Volkswagen Golf 2.0 TDI Executive

Pubblicato il 31 marzo 2018
Ritratto di Moro42
alVolante di una
Volkswagen Golf 2.0 TDI 150 CV Executive BlueMotion Technology 5 porte
Volkswagen Golf
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
2
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
2
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.6666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Avendo posseduto in passato due Volkswagen Golf 6 2.0 TDI con cui mi sono trovato abbastanza bene, ho deciso (causa ultima Golf 6 distrutta in un incidente) di prendere la Golf 7 Executive 2.0 TDI 150 cv con cambio manuale, comprata nuova.
Gli interni
Appena entri rimani favorevolmente colpito dalle finiture degli interni, eleganti e con plastiche morbide nelle zone giuste (parte superiore della plancia e dei pannelli porta anteriori) anche se c'è qualche caduta di stile come le plastiche dure anche sulla parte alta dei pannelli porta posteriori (su Golf 6 erano morbide), non c'è più la serratura nel cassetto porta oggetti (presente su Golf 6), manca il trasparente nel vano motore e la batteria non è più rivestita sulla sua sommità dal coperchio (come su Golf 6). Anche gli inserti nero lucidi della plancia sono bellissimi da vedere ma si sporcano e si impolverano solo a guardarli. Il rivestimento del bagagliaio è invece davvero eccellente (migliore che su Golf 6) in quanto c'è un bel rivestimento di Moquette anche dov'è riposta la ruota di scorta (optional). L'assemblaggio è migliorabile in quanto qualche scricchiolio si sente, soprattutto dal guscio di plastica che sta vicino al retrovisore interno. Il posto guida mi ha deluso parecchio: ha molte regolazioni (volante regolabile in altezza e profondità, sedili anteriori regolabili in altezza e zona lombare) ma, nonostante tutto, i sedili sono tutti maledettamente troppo infossati e troppo sagomati e duri (in questo senso sicuramente sono migliori i sedili dell'allestimento Confortline che, però, non si può avere abbinato al 2.0 TDI) motivo per cui, anche dopo poche ore di guida, esci con sedere e schiena a pezzi (confermato anche dalla mia ragazza, senza che le avessi detto nulla al riguardo). Un accenno sulla strumentazione digitale: molto bella e scenografica, fornisce molte informazioni ma ha dei piccoli difetti: quando si inserisce il Cruise control (la mia è anche di tipo adattativo, utilissimo) scompaiono i Km totali della vettura. Inoltre avrei gradito di poter cambiare il colore della strumentazione (come avviene su Megane per esempio). La mia vettura ha pure montato il Discovery Pro: il gesture control funziona benissimo, non altrettanto bene si può dire dei comandi vocali. Il display da 9,2 pollici è molto ampio ma, purtroppo, lo sfondo è di un triste e serioso colore nero non modificabile. La mia vettura monta molti optional: io vi consiglio vivamente di far mettere i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e la retrocamera: i soldi spesi in più li risparmierete sicuramente in vari graffi che si rischia di fare durante le manovre. Vi consiglio anche il Cruise control adattativo (l'auto frena da sola mentre si ha inserito il cruise control, quando ci si avvicina troppo ad una vettura che ci precede). Infine, se potete, fate installare i fari a led, se possibile adattativi (PXB); la visibilità di notte è tutta un'altra cosa anche se peccano un po' nella visuale garantita con asfalto fortemente bagnato.
