Volkswagen Golf 1.4 TSI GTE DSG

Pubblicato il 6 aprile 2016
Ritratto di Probabilmente
alVolante di una
Hyundai i10 1.0 Login
Volkswagen Golf
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
3
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
4
Perché l'ho comprata o provata
Una nota catena di mobili sta promuovendo un'iniziativa per far provare ai propri clienti autovetture elettriche o ibride. Il test è stato molto breve, per cui mi concentrerò sugli aspetti che mi hanno colpito maggiormente. Ricordo che la Golf GTE è la versione ibrida plug-in della berlina tedesca. Il comparto propulsivo è costituito da un motore endotermico tradizionale (il noto 1.4 TSI di Volkswagen) da 150 CV accoppiato ad un cambio DSG con palette al volante e da un motore elettrico da 102 CV. La potenza complessiva è limitata a 204 CV, e la coppia a 350 NM.
Gli interni
Gli interni della Golf GTE sono molto simili a quelli di qualsiasi altra Golf, in particolare a quelli della GTI con i classici sedili a trama scozzese. Le regolazioni di sedile e volante sono ampie, per cui è stato semplice anche per me che sono molto alto trovare la posizione di guida corretta. I sedili sono comodi e al tempo stesso sportivi. Il volante trasmette una grande solidità, un componente davvero ben costruito e piacevole da vedere e maneggiare. Il cruscotto è molto interessante: al posto del classico contagiri, nella metà sinistra, c'è l'indicatore di carica/scarica batteria. Nello stesso quadrante, in basso, troviamo il contagiri dell'unità termica. L'altro quadrante è costituito da tachimetro e livello carburante come in tutte le altre Golf. Tra i due quadranti vi è uno schermo che suggerisce varie informazioni di viaggio. Oltre al quadro strumenti sono poche le differenze rispetto alle Golf a propulsore tradizionale. Ricordo solo il tunnel centrale più pronunciato, e che quindi peggiora l'abitabilità posteriore, ed un bagagliaio di dimensioni minori a causa della presenza del pacco batterie. Queste ultime possono essere ricaricate anche dalla rete elettrica (si tratta di una ibrida plug-in) abbassando notevolmente i costi di gestione.
Alla guida
Una volta inserita la chiave, premuto il freno e schiacciato il tasto di accensione, solo l'animarsi del cruscotto ricorda che siamo pronti a partire. Sullo schermo dell'infotainment viene mostrato lo stato del sistema propulsivo: molto scenografico! Possiamo vedere quando stiamo caricando o scaricando le batterie, da dove proviene l'energia di ricarica (recupero in decelerazione o gruppo termico), se il motore è acceso e sta spingendo, e qual è lo stato delle batterie. Spostando il selettore del cambio in "D" si nota purtroppo che la leva non restituisce belle sensazioni: a dispetto del design solido, il movimento non è pastoso e silenzioso. Adottando una guida tranquilla la vettura si lascia condurre molto bene. Le partenze sono dolcissime, non si sentono rumori ambientali, degli pneumatici o del motore. Lo sterzo risulta leggerissimo. In rilascio, il freno motore è particolarmente presente: in questa condizione il motore elettrico viene usato per ricaricare le batterie. Questo aiuta a usare poco i freni e si è portati a una guida "rotonda", cercando di leggere il traffico da lontano per sfruttare al meglio il motore elettrico. Forzando l'andatura entra in gioco il gruppo termico. L'avvio è quasi inavvertibile dall'interno, e il suo rumore si percepisce solo quando si affonda del tutto il pedale dell'acceleratore, condizione in cui il DSG attende che il contagiri salga parecchio prima di passare al rapporto successivo. Le cambiate sono fulminee ma dolci, e non si avvertono strattoni. Il volante resta troppo leggero per una guida sportiva. Insomma, non siamo di fronte ad una vera gran turismo, ma piuttosto ad una vettura efficace, efficiente, con cui guidare anche allegri ma assolutamente senza alcuna pretesta sportiva. In generale, dunque, il comportamento è convincente. Il sistema mostra però qualche limite in un paio di situazioni: nel passaggio tra le fasi di decelerazione e accelerazione, e tra arresto e ripartenza. In queste occasioni, in particolare tra arresto e ripartenza, si avverte un ritardo che quantificherei a sensazione in mezzo secondo: un tempo non elevato in assoluto, ma che si fa sentire e infastidisce, ad esempio, quando ci si trova a dover ripartire da fermi per immettersi in una rotonda.
La comprerei o ricomprerei?
Personalmente in questo momento non comprerei una Golf con questa motorizzazione: tra TGI, TDI e TSI, Volkswagen offre una vasta scelta di varianti a prezzi molto più bassi e con prestazioni / consumi migliori. Tuttavia per gli irriducibili dell'ibrido questa vettura ha un suo senso: siamo di fronte a un modello quasi indistinguibile da una normalissima Golf, ma con tutte le caratteristiche che attira quel tipo di cliente.
Volkswagen Golf 1.4 TSI GTE DSG
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
3
2
1
6
VOTO MEDIO
3,7
3.69231
26
Aggiungi un commento
Ritratto di Higuain è scarso
11 aprile 2016 - 18:15
stupenda
Ritratto di Flavio cicciottello
22 aprile 2016 - 13:21
stupenda
Ritratto di Flavio grassone
22 aprile 2016 - 16:11
stupenda
listino
Le Volkswagen
  • Volkswagen Touareg
    Volkswagen Touareg
    da € 61.000 a € 76.500
  • Volkswagen up!
    Volkswagen up!
    da € 11.250 a € 27.000
  • Volkswagen Touran
    Volkswagen Touran
    da € 28.450 a € 38.850
  • Volkswagen Polo
    Volkswagen Polo
    da € 13.850 a € 22.700
  • Volkswagen Passat Variant
    Volkswagen Passat Variant
    da € 36.600 a € 44.350

LE VOLKSWAGEN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLKSWAGEN

  • Alla Volkswagen stanno studiando una piccola rivoluzione per fari anteriori e fanali posteriori, che diventeranno sempre più elemento attivo di sicurezza perché possono comunicare informazioni utili.  Qui per saperne di più.

  • La Touareg se l'è cavata senza incertezze anche nell'impegnativo deserto marocchino, dove l'abbiamo messa alla prova in offroad. Qui per saperne di più.

  • Si è svolta a “casa” del marchio tedesco la seconda edizione del raduno GTI Coming Home, un grande ritrovo con oltre 4.000 auto. Qui per saperne di più.