Peugeot 208 1.2 12V VTi 82 CV Active 5p

Pubblicato il 6 marzo 2015
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
2
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
In occasione dei miei 18 anni i miei genitori hanno intenzione di comprarmi una vettura nuova per consentirmi di muovermi autonomamente ed aver un buon grado di sicurezza in tutti quelli che possono essere i miei spostamenti quotidiani. La scelta è ricaduta su 2 francesi e una giapponese, l'oggetto di questa prova, la Peugeot 208, la Renault Clio e la Toyota Yaris. Motorizzazione 1.2 a benzina da 82 cv per questa vettura (la più potente del lotto, quindi). Provata per pochi km da una concessionaria nella mia zona; la vettura è il modello intermedio, non è ottimamente dotata ma fa la sua figura. Presenti il clima manuale, il volante e il cambio in pelle e i cerchi in lega da 15, prezzo preventivato: 12000€, allestimento active km0.
Gli interni
La posizione di guida tanto criticata a mio avviso non è per nulla malvagia, sarà anche la mia poca esperienza alla guida ma non mi sono trovato a disagio. Regolato manualmente volante (non ho controllato se fosse regolabile pure in profondità, mi sono limitato ad alzarlo di pochi cm) e sedile, piuttosto morbido, come buona dose delle francesi, mi guardo un po' in giro e comincio a saggiare la qualità dell'auto: plancia rivestita in plastica morbida, quando si preme il dito affonda, sensazione piuttosto piacevole in una macchina di seg. B, ma si sente anche qualche scricchiolio, assente in marcia ma probabilmente destinato a manifestarsi nel lungo periodo. Sedili naturalmente in tessuto, abbastanza gradevole ma non di qualità eccelsa, sono ruvidi al tatto ma consentono di scivolare piuttosto agevolmente e i fianchetti sono ben studiati. La seduta è più corta del normale, ma non per questo è scomoda, anzi, il sedere affonda e si guida con le gambe piacevolmente inclinate verso l'alto. Ottima impressione la fa lo schermo da 7” touch screen, molto importante in un'auto che vuole attrarre i giovani. Il tocco non è fluido, ma le vetture sono sempre 3 o 4 generazioni indietro rispetto agli ultimi smartphone, e la 208 non è un progetto freschissimo. Buona impressione invece per quanto riguarda i rivestimenti di volante e cambio, la pelle è solida e traspirante, destinata a durare nel tempo e gradevole a vedersi. Meno curata la parte del freno a mano, in questa versione manca il bracciolo centrale e il punto d'attacco tra la leva di plastica e il pavimento rimane a vista lasciando osservare a tutti gli occupanti una spiacevole fettuccia di lamiera nera lucida. Buono spazio per i sedili posteriori, a cui sono riservati vetri manuali, ma manca un bracciolo che avrebbe fatto la fortuna di molti passeggeri. Il baule è nella media e le finiture sono nel complesso accettabili (lamiera a vista e plastiche dure anche per la cappelliera, ma sembrano ben montate).
Alla guida
I pochi km che ho fatto mi hanno consentito di farmi un'idea non propriamente curata, ma comunque un riferimento per quanto riguarda le doti di questa vettura. Il volante piccolo è precisissimo, il rapporto ruote - sterzo sembra quasi 1:1 tanto vengono seguite le traiettorie, le sospensioni assorbono bene le buche (provato in una strada che è più una mulattiera) e il cambio ha un'escursione ampia ed è gommoso, ma abbastanza morbido e preciso – non è al livello di qualsiasi altra vettura europea dello stesso segmento, ma non è nemmeno sgradevole) e la visibilità buona davanti e di lato. Dietro bisogna stare attenti ai 10 cm di sporgenza dei paraurti, ma penso che una volta fatta l'abitudine non ci siano problemi. Comoda la funzione del tachimetro anche digitale, sopperisce al fatto che in qualche posizione di guida non si distingua bene la velocità nel mezzo del tachimetro. Non è però ben curata l'insonorizzazione del motore, comincia a farsi sentire già da 50 km/h. Come, in realtà, quella dei passaruota (pioveva e le pozzanghere si sentivano tutte). Ottima quella dai rumori esterni, nell'abitacolo entra solo ciò che è vicinissimo alla vettura. Ripresa sufficiente, la potenza non manca ma bisogna scalare per sorpassare e per le salite, facendo aumentare il rumore a bordo. Ottimo impianto audio e buon clima, i vetri non si sono mai appannati ed eravamo in 3 adulti a bordo.
