possibilità di vederla dal vivo senza aspettare di vederla in strada con le prime consegne. In realtà a tutto avrei pensato tranne che un giorno sarebbe stata mia. Infatti l'acquisto è avvenuto poco più di un anno dopo, luglio 2011, acquisto dovuto alla necessità di sostituire la vecchia auto coinvolta in una alluvione. Comunque, al di là della necessità, l'ho scelta perchè è una vera alfa romeo, e perchè sapevo che un giorno sarei approdato a questo glorioso marchio. E' stata una scelta frutto di un mix di cuore e ragione. Pur avendo acquistato la versione più economa della gamma non sono un "mangiachilometri", avrei potuto tranquillamente optare per le più prestazionali versioni a benzina, ma preferisco un motore turbodiesel di ultimissima generazione, che dà un valore di coppia motrice elevato a basso numero di giri, senza dimostrarsi restio nel rispondere alle velleità sportive del guidatore.
Gli interni
Aprendo la portiera ci si trova di fronte l'abitacolo di una vera alfa romeo, il nero delle plastiche e il colore alluminio delle manopole del clima rappresentano un'ottima combinazione cromatica; la plancia a sviluppo orizzontale è gradevole con la sua plastica dello stesso colore della vernice, nel mio caso grigio magnesio. I comandi dello stereo sono riprodotti sul volante, ai quali si aggiungono quelli del blue & me, ossia del bluetooth, davvero molto pratici e utili. E' un optional che consiglio, valido per la sicurezza nella guida. La grafica del quadro strumenti è di tono sportivo, la sua vista però non sempre è ottimale, dipende dalla inclinazione dei raggi solari, sarebbe occorsa una "palpebra" antiriflesso più pronunciata. Per quanto riguarda il manettino del d.n.a., si trova in posizione non molto pratica, soprattutto per chi come me ama inserire la modalità dynamic in fase di sorpasso, obbliga infatti a staccare una mano dal volante, con tutti i rischi che ne conseguono. Passando all'interno delle portiere balzano agli occhi i diversi tipi di plastiche impiegate, l'assemblaggio è preciso, la disposizione dei comandi degli alzavetro anteriori e posteriori è corretta; unico appunto riguarda il bordo della tasca portaoggetti, un poco troppo "tagliente". Quanto a comfort, i due posti anteriori sono di facile ingresso, comodi, e le poltrone ben sagomate, trattengono a dovere il corpo del passeggero nei percorsi affrontati con sprint. In particolare, quanto al sedile del guidatore, c'è da dire che pur regolandolo tutto in basso rimane sempre un pò in alto. Il bracciolo anteriore è utile più per il vano di cui esso è fornito che per poggiare il gomito, ma forse perchè sono io a non essere abituato ad usarlo. E' nei posti posteriori che la musica cambia. L'accessibilità paga dazio alla rastrematura del corpo vettura, anche se in termini di spazio interno il divano non è affatto avaro per due passeggeri, dove può trovare posto anche un terzo, dipende ovviamente dalla stazza di chi pretende di avere accesso. Inoltre la visibilità non è eccelsa, nè per i passeggeri data la linea di cintura alta dei finestrini, nè per il pilota in retromarcia, potendo però questi fare affidamento sui sensori di parcheggio. Per questi due difetti, passabili, a meno che il proprio ideale di auto non sia una scatola sulle ruote, è facile trovare delle attenuanti: chi guida sono sempre io, e il posto del guidatore si sa è sempre quello più curato (avete mai visto uno, intenzionato all'acquisto di un auto, sedersi dietro per provarla?), inoltre con una macchina come questa bisogna solo preoccuparsi di guardare avanti puntando la prossima auto da sorpassare (sempre nel rispetto del codice della strada, sia chiaro). Il climatizzatore automatico bi-zona è efficace, così come la funzione di ricircolo dell'aria, consentendo di avere condizioni ideali di benessere anche per i passeggeri dietro. L'abitacolo nell'insieme risulta curato, dimostrando la volontà del costruttore di fornire un prodotto valido, ad esempio dagli specchietti di cortesia illuminati e dotati di celata, dalle maniglie sotto il soffitto basculanti e frenate nel rilascio, dalle luci di saluto che si accendono quando si sbloccano le porte, utili nei parcheggi bui così come le luci sottoporta antipozzanghera ed anche anti-qualcos'altro...; anche se una cosa in particolare non mi piace: l'ancoraggio delle cinture di sicurezza anteriori, lo trovo molto spartano e niente affatto adatto al tipo di auto. Nel vano bagagli poi, troviamo quattro anelli ancorati al pianale della vettura utili per fissare gli oggetti stivati, due vani laterali per riporre piccole cose, un altro gancio in plastica per appendere magari una busta della spesa, anche se io ci tengo gli alberelli profumati "morti" che tolgo dall'abitacolo in modo che possano esalare il loro ultimo "alito di vita" (profumo) nel bagagliaio. Per il momento non si avvertono cigolii o vibrazioni, gli unici disturbi sono dovuti ai fruscii aerodinamici e al rotolamento delle gomme.
