Alfa Romeo 147 1.9 JTDm Progression 5 porte DPF

Pubblicato il 12 agosto 2009

Listino prezzi Alfa Romeo 147 non disponibile

Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perchè l'ho comprata o provata
Il "Biscione", marchio blasonato di casa Fiat, mi ha sempre affascinato e nel 2005, visto che la mia precedente auto era agli sgoccioli mi sono deciso a prenderla. Scelsi il motore diesel più potente, credendo che la "misera" differenza di 10 cv rispetto al modello precedente non fosse influente, ma anche perchè la linea dell'ultimo restyling è molto più grintosa ed elegante. Unico difetto che credevo di incontrare era il baule non troppo ampio, ma si è rivelato più capiente del previsto, aiutandosi con i sedili posteriori reclinabili si caricano annessi e connessi per una vacanza di due adulti ed un bimbo di 15 giorni.... Garantito!!
Gli interni
La mia versione, la Distinctive, si situava a metà nella gamma Alfa Romeo, più ricca della spartana "Progression" senza far rimpiangere il lusso della "Exclusive". I sedili in tessuto Alfatext sono morbidi e molto comodi, grazie anche alla regolazione lombare. Le plastiche morbide, il cruscotto ben leggibile, il bracciolo anteriore che supporta il braccio senza interferire con la leva del cambio sono tutte piccolezze che nel lungo periodo soddisfano una persona che affronta spesso lunghi viaggi in autostrada. Il climatizzatore bizona è abbastanza funzionale, intuitivo nel funzionamento, comodo nell'utilizzo, ma forse più lento nel portare a "temperatura" l'abitacolo rispetto ad altre concorrenti. Comodo il tasto che attiva/disattiva il sistema VDC che controlla la stabilità e la trazione dell'auto, soprattutto in caso di neve.... La visibilità non è delle migliori, ma resta accettabile e con poca pratica l'auto si posteggia davvero ovunque.
Alla guida
Ecco che arriviamo nella parte più ambivalente, almeno per quello che ho sperimentato in 4 anni di 147. Iniziamo dallo sterzo, veramente pronto, mai troppo leggero o troppo pesante, trasmette molto bene ciò che accade all'esterno dell'abitacolo, unico neo il diametro veramente stretto!! Per fare una semplice manovra armatevi di pazienza.... Il cambio, ad innesti forse troppo lunghi per un'auto dal carattere sportiveggiante come la 147, funziona bene, nonostante una frizione abbastanza pesante, che a lungo andare stanca la caviglia, soprattutto in città o nelle lunghe code. La tenuta di strada è eccezionale, si è incollati al''asfalto in qualsiasi circostanza climatica e grazie alle sospensioni rigide quanto basta in curva è una vettura quasi emozionante!! Purtroppo, le mie critiche si abbattono proprio sul propulsore, un 1900 turbodiesel 16 valvole, che si comporta da benzina. La coppia c'e', ma sopra i 2000 giri.... Sotto questo regime dire che è pigra è un eufemismo, ma schiacciando tutto l'acceleratore la spinta è poderosa ma violenta, del tutto ingestibile in città. Per quanto riguarda i consumi, chi viaggia entro i limiti senza esagerare riesce a stare dentro i 16 km/lt, ma chi vuole divertirsi un pò pensi anche a a mettere mano al portafoglio perchè la creatura "beve" parecchio....
La comprerei o ricomprerei?
Il mio giudizio è pregiudicato da alcune noie meccaniche che mi sono costate parecchio in questi 4 anni e dal fatto che credo di avere acquistato uno di quei modelli cosidetti "nati male"!! Nel complesso l'auto è solida e ben equilibrata, ma manca di quel brio in più ai bassi regimi che ci si aspetta da un turbodiesel con 150 cv.
Alfa Romeo 147 1.9 JTDm Progression 5 porte DPF
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
13 agosto 2009 - 10:56
Vero, la 147 è bella da guidare soprattutto per merito dello sterzo e dell'assetto indovinati. Purtroppo il turbodiesel è un po' morto in basso, all'inizio mi dava fastidio, poi ci ho fatto l'abitudine e ho imparato a gestirlo al meglio. Un amico ha comprato la Q2 col differenziale autobloccante: riesci a uscire più velocemente dalle curve, è ancora più divertente e i pattinamenti alle ruote sono un ricordo. Per quanto riguarda l'estetica, io preferivo la prima serie: più equilibrata e con un muso più personale. Ciao
Ritratto di Tony83
17 agosto 2009 - 14:40
6
