BMW Serie 1 120d Eletta 5p

Pubblicato il 12 ottobre 2009
Qualità prezzo
2
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
2
Confort
3
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
3.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
La BMW Serie1 ha movimentato il segmento delle 5 porte medie fino a pochi anni fa dominato dalla Golf. Degna rivale della Audi A3 Sportback, rivela una peculiarità tutta sua: la trazione posteriore. Oltre a garantire ai puristi del marchio un piacevole deja-vù su un segmento del genere, garantisce una stabilità e una tenuta di strada senza pari. Il tutto trova conferma dalla sua linea: cofano lungo e alto (in proporzione alle dimensioni dell'auto) e un retrotreno appoggiato saldamente sulle ruote posteriori il tutto legato da una linea di cintura piuttosto alta in un'unico tratto che unisce muso-fianco-posteriore. Può essere definita "stupenda" o "orribile" ma... non è con questa sfida sulla linea che la Serie 7 prima e la Serie 5 poi, Chris Bangle ha ridefinito gli stilemi del marchio??
Gli interni
Interni totalmente Made in Germany. Freddi e austeri come l'inverno tedesco con pochi, poschissimi tasti però dislocati proprio dove vorresti trovarli. I comandi del climatizzatore sono chiari e intuitivi, quelli della radio... fin troppo semplici (soprattutto nel caso della radio di serie BMW Business). Il comando delle luci dislocato in posizione un po' nascosta sulla sinistra del volante e i comandi dei fendinebbia e retronebbia invece totalmente nascosti, tanto che bisogna cercarli e prenderci la mano volta per volta. Poco comodi anche quelli degli alzacristalli, posizionati all'altezza del polso invece che al palmo della mano. Strumentazione chiara ed essenziale, con un computer di bordo che vigila sugli intervalli di manutenzione, consumi e autonomia. Pecca: manca l'indicatore della temperatura acqua. Intelligente il comando che comanda sistema antipattinamento e controllo di stabilità. Posizionato in posizione centrale (sul comando dell'hazard) consente di scegliere tra 2 settaggi diversi: premuto una sola volta si disattiva il controllo di trazione e l'ESP viaggia un po' più a briglie sciolte, premendolo la seconda volta si hanno a disposizione i 163 cavalli del 2.0 turbodiesel sotto il piede destro senza nessun tipo di filtro. I sedili risultano parecchio duri al primo contatto, ma si rivelano abbastanza comodi anche sulle lunghe tratte. Anche quelli posteriori. Il 5° passeggero siede però in posizione scomoda, soprattutto per il l'ingombrante tunnel di trasmissione. Scomoda l'accessibilità, soprattutto nello scendere, ma una volta a bordo rivela un comfort e una silenziosità più simile a quella di una vettura di segmento superiore. I materiali utilizzati (compreso il simil-alluminio che passa su tutto il cruscotto) risultano di qualità e parecchio resistenti ai graffi. Il baule ha una capienza normale per il segmento di appartenenza ma risulta poco regolare come fondo e con lo scalino che caratterizza tutti i bagagliai di auto di questa categoria. Pecca abbastanza fastidiosa della Serie1 è la scarsità di vani portaoggetti e per quelli presenti, le scarse dimensioni.
Alla guida
A guidarla convince subito, anche ai tradizionalisti della trazione anteriore. La prima cosa che si avverte oltre alla tenuta di strada ineccepibile, è il perfetto equilibrio globale che permette di viaggiare spediti sempre anche in tratti misti, dove altre auto risultano decisamente più lente. Nell'abitacolo arriva poco rumore sia meccanico che di rotolamento (nonostante le coperture montate - 205 davanti e 225 dietro con ruote da 17"). L'unico rumore che non filtra è quello del motore, soprattutto a regimi intermedi. Come già detto la tenuta di strada è ottima, neutra nella guida di tutti i giorni e abbastanza sovrasterzante quando la guida si fa più impegnata. Una volta in appoggio in frenata, accelerando nel punto di corda si esce a tutto gas veloci come una fucilata con il retrotreno che spinge ed allarga. I freni anche in montagna dopo una "cavalcata" senza troppe remore non danno segni di fading e invitano alla guida brillante. Su questo terreno la Serie1 dà il meglio di sè, dimostrandosi veloce e sicura accompagnando di curva in curva tutti i suoi passeggeri senza troppi "sballottamenti". Infatti l'assetto è si sportivo, ma non estremo, e questo fa sì che anche in autostrada la Serie1 non