Fiat 500L 1.3 Multijet Pop Star

Pubblicato il 28 aprile 2013
Ritratto di niko91
alVolante di una
Opel Corsa 1.2 5 porte Cosmo
Fiat 500L
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
3
Visibilità
5
Confort
3
Motore
3
Ripresa
2
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
2
Tenuta strada
4
Media:
3.4166666666667
Perché l'ho comprata o provata
Gentili lettori, dopo un periodo abbastanza prolungato di silenzio stampa, torno a proporvi la mia esperienza di guida di un modello che da parecchio tempo alimenta numerosi dibattiti su questo blog. Non propone mezze misure, o la si ama o la si odia. Però, come un piatto etnico, va assaggiata, perché può rivelare parecchie sorprese, nel bene e nel male. Sto parlando dell’ultima nata di casa Fiat, la nuova 500L. Questa originale monovolume, arrivata un po’ tardivamente a svecchiare una gamma già troppo rodata, era disponibile per un test drive durante la fiera che si è svolta nel mio paese. Il meccanico dell’officina dello stand, mio caro amico, essendo a conoscenza del mio debole per le automobili, mi vede avvicinare e senza nemmeno farmi proferir parola, allunga la chiavi della vettura e mi apre lo sportello. La 500L è tutta per me per un buon quarto d’ora. La versione che ho avuto modo di testare è il più diffuso allestimento Pop Star, ottimo compromesso tra prezzo e dotazioni, soprattutto sul piano della sicurezza. Sei airbag ed ESP sono di serie per tutta la gamma. La Pop Star dispone anche di un moderno impianto audio touch-screen, start&stop, climatizzatore, divano posteriore frazionato e scorrevole e, sull’esemplare provato, erano presenti anche i cerchi in lega. A completare il quadro estetico un bellissimo rosso acceso, con fasce paracolpi impreziosite da un sottile linea cromata. E sotto il cofano? Il motore diesel entry level da 1,3 litri e 84 cavalli di potenza. Vi racconto com’è.
Gli interni
Questa vettura, è inutile nasconderlo, nasce con l’intento di rompere gli schemi, e cerca di essere originale sotto molti aspetti, arrivando ad essere anche in controtendenza con le mode più recenti. Le carrozzerie filanti, dal profilo tagliente, hanno spesso sacrificato le superfici vetrate, creando ambienti interni un po’ claustrofobici. Ebbene, 500L gioca in controcampo e si propone come un vero e proprio bagno di luce. Il luminoso abitacolo rende l’arredamento interno decisamente piacevole e sottolinea fortemente l’indole viaggiatrice della vettura. Le versioni dotate dell’ampio tetto panoramico devono essere davvero speciali, ma su quella del mio test purtroppo mancava questo simpatico optional. In cosa si percepisce il passo avanti rispetto all’antenata Fiat Idea? Pur non mancando di funzionalità i designer hanno aggiunto un dettaglio che prima mancava proprio: la vivacità! La plancia laccata in tinta con la carrozzeria, i tessuti e le forme non possono non ispirare simpatia e danno slancio a quella sensazione che si ha guardando 500L nel suo complesso: voglia di fare chilometri. Tutto è votato a questo. Innanzitutto la posizione di guida rialzata mette subito a proprio agio con la vettura e, grazie alle ampie e precise regolazioni del sedile, ogni componente risulta a portata di mano. Il volante, di forma insolita, è ripreso dalla sorellina Panda e si distingue per la buona ergonomia e la funzionalità, dato che riporta i comandi dell’impianto audio. Il quadro strumenti presenta luci e ombre: non ha complessi d’inferiorità per il numero di informazioni che riporta (contagiri, tachimetro, livello carburante e – grazie al cielo- temperatura liquido refrigerante), arricchite anche da un completo computer di bordo, ma la grafica un po’ obsoleta dello schermo e i numeri del tachimetro molto confusi potrebbero essere migliorati. La consolle è molto pulita e lineare, oltre che intuitiva. Lo schermo da 6’ della radio touch screen ha permesso di eliminare molti tasti, guadagnando una semplificazione dell’aspetto notevole. Appena sotto troviamo ordinatamente disposti tutti i comandi secondari, con il blinker ben in evidenza. Più in giù, decisamente troppo in giù, troviamo le pratiche rotelle del clima manuale, particolarmente rapido nel rinfrescare l’abitacolo. I comandi sono molto semplici, tuttavia, la collocazione costringe a distogliere lo sguardo