Alla guida
Una delle cose che più ho apprezzato di questa Golf (così come sulle precedenti Golf 6 possedute) è il motore 2.0 TDI 150 cv: pieno, pastoso, silenzioso (solo qualche ticchettio di troppo fino a 2000 giri a motore freddo) con un bel tiro dai 1700 giri fino a circa 4500 giri. Ne deriva un'accelerazione davvero ottima mentre la ripresa è discreta in sesta in quanto è un rapporto piuttosto lungo (per fortuna) che consente di viaggiare a 130 km/h di tachimetro a soli 2100 giri circa. Ne consegue che i consumi sono davvero eccellenti in statale (circa 22 Km/l reali) e circa 17-18 km/l in autostrada mentre la città è il suo tallone di Achille (siamo intorno agli 11-12 Km/l). A proposito di città, se pensate di utilizzare spesso l'auto in città, non la prendetela con questa motorizzazione, il motore rigenera il filtro molto più spesso che sulle mie Golf 6 possedute in precedenza, ovvero ogni 250 km circa. Sterzo piuttosto diretto e preciso in velocità e abbastanza leggero in manovra, cambio dagli innesti precisi e leggermente contrastati (sopratutto a freddo) e frizione piuttosto morbida da azionare malgrado stiamo parlando di un 2.0 TDI. Tenuta di strada piuttosto buona (anche se un po' inferiore rispetto a Golf 6), frenata piuttosto potente e ben modulabile. Passiamo ora alla nota dolente che mi ha deluso davvero tanto tanto: il confort. Ai già citati sedili infossati e duri si aggiungono delle sospensioni che non riescono a digerire bene lo sconnesso breve e secco (malgrado la mia vettura abbia montate le sospensioni elettroniche che, a mio avviso, vi consiglio di NON far installare). Inoltre la rumorosità delle ruote è davvero molto fastidiosa quando si passa su asfalto drenante (mi secca ammetterlo ma l' altra vettura che possiedo, una Clio 3, su asfalto drenante è decisamente più silenziosa della mia attuale Golf).
La comprerei o ricomprerei?
Purtroppo devo dire che non la ricomprerei. Da una vettura esigo confort e silenziosità punti su cui questa vettura mi ha fortemente deluso così come qualche cigolio di troppo dagli interni e due difetti che affliggono la mia Golf: un ronzio emesso dalla mia vettura in autostrada quando le temperature ambientali sono dai 20 gradi in su (presso l'officina mi hanno cambiato prima un cuscinetto, poi non essendo cambiato nulla, hanno detto che era una caratteristica dell'auto...). Altro difetto, le pastiglie dei freni o le pinze flottanti traballano leggermente sullo sconnesso generando un rumore non bello all'interno dell'abitacolo. A tutto questo si aggiunge che l'assistenza, almeno nelle due officine finora interpellate, si sono dimostrate decisamente al di sotto delle aspettative.
Volkswagen Golf 2.0 TDI Executive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
2
0
4
VOTO MEDIO
2,5
2.5
8
Aggiungi un commento
Ritratto di nascio87
2 aprile 2018 - 19:49
Recensione interessante, fa riflettere su parecchi punti. Come mai sconsiglio le sospensioni elettroniche??
Ritratto di Moro42
8 aprile 2018 - 09:05
Se uno cerca all' occorrenza un assetto più rigido ( rispetto all' assetto standard della Higline) allora le sospensioni elettroniche hanno un senso, ma se uno pensa di prenderle con l' idea di avere, in modalità confort un molleggio simile alle Citroen, allora secondo me non ne vale la pena.
Ritratto di bridge
2 aprile 2018 - 22:06
1
Ciao Moro42, sono possessore di una Golf 1.5 TSI Carat Exclusive (allestimento simile all'Executive) comprata in Francia. Non ho riscontrato i problemi di assemblaggio che hai sulla tua Golf e nemmeno la rumorosità delle gomme. Ho messo le sospensioni elettroniche e i cerchi di 18". L'assetto è rigido però mi piace. Se cercavi confort dovevi puntare sull'allestimento Comfortline (che però, in Italia, non è disponibile in abbinamento al motore 2.0 TDI) che non offriva l'assetto sportivo di serie e i sedili erano meno sagomati. La serratura a chiave del cassetto portaoggetti non è disponile in abbinamento con la chiave elettronica. Sensori di parcheggio e telecamera erano di serie così come i fari a led adattivi. Sugli inserti lucidi della plancia concordo, sono molto belli da vedere ma si impolverano con facilità.
