NEWS

Sconti e promozioni per le auto anche sotto l’ombrellone

06 agosto 2015

Le offerte non si arrestano per la pausa estiva e nelle concessionarie aperte i ritmi sono più rilassati: un’occasione per valutare le proposte più interessanti.

Sconti e promozioni per le auto anche sotto l’ombrellone
Le case sfornano promozioni anche in piena estate, prolungando le campagne di luglio con poche variazioni (per esempio, la Ford ha abbassato il prezzo di listino della Fiesta 1.2 Plus di 500 euro). Per chi sta tenendo d’occhio i prezzi, vale la pena visitare i saloni aperti, approfittando del fatto che sono meno affollati. E, siccome agosto è un mese “magro” per le vendite di auto nuove, non è escluso che per convincere il cliente a firmare qualcuno sia disposto a limare ulteriormente il prezzo, o ad arricchire la proposta con qualche omaggio. 
 
ALFA ROMEO: MITO IN STOCK, OPTIONAL IN OMAGGIO
 
 
La casa conferma lo sconto per la Giulietta: la 1.4 Turbo Impression si può portare a casa per 15.900 euro (3.850 in meno) “barattandola” con la vecchia vettura (ceduta in permuta o fatta rottamare); per gli esemplari pronti da targare, inoltre, gli accessori già installati costano la metà. Sconto più robusto (4.000 euro) acquistando a rate la MiTo (foto qui sopra) 1.4 Impression: occorrono 4.720 euro di anticipo, 36 rate di 99 euro e 4.589 euro di saldo (taeg 8,17%). Indirizzandosi su un esemplare in pronta consegna, inoltre, non si pagano gli optional fatti installare dalla concessionaria. 
 
 
 
CITROËN: MAXITAGLIO PER LA C3, MA I COSTI…
 
 
La casa francese offre sconti e finanziamenti con bassi interessi: 1.050 euro per la C1 1.0 VTi Live a 3 porte, pagabile con 26 rate di 230 euro (taeg 4,59%); 4.600 per la C3 Picasso, acquistabile con un anticipo di 6.200 euro e 36 rate di 234 euro (taeg 4,59%) che comprendono il costo dei servizi facoltativi (6 euro al mese per estendere la garanzia fino a 36 mesi o 30.000 km, 20 euro per la marchiatura dei cristalli e la polizza furto e incendio). Maxi taglio, infine, per chi paga la C3 (foto qui sopra) con la formula finanziaria Linea Prime: 60 rate di 236 euro (taeg elevato, 9,87%), la rata comprende il costo dei servizi facoltativi (17 euro al mese per marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio, 25 euro per l’estensione della garanzia e i tagliandi fino a 5 anni o 50.000 km).
 
 
 
DACIA: GARANZIA ESTESA A CHI PAGA CON CALMA 
 
 
Ai clienti che stipulano il finanziamento “Special days per te” offre sconti per alleggerirne i costi: chi sceglie la Sandero (foto qui sopra) 1.2 sborsa 700 euro in meno e può acquistare per 599 euro tre anni di polizza furto e incendio e 12 mesi di assicurazione che tutela quando viaggia, anche come passeggero o pedone; in omaggio, l’estensione della garanzia fino a 5 anni o 100.000 km. Anticipati 1.550 euro si versano 60 rate di 129 euro (taeg 5,99%). Condizioni simili si ottengono anche per Logan MCV, Dokker, Lodgy e Duster.
 
 
 
DS: PER RISPARMIARE, “DAI DENTRO” L’USATO
 
 
Chi acquista la DS3 1.6 BlueHdi So Chic (foto qui sopra) paga la vettura 3.708 euro in meno (il 19%) se “dà dentro” l’usato (per fare una permuta o demolirlo) e stipula il finanziamento Freedrive. Anticipati 5.500 euro, si versano 23 rate di 150 euro e 9.298 di maxirata (taeg 8,41%); l’importo mensile comprende i servizi facoltativi (19 euro per la marchiatura dei cristalli e la polizza furto e incendio, 5 euro per i tagliandi fino a 24 mesi o 20.000 km).
 