dalla strada per poterli individuare. Scendendo ancora troviamo un pratico porta oggetti in cui sono collocate le utili prese aux e usb. La consolle a questo punto, su una monovolume che si rispetti, dovrebbe protendersi ed ospitare una corta leva del cambio in posizione rialzata. Ma 500L è birichina e sberleffa i protocolli. Ecco dunque sbucare dal pavimento una lunghissima leva vecchio stile, sormontata da un possente pomello. Bene, devo ammettere che questo elemento mi lasciava piuttosto perplesso e, a pelle, mi dava l’idea di qualcosa di poco riuscito. Ma mi rimangio tutto, è davvero molto comodo. Sul lato passeggero lascia spazio alla funzionalità, con una comoda mensola e due portaoggetti ben rifiniti e dotati di sportello. A dispetto delle dimensioni contenute, si nota una notevole cura nella massimizzazione degli spazi. Queste attenzioni hanno permesso di ottenere un divano posteriore molto comodo e arioso, che sicuramente potrà ben digerire un eventuale terzo passeggero. Tuttavia, la complessità strutturale del sedile – frazionato, ribaltabile, scorrevole e chi più ne ha più ne metta- esita in una forma davvero poco piacevole alla vista. Lo fanno sembrare un marchingegno nonostante sia invece davvero molto semplice da usare anche per un neofita. Non mi sembra il caso di accusare i progettisti perché hanno fatto comunque un buon lavoro, soprattutto per quanto riguarda il vano bagagli. Pur non essendo un mostro di capienza, è un maestro di funzionalità. È molto ben rifinito, ampliabile, regolabile su più livelli, accessibile da un’ampia bocca di carico e con una soglia molto bassa: insomma è un baule da manuale. Concludo con questo la mia panoramica sugli interni da cui posso ricavare un quadro veramente buono e mi hanno fatto cambiare il mio giudizio sul marchio italiano, precedentemente poco lusinghiero.
Alla guida
Già che siamo in vena di confessioni, siamo franchi. 500L non è una macchina per sportivi e, particolarmente con questa motorizzazione, emerge questa sua indole. Il 1.3 nasce come motore ECO, con tutta una serie di accorgimenti votati al risparmio di carburante (tra gli altri start&stop e indicatore di cambiata, anche per scalare) ma 84 cavalli per questa vettura sono pochini. La superficie frontale molto estesa abbinata ad un peso non proprio da concorso di bellezza mettono un po’ in affanno il piccolo diesel. La recente introduzione del più generoso 1.6 mjet cambia le carte in tavola e di sicuro aggiunge velleità più spigliate alla vettura. Comunque la situazione non è disastrosa, perché 500L si lascia condurre con una certa piacevolezza. Il borbottio del propulsore è ben avvertibile, ma, nonostante molti lo considerino un difetto, è una caratteristica che a me non dispiace perché lascia spazio a qualche atteggiamento sportivo nella guida. Cambio e frizione ben si accompagnano per morbidezza e fluidità; il primo in particolare si rivela, a mio parere, uno degli elementi più piacevoli per via della corsa non eccessiva. I freni sono tipicamente Fiat, robusti e abbastanza potenti, ma dall’attivazione un po’ brusca. Nell’uso normale è meglio procedere sfiorando solamente il pedale altrimenti si rischia si accentuare l’evidente beccheggio delle morbide sospensioni. Queste, essendo l’elemento basilare del comfort di marcia, si rivelano ben tarate per viaggi vellutati ma accentuano il rollio tipico di automobili così alte. La parte che meno mi ha convinto dell’insieme è lo sterzo, che soffre di bipolarismo. Nelle manovre da fermo e a bassa andatura è una vera piuma e questo fa presagire un ottimo comportamento in ambito urbano. Tuttavia sul misto, senza andare a velocità da brivido (anzi al trotto, come guido di solito) dà una spiacevole sensazione elastica e poco omogenea che fa perdere parecchio al piacere di guida. E i numeri ci sarebbero tutti: la consistenza corretta del sedile, il motore che risponde senza rabbia ma con progressività, il buon cambio e la visibilità eccezionale da ogni lato renderebbero quest’auto davvero valida. Ho anche pensato che questo potesse dipendere da pneumatici gonfiati non correttamente ma non ho potuto verificare. Allo stesso modo non mi esprimo sulla voce consumi dal momento che un tragitto si soli 15 km non permette di trarre le dovute conclusioni.