La comprerei o ricomprerei?
Non sono sicuro che la comprerei, è una buona vettura ma ha anche dei difetti: i rivestimenti interni non sembrano destinati a durare nel tempo, non è ottimamente insonorizzata dal motore e il cambio sembra quello di una vettura di qualche anno fa. Gradevole la posizione di guida, e anche la dotazione è più che sufficiente. Probabilmente se verrà fatto uno sconto visto il restyling, magari a 10500/11000€ potrebbe essere scelta.
Peugeot 208 1.2 12V VTi 82 CV Active 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
3
3
0
2
VOTO MEDIO
3,5
3.454545
11
Aggiungi un commento
Ritratto di rikykadjar
11 marzo 2015 - 14:06
3
Buona prova visto che era solo un test drive e l' auto la reputo la seconda utilitaria più bella dopo la i20.
Ritratto di Mattia Bertero
11 marzo 2015 - 15:45
3
La prova è buona per averla vista solo per poco tempo. La 208 mi è sempre piaciuta anche se non mi entusiasma, ha un design troppo elaborato per i miei gusti. Gli interni secondo me sono ottimi anche se ho sentito pure io che scricchiolano un po' troppo a lungo andare. Secondo il mio parere punterei sulla Yaris: l'estetica non mi piace ma è un fattore soggettivo però è un auto affidabile che difficilmente avrà dei problemi (esperienza personale: ho avuto 5 anni una Yaris 1.0 seconda serie ed è sempre andata come un orologio, mai un problema neanche piccolo e nemmeno un piccolo scricchiolio interno). Adesso ho una Polo ma in futuro forse ritornerò alle case giapponesi per una mia futura macchina.
Ritratto di cris25
11 marzo 2015 - 19:09
1
una delle migliori del suo segmento, sicuramente fossi stato io al tuo posto avrei scelto senza dubbio lei! La prova è scorrevole...
Ritratto di Moreno1999
11 marzo 2015 - 21:11
4
Buona prova! L'auto invece non mi piace, vi consiglio di andare a vedere anche le nuove Hyundai i20 e Mazda2
Ritratto di Rav
14 marzo 2015 - 12:08
2
Non mi soffermo molto a commentare l'estetica dell'auto, il fatto che l'ho comprata (con motore diesel) e la guido da due anni dice già che mi è piaciuta :) A distanza di due anni posso dirti che di scricchiolii ce ne sono pochi (ogni tanto, percorrendo una strada non proprio liscia, ne sento uno provenire dalla zona di attacco della cintura del passeggero, ma niente di fastidioso). Riguardo alla dotazione anche io quando entrai in concessionaria ero interessato alla Active ma nei 1500€ di differenza rispetto alla più ricca Allure ci sono parecchi accessori utili e finiture migliori, come i cerchi in lega, il clima automatico bi-zona, le finiture in cromo satinato per gli interni, visto il restyling in arrivo e il conseguente sconto potrebbe valere la pena puntare a quella versione... Certo è che pure la Active ha comunque tutto quel che serve. Sui rivestimenti interni ti posso dire che quelli della Allure, leggermente diversi nello stile ma fondamentalmente uguali nei materiali, dopo due anni e 40mila km sono ancora come quando l'ho ritirata. Comunque la scelta ovviamente sta a te, dipende dai tuoi gusti. Io sono di parte ma ero più o meno nella tua stessa situazione, tolta la Yaris, che è un'ottima macchina molto valida ma non mi piaceva troppo, reputo la Clio una gran bella macchina, esteriormente forse migliore della 208 ma con interni parecchio peggio rifiniti. In più adesso col restyling in arrivo e concorrenti più nuove sul mercato dipende molto da quello che cerchi, perchè su una 208 puoi ottenere uno sconto visto l'imminente restyling, la Clio è facile che venga un po' rivista tra un anno o al massimo due, la Yaris è a più anziana del trio, mentre con una Mazda2 appena uscita, che reputo un gran bel prodotto, sei tranquillo avere la macchina "nuova" per più tempo. Vista tutta la scelta che offre il segmento non è affatto semplice.
