Jeep Cherokee 2.5 CRD Sport

Pubblicato il 30 luglio 2016
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
3
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
2
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
3.25
Perché l'ho comprata o provata
E’ la mia auto. Ero alla ricerca di un vero fuoristrada. Mi è capitata un’occasione e l’ho comprata. L’auto in foto non è la mia.
Gli interni
Ben assemblati ma non lussuosi. All’epoca Jeep non aveva pretese premium: plastiche rigide e di aspetto abbastanza economico, almeno, come già detto, gli assemblaggi sono curati. I sedili, nella mia versione, sono in tessuto (in altri allestimenti erano in pelle). Il quadro strumenti è composto da 4 elementi rotondi, da sinistra a destra indicatore del carburante, contagiri, tachimetro e temperatura dell'acqua. Gli oblò hanno lo sfondo bianco e si leggono bene ma avrei preferito avere anche il computer di bordo per avere il consumo medio o almeno la temperatura esterna. La consolle centrale inizia con le bocchette rotonde, con in mezzo il tasto Hazard, sotto c’è l'autoradio con lettore CD, continuando troviamo il clima manuale. Nel tunnel centrale, a sinistra del cambio c’è la leva per inserire le ridotte. Dietro sono presenti due portabicchieri con accanto la leva del freno a mano. Ancora dietro c’è il bracciolo che cela un profondo vano. A proposito di portaoggetti anche le tasche nelle porte sono grandi e pure il cassetto davanti al passeggero non delude per capienza. Ciononostante sarebbe stato meglio avere anche un vano alla base della consolle (davanti alla leva del cambio), più pratico per riporre gli oggetti quotidiani. Nel tunnel sono ubicati anche i quattro alzavetro elettrici. La posizione di guida è alta e dominante. L'abitabilità è buona, la carrozzeria alta e squadrata ha permesso di ricavare tanto spazio sopra la testa. Dietro si sta bene anche in tre, a parte per il fastidio del mobiletto centrale. A dire il vero, date le dimensioni, lo spazio per le gambe potrebbe essere un pelo migliore. Nel complesso però non ci si può lamentare. Il baule è davvero enorme, oltre che grande ha una forma regolare. E’ prevista anche una soluzione utile ma che sta scomparendo sulle auto attali: il lunotto si può aprire in modo indipendente rispetto al portellone. Abbattendo il divano non si formano fastidiosi gradini e si può davvero trasportare di tutto.
Alla guida
Il MOTORE è un 2.4 da 142 cv, 343Nm di coppia a 2.000 giri. Appena messo in moto la prima impressione non è positiva, infatti a freddo è molto rumoroso e sono presenti fastidiose vibrazioni; a caldo e a velocità constante, invece, il “volume” diventa accettabile. L'erogazione è un po’ brusca, la spinta ai bassi regimi non manca, mentre non ha un grande allungo. Nel complesso riesce a spostare dignitosamente le oltre 2 tonnellate della macchina. Consumi accettabili, viste tutte le peculiarità sfavorevoli, in città non scendo mai sotto i 9 km/l, mentre in extraurbano riesco a fare anche i 12. In media sto intorno ai 10 (poco più). VISIBILITA': dietro, nonostante la ruota di scorta esterna, si riescono a percepire bene gli ingombri, merito del portellone squadrato e della vetrata ampia. Davanti e di lato nessun problema grazie anche alla posizione di guida rialzata. COMFORT: del motore ho già parlato: elevato il rumore a freddo e in piena accelerazione, mentre a velocità constante abbassa la voce (pur non essendo silenzioso); le sospensioni, non sono troppo dure e riescono ad assorbire le asperità della strada. CAMBIO. Il cambio è una nota dolente dell’auto. Gli innesti sono duri e contrastati. Bisogna cambiare con pazienza, altrimenti c’è il rischio che si impunti. La corsa della leva è breve per i primi quattro rapporti, invece il passaggio tra quarta e quinta è chilometrico e la retro fatica ad entrare a primo colpo. FRENATA: non mi sono sembrati eccezionali gli spazi d’arresto mentre la resistenza alla fatica e la modulabilità del pedale sono buone. STERZO: non è molto diretto, ma è abbastanza preciso e ha la giusta pesantezza, è un buon compromesso tra guida su asfalto e fuoristrada. TENUTA DI STRADA: la carrozzeria alta (oltre 180cm) e l’assenza dell’ESP consigliano di prendere le curve con prudenza. D’altronde quest’auto è stata studiata soprattutto per la guida in off road, ed è lì che dà il meglio di sé dove è praticamente inarrestabile, grazie anche alle marce ridotte e alla trazione integrale inseribile.