risulta mai stancante. In città la visibilità è scarsa quasi su tutti i lati e la percezione del muso la si acquisisce dopo un po' di km. Lo spunto da semaforo a semaforo regala soddisfazioni disegnando un sorriso quando si lasciano al palo auto ben più grosse... soprattutto nello 0-60 km\h. In autostrada i 130 km\h si raggiungono in un attimo e, grazie al suo 2 litri turbodiesel 16v, conviene tenere sempre d'occhio il tachimentro per non vedersi recapitata a casa una cartolina dal vostro amico "Tutor"...! Il meglio di sè lo dà sulle autobahn tedesche dove grazie all'indovinata rapportatura del cambio consente rilanci autostradali in quarta marcia da 70 kM\h fino a tranquillamente 170 kM\h consentendo una velocità di crociera in tutta souplesse anche a 200 kM\h di tachimetro, avendo sempre una riserva di potenza che consente di arrivare abbastanza celermente a una punta massima di 230 kM\h indicati. I consumi sono sempre bassi anche senza una guida particolarmente accorta, con una media che si attesta atorno a 16 kM con un litro di gasolio.
La comprerei o ricomprerei?
E' un'auto tutta da guidare che permette di cavarsi parecchie soddisfazioni alla guida grazie al connubio motore-cambio-trasmissione parecchio azzeccata. Pecche? dotazione scarna, soprattutto nella versione base; il prezzo è alto e gli accessori certo non li regalano; i porta oggetti sono pochi e l'accesso è difficoltoso. Ma le soddisfazioni sono tante, i chilometri scorrono sotto le ruote che è un piacere e ci si diverte "investendo" poco gasolio e... la qualità nel tempo è garantita. E questo forse non ha prezzo.
BMW Serie 1 120d Eletta 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
1
Aggiungi un commento
Ritratto di Domenico79
14 ottobre 2009 - 20:17
1
Bel commento e bella macchina anche se io personalmente preferisco l'A3...
Ritratto di Pablo
19 novembre 2009 - 12:35
hai una "splendida" e "rara" Focus Titanium della quale ci hai fatto due p... cosi. E il giorno che ti compri una bmw o una mercedes che ci metti sul sito l'enciclopedia al posto della prova...?
Ritratto di Al86
19 novembre 2009 - 20:10
Ma non hai altro da fare nella vita oltre a criticare con commenti di una stupidità inimmaginabile le altre persone di questo sito? Non per altro, ma la cosa è seccante leggere le prove delle auto e vedere tra i commenti il tuo che nella maggior parte dei casi è senza senso e inutile perchè non aggiunge nulla e non fa notare niente nè critiche nè apprezzamenti. Nel tuo caso aveva propio ragione quel tale (Einstein) che diceva "esistono solo due cose infinite, l'universo e la stupidità umana, ma sul primo non ne sono sicuro".
Ritratto di artemis986
15 ottobre 2009 - 13:49
...e bella recensione.
Ritratto di manigrassog
15 ottobre 2009 - 15:24
la bmw serie 1 e assolutamente perfetta. ha tanti cavalli e a parere mio e molto migliore dell audi a3, specialmente nelle prestazioni e nel comfort.
Ritratto di Jacopo Rossi
17 ottobre 2009 - 10:57
gran bella macchina e gran bella recensione!! ciao!!
Ritratto di waldy88
27 dicembre 2009 - 02:17
3
un amica ci ha fatto quasi 150.000km e sembra ancora nuova. ha una 120d (163cv) futura con cambio automatico... la futura offre di serie davvero tanto per una tedesca. d'effetto il pacchetto luci con le luci sotto le maniglie esterne, e molto belli i fari allo xeno con i tipici due anelli
Ritratto di 5amuel
29 maggio 2012 - 16:50
completa mi piace
listino
Le BMW
  • BMW Serie 3
    BMW Serie 3
    da € 40.550 a € 58.850
  • BMW Serie 8 Cabrio
    BMW Serie 8 Cabrio
    da € 114.700 a € 140.100
  • BMW Serie 8 Coupé
    BMW Serie 8 Coupé
    da € 106.700 a € 132.100
  • BMW Serie 7
    BMW Serie 7
    da € 96.200 a € 181.300
  • BMW i8 Roadster
    BMW i8 Roadster
    da € 165.400 a € 165.400

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • Sia Audi che BMW al Salone di Ginevra hanno fatto debuttare tre nuovi modelli in versione ibrida plug-in, cioè con batterie ricaricabili: andiamo a scoprirli.

  • La BMW ha messo a punto una serie di sensori che leggono i gesti del corpo quando siamo alla guida e ha integrato questa funzionalità con l'assistente vocale evoluto: questo è il risultato. Qui per saperne di più.

  • La nuova BMW Serie 3 migliora nel comfort, nelle finiture e nella tecnologia. E la guida resta un punto forte, soprattutto con questo grintoso 2.0 a benzina. Manca Android Auto. Qui per saperne di più.