Volkswagen Passat base

Pubblicato il 9 settembre 2009
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
5
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Tutto è cominciato nell’aprile del 2004, quando, entrando in concessionaria con l’intento di comprare una macchina diesel, mio padre mi ha fatto notare quella che tuttora è la mia macchina, una Volkswagen Passat. Sebbene sembrasse troppo grande per un ragazzo di 22 anni, l'ho acquistata per il suo marchio, per l'affidabilità e per la sicurezza che mi ha trasmesso sin dai primi km. Esteticamente rimane ancora la più bella Passat mai costruita, superata soltanto dalla versione CC.
Gli interni
Gli interni spartani ed anche un po’ austeri lasciano a desiderare; i comandi dell'aria condizionata sembrano quasi messi lì per caso, ma le plastiche superiori sono gradevoli al tatto. La cosa che più mi ha colpito entrando in macchina è stato il piccolo cambio sportivo, molto comodo, ma che quasi stona con quella che è la natura di questa berlina. Le poltrone anteriori sono abbastanza comode, ma non sono sicuramente fatte per una guida sportiva: non trattengono bene nelle curve affrontate a velocità sostenuta. Molto comodo il bracciolo centrale soprattutto nelle lunghe tratte autostradali; al suo interno si trova un piccolo vano per un pacchetto di fazzoletti ed il telecomando dello stereo. Poco spaziosi invece i vani portaoggetti delle porte anteriori e del cruscotto, quest’ultimo provvisto di chiave; molto funzionali i due porta-vivande posizionati accanto al freno a mano. Sul divano posteriore ci stanno bene due adulti ed un bambino seduto al centro: l'ingombrante tunnel centrale rende infatti scomoda questa posizione per qualsiasi adulto. Il bracciolo centrale posteriore risulta molto comodo quando si viaggia in quattro. Ottima la capacità del bagagliaio, in grado di contenere cinque valigie medie. Tuttavia la bocca del cofano, piccola rispetto ai 475 litri del bagagliaio, rende difficile la sistemazione delle valigie al suo interno.
Alla guida
A primo impatto le dimensioni non proprio da utilitaria potrebbero mettere un po’ in soggezione il guidatore. Appena si gira la chiave, il motore diesel pompa-iniettore fa sentire il suo "ruggito" soprattutto a freddo. Inserita la prima marcia, ci si dimentica delle dimensioni della macchina e ci si sorprende della facilità con la quale questa si lascia portare. Lo sterzo è abbastanza leggero, un po’ meno nelle manovre di parcheggio. Fino ai 1600 giri la spinta è pigra, ma superata questa soglia il turbo fa la voce grossa e i cavalli cominciano a tirare. Alle alte velocità sembra di viaggiare a 90 km/h. La città non è il suo forte per le dimensioni e per la frizione, dura al punto tale da far faticare non poco il piede nel traffico cittadino. I consumi in città si aggirano intorno ai 13km/l: non male visto le dimensioni e la cilindrata; fa sicuramente meglio sulle strade a scorrimento veloce, dove riesce a garantire i 17km/l. In tangenziale, così come in autostrada, si viaggia comodamente e non ci si stanca mai. Anche quando si viaggia con l'aria condizionata accesa, il motore sembra non risentirne (ad eccezione di salite piuttosto impegnative).
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei senza ombra di dubbio, magari con allestimento Highline.
Volkswagen Passat
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di maxdantonio
2 gennaio 2010 - 23:27
sono interessato a questa auto qualcuno mi puo' aiutare a saperne di piu'?grazie
Ritratto di appassionato
13 agosto 2010 - 17:16
Beati Voi che possedendola potete esprimere un giudizio globale. La mia opinione, di appassionato osservatore, avendovi solo viaggiato, è certamente positiva. La spinta ai bassi regimi, per un 2.0 diesel di quella mole è apprezzabilissima, tenuto anche conto che stiamo parlando di esemplari di quasi un decennio. Ne coprerò una usta in ottime condizioni appena possibile, ho solo qualche dubbio rispetto all'Audi A4. L'unico rammarico, soprattutto di questi tempi, è che non sono auto "italiane"........
listino
Le Volkswagen
  • Volkswagen Amarok
    Volkswagen Amarok
    da € 38.214 a € 62.638
  • Volkswagen T-Roc Cabriolet
    Volkswagen T-Roc Cabriolet
    da € 29.900 a € 40.350
  • Volkswagen T-Roc
    Volkswagen T-Roc
    da € 24.000 a € 44.000
  • Volkswagen Caddy
    Volkswagen Caddy
    da € 23.880 a € 41.220
  • Volkswagen Golf Variant Alltrack
    Volkswagen Golf Variant Alltrack
    da € 38.200 a € 38.200

LE VOLKSWAGEN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLKSWAGEN

  • La nuova generazione della Golf GTI ha un design non troppo appariscente, come da tradizione. Immancabile la striscia rossa che la distingue dalla GTD e dalla ibrida GTE. Qui per saperne di più.

  • L’ottava generazione della Volkswagen Golf si distingue per la tecnologia all’avanguardia, dentro e fuori l’abitacolo. Brillante il nuovo 1.5 eTSI con sistema ibrido a 48 volt, e piacevole la guida. Ma il quinto posto resta sempre scomodo. Qui per saperne di più.

  • La Volkswagen si prepara ad una rivoluzione all'insegna dell'auto elettrica con prezzi accessibili. La prima di questa serie è la ID.3 che ci presenta il direttore del marchio Volkswagen in Italia.