Ritratto di 3.0v8
14 marzo 2015 - 18:20
L'offerta è ampia, quindi meglio inseguire ciò che a me è più gradevole, la mazda 2 non è una vettura diffusa e diventerebbe subito vecchia, la i20 ha un prezzo considerevole e non ha sconti (e vedendo la ix35 di mia madre non vale la pena puntare su hyundai al posto di toyota), la clio e la 208 sono molto belle e la yaris, la mia preferita, costa il 10% in più ma è il 50% migliore e soprattutto è la mia preferita
Ritratto di Moreno1999
18 marzo 2015 - 20:34
4
Io penso che un'auto diventa vecchia e ritrita quando è diffusissima. Se non fa numeri eccessivi crea sempre curiosità al proprio passaggio, ergo è come se rimanesse sempre nuova
Ritratto di 3.0v8
19 marzo 2015 - 21:57
Dal mio, e in realtà in generale, punto di vista è tutto il contrario: quando vedi la stessa macchina (almeno in un paese da 10000 abitanti come il mio) per 10 anni la noti, una anonima golf invecchia più lentamente. Guarda la golf V che ormai ha 10 anni e sembra averne 4/5.
Ritratto di Moreno1999
19 marzo 2015 - 22:13
4
Da me (50.000 se consideriamo il mio paese) una Golf passa inosservata come un bambino in bicicletta. Comunque tra le tre non lo so, forse la più neutra sotto tutti i punti di vista resta la yaris, oltretutto ha un'ottima affidabilità, quindi propenderei per quella onestamente
Ritratto di torque
23 marzo 2015 - 21:10
l'ho già recensita, se vuoi dai un'occhiata al mio test, piuttosto approfondito perché ho usato l'auto per andare da Milano a Bari quest'estate, e di recente ci ho fatto pure Milano-Ginevra andata/ritorno in giornata. E' un'auto che ti consiglio tantissimo, perché ti ci troveresti davvero bene. Ottima posizione di guida, tanta tecnologia, abitacolo confortevole, consumi bassissimi. Io ho un 1.4 turbodiesel, che non consuma davvero nulla. Per andare da Milano a Ginevra ho fatto quasi 23 km/litro reali. La mia è una Allure, equipaggiata molto bene, ed è un allestimento che stra-consiglio, soprattutto se in vista del restyling riesci a spuntare un bello sconto. Cercati magari qualche esemplare km0 così riesci a prendere una Allure al prezzo di una Active da immatricolare, io ho fatto così e di sicuro non mi pento: clima bizona, tetto in cristallo, fari diurni a led, navigatore e sensori di parcheggio tutti presenti! L'alternativa che valuterei più di tutte nel segmento è la nuova Mazda2, che ha ottimi motori a benzina e interni davvero ben fatti: ci sono salito a Ginevra e mi ha impressionato davvero bene.
Pagine
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 14.900 a € 21.550
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.150 a € 28.050
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.120 a € 33.870
  • Peugeot 108
    Peugeot 108
    da € 11.850 a € 15.050
  • Peugeot 5008
    Peugeot 5008
    da € 28.450 a € 41.950

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • Questa speciale Peugeot 308 GTi ha il motore 1.6 potenziato di 30 CV (per un totale di 302 CV), freni maggiorati e pesa solo 1.155 kg. Qui per saperne di più.

  • La notevole e-Legend Concept proietta nel futuro la casa del Leone ispirandosi apertamente alla Peugeot 504 Coupé degli anni 70.

  • L’auto in verità si era già vista, ma non in versione ibrida plug-in, che la Peugeot ha presentato qui a Parigi. Andiamo a scoprirla.