La comprerei o ricomprerei?
Sì. La consiglio a chi vuole/serve una vera fuoristrada e non percorre tanti km.
Jeep Cherokee 2.5 CRD Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
1
0
0
VOTO MEDIO
3,5
3.5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di davitonin
3 agosto 2016 - 20:15
1
Wow, prova più che esauriente, questa jeep è un vero mulo; complimenti, avevo un Freelander, ma era meno adatto al fuori strada puro, ma se la cavava bene nelle strade innevate.
Ritratto di tody
10 agosto 2016 - 18:18
2
Ciao, sono contento che la prova ti sia piaciuta. Il Freelander in off road non è come la mia Jeep ma allo stesso tempo è un gradino abbondante sopra i suv attuali. Volevo chiederti che serie avevi e com'era come comfort?
Ritratto di davitonin
10 agosto 2016 - 20:02
1
c-iao Tody, il mio Freelander era uno dei primi, molto massiccio, carrozzeria pesantissima, era 2.0 136CV mi sembra, non aveva le ridotte e la trazione era integrale permanente, e si comportava molto bene nelle salite innevate, ma nelle discese, nonostante avesse un dispositivo di limitazione della velocità, si doveva fare molta attenzione per non perdere il controllo, soprattutto se si passasse subito dopo la pala spartineve, che rimaneva quella neve semi sciolta. Nelle percorrenze stradali era abbastanza onesta, non temeva quasi i venti laterali e i consumi giravano attorno ai 12 / 14 Km/l, in città però consumava parecchio, ma era molto robusta e inspirava molta sicurezza; purtroppo ho avuto un problema con il giunto viscoso che ripartiva la potenza con l'asse posteriore, e così la spesa era abbastanza sostenuta e avevo già completato 260000 Km, allora l'abbiamo sostituito. Saluti.
Ritratto di cris25
4 agosto 2016 - 18:05
1
Esteticamente nessuna delle generazioni del Cherokee mi è mai piaciuta! La prova è molto interessante, saluti...
Ritratto di tody
10 agosto 2016 - 18:21
2
Ciao, sono contento che hai trovato prova interessante. Riguardo l'estetica a me sono piaciute tutte le generazioni tranne l'ultima (davvero oscena) ma son gusti soggettivi. Saluti
Ritratto di tody
10 agosto 2016 - 18:22
2
Mi son dimenticato un pezzo bel "Perché l'ho comprata o provata": Ero alla ricerca di un mezzo con una elevata massa rimorchiabile e ciò automaticamente mi ha portato a considerare un vero fuoristrada.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
23 agosto 2016 - 08:59
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di tody
23 agosto 2016 - 13:22
2
Grazie. Sono contento che hai letto la prova e che ti sia piaciuta. Dato che ce l'ha tuo suocero, volevo chiederti se l'hai provata e come è l'automatico (il manuale che ha su la mia non è granché). Grazie in anticipo. Sul comportamento in fuoristrada per ora non ho affrontato chissà che percorsi impossibili, però nonostante monti delle all season che non sono certo un tipo di gomme specializzato per l'off road (come per esempio le pirelli scorpion mud) non ho mai avuto problemi. Visto che ci sono ti informo che ho scritto la prova della Bmw X1, auto dei miei genitori. Appena la pubblicano, se ti va, mi piacerebbe che la leggessi e la commentassi. Ciao.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
25 agosto 2016 - 08:46
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
listino
Le Jeep
  • Jeep Renegade
    Jeep Renegade
    da € 22.400 a € 36.500
  • Jeep Compass
    Jeep Compass
    da € 25.900 a € 41.150
  • Jeep Wrangler Unlimited
    Jeep Wrangler Unlimited
    da € 51.500 a € 58.500
  • Jeep Wrangler
    Jeep Wrangler
    da € 48.000 a € 55.000
  • Jeep Grand Cherokee
    Jeep Grand Cherokee
    da € 57.200 a € 128.000

LE JEEP PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE JEEP

  • Insieme al frontale aggiornato, sulla simpatica Jeep Renegade debuttano due piccoli motori turbo a benzina. Il 1.3, abbinato al cambio automatico, è vivace e silenzioso; a disturbare un po’ sono i fruscii dell’aria. Qui per saperne di più.

  • Presterà servizio sul litorale romagnolo, dove la Jeep Wrangler pattuglierà giorno e notte i lidi tra Cattolica e Bellaria. Qui per saperne di più.

  • Con l’aggiornamento del frontale, sulla simpatica Jeep Renegade debuttano due piccoli motori turbo a benzina. Il 1.3, abbinato al cambio automatico, è vivace e silenzioso; a disturbare un po’ sono i fruscii dell’aria. Qui per saperne di più.