Ritratto di Moro42
8 aprile 2018 - 09:22
Interessante il tuo allestimento, non lo avevo mai sentito. Come sono rivestiti i tuoi sedili? Misto Alcantara/tessuto (anche se in realtà non è Alcantara) come nella Executive? Tornando a ciò che mi chiedi ti dico che se la tua vettura non ha il lane assist (assistente di corsia) allora il guscio in plastica dietro il retrovisore è più piccolo del mio e non crea vibrazioni (comunque nell' ultima officina sembra che tale rumore l' abbiano risolto imbottendolo al suo interno di materiale tipo gommapiuma). La serratura non c'è più non perché ho il keyless ma perchè, almeno in Italia, lo hanno proprio tolto credo dal 2016 in poi. Il sedile non è tanto scomodo per via delle alette laterali troppo sporgenti e contenitive ma perché troppo rigido e infossato (non a caso vedo dalle mie parti che molti proprietari utilizzano un cuscino che lasciano sul sedile guida anche nelle versioni Confortlinea e, in alcuni casi, anche in quello passeggero). Quindi non credo che la confortlinea, con i sedili meno contenitivi, avrebbe risolto il problema. Probabilmente avrà, invece, le sospensioni più morbide ma purtroppo, almeno in Italia, tale allestimento non è abbinabile al motore 2.0 TDi. Sì, le sospensioni elettroniche rendono all' occorrenza l' assetto piuttosto rigido che io, però non adoro tanto ( sono stato costretto a prendere la executive proprio perché, come accennavo prima, volevo il 2.0 TDI) e speravo di sopperire con le sospensioni elettroniche ma, purtroppo, non è bastato. Riguardo il rumore da rotolamento io, ahimè, lo sento abbastanza.
Ritratto di bridge
8 aprile 2018 - 13:05
1
Il mio modello ha gli interni in pelle Vienna di serie. Ma da gennaio 2018 sono a pagamento. Ha il Lane Assist ma non ci sono problemi di vibrazioni. Per la serratura del cassetto portaoggetti su una versione della Golf in esposizione nel concessionario dove l'ho comprata era presente ma era in allestimento Confortline (Comfortline in Italia) e non aveva keyless. L'allestimento Carat Exclusive in Francia è in poche parole l'allestimento Executive in Italia. Così come il Carat in Francia è l'allestimento Highline in Italia. Con l'assetto rigido e cerchi grandi le sospensioni elettroniche non possono fare miracoli. Le sospensioni idropneumatiche della Citroën C5 è un meccanismo decisamente più raffinato e più costoso rispetto a delle più semplici sospensioni elettroniche (ho una Citroën C5 in casa). Oltre l'assetto sportivo il confort dipende molto anche dalla misura dei cerchi. Per farti un semplice esempio, la mia 308 monta dei cerchi di 17" ed è molto comoda. Però se sceglievi i cerchi di 18" il discorso cambiava... Comunque sono contento che in officina il problema dello specchietto rumoroso si sia risolto.
Ritratto di Leonal1980
6 maggio 2018 - 13:22
3
Bella recensione, rispecchia molte senzazioni positive e negative che ho avuto provando un 1.6 tdi highline con vari pacchetti, vitual ecc.. Ho trovato una seduta molto rigida rispetto un comfortline tgi che provai, o addirittura rispetto alla mia passat logicamente. È una cosa che a lungo andare mi stufa, questa rigidita eccessiva anche se molto bene insonorizzata, causa le nostre strade poi, perche svizzera austria germania ecc problemi di strade non ne hanno, li la buca è rara e la si evita, per poi non vederla più dopo pochi giorni. Sugli interni, hanno investito molto di più in hardware e meno nelle plastiche, si vede, ma risulta molto più piacevole sopratutto di notte. D'accordissimo sulla guida con fari a led, un altro mondo, cosa che Fca non vuol capire nonostante abbia la magneti m., in casa.
Ritratto di Moro42
12 agosto 2018 - 00:49
Concordo con te pienamente il discorso della seduta rigida e mi riprometto di provare una confortline per confrontare la differenza di rigidità dei due sedili nei due allestimenti.
listino
Le Volkswagen
  • Volkswagen Golf Variant
    Volkswagen Golf Variant
    da € 27.050 a € 31.950
  • Volkswagen up!
    Volkswagen up!
    da € 11.250 a € 28.450
  • Volkswagen Amarok
    Volkswagen Amarok
    da € 38.129 a € 59.869
  • Volkswagen Touran
    Volkswagen Touran
    da € 24.700 a € 38.900
  • Volkswagen Tiguan
    Volkswagen Tiguan
    da € 33.550 a € 42.100

LE VOLKSWAGEN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLKSWAGEN