Zastava 750

Pubblicato il 13 aprile 2017

Listino prezzi Fiat 600 non disponibile

Ritratto di Ivan92
alVolante di una
BMW Serie 3 Active Hybrid 3
Fiat 600
Qualità prezzo
5
Dotazione
1
Posizione di guida
2
Cruscotto
2
Visibilità
5
Confort
1
Motore
2
Ripresa
1
Cambio
3
Frenata
1
Sterzo
2
Tenuta strada
1
Media:
2.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Durante un mio recente viaggio in Jugoslavia ho conosciuto il proprietario di una Zastava 750 e non mi sono fatto sfuggire la possibilità di provarla. Anche se non è mia abitudine recensire auto guidate poco (circa 20 km) ho deciso di scrivervi comunque le mie impressioni considerando la particolare esperienza e la rarità del veicolo.
Gli interni
Appena saliti a bordo fin dal primo momento ci si sente catapultati in un altra epoca, ci attende un sedile comodo e compatto, davanti a noi abbiamo un volante grande e sottile con un bottone gigante in mezzo che serve per azionare il clacson con la lettera Z sopra che indica il marchio Zastava, il cruscotto è praticamente inesistente visto che è integrato con la carrozzeria sul quale poggia il tachimetro con un design d'altri tempi, piacevole e con un fondo scala di 120 km/h, le spie sono solo due, una per la batteria e una per l'olio, di fianco al tachimetro invece troviamo a sinistra una lancetta per l'acqua con una specie di lampadina mentre a destra una lancetta per il carburante. Per azionare le frecce ci attende una leva di metallo lunga e sottile sulla quale non ci sono indicazioni mentre sopra ci sono 3 bottoni senza scritte che non so a cosa servano. Lo spazio a bordo è poco e per me che sono alto 187 cm è praticamente impossibile trovare una posizione comoda, nonostante questo il proprietario del veicolo che è alto 195 cm mi ha raccontato come da giovane si faceva spesso con gli amici viaggi di oltre 500 km a pieno carico senza problemi e che in quei tempi andare al mare in 4 persone a bordo di una Zastava 750 era una cosa normalissima mentre chi non aveva la macchina optava per percorrere le stesse distanze in sella a dei Tomos 49 cc (che sono delle piccole moto con cambio a 4 marce e una potenza di circa 6 cv) portandosi dietro tutto il necessario per la vacanza. Come era prevedibile tutti i bagagli sulla Zastava venivano caricati sul tetto dal momento che il baule, posto davanti, è interamente occupato dalla ruota di scorta.
Alla guida
Una chiave molto compatta serve per avviare il motore, dopo che il proprietario sposta delle leve al centro inserisco la chiave e la giro, e voilà, il piccolo motore da circa 30 cv prende vita, nonostante sia piccolissimo la prima impressione è quella di aver acceso un vecchio furgone per via delle vibrazioni, inserisco la prima e mi rendo subito conto che la leva del cambio è lunghissima, in compenso le marce si cambiano con facilità e la frizione è leggerissima, i primi 10 minuti giriamo in città e inaspettatamente mi accorgo che nonostante l'enorme spalla del pneumatico 145/80 R12 e un assetto con molto rollio il comfort non è molto elevato ed ogni imperfezione stradale si sente parecchio, l'agilità cittadina invece è da 10 e lode, il piccolo motore è più che sufficiente per spingere agilmente la vettura nel traffico, usciti dall'abitato ci dirigiamo su una strada scorrevole con poco traffico dove la piccola Zastava mostra tutti i suoi limiti naturali, bisogna percorrere ogni curva con molta prudenza e dosare bene i freni che hanno un pessimo feeling, nei primi ¾ della corsa frenano poco o nulla per poi offrire tutta la loro potenza. Ciò che invece mi ha stupito positivamente è la velocità massima di 110 km/h che sono riuscito a raggiungere dopo un rettilineo, un risultato più che soddisfacente per una vettura del genere. Terminato il giro il proprietario mi confessa che i consumi nel misto sono di circa 11 litri per 100 km (9,09 km al litro) visto che bisogna spesso spremere a fondo la potenza ma che a livello di manutenzione i costi sono molto bassi. Difatti (quasi) tutti i proprietari dei modelli Zastava eseguono la manutenzione da soli e grazie alla semplicità meccanica risolvono in casa qualsiasi tipo di guasto, i pezzi di ricambio hanno un costo molto contenuto.
La comprerei o ricomprerei?
Alla domanda “la comprerei” rispondo con un assoluto si, la “Ficia” (termine usato per indicare la Zastava 750 e 850 in Jugoslavia) è stata costruita su licenza di una delle vetture Fiat che hanno segnato la storia mondiale dell'automobilismo oltre ad essere anche il simbolo dell'automobilismo Jugoslavo. Come per l'originale queste vetture vanno acquistate per passione e non per una reale utilità, tutti i difetti diventano irrilevanti quando nel garage hai una Fiat 500 (o Zastava 750) da usare solo per il piacere di farlo e per la soddisfazione di possedere un icona storica dell'automobilismo. Se dovessi trovare una soluzione per l'immatricolazione in CH di veicoli Zastava sarei interessato per l'acquisto di una Zastava 750 e una Zastava 101 (diventata Yugo Skala 55) le quali si trovano in buone condizioni meccaniche e di carrozzeria ad un eccellente prezzo di 1000 – 1500 euro, vi ringrazio per avere letto la mia prova e vi auguro una buona giornata.