La comprerei o ricomprerei?
Allora, attualmente non ho bisogno di una monovolume perché studio ancora e sono ben lungi dal mettere su famiglia. Però quest’auto sarebbe davvero da tenere in considerazione. L’aspetto simpatico, gli optional fuori dal comune e una vasta possibilità di personalizzazione la avvicinano ai giovani che comunque preferiscono la 500 più piccola. Il lavoro svolto dal marchio mi sembra apprezzabile e anche il pubblico sembra gradire, nonostante una prima accoglienza un po’ freddina. Non so se questo sia il motore più adatto, probabilmente la versione da 95 cavalli si sarebbe rivelata più versatile. Il più grosso difetto che trovo in quest’auto, che dopo il test drive apprezzo molto di più, è di stampo ideologico: non digerisco molto l’idea che sia stata potenziata un fabbrica estera per produrla, soprattutto alla luce del successo riscosso, che avrebbe dato una smossa ai nostri disastrati impianti. Al di là di questo rimpianto, consiglio a chi è in cerca di una monovolume da città di prenderla in considerazione anche se la linea non entusiasma molto. I contenuti, gli interni e il favorevole rapporto qualità/prezzo grazie alle campagne promozionali in corso, la rendono molto appetibile e meno convenzionale rispetto alle sue dirette concorrenti tedesche, francesi ed asiatiche.
Fiat 500L 1.3 Multijet Pop Star
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
6
8
0
7
VOTO MEDIO
3,3
3.333335
30
Aggiungi un commento
Ritratto di semirgerkhan97
30 aprile 2013 - 17:48
buona prova!!!
Ritratto di niko91
1 maggio 2013 - 12:23
davvero gentile!
Ritratto di ford 00
1 maggio 2013 - 15:12
questa é una vera prova!!!complimenti!ottimo linguaggio e dettagliate spiegazioni!
Ritratto di zero
1 maggio 2013 - 16:10
11
...complimenti! Hai ragione: è un'auto che divide. Sotto questo aspetto, ricorda un po' la Multipla: auto che si odiano o che si adorano. A me quella leva del cambio piace poco, avrei preferito una soluzione simile a quella di Panda e 500. Comunque, leggendo le prove della stampa, quello che più di tutto mi ha lasciato perplesso sono i consumi, che purtroppo tu non hai potuto verificare: piuttosto alti, sicuramente non per colpa dell'eccellente 1.3 Multijet, ché in altre applicazioni assicura percorrenze di ottimo livello. Qui, invece, massa e superficie frontale temo che incidano davvero tanto.
Ritratto di niko91
1 maggio 2013 - 20:32
mi state facendo viaggiare a un metro da terra!