Gran bell'auto! Ho avuto modo di provare il 1.6 120 cv Twin Spark, il 1.9 105cv e il 140 cv. Gradevolissimo il rombo agli alti regimi del benzina che, però, delude sotto il profilo prestazionale come un po' tutte le motorizzazioni. Ben fatta la posizione di guida, bella infossata in modo da trasmettere bene il comportamento della vettura. Per apprezzandone la precisione, non mi ha convinto il volante, troppo leggero, avrei preferito che avesse molto più carico, e l'impianto frenante pronto, anche troppo, con pedale molle che rende la modulabilità non molto intuitiva. Peccato. Raffinato l'abitacolo nella versione distinctive, oltretutto, ben accessoriata
Ritratto di olistico78
17 agosto 2009 - 17:55
Ciao Tony83, purtroppo fino a qualche tempo fa l'alfa era ancora tanto fumo e poco arrosto i motori per nulla prestazionali, soprattutto i diesel. Per il resto è una buona macchina, ma personalmente mi aspettavo di più e credo che appena potrò cambierò marca ciao
Ritratto di Tony83
18 agosto 2009 - 15:16
6
Proprio adesso che esce la Milano con motori validissimi??? Comunque, quale marche ti attira? Scommetto Audi in primis, a me piacciono tanto, ma non posso permettermele :)
Ritratto di olistico78
17 agosto 2009 - 18:02
Ciao sprint105, dimmi come ti sei abituato a questo turbolag fastidiosissimo?
Ritratto di Sprint105
18 agosto 2009 - 14:22
Ciao Olistico78. Bella domanda che mi fai, non è che ho scoperto qualche trucco o c'è una tecnica particolare, semplicemente ho imparto a gestire il motore con un occhio al contagiri, tenendo il piede leggero sull'acceleratore quando non serve "pestare" e sfruttando le marce giuste, al momento giusto. Quando guidi tanto nel traffico come me, impari queste cose perché non puoi usare l'acceleratore come un tasto on-off, (cioè giù tutto, o niente) altrimenti sì che lo senti il turbo-lag e consumi di più senza divertirti. Ciao
Ritratto di Tony83
18 agosto 2009 - 15:24
6
Per un anno e mezzo ho guidato un'Astra gtc con il 1.9 8 v 120 cv, lo stesso della 147... effettivamente c'è voluto un po' di "apprendistato", il problema più grave secondo me si presentava in fase di sorpasso, quando avevo bisogno che tutta la potenza fosse erogata all'istante, in modo da operare la manovra nel più breve tempo possibile. ebbene, se non mi trovavo nel range di giri ottimale, ovvero, sopra i 2000 giri, fare un sorpasso era un casino.. col tempo, poi, ho imparato: quando mi accorgevo di essere nella zona di turbo lag, anticipavo la pestata sull'acceleratore, l'auto così saliva pia piano di giri avvicinandosi all'auto davanti a me, intanto mi preparavo a stostarmi sulla sinistra, per poi spingere di brutto raggiunti i 2000 giri, in modo da effettuare rapidamente il sorpasso. E' più difficile a dirsi... certo, per poter attuare questa tecnica occorreva che si presentassero diverse condizioni.... altra possibilità, scalavo marcia
Ritratto di SILVY95
24 agosto 2009 - 10:44
Avevo una 147 (benzina però), che per quanto riguarda la tenuta di strada e lo sterzo piuttosto particolare (diciamo che era "variabile") ovvero a volte largo e stranamente a volte giravi su un quadrello (mah?). Gli unici problemi che ho avuto erano imputabili al cambio, con frequenti impuntature in 2° ed in 4°.L'ho portata più volte in officina, ma non hanno mai risolto veramente il problema. Per il resto sono andato in montagna con anche 1mt di neve e le gomme standard senza praticamente mai slittare. Ora ho una GTC (che è telaisticamente la sua gemella) diesel da 150cv, ma sulla neve è un vero problema, mentre sull'asfalto normale è identica alla 147. Morale : se la Milano dovesse avere gli stessi requisiti della 147, è probabile che la comprerei, anche da quello che ho visto la linea non è un granchè. Ciao
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.600 a € 33.950
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.500 a € 96.600
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 40.000 a € 86.500

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • La GTA è la variante ancora più sportiva della Giulia Quadrifoglio: pesa 100 kg in meno e ha 30 CV in più. “Estrema” nelle linee, c’è anche in versione GTAm, con due soli posti e ulteriori alleggerimenti. Qui per saperne di più.

  • Un nuovo impianto multimediale e sistemi di sicurezza inediti distinguono la versione aggiornata dell’Alfa Romeo Giulia, che nella guida è sempre molto divertente. Ma mancano ancora i fari full led, e non solo. Qui per saperne di più.

  • Rinnovata soprattutto negli interni e nei sistemi di assistenza alla guida, l’Alfa Romeo Stelvio resta una suv tutta da guidare. Ma qualche dettaglio può ancora migliorare… Qui per saperne di più.