Fiat 600
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
8
2
1
3
VOTO MEDIO
4,0
4.035715
28
Aggiungi un commento
Ritratto di francu
21 aprile 2017 - 08:02
bello e interessante
Ritratto di Ivan92
22 aprile 2017 - 07:00
6
Ciao Francu, grazie mille per aver letto la prova, buona giornata!
Ritratto di FiestaLory
23 aprile 2017 - 09:48
Davvero una bella prova, complimenti!
Ritratto di Ivan92
23 aprile 2017 - 13:04
6
Grazie mille :-)
Ritratto di IloveDR
24 aprile 2017 - 16:49
4
una prova molto interessante e ben elaborata...Bravo
Ritratto di Ivan92
25 aprile 2017 - 10:37
6
Grazie IloveDR, mi fa piacere che la prova ti sia piaciuta :-) Buona giornata!
Ritratto di Vespa Primavera
27 aprile 2017 - 11:46
Molto interessante come prova e ben scritta. Certo che il proprietario qualche tendenza masochista ce l'ha :) :)
Ritratto di Ivan92
27 aprile 2017 - 21:08
6
Grazie mille per aver letto la prova :-) Anche io credo che il proprietario di questa Zastava sia masochista oppure sia addirittura dotato di super poteri. Un giorno mi ha invitato a casa sua intorno alle 09:00, già bello brillo con l'alito vinoso e mi disse: “mio fratello si sposa oggi, venite anche tu e tua moglie che mi farà molto piacere”, nonostante non ci conosciamo da molto tempo accettiamo più che volentieri l'invito e rimaniamo ancora da lui a casa, nel frattempo lui si scola mezzo litro di grappa fatta in casa (chiamata “rakija”) cercando di convincerci a provarla, ed io intanto penso, ma come farà una persona in queste condizioni ad andare al matrimonio. Visto che l'orario di inizio è sempre più vicino me ne vado con mia moglie per mettermi un abbigliamento più adeguato per l'occasione e torno a casa del mio “nuovo” amico. Lui intanto si è scolato anche il restante mezzo litro di grappa della sua bottiglia di vetro, dentro di me penso, questa persona non potrà mai andare ad un matrimonio, e invece mi sbagliavo, perchè lui nel frattempo era già pronto con gli abiti eleganti ed entusiasta di partire, dopo la cerimonia in chiesa ci dirigiamo in un capannone gigante allestito per l'occasione dove c'è musica dal vivo e un infinità di tavoli per gli ospiti con un sacco di cibo e alcool, io e mia moglie stiamo al tavolo del mio “nuovo” amico ed altre persone che non conosco, nel frattempo tutti iniziano ad andarci giù pesante di birra e vino con il cameriere che porta a tutti in continuazione shottini di grappa. Inizia a fare buio e non c'è più nessuno di sobrio, tanto meno il mio amico che si è fatto nero, sono circa le 20:00 e anche io dopo aver resistito decido di provare questa “rakija” e dopo 3 shottini di fila senza aver toccato nessun altro alcolico sento senza alcun dubbio la sensazione di essere un po' brillo, eppure ho bevuto solo 3 shottini, sapendo che sono arrivato in auto decido di smettere e di non toccare più alcool, intanto gli altri, e soprattutto il mio nuovo amico continuano a darci dentro di brutto con ogni tipo di bevanda alcolica presente. Oramai la notte è profonda e mezzanotte è già passata. Mi aspetto da un momento all'altro che il mio “nuovo” amico finisca per terra sfinito e chieda di tornare a casa, e invece nulla di tutto questo, lui continua a bere, ballare, cantare ed essere in forma fino alle 06:00 del mattino, orario in qui finisce l'evento. Visto che siamo arrivati insieme lo riporto a casa, e lui come se si fosse appena svegliato mi chiede alle 7 del mattino se vogliamo entrare da lui a bere qualcosa. Dopo questo epico finale ho seriamente cominciato a credere che questo signore abbia dei super poteri e me ne sono andato a dormire sfinito, nonostante io non abbia (quasi) toccato alcool.
Ritratto di Vespa Primavera
27 aprile 2017 - 21:16
Ahahaha magari lui si era semplicemente sciacquato la bocca, che bestia!
Ritratto di Rik-dmc12
4 maggio 2017 - 10:35
Bella prova... In un paese che non esiste più da quasi 30 anni e al volante di una macchina che non producono più da 40 (?!)... Forte!! In che stato eri?
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat Qubo
    Fiat Qubo
    da € 14.500 a € 21.250
  • Fiat 500L Wagon
    Fiat 500L Wagon
    da € 19.050 a € 25.600
  • Fiat Tipo Station Wagon
    Fiat Tipo Station Wagon
    da € 17.300 a € 26.550
  • Fiat Tipo
    Fiat Tipo
    da € 14.800 a € 21.550
  • Fiat Panda
    Fiat Panda
    da € 11.390 a € 17.590

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • La FCA ha messo le basi per l'arrivo di 13 fra nuovi modelli, motori e aggiornamenti nei prossimi tre anni (qui per saperne di più). Ecco un estratto della conferenza stampa tenuta da Pietro Gorlier, responsabile per la regione Emea.

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.