 
 
FIAT: OFFRE SCONTI E REGALA ACCESSORI
 
 
Riconosce sconti ai clienti che acquistano una vettura con il finanziamento “Formula estate”, alleggerendo il peso di interessi e servizi. Chi sceglie la Panda 1.2 K-Way sborsa 8.950 euro (3.300 in meno, il 27%), riceve in omaggio il “clima” (850 euro) e può pagare la vettura in 72 rate di 174 euro, che comprendono 200 euro per la marchiatura dei cristalli e 784 euro di assicurazione sul finanziamento (facoltativa). La Punto (foto qui sopra) 1.2 Street, invece, costa 8.750 euro (4.450 euro in meno, il 34%) e la radio (altri 520 euro) è omaggio; 72 le rate, di 170 euro (taeg 8,98%), e costi dei “servizi” analoghi alla Panda (768 euro il prezzo dell’assicurazione facoltativa). Condizioni analoghe anche per la 500L e la 500X: si ricevono accessori in omaggio, ma i vantaggi sono più bassi (intorno all’11%) perché le vetture sono recenti e richieste.
 
 
 
FORD: CHI DILUISCE “SALTA” TRE MESI 
 
 
Quattro sono i bonus proposti a chi sceglie un esemplare pronto da targare: sconti, accessori, finanziamenti con un taeg contenuto e le prime tre rate in omaggio; infine, si ha la possibilità di scegliere, al momento di saldare la maxirata per acquistare la vettura, di permutarla con una nuova o restituirla senza dovere nulla. Scegliendo la Ka 1.2 Plus si risparmiano 2.000 euro e se ne ricevono 1.250 in accessori (“clima” e radio); l’auto si può pagare versando 166 euro per 36 mesi e 3.795 di saldo (taeg 6,44%). E a questi vantaggi si aggiunge il prezzo di listino ridotto di 500 euro (da 12.500 a 12.000). Formula analoga e accessori identici (per 1.250 euro) si ricevono optando per la Fiesta (foto qui sopra), ribassata di 2.250 euro; si versano 185 euro per tre anni e 4.770 di saldo (taeg 6,60%). Per la Focus, il vantaggio sale a 4.700 euro (3.450 di ribasso e 1.250 in accessori), ma occorre anche consegnare l’usato (in permuta o per  rottamarlo); a rate si sborsano 195 euro al mese, 2.500 di anticipo e 8.736 euro di riscatto (taeg 5,39%).
 
 
 
HYUNDAI: TAGLI A CHI SCEGLIE IL FINANZIAMENTO
 
 
La casa coreana offre a chi acquista la i10 1.0 Classic con il finanziamento iPlus un ribasso di 1.650 euro, e regala il clima (750 euro): si anticipano 500 euro, quindi si versano 35 rate di 184 euro e un saldo di 3.333 euro (taeg 9,30%). Consegnando l’usato (per fare una permuta o demolirlo) e pagando a rate, la i20 (foto qui sopra) 1.2 Classic viene a costare 4.450 euro in meno: si anticipano 50 euro, quindi se ne versano 169 per 35 mesi e 5.092 di saldo (taeg 8,71%). Condizioni analoghe per la iX35 1.6 GDi Classic 2WD, che usufruisce di 3.970 euro di taglio: anticipo di 5.320 euro, 35 rate di 199 euro e infine 6.789 euro (taeg 7,89%). Per la Santa Fe 2.0 CRDi Comfort Plus 2WD, invece, non occorre consegnare l’usato: si paga con 13.480 euro di anticipo, 35 rate di 349 euro e 14.076 di saldo (taeg 7,13%).
 
 
 
JEEP: TRE OPZIONI PER LA RENEGADE
 
 
La casa propone diverse possibilità di finanziamento per la Renegade (foto qui sopra): per la 1.6 E-TorQ Evo Sport si ricevono 900 euro di sconto, se ne anticipano 6.950, la rata è di 179 euro al mese per quattro anni, la maxirata di 7.597 euro (taeg 5,83%); per la 1.6 Multijet Longitude si può scegliere tra 72 e 84 rate: nel primo caso si anticipano 8.801 euro, quindi 299 euro al mese (taeg 6,03%); nel secondo l’esborso iniziale è di 6.851 euro, e la rata è identica (taeg 9,73%). La Cherokee 2.0 Multijet Longitude, invece, si può comprare con la formula della “mezza auto”, sborsando subito il 50% (19.950 euro) e il resto (18.184) dopo due anni (taeg 1,45%); oppure con la maxirata, risparmiando 2.934 euro: se ne anticipano 12.080, si versano 349 euro per 48 mesi e al termine 13.542 euro (taeg 4,97%).
 