Alla guida
Avendola da poco, e macinando pochi chilometri al giorno, non ho fatto molta strada, posso però dire che sull'asfalto è fantastica in tutto. Accelerazione, ripresa, tenuta di strada e frenata sono ottime. Il motore non è affatto fiacco, infatti, oltre al buon vigore dei 290 nm di coppia a 1500 g/min, mostra anche una certa elasticità che permette un uso ridotto del cambio. Se proprio devo fare un appunto questo riguarda proprio il cambio. In generale la manovrabilità è buona, nella guida le marce entrano con il giusto contrasto, senza impuntamenti e senza risultare gommoso, ma talvolta è nell'inserimento della prima marcia e della retro che si rivela impreciso e fastidioso nell'utilizzo. Lodevole il D.N.A.. Funziona davvero. La modalità che più apprezzo è sicuramente la Dynamic. Di solito la inserisco non alla partenza, ma quando sono in marcia, specie in fase di sorpasso cosicchè l'effetto che si ottiene ovvero la maggiore spinta del motore, simula l'intervento di una sorta di kers, essendo consapevole ovviamente che tale dispositivo è tecnicamente e concettualmente diverso dal d.n.a.; ma appunto, l'effetto che si ottiene è un maggiore spunto. Inoltre la coppia più poderosa, offerta dalla mappatura relativa alla posizione d del manettino, torna utile anche nella guida tranquilla nonchè nelle strade in salita.
La comprerei o ricomprerei?
Sicuramente si, ma con cerchi con disegno a fori da 18" e con motore 2.0 jtdm-2 da 140 cavalli.
Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm Distinctive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
7
3
0
1
VOTO MEDIO
4,4
4.413795
29
Aggiungi un commento
Ritratto di Lm90
23 novembre 2011 - 14:50
sono un amante delle auto e delle Alfa essendo anch'io un alfista ed è sempre bello leggere prove del genere...poi mi fa morire dal ridere il fatto che tutti scrivono se il dna funzioni o meno ahaha,anche io prima di acquistare la mia mi chiedevo ma questo dna funziona o no o non cambia niente...lo chiesi anche al venditore che mi disse :- eccome se funziona- e nn vidi l'ora di provarlo...anche se nn sulla giulietta :) bella prova ;)
Ritratto di Chris147
23 novembre 2011 - 17:46
Anch'io sono un possessore di Giulietta, io ho la 140 CV, e ne sono soddisfatto quanto te!!! Io l'ho presa con tutti i panchetti, escluso quello degli Xeno che non mi interessava, e ho scelto i cerchi da 18 a fori come piacciono a te, però se tornassi indietro prenderei i 17, in quanto con i 18, si penalizza il confort e si sentono maggiormente le irregolarità del manto stradale!!! In conclusione...la riprenderei sicuramente anch'io, però con il nuovo cambio automatico TCT!!!
Ritratto di maverick1980
27 novembre 2011 - 16:51
Se esternamente è bellissima internamente non mi entusiasma per niente. Poi i gusti sonio gusti.
Ritratto di lollo76
4 dicembre 2011 - 11:07
1
perche solo alfa ce l'ha? strano che ancora non lo copiano le altre case anche se a onor di cronaca ce' da dire che le altre 1.6 diesel hanno l'over boost..............
Ritratto di Claus90
8 dicembre 2011 - 11:47
Chi si accontenta gode, hai postato una bella prova e possiedi una bella auto.
Ritratto di alfanatic75
14 dicembre 2011 - 12:52
Buona vettura ma non chiamatela Vera Alfa...perché quelle sono altra roba...
Ritratto di gig
28 dicembre 2011 - 07:35
Bella prova
Ritratto di ARAN-GP
1 febbraio 2012 - 01:12
ah dimenticavo che dispone anche del premium pack che al momento dell'acquisto comprendeva blue & me, specchi richiudibili elettricamente, sensori di parcheggio, pioggia, umidità e crepuscolare nonchè navigatore satellitare tom tom 2. grazie a tutti, anche se in ritardo, per i complimenti.
Ritratto di Gioker
6 luglio 2012 - 21:13
ciao! vorrei farti 1 domanda: il sedile del passeggiero anteriore è regolabile in altezza, anche solo manulamente? (nell'allestimento distintive liscio senza optional)
Ritratto di ARAN-GP
22 settembre 2012 - 00:21
no, il sedile del passeggero non è regolabile in altezza neanche manualmente
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 48.700 a € 96.600
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 43.200 a € 86.500
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.600 a € 33.950
  • Alfa Romeo 4C Spider
    Alfa Romeo 4C Spider
    da € 75.550 a € 81.600

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L'Alfa Romeo sorprende tutti e al Salone di Ginevra svela questa concept car che dovrebbe anticipare un prossimo modello di serie: si tratta di una suv di dimensioni compatte che potrebbe vedere la luce nel 2020.

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.