Maserati Ghibli 3.0 V6 Diesel 250 CV

Pubblicato il 2 aprile 2016
Ritratto di rfantoni
alVolante di una
Maserati Ghibli 3.0 V6 Diesel 250 CV
Maserati Ghibli
Qualità prezzo
3
Dotazione
2
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.4166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Sono un ex cliente Mercedes, marchio per il quale provo solo gratitudine per l'ottimo prodotto e per l'organizzazione dell'assistenza, ho pensato di acquistare di nuovo un prodotto italiano, anzi, della mia città: Modena, Troppe sono state le delusioni avute alle più recenti auto del marchio Lancia, marca che ho scelto fin dal rilascio della patente nel lontano 1970, fino alla K turbo, imparagonabile alle precedenti Fulvia e Statos e Thema dell'era Ghidella) per poi arrendermi, felicemente, alla stella sul cofano. Dopo aver percorso più di 8.500 KM con la Ghibli senza inconvenienti, le migliorie, che non sono poche, rispetto il MY 2013 ed il MY2015 che ho avuto la possibilità di provare, denotano un sensibile miglioramento.
Gli interni
Non sono della qualità che ci si aspetterebbe da un'auto di tale blasone. I sedili sono comodi e trattengono bene in curva la visibilità anteriore è condizionata dai montanti e dalla parte inferiore del retrovisore. Stona ancor di pià che, nell’equipaggiamento di serie, non sia possibile regolare in altezza il sedile del passeggero. L'abilità posteriore accoglie in tutta comodità 2 passeggeri e, vista una certa difficoltà ad inquadrare le auto che seguono, ho rimosso il poggiatesa centrale migliorando la visibilità. Tutti i comandi sono a portata di mano e ben disposti, ma il comando del devioluci è paragonabile al modello che equipaggia modelli di fascia molto più bassa, per non parlare del navigatore, ormai obsoleto vista la diffusione degli smartphone e non aggiornato.
Alla guida
Semplicemente fantastica. Il motore, rispetto alle versioni precedenti, è più “pastoso e progressivo”. Il propulsore penso sia difficilmente migliorabile, tenendo presente che le due bancate sono servite da un unico turbo: sviluppa già così una potenza ed una coppia più sufficienti. Il merito lo attribuirei al disegno delle testate, credo progettate dal team dell’ing. Martinelli. Il cambio ZF è perfetto: mi ricorda quello ad innesti frontali montato sulla mia Lancia Fulvia rallye 1,6 HF “fanalone” e sulla Stratos. L’insonorizzazione è migliorata, rispetto ai MY precedenti, nonostante il rumore di rotolamento maggiore dovuto alle gomme termiche. L’impianto frenante con dischi e pinze Brembo è quanto di meglio si possa trovare sul mercato per efficacia, modulabilità e sicurezza. L’assetto e la tenuta di strada, anche con i cerchi da 18” che ho scelto non per micraniosità ma per ottenere un’omogeneità di risposta nella guida turistica che, dato il volume e la qualità del traffico attuale, è l’unica possibile, sono di prima classe. Le caratteristiche dello sterzo che non mi fanno rimpiangere il perfetto comando Mercedes. I consumi sono eccellenti in ogni condizione: la possibilià di modificare la mappatura del motore è interessante, ma la dolcezza di funzionamento in posizione I.C.E è impagabile, così come poter scegliere l’uso manuale del cambio che, in certe condizioni, migliora ulteriormente i consumi ed aumenta la silenziosità. I vetri Saint Gobain, già presenti nella Lancia Thema dell’era Ghidella, dovrebbero, ma bisognerà aspettare l’esate per esserne certi, filtrare adeguatamente i raggi UVA e quindi ridurre la temperatura interna. Il design è inarrivabile per la concorrenza.
La comprerei o ricomprerei?
A mio parere Maserati dovrebbe essere come un abito di sartoria e non un prodotto con scelte di pacchetti incoerenti e obbligati (es. sensori di parcheggio + navigatore – di scarsissima qualità - e non la retrocamera, anche se non di cristallina qualità). In conclusione: non so se la ricomprerei, ma qualora Maserati intervenisse a mitigare i problemi elencati, sono sicuro che non solo la ricomprerei, ma la consiglierei vivamente.
Maserati Ghibli 3.0 V6 Diesel 250 CV
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
6
1
1
1
VOTO MEDIO
4,3
4.25
20


