Fiat Panda 4x4 1.3 16V Multijet 95 CV 5 posti

Pubblicato il 19 settembre 2022

Listino prezzi Fiat Panda 4x4 non disponibile

Ritratto di AlexPrandini
alVolante di una
Alfa Romeo 75 1.6
Fiat Panda 4x4
Qualità prezzo
4
Dotazione
2
Posizione di guida
3
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
2
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
3.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Era necessaria una macchina che andasse bene come seconda vettura, per fare la spesa o andare occasionalmente al lavoro ma anche permetterci qualche uscita in montagna, sullo sterrato e sulla neve. La Panda ha senza dubbio queste caratteristiche: manegevole in città, ottima nel fuoristrada e il 1.3 mjt è in grado di accompagnarci anche nei rari spostamenti autostradali e a media percorrenza
Gli interni
Se non li si vuole definire mal curati si può dire che sono fatti per durare nel tempo: le superfici infatti sono totalmente rigide, fa eccezione solo la gomma bianca sulle portiere, e non sono particolarmente piacevoli al tatto come del resto ci si aspetterebbe su un'auto di questa fascia. Bella la scritta ''Panda'' in rilievo sulle portiere e sul cruscotto che ho scOperto dopo quasi due anni di guida e le parti beige (nella mia versione presenti sui pannelli porta, sui sedili e sul cruscotto) a contrasto con le plastiche nere e che ricordano l'omonimo animale. Origianli anche i tipici quadrati ad angoli smussati che si ripete sulle maniglie, sulla radio, sul cruscotto e addirittura sul volante o sulla leva del cambio. I sedili non sono avvolgenti e si presentano piuttosto sottili per non rubare spazio ai passeggeri posteriori ma ciò non li rende scomodi nemmeno dopo diverse ora di giuda o nel fuoristrada mentre la dotazione, almeno sulla mia vettura è abbastanza scarsa: clima manuale (era come opzione quello automatico) autoradio con cd sensori di parcheggio posteriori e hill holder. Infine il bagagliaio è leggermente più capiente rispetto ai veicoli del medesimo commetno ma i sedili posteriori non sono sdoppiati e una volta abbattuti creano un gradino piuttosto scomodo
Alla guida
Il motore Multijet la rende un'auto perfetta su qualunque strada. IN CITTA' Le piccole dimensioni che spesso la penalizzano vengono molto in aiuto sulle strade cittadine: leggera e manegevole non teme i parcheggi più stretti grazie anche alle superfici vetrate molto ampie a agli ingombri che si percepiscono facilmente. Lo sterzo è leggero e preciso, e la modalità CITY lo rende ancora più morbido e nonostante sia un diesel è piuttosto agile e ha anche un buono spunto nelle ripartenze. Le sospensioni, poi, assorbono veramente tutto: al posto di mostrare la potenza nelle ripartrenze ai semafori è bello passare indenni su buche e tombini guardando con aria di superiorità i conducenti di Audi o Mercedes con i cerchi da 20'. Per quanto riguarda i consumi non si può che rimanere soddisfatti: senza scannarla eccessivamente si sta tranquillamente sotto i 6l/100km. Il cambio è veloce e abbastanza preciso, e si intuisce facilmente quando cambiare marcia anche senza l'uso della frizione. NEI LUNGHI SPOSTAMENTI Anche tangenziale o autostrada colpiscono i consumi: a 90km/h si viaggia sui 4l/100km, consumi ottimi se si pensa che è un 4x4 che deve trascinare trasmissione e differenziale anche in regimi di marchia ordinari. Peccato solo per la rumorosità, alimentata sopratutto da una pessima insonorizzazione. IN FUORISTRADA E' qui che la Panda mostra le sue migliori doti: non c'è salita, pozza, strada innevata che la fermi: la trazione integrale, che si inserisce in maniera automatica ma meccanica, lavora molto bene ed entra prima che le ruote inizino a slittare. Le quattro ruote motrici sono innestate da un giunto viscoso che percepisce la perdita di aderenza delle ruote anteriori e ripasrtisce la coppia in maniera variabile alle ruote posteriori. Ciò implica il fatto che in regime di marcia ordinario la coppia è ripartita per circa il 95% sull'asse anteriore e il restante 5% su quello posteriore, e in caso di necessità può dare potenza alle ruote posteriori fino ad oltre il 40%. Il tasto ELD, presente dietro alla leva del cambio, simula il blocco del differenziale frenando le ruote che slittano e dando potenza a quelle con più aderenza. Questa è almeno la teoria perché, in pratica (almeno sul mio veicolo) è in grado di frenare solo una ruota alla volta, dunque in caso di perdita di aderenza di più di una ruota diventa inutile. Al di là di questo trascurabile difetto, sia sul fango che sulla neve riesce a tenere testa anche ai fuoristrada più costosi grazie al peso contenuto che la fa ''galleggiare'' e le permette anche una certa agilità. Sulle superfici sassose patisce l'altezza da terra sopratutto dell'asse anteriore, anche se la protezione in acciaio sotto il motore ripara coppa dell'olio e compagni: quì non può competere con Wrangler o Jimny ma si difende indubbiamnete molto bene. Stessa cosa sulle salite con il brecciolino che mettono in difficoltà molte 4x4. Se proprio devo trovare un ultimo difetto posso accusare la prima marcia: abbastanza corta da permettere la partenza in seconda anche senza l'uso della frizione ma troppo lunga per affrontare le salite più ripide in sicurezza: mi capita sovente di dover ricorrere alla frizione per dare un po' di gas ed evitare che la Panda si fermi nelle salite più ripide. Forse una sesta marcia a fronte di un primino un po' più corto o penalizzare la velocità massima e accorciare le 5 marce già presenti (come sulla Panda prima serie) non sarebbe stata una cattiva idea. Anche in caso di arresto in forte pendenza, il sistema hill holder (che tiene frenata per qualche istante l'auto mentre si sposta il piede dal freno all'acceleratore) aiuta molto nella ripartenza e non è per nulla invadente, al contrario di come avevo provato sulla Polo.
La comprerei o ricomprerei?
Sì, la ricomprerei senza dubbio, sopratutto con lo stesso motore (a mio avviso il migliore mai montato sul Panda). La consiglierei a chi ha bisogno di un'auto da usare tutti i giorni in città o in autostrada ma che permetta qualche uscita fuoristrada o sulla neve. Una buona sostituta è la Ignis, sicuramente più comoda in città ma meno performante nell'offroad. Sfortunatamente il 1.3 mjt non è più presente sul mercato ma ci sono moltissimi usati validi e, anche se il prezzo è decisamente alto e se ne trovano poco chilometrate al prezzo delle nuove 0.9 benzina
Fiat Panda 4x4 1.3 16V Multijet 95 CV 5 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
1


Aggiungi un commento
listino
Le Fiat
  • Fiat Nuova 500 Cabrio
    Fiat Nuova 500 Cabrio
    da € 32.950 a € 39.650
  • Fiat Nuova 500 3+1
    Fiat Nuova 500 3+1
    da € 31.950 a € 38.650
  • Fiat Nuova 500
    Fiat Nuova 500
    da € 29.950 a € 36.650
  • Fiat 500C
    Fiat 500C
    da € 20.300 a € 23.000
  • Fiat 500
    Fiat 500
    da € 17.800 a € 20.500

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • Arriva la versione bimotore della Fiat Tipo Wagon: con 131 CV è vivace e si conferma pratica e confortevole. “Scivola”, però, su qualche dettaglio. Qui per saperne di più.

  • La crossover compatta Fiat 500X c’è anche nella nuova versione ibrida: con 131 CV è vispa, anche se il cambio a doppia frizione non è sempre lesto nella risposta. Migliorata la dotazione di aiuti alla guida. Qui per saperne di più.

  • Abbiamo chiesto al ceo della Fiat della nuova Fiat Nuova 500 La Prima by Bocelli e dei progetti futuri della casa italiana nel campo dell'elettrificazione. Qui per saperne di più.

Annunci

Fiat Panda 4x4 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Panda 4x4 usate 20166.90012.77010 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 201719.80019.8001 annuncio
Fiat Panda 4x4 usate 201814.50017.4806 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 201913.60017.7508 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 202012.49916.11024 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 202113.49020.12017 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 202217.90018.9004 annunci

Fiat Panda 4x4 km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Panda 4x4 km 0 202014.90014.9001 annuncio
Fiat Panda 4x4 km 0 202214.50016.38020 annunci