Peugeot 3008 1.6 BlueHDi 120 CV Allure EAT6

Pubblicato il 28 dicembre 2017
Ritratto di Rav
alVolante di una
Peugeot 3008 1.6 BlueHDi 120 CV Allure EAT6
Peugeot 3008
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
L’ho ordinata quasi per caso, sapendo già che avrei dovuto pazientare oltre 6 mesi per averla. Ero in concessionaria per fare il tagliando alla mia 208 quando me l’hanno fatta provare. Le condizioni ottime e il prezzo interessante hanno fatto il resto. Ho scelto la Allure perché venivo dalla stessa versione e volevo una dotazione alla pari, arricchita con diversi optional quali: vernice bianco banchisa (pastello) con tetto black diamond, barre, portellone elettrico con kick sensor e sistema keyless, telecamera posteriore di parcheggio, cruise control adattativo, radio dab e grip control. Il cambio automatico è stata una scelta obbligata stando sempre in coda nel traffico e in autostrada. così come pure il motore diesel dati i tragitti.
Gli interni
La prima impressione è quella di essere dentro ad un’astronave. C’è da dire che chi è già abituato all’iCockpit si sentirà a casa, dovendo abituarsi solamente alla diversa gestione dello schermo centrale, ma qui c’è una plancia molto avvolgente e il tunnel centrale massiccio. Gran parte dell’abitacolo sfoggia materiali di qualità e assemblaggi precisi che portano la 3008 ad un livello superiore. L’allestimento Allure propone la fascia in tessuto lungo la plancia e le porte, parecchie cromature sia fuori che dentro e i sedili e le portiere con inserti in finta-pelle. Anche la parte bassa dell’abitacolo è ben fatta, con materiali meno morbidi al tatto ma comunque validi. La strumentazione digitale è moderna e completa. Ha tante configurazioni più una che si può impostare a piacimento andando a visualizzare le informazioni preferite. La grafica è decisamente bella, così come le animazioni. Ottimo il sistema di aerazione con le bocchette posteriori che aumentano l’agio per chi siede sul largo divano. I sedili anteriori poi sono conformati in modo da lasciare spazio per le gambe dei passeggeri posteriori che stanno comodi. Grande il baule con le leve ai lati per abbassare gli schienali e con un piano ad altezza variabile che permette di avere un doppio fondo. Peccato solo che il divisorio sia uno solo per cui per chi ha il ruotino come nel mio caso, ciò che mette sotto va appoggiato su quest’ultimo e rischia di sbatacchiare in marcia. Al centro della plancia spicca il sistema multimediale con i comandi a tastiera di pianoforte che aiutano molto a passare da una schermata all’altra. La grafica è curata, le informazioni chiare i comandi vocali utili e veloci nella comprensione. A differenza di quel che credevo, i comandi del clima nello schermo non sono complicati da usare. Inoltre è prevista una schermata dedicata alla gestione dei dispositivi di ausilio alla guida. Quest’ultima è di una comodità estrema perché permette l’ON/OFF dei singoli sistemi durante la marcia. Non tutti infatti sono utili in qualsiasi condizione. Tutto molto bello e coinvolgente, ma c’è anche qualche aspetto che avrei migliorato dato lo stile e il prezzo dell’auto. I fari di serie ad esempio. Non ho scelto i LED per il costo e perché il design del paraurti lo trovavo un po’ eccessivo. Anche se non ci sono problemi di visibilità, avrei però preferito un impianto Xeno in luogo delle alogene. Le pareti del bagagliaio poi hanno una plastica un po’ rigida che potrebbe rigarsi nel tempo. Inoltre le luci d’ambiente (i LED blu) dell’abitacolo non sono estese alla zona posteriore. Non è un grosso difetto però è un’economia che potevano risparmiarsi, come le due viti a vista nelle portiere anteriore sotto al bracciolo, di cui non capisco il motivo.