Aggiungi un commento
Ritratto di GFdS
27 ottobre 2017 - 09:09
2
Sono grato a tutti i partecipanti per le loro impressioni. E' bellissimo leggere i commenti su un'auto del genere, per chi sta contando le settimane per riceverla. Molti di voi hanno scelto la diesel, io rimango fedelissimo alla benzina visto che cuore e cervello si son messi d'accordo per non crearmi ansie inutili :-D Per ora imparo a conoscerla dai vostri commenti, ma da gennaio potrò anche io comunicarvi le mie impressioni.
Ritratto di Metal Box
28 ottobre 2017 - 07:29
Salve a tutti aggiornamento sul problema ticchettio iniettori (sono sempre io Giovanni 62 ho dovuto cambiare nome perché non ritrovavo iscrizione forum): credo che sia stata una mandata di gasolio poco buono perché ho fatto due pulizie con Diesel Kleen e messo gasolio blu e il rumore è quasi del tutto sparito; il capoofficina Maserati mi ha detto di mettere solo blu; Ho montato centralina Dimaport TPM la macchina ora è una bomba da 250 cv passata a 310 cv : una furia!! Motore eccezionale!! Ora 0-100 6,0 sec ! Il motore per essere un diesel ha un rumore eccezionale specie dai 2.000 giri in su. Per quanto riguarda aspetti dinamici la macchina ha un ottimo assetto specie su sport e sospensioni sportive attivate (io ho preso il pacchetto sport che su my 2017 consente di avere anche i sedili sportivi molto belli); io vengo da una Bmw 530 d touring dopo alcune Jaguar( X Type, XJ ) e Mercedes e devo dire che come a rifiniture mi pare ottima. Tagliandi ancora da fare : attendo responso sui costi di manutenzione.
Ritratto di GFdS
28 ottobre 2017 - 19:07
2
Una breve domanda sulla centralina Dimsport L'officina Maserati l'accetta o la considera un fuori garanzia?
Ritratto di Metal Box
29 ottobre 2017 - 05:20
Credo che sia tollerata perché al momento dell’acquisto ho chiesto se si poteva montare e loro mi hanno detto che mi avrebbero indicato quale tipo montare che poi io avrei comprato ; io poi ho un mio amico installatore e mappatore di centraline per cui ho optato per quella che ho detto, Comunque vengono garantire che il motore lavora comunque in sicurezza ; l’importante e montare c etraline top di gamma non quelle che vengono pubblicizzate e vendute anche su internet da 100-200€: io la mia costa sui €1.500 come quella della Novitec noto preparatore tedesco di Ferrari e Maserati .
Ritratto di silvano1978
2 gennaio 2018 - 16:58
interessante vado a vedere anche io su dimasport; ero curioso di provare....su bmw l'avevo messa ed era eccezionale ma mi avevano consigliato un esperto bmw.....con maserati non saprei... me lo consigli?
Ritratto di rfantoni
2 gennaio 2018 - 17:39
Vorrei condividere alcune considerazioni relative alla modifica della mappatura: la prima di natura meccanica, la seconda di carattere legale e assicurativo, la terza fiscale: 1) un aumento di potenza e prestazioni deve, per mantenere i margini di sicurezza prevedere almeno un aggiornamento dell'impianto frenante e dell'assetto; 2) la modifica, ammesso sia "tollerata" dalle officine "ufficiali", se scoperta, potrebbe inficiare la copertura assicurativa, far decadere l'omologazione del veicolo con il conseguente sequestro del mezzo e magari altri spiacevoli corollari penali anche dopo la vendita dell'auto; 3) aumentando la potenza e non omologando il veicolo si incorre in frode fiscale (bollo e superbollo). Alla fine, conviene ?
Ritratto di Metal Box
2 gennaio 2018 - 18:01
Allora io ne ho provate due della Dimsport sulla mia Ghibli 250 cv : entrambe ottime prima la Rapid e poi ora la Rapid TPM che agisce su tre parametri common rail, press turbo e giri motore: mi ha preso 60 cv ora accelerazione 0-100 6,0 sec: è una bomba! Costa un bel po’ 1700 €, ma è prodotto professionale niente a che vedere con quelle scatolette che vendono su eBay . Io sono iper soddisfatto: ora sto aspettando un upgrade che mi porta la centralina da 32 a 64 bit . E poi viene di continuo aggiornata gratuitamente! Per me Puoi montarla tranquillamente !
Ritratto di GFdS
2 gennaio 2018 - 20:36
2