Ritratto di fabri99
1 maggio 2013 - 21:05
4
Non sono mai stato molto influenzabile, eppure mi hai quasi convinto... La 5OOL non mi è mai piaciuta, è sempre stata un costoso "mostro serbo" a mio parere. Eppure la ho vista dal vivo, in rosso e non è malaccio... Poi ho letto la tua prova, dove ne parli molto bene, in quasi tutti i campi... Sono quasi convinto che la 5OOL sia una buona auto, comincia quasi a piacermi... Vuoi per la tua prova, ottima, dettagliata e ben scritta, vuoi perchè col tempo si cambia, la 5OOL potrebbe uscire dalle auto che odio di più... Prima, anche solo il pensiero di quella 5OO ingrandita, con il muso gonfio e in sedere rotondo e lungo, mi faceva venire il voltastomaco... Beh, in foto sembra molto più brutta, sgraziata, lunga eccetera di quanto è in realtà... E, aggiungendo quello che dici nella prova, emerge un buon prodotto di Fiat. Come dici, nonè bello vedere che è fatta all'estero, però è un buon prodotto... Speriamo che ne vengano altri e che questa 5OOL si dimostri davvero buona come sembra... E che Fiat si riscatti pure un po'... Ciao! PS. Visto che ti senti ad un metro da terra, provo a bombardartiXD Infatti non hai messo quanto consuma perchè hai fatto solo 15 km... Beh, sarà anche abbastanza irrilevante come dato, eppure mi piacerebbe sapere quanto indicava il cruscotto...
Ritratto di niko91
2 maggio 2013 - 17:08
controllato, mi spiace.
Ritratto di fabri99
2 maggio 2013 - 17:59
4
Era solo per sapere, tranquillo! Era per cercare l'ago nel pagliaio della tua ottima prova.. Ancora complimenti... ;)
Ritratto di MatteFonta92
2 maggio 2013 - 16:24
3
Una prova davvero splendida, complimenti! Dettagliata, completa ed esauriente, ma assolutamente non noiosa! Riguardo all'auto... anch'io l'ho vista dal vivo, e anch'io avevo una mezza voglia di chiedere un test drive, ma dato che non l'avrei certo comprata ho preferito lasciar perdere. In ogni caso, confermo in pieno le tue impressioni, è un'auto che bada soprattutto alla praticità (grazie all'abitacolo ampio e luminoso e al baule capiente) e, volendo, anche alla simpatia, anche se (secondo me) le platiche degli interni avrebbero potuto essere di qualità migliore, dato l'elevato prezzo dell'auto. E anche i motori sono migliorabili, questo 1.3 diesel è davvero improponibile, e il TwinAir da 105 CV mi sembra un po' troppo "tirato", credo che il 1.6 Multijet sia la soluzione migliore per il tipo di auto. Ciao, e complimenti ancora! :-)
Ritratto di enzo79
4 maggio 2013 - 18:28
Prova veramente esauriente che ha poco da invidiare a quelle scritte da molte riviste. Qui in Inghilterra la 5OO L è arrivata da poco molto ma già si inizia a vedere per strada. L'unica versione che ho visto per il momento è quella bianca con il tetto nero, (forse quella più azzeccata). Anch'io come molti ero molto perplesso dal design di questa macchina, ma vedendola dal vero guadagna veramente molti punti. Dentro poi è proprio simpatica e spaziosa, decisamente poco convenzionale, proprio come lo era la multipla a suo tempo. Non penso raggiungerà mai i volumi di vendita della 500 normale cha ha letteralmente invaso il Regno Unito, comunque l'avvio mi sembra promettente ed è soprattutto un'ottima alternativa alla mini country, che a me non ha mai entusiasmato sia in foto che dal vivo.
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.050 a € 25.800
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 16.050 a € 25.300
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 31.000

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • La FCA ha messo le basi per l'arrivo di 13 fra nuovi modelli, motori e aggiornamenti nei prossimi tre anni (qui per saperne di più). Ecco un estratto della conferenza stampa tenuta da Pietro Gorlier, responsabile per la regione Emea.

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.