Alla guida
Niente chiave da girare, qui c’è il pulsante. Il sistema keyless è efficiente sia per quel che riguarda l’apertura/chiusura dell’auto (meno male che alla chiusura gli specchietti si ripiegano così si nota se le serrature sono bloccate) sia per l’avviamento del motore. La macchina si accende nel quasi completo silenzio. Nell’abitacolo arriva solo il sibilo del motore (fuori, a freddo, il rumore invece c’è anche se non fastidioso) coperto dall’impianto audio di serie di buona qualità. La posizione di guida è alta e comoda, il cambio automatico a 6 marce, dalla leva “stilosa”, fluido e pronto. Si vede che hanno finalmente rimaneggiato l’EAT6 perché su vetture più vecchie le cambiate si sentivano eccome. Questo snocciola le marce senza farsi sentire, se non un po’ in scalata dove comunque non da fastidio. Ci sono le palette al volante, stranamente solidali al piantone e non al volante, che personalmente non uso se non in montagna o nelle salite dei parcheggi, e la modalità sport che aggiunge un po’ di brio in più rendendo più sensibile l’acceleratore (e che porterebbe il valore "ripresa" a 4 stelle. Tutto ciò aiuta a gestire bene il 1.6 BlueHDI 120cv sotto il cofano. Non è un mostro di potenza ed è adeguato a chi non ha velleità sportive ma vuole coniugare buoni consumi con una guida rilassata. Però non è un “polmone” e in ripresa non è “seduto”. Non so come si comporti col manuale ma con l’automatico non rimpiango una scelta più potente che comunque con EAT6 praticamente non c’è, se non si passa alla GT 2.0 180cv che ha ben altri prezzi e prestazioni. Il volante piccolo è comodissimo e non copre la strumentazione. Alleggerendosi/Indurendosi automaticamente in base alla velocità permette di padroneggiare sempre la macchina e di parcheggiare con un dito. Gli ingombri davanti si percepiscono bene, il perimetro del cofano è ben visibile e i sensori anteriori di serie aiutano. Dietro invece, complici il lunotto piccolo e i vetri oscurati di serie (che non avrei scelto, a dirla tutta, ma erano di serie), non è facile capire dove finisce l’auto. Meno male che gli specchietti sono grandi e i sensori sono di serie. Anche per questo ho aggiunto la telecamera posteriore 180°. Per ora ho percorso intorno ai 4000km, di cui la metà in autostrada e il resto in città ed extraurbane, e l’APP Peugeot collegata alla vettura segna 5.8l/100km di media. Un discorso a parte meritano gli aiuti alla guida, che sono comodi e non troppo invasivi, e il cruise control adattativo, utile quando c’è poco traffico, perché altrimenti frena un po’ troppo per i miei gusti. Insomma la sensazione è di guidare una vettura sicura ma facile.
La comprerei o ricomprerei?
Sono molto soddisfatto, sta ripagando i 6 mesi di attesa e le aspettative che avevo. E’ ancora presto per dire se la ricomprerei e spero che continui ad andare bene, però la consiglio a chi cerca una vettura di questo tipo, spaziosa, comoda, sicura e con uno stile ricercato, che non ha niente da invidiare, a mio parere, a marchi considerati premium. Non mi pento della scelta sull’accoppiata motore e cambio dato che, se voglio divertirmi, ho una seconda auto. Altrimenti meglio i motori più potenti che daranno sicuramente più soddisfazione. Inoltre Peugeot continua a convincermi per l’attenzione al cliente e il rapporto che ho con la concessionaria. E’ anche per questo che ho riconfermato la fiducia.
Peugeot 3008 1.6 BlueHDi 120 CV Allure EAT6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
7
8
1
0
0
VOTO MEDIO
4,4
4.375
16
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
28 dicembre 2017 - 21:26
1
Bella prova. Ho una curiosità. Come funziona il grip control? Può essere considerata una soluzione alternativa ad una trazione integrale haldex?
Ritratto di Giorgio1965
29 dicembre 2017 - 05:15
Io ho scelto di mettere l'AGC ma ad oggi non l'ho ancora usato. Da quello che ho potuto leggere su esperienze di altri é sicuramente un valido aiuto, ma nob sostituire una trazione integrale. Diciamo che chi non ha necessità assoluta di avere una 4x4 può essere una valida alternativa da usare in caso di bisogno.
Ritratto di Rav
29 dicembre 2017 - 19:00
3
Grazie! La mia conoscenza del Grip Control non va oltre ai video su youtube, quindi fatico a rispondere. C'è da dire che l'ho montato perchè offerto dal concessionario per "arrivare a cifra tonda" (e dato che la cifra era minore a quella richiesta per un treno invernale: il grip ha le all season incluse). Per ora l'ho utilizzato solo una volta perchè mi sono trovato costretto a far manovra su un terreno arato da poco. Prima con "sabbia" e poi con "roccia" la 3008 non ha avuto problemi. Ma a parte questo episodio non sono ancora riuscito a provarlo davvero. Di certo non mi aspetto prestazioni da 4x4, ma se mi capita neve o fango, lo provo e vi dico.