Mah... alla luce delle considerazioni del signor rfantoni avrei un po' meno certezze, non tanto tecniche quanto legali e fiscali. Anche se sono poco d'accordo con la nostra struttura relativa a superbolli... dura lex sed lex.
Ritratto di GFdS
9 febbraio 2018 - 14:34
2
E' arrivata. La sto guidando da appena una settimana. Le mie impressioni ovviamente sono estremamente limitate. Nulla da dire sulla linea e sul motore, belli da guidare da ascoltare e da... guardare: sotto il cofano infatti si vede un Motore e non un incomprensibile misterioso cubo di plastica. Circa l'allestimento interno qualche perplessità ce l'ho: i sedili, belli in pelle chiara con movimenti elettrici non arretrano a sufficienza. Poco movimento sia indietro che verso l'alto. In compenso sono comodissimi e con ottimo rigonfiamento lombare. Del navigatore, confermo peste e corna; sarà pure migliorato rispetto al modello precedente, sarà pure grande come la TV di casa ma fa pietà: la mappa è brutta, si chiama 3D ma non è a volo d'uccello bensì vista zenitale con stradina sottile; ingrandendo di UN punto diventa troppo grossa. Non ha un comando vocale quindi "igitus digitus" che obbliga ad essere fermi. Segnalare autovelox? ah sì? lo fa? E' per caso quel flebile bipbip che si avverte anche in varie altre occasioni nelle quali non vi è alcun autovelox? Non saprei, chiederò a Modena all'ufficio "clienti scocciati". Di conseguenza ho reinstallato il mio fedelissimo tomtom 6200 che, nonostante qualche difettuccio, quasi quasi mi prepara anche il caffé. Circa il cambio non ho riscontrato difficoltà ad inserire la retromarcia, mentre i sensori mi fanno allarmare eccessivamente mentre di spazio ce n'è ancora parecchio, ma per questo basta saperlo e ci si abitua l'occhio. Bello il video surround in retromarcia anche se avrebbe bisogno di un bilanciamento del bianco in quanto nel mio garage vedo gialli i miei muri bianchi. Qualche prova, scendendo dall'auto mi farà capire quanto sia preciso. In autostrada posso finalmente addormentarmi in quanto ad andare dritta e a frenare ci pensa da sola. Ultima nota di eccellenza: in autostrada non serve più lampeggiare, io non sono uno screanzato come quelli che si piazzano dietro alla targa ma anche mantenendo la distanza di sicurezza... SI SPOSTANO sulla corsia di destra!!! Scriverò ancora quando ci avrò preso bene la mano.
Ritratto di Metal Box
8 aprile 2018 - 16:52
Salve a tutti in quasi 1 anno ho percorso 17000 km quindi si avvicina momento tagliando: macchina va benissimo zero problemi a parte quel ticchettio degli iniettori che si presenta a momenti alterni specie in inverno; ora con la bella stagione lo fa molto meno quasi mai (sembra un ducato specie a freddo): lo segnalerò al capoofficina ma mi ha detto per telefono che dopo la mia segnalazione ha fatto caso e che lo fanno diversi esemplari: credo sia una caratteristica del Diesel VM. comunque il motore va benissimo una furia! A proposito costo del primo tagliando qualcuno Sto arrivando! darmi un'idea di quanto andrò a spendere? non esiste un listino su internet a dispetto di altre marche che lo manifestano chiaramente .
Pagine
listino
Le Maserati
  • Maserati GranCabrio
    Maserati GranCabrio
    da € 149.097 a € 160.839
  • Maserati GranTurismo
    Maserati GranTurismo
    da € 131.563 a € 155.287
  • Maserati Ghibli
    Maserati Ghibli
    da € 72.200 a € 104.000
  • Maserati Quattroporte
    Maserati Quattroporte
    da € 105.000 a € 139.300
  • Maserati MC20
    Maserati MC20
    da € 216.000 a € 216.000

LE MASERATI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MASERATI

  • Nome in codice Nettuno, il nuovo V6 biturbo, progettato e costruito in casa dalla Maserati, pesa meno di 220 kg, sviluppa 630 CV e 730 Nm. Qui per saperne di più.

  • Compie 40 anni la Quattroporte disegnata da Giugiaro con motori rigorosamente V8. Restò in produzione dal 1979 al 1990. Qui per saperne di più.

  • La base è quella di una Maserati, ma la personalizzazione della carrozzeria è totale e ricorda un modello realizzato dalla stressa carrozzeria Touring negli Anni 60.