Ford Fiesta

Pubblicato il 10 settembre 2009
Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perchè l'ho comprata o provata
Volendo acquistare un’auto che unisse eleganza e sportività a costi di gestione contenuti, non ho avuto dubbi nel comprare la nuova Ford Fiesta. Linea originale ma non esagerata, design che piace a persone di tutte le età. Ottimo il rapporto qualità-prezzo: grazie alla rottamazione di un’auto euro 2 e agli incentivi della casa, con 11.650 euro ho acquistato una macchina con dotazioni importanti come aibarg per le ginocchia, clima automatico, Bluetooth, sensori di parcheggio, vetri elettrici posteriori. Percorrendo pochi chilometri, ho scelto la versione a benzina: unico neo, la svalutazione più rapida rispetto alle gpl. Il muso della vettura si presenta aggressivo grazie alla presa d’aria trapezoidale. I fanali anteriori sono ancora più allungati rispetto alle altre auto: uniscono l’effetto estetico all’utilità di essere più lontani da zone soggette a leggeri urti cittadini. La fiancata risulta slanciata grazie alla linea dei finestrini che sale verso l’alto. Il posteriore è massiccio ma ben raccordato con la parte finale del tetto. Le cromature della versione titanium impreziosiscono ulteriormente l’auto.
Gli interni
Volante dal design avveniristico, peccato sia in pelle solo all’altezza dell’impugnatura. Il resto della corona è in plastica morbida, riuscendo comunque a far bella figura all’occhio e al tatto. Sedili comodi ma con i bordi poco profilati: persone di tutte le taglie salgono e scendono senza difficoltà. Console centrale avveniristica ma con troppi bottoni, soprattutto con il Premium Sound System. I comandi vocali, fortunatamente, vengono in aiuto. Le manopole del climatizzatore sono posizionate troppo in basso e risulta difficile azionarle senza staccare un occhio dalla strada. Strumentazione del cruscotto ben leggibile, ma, con gli autovelox sempre in agguato, non avrei disprezzato un tachimetro con qualche tacca intermedia in più. In tempi in cui le auto forniscono informazioni di ogni tipo, inconcepibile l’assenza dell’indicatore della temperatura dell’acqua. Il computer di bordo ha uno schermo decisamente piccolo, fortunatamente le informazioni relative a clima e portiere sono sul display della radio, più grande e con un buon contrasto. I comandi degli alzacristalli elettrici sono troppo arretrati. Avendo sul lato guida anche i comandi di quelli posteriori, è difficile fare regolazioni “al tatto” senza staccare gli occhi dalla strada. Interni spaziosi anteriormente, anche se nelle versioni commercializzate in Italia non è presente un cassettino portaoggetti sotto la radio. Il portatessere, situato davanti al cambio, dimostra che l’auto è stata concepita per la massima funzionalità, nulla è stato lasciato al caso. Nel tunnel centrale, con la leva del freno a mano spostata leggermente a sinistra, non manca lo spazio per appoggiare chiavi, monete, marsupi e quant’altro. Peccato che la lineaccessori Ford non preveda il bracciolo centrale. Trattandosi di un’auto uscita da meno di un anno, avranno tempo per ampliare la gamma degli optional. Le finiture di volante, cambio, console centrale e bocchette dell’aria sono verniciate lucide. Ottimo l’effetto della plancia soft-touch, ben lontana dalle plastiche dei modelli precedenti. Le maniglie interne delle portiere e quella del portaoggetti sono in plastica non verniciata, rappresentando il vero punto debole dell’abitacolo. Gli interni sono comunque il top per la categoria, proponendo soluzioni originali a un buon rapporto qualità-prezzo. Esemplare l’illuminazione interna della zona anteriore. Oltre alla tradizionale luce di cortesia, si illuminano anche le zone ai piedi dei passeggeri. Ottima la luce a diffusione rossa che esce dal cassetto portaoggetti e dalla zona davanti al cambio: leggera ma lussuosa. Di sera, trovandosi a cercare oggetti tra i sedili posteriori, ci si accorge che sarebbe servita anche una luce sul soffitto in quella zona. Se ospitate un passeggero alto, ricordatevi di farlo salire davanti: il divanetto posteriore non scorre e la linea del tetto che scende è bella da vedere esternamente ma toglie centimetri importanti. La capienza del bagagliaio è più che sufficiente per andare a fare la spesa. Le difficoltà iniziano se dovete abbattere i sedili: si forma uno scalino che impedisce lo sfruttamento ottimale dello spazio.
Alla guida
Il posto guida si può regolare a pieno piacimento: in pochi secondi mi sono trovato a mio agio. Morbido e preciso lo sterzo, vero punto di forza di questa auto. Ottimo il cambio: dopo i primi mille chilometri con qualche comprensibile difetto di innesto, ora è perfetto. Grazie alla frizione leggerissima, la guida in città non risulta stancante. La frenata è pronta, ma personalmente avrei gradito un pedale del freno più “sensibile”: per arrestare l’auto va premuto un po’ troppo a fondo. Il 1.2 da 82 cv non è poi così deludente come tanti dicono, ma dipende molto dalle auto che siete abituati a guidare e dal vostro stile. Usando l’auto in città e rispettando sempre i limiti, la potenza è più che sufficiente, anche se col clima si sente che l’auto perde elasticità. Nella guida extraurbana bisogna ricordarsi che i cavalli sotto il cofano sono solamente 82: valutare attentamente spazi e tempi per i sorpassi. I consumi sono abbastanza lontani dai dati dichiarati dalla casa, ma percorrendo pochi chilometri le spese non sono eccessive. In città, il computer di bordo non scende sotto i 7,9 l/100 km. L’insonorizzazione dei motori a benzina mi pare discretamente riuscita. Nonostante le prime buche, viaggiando a radio spenta non sento cigolii degni di nota. Tenuta di strada e frenata sono favorite dalle gomme 195/45 R 16. La spalla del pneumatico ribassata forse non è consigliata per un’utilitaria alle prese con dossi e buche, ma anche l’estetica vuole la sua parte. Un posteriore massiccio come quello della Fiesta esige almeno i cerchi da 16’. Purtroppo Ford non pensa ancora al futuro: l’ESP è un optional. Avendo acquistato l’auto in pronta consegna, ho dovuto farne a meno. Assenti pure le luci diurne. La visibilità risulta ottima anteriormente grazie all’ampia superficie del parabrezza, buona quella laterale nonostante la linea dei finestrini che sale verso l’alto. Per stare tranquilli nelle manovre in retromarcia consiglierei i sensori, ma in alternativa credo che per abituarsi basti fare un paio di manovre con qualcuno che dall’esterno fornisce indicazioni. Devo comunque ammettere che sentire i “beep” è abbastanza rassicurante e comodo. Peccato che i sensori non siano verniciati: su auto di colorazione chiara è un dettaglio non da poco. I vetri oscurati non danno alcun fastidio neppure di sera in garage.
La comprerei o ricomprerei?
A poco più di due mesi dall’acquisto, sono più che soddisfatto. L’auto non presenta problemi. Ho trovato la macchina giusta per un ventiduenne: costi contenuti ma dotazioni a cui i giovani difficilmente rinunciano. Viaggiare intrattenuti dal Premium Sound System è una delizia. Ingresso Aux, porta USB e Bluetooth sono comodità alle quali non volevo rinunciare. Peccato non aver potuto aggiungere ESP e airbag a tendina.
Aggiungi un commento
Ritratto di eman
1 ottobre 2009 - 22:22
complimenti per la tua prova... scritta con dovizia di particolari... hai proprio ragione quando lamenti l'assenza del bracciolo centrale... infatti io l'ho ritirato da speed'up...(quello che non richiede modifiche all'auto).. se vuoi sapere come mi trovo.... te lo dirò tra una 10ina di gg.. quando mi arriverà l'auto... piuttosto... dimmi una cosa... ma allora non c'è speranza che si possa aprire quel "cassettino" sopra al clima??? che peccato.. io ho ordinato il kit fumatori proprio pensando che avrei recuperato quel cassettino... pazienza... complimenti ancora x l'articolo e per la macchina.. p.s. se dovessi vedere un tipo "sospetto" che scruta dai finestrini della tua auto... potrei essere io visto che anch'io abito a Pesaro.. ;-)
Ritratto di Andry
4 ottobre 2009 - 00:04
Ti ringrazio per i complimenti e in bocca al lupo per il ritiro dell'auto! Quel "cassettino" sotto la radio purtroppo non ha la maniglia per aprirsi: volendo puoi fare un lavoro artigianale mettendo una calamita sul retro. Qualcuno ha fatto questa modifica e trovi dei video in rete. Eh si, Pesaro è invasa dalle Fiesta! Noto soprattutto quelle bianche come la mia, ma grigie e nere non mancano! Tu che colore e allestimento hai scelto?
Ritratto di eman
15 ottobre 2009 - 21:29
scusami se me la sono presa comoda... la mia fiesta tarda ad arrivare... ho preso una 1.4 16v gpl 5p. titanium con: confort pack city pack Premium Sound System kit fumatori ford power button esp Titanium Pack estensione di di garanzia a 5 anni o 100.000 km.. il colore?? grigio polvere di luna... ero indeciso tra questo ed il bianco che è anche spettacolare... il video del cassettino... l'avevo già scaricato... quindi è solo una calamita?? che tristezza... ho sentito dire che i modelli x l'estero hanno pure il cassettino... se dovesse essere vero... vedrò di ritirarlo in qualche modo... ed intanto.. aspetto....
Ritratto di Andry
16 ottobre 2009 - 23:09
Complimenti, praticamente full optional! Il grigio polvere di luna è spettacolare, io non l'ho scelto perchè venivo da un'auto di quel colore e allora l'ho presa bianca! I colori metallizzati, soprattutto sotto le luci artificiali, fanno più figura rispetto a quelli pastello! Confermo che i modelli per l'estero hanno il cassettino, quindi puoi chiedere se ti spediscono in Italia il pezzo necessario (invece di avere la superficie liscia, ha una piccola maniglia) ma non conosco nessuno che lo abbia fatto! Comunque io mi trovo bene anche così, dopotutto abbiamo scelto la cinque porte che è più versatile. Io a volte appoggio anche degli oggetti nei sedili posteriori o nella zona dei piedi, tanto sono di facile accesso!
Ritratto di Peppe
16 ottobre 2009 - 23:16
La new Fiesta è davvero bella, l'ho pure guidata e mi sn sentito subito in sintonia cn qst auto!! Mi viene da ridere pensando che ho chiesto al venditore del cassettino e lui nn sapeva se si poteva aprire o no, ed ha cercato di forzarloXD!! Ero già sicuro di prendere la Fiesta, purtroppo a mio padre nn è piaciuta e mi sono dovuto orientare sulla 207, ma sono contentissimo lo stesso!! Cmq il "suo" motore è il 1.6 TDCi da 90 cv, io l'avrei presa così, infatti è lo stesso motore che ho "messo" sulla mia 207!
Ritratto di Peppe
16 ottobre 2009 - 23:19
L'avrei presa a 5 porte, nera con gli interni bordeaux ovviamente in versione titanium con: pack titanium, premium sound system, airbag testa ed esp (purtroppo gli ultimi 2 la Ford nn li offre di serie, ma costano solo 500 euro in totale)!
Ritratto di Andry
16 ottobre 2009 - 23:34
Anche la 207 è un'ottima auto! Hai ragione, la miglior motorizzazione per la Fiesta sarebbe il 1.6 TDCI da 90 cv, oppure il 1.4 benzina da 120 che è appena uscito. Purtroppo scegliendo queste motorizzazioni e i vari optional che hai citato, il prezzo lievita un pò! Se uno percorre tanti chilometri, la GPL potrebbe essere una buon compromesso. Io guidando quasi sempre in città mi sono accontentato del 1.2, anche se sotto i 2000 giri è abbastanza fiacco!
Ritratto di Peppe
16 ottobre 2009 - 23:37
Qll da 120 cv è un 1.6.. Anke la 1.4 a gas è ottima, ma il 1.2 (k ho guidato) non mi è sembrato molto fiacco, cmq è silenziosissimo! Alla fine costa un po', ma la la Fiesta 1.6 TDCi cn quelli accessori veniva a costare sempre meno di quanto ho pagato la 207!
Ritratto di Andry
16 ottobre 2009 - 23:53
Quella da 120 cv è un 1.6, mi sono sbagliato! Comunque il 1.2, come ho scritto in recensione, non è affatto deludente. Io mi trovo bene con questa motorizzazione, anche perchè non cercavo un'auto "brucia semafori"! Chiaramente 82 cavalli fanno quello che possono al momento di superare tir o autobus, o quando rallento a 40 km/h con la quarta!
Ritratto di Peppe
16 ottobre 2009 - 23:57
.. è il 60 cv a benzina! Si può morire se si aspetta il tempo k riprendeXD!! Ce l'ha un ragazzo che conosco di vista, sua mamma (cn cui ho confidenza) mi ha dtt k gli ha fatto prendere apposta il 60 cv per farlo andare piano..
Pagine
listino
Le Ford
  • Ford Tourneo Connect
    Ford Tourneo Connect
    da € 28.500 a € 30.250
  • Ford Mustang Fastback
    Ford Mustang Fastback
    da € 43.000 a € 58.400
  • Ford Galaxy
    Ford Galaxy
    da € 43.650 a € 56.150
  • Ford S-Max
    Ford S-Max
    da € 39.350 a € 54.750
  • Ford Puma
    Ford Puma
    da € 22.750 a € 27.500

LE FORD PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FORD

  • La nuova Ford Kuga, che sarà in vendita da inizio 2020, non c’è solo a benzina o a gasolio, ma pure ibrida e addirittura in tre versioni: la più semplice mild hybrid con 150 cavalli, full hybrid e plug-in con 225 cavalli e oltre 50 km di autonomia in elettrico.

  • Per la piccola Fiesta e la berlina media Focus arrivano le versioni ibride leggere, meglio note come mild hybrid, dotate di impianto elettrico da 48 V.

  • La Explorer ha forme monumentali e tutta l’aria di saper affrontare qualunque tipo di terreno. La trazione è integrale. Il motore è un 3.0 V6 turbo a benzina da 350 cavalli con cambio automatico a 10 rapporti.