Ritratto di Rav
3 marzo 2018 - 12:27
3
Aggiornamento. Provata sulla neve caduta in questi giorni in Romagna. Gomme 4 stagioni di serie bocciate. Finchè si viaggia in strada e in piano tutto ok, l'auto si comporta bene, ha una buona tenuta e ha motricità anche sulla neve fresca. Peccato però che in lieve pendenza e con un minimo strato di ghiaccio le gomme non abbiano più grip. Il Grip Control fa la differenza nel primo caso, ma in quest'ultimo nulla può contro la stazza della vettura e la forza di gravità. Il prossimo anno compro le termiche (essendo arrivata ad ottobre ho aspettato di saggiare il comportamento delle gomme di serie), e le 4 stagioni le userò solo d'estate. Comunque tra Normal e Neve la differenza del Grip Control si sente, soprattutto nelle partenze da fermo su neve.
Ritratto di Giorgio1965
29 dicembre 2017 - 05:05
Posseggo la stessa auto con cambio manuale, sono quasi totalmente d'accordo con la recensione fatta da rav. Vorrei segnalare la vibrazione del cofano a velocità superiori ai 120 km orari per la quale, ad oggi non ho avuto una sistemazione definitiva, poca cura nelle parti basse dell'interno, piantone volante e diversi fili a vista e sull'assistenza clienti, non mi riferisco a concessionario o service Peugeot invece molto disponibile, ma ai contatti telefonici con il servizio clienti, secondo me risulta abbastanza carente. Effettivamente un auto con allestimento Allure, top della gamma perché la GT ha un'anima più sportiva e quindi non gradita a tutti, con un costo base del modello 1,6 manuale superiore ai 30k meritava alcuni accorgimenti in più a partire dai full led ed altre piccole cose menzionate da rav. Detto questo nel complesso il voto che darei all'auto, in rapporto qualità prezzo è medio/alto che con pochi accorgimenti sarebbe stato alto/molto alto.
Ritratto di Rav
29 dicembre 2017 - 19:17
3
Effettivamente devo concordare sulla questione "fili a vista", non ho voluto essere troppo puntiglioso perchè comunque parliamo di una Peugeot e non di un'Audi (tanto per dirne una), inoltre non lo trovo un difetto pesante al pari magari delle viti scoperte ben più in vista, però qualcuno in giro c'è. Mi spiace per il problema al cofano, spero riescano a risolverlo.
Ritratto di Giorgio1965
29 dicembre 2017 - 20:50
Per fortuna il problema al cofano è una leggerissima vibrazione in certe condizioni di velocità e vento laterale che molti "colleghi" hanno risolto con il fai da te, ma io voglio che a risolvere sia Peugeot. La 3008 è una gran macchina e sarebbero bastati alcuni accorgimenti per far arrossire alcune top per rappoto qualità/prezzo.
Ritratto di Francescod78
30 gennaio 2018 - 21:18
Ho notato anche io la vibrazione del cofano sulla mia 5008 in una giornata eccezionalmente ventosa durante un percorso in autostrada. Nessun vero problema, ma Un po’ inquietante, devo dire.
Ritratto di Luke_66
29 dicembre 2017 - 21:58
4
Una tra le auto più originali uscite sul mercato di recente.....
Ritratto di Rav
20 gennaio 2018 - 16:54
3
Beh la 205gti è altra storia. Gran macchina. Ricordo anche la 206 gti wrc con l'estetica di quella da rally, che era uno dei sogni di quando ero un po' più giovane e meno "macina km".
Pagine
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.180 a € 28.080
  • Peugeot 3008
    Peugeot 3008
    da € 26.980 a € 39.730
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 14.930 a € 21.580
  • Peugeot Rifter
    Peugeot Rifter
    da € 21.550 a € 29.700
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.150 a € 275.600

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • La Peugeot 508 SW è un’auto facile da guidare e divertente, anche col 1.5 a gasolio da 131 CV. Il bagagliaio è ben sfruttabile. Peccato per le palette al volante del cambio automatico scomode da usare in curva. Qui per saperne di più.

  • Questa speciale Peugeot 308 GTi ha il motore 1.6 potenziato di 30 CV (per un totale di 302 CV), freni maggiorati e pesa solo 1.155 kg. Qui per saperne di più.

  • La notevole e-Legend Concept proietta nel futuro la casa del Leone ispirandosi apertamente alla Peugeot 504 Coupé degli anni 70.