 
 
LANCIA: SALI A BORDO, PER PAGARE C’È TEMPO 
 
 
Chi fa una permuta o “rottama”, può acquistare la Ypsilon 1.2 Elefantino (foto qui sopra) per 9.950 euro (risparmiandone 3.250) e pagare in 72 mesi con rate di 174 euro che includono 200 euro per la marchiatura dei cristalli e 784 (facoltativi) per l’assicurazione sul finanziamento (taeg 8,91%). 
 
 
 
MINI: REGALA POLIZZE E MANUTENZIONE
 
 
La casa non abbassa i prezzi, ma dà in omaggio polizze e tagliandi ai clienti che pagano a rate con il leasing Free2Drive. Scegliendo la One First si riceve un anno di polizza furto e incendio, si anticipano 5.900 euro, quindi si versano 155 euro per 35 mesi e infine 7.700 di saldo (taeg 8,33%); optando per la One a 5 porte, invece, si ottiene anche il pacchetto di manutenzione per tre anni; si sborsano 6.230 euro, 185 euro per 35 mesi e 8.732 di saldo (taeg 8,04%). Canone identico, invece, indirizzandosi sulla Countryman One o la Paceman One, con 24 mesi di polizza furto e incendio e tre anni di tagliandi: il leasing Free2Drive prevede 35 canoni di 220 euro e si anticipano, rispettivamente, 6.688 e 7.793 euro, mentre la maxirata è di 10.025 (taeg 8,06%) e 11.694 euro (taeg 7,86%). 
 
 
 
NISSAN: GARANZIA FINO A CINQUE ANNI PER LA JUKE
 
 
La casa ribassa di 3.200 euro il prezzo della Juke 1.6 Visia e prolunga gratuitamente la garanzia fino a 5 anni o 100.000 km nel caso si scelga il finanziamento “Easy estesa”: 84 rate di 179 euro che comprendono 999 euro per l’assicurazione sul finanziamento e la polizza furto e incendio (taeg 8,37%). Per la Qashqai (foto qui sopra) 1.2 DIG-T 115 Visia, invece, si risparmiano 2.280 euro: se ne anticipano 6.550, se ne versano 179 per 36 mesi e si conclude versando 8.312 euro di maxirata se si decide di tenere la vettura (taeg 6,58%). Inclusi nelle rate, 599 euro di assicurazione sul finanziamento e due anni di polizza furto e incendio.
 
 
 
OPEL: VANTAGGI FINO A 6.600 EURO 
 
 
Chi fa demolire l’usato, risparmia: 3.200 euro per la Adam 1.2; 3.800 per la Corsa (foto qui sopra); 4.250 per la Meriva. Non occorre la rottamazione, invece, per risparmiare 5.800 euro per l’Astra 1.6 CDTI S&S Elective e ricevere in omaggio il pacchetto Advance (costa 800 euro e comprende cerchi in lega di 16”, fendinebbia, radio cd, volante in pelle); 4.450 per la Mokka 1.6 Ego 4x2; 4.100 euro per l’Antara 2.2 CDTI Cosmo Plus 2WD.  
 


Aggiungi un commento
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 01:58
Alla fine FCA è proprio quella che durante la crisi ha abbassato i prezzi meno di tutti: Opel, Ford, Renault e PSA fanno sconti ENORMI su prodotti recenti (208, Corsa, Fiesta, Focus, Clio, Captur, ecc..). Fiat ha praticamente come "low cost" solo la Punto, che a fine anno esce dal listino per essere sostituita l'anno prossimo da una generica seg B, come scritto nel piano industriale, ancora avvolta nel mistero. Il resto delle sue auto (500, Panda, Ypsilon, 500l, 500x, Renegade, ecc..) viene venduto, e ne vendono quasi 1 milione all'anno solo in europa, a prezzi più alti della concorrenza, tedesche a parte. Ecco perchè, a parità di vendite, Fiat in europa guadagna mentre Opel e Ford sono sempre in perdita. Hanno un business enorme sulle seg A (Panda, 500 e Ypsilon) che vengono vendute a prezzi da seg B della concorrenza e sul seg B (suv e monovolume) che vendono a prezzi da seg C (500x e Renegade costano più di Golf).
Ritratto di Highway_To_HelI
7 agosto 2015 - 12:31
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 14:19
FCA comunque ha motori e tecnologia che PSA si sogna solamente e 500x e Renegade sono di gran lunga superiori a 2008: basta guidarle! Cambi, finiture, motori, estetica esterna e interna, posizione di guida, guidabilità sono tutte di gran lunga a favore di 500x, e non è poco.
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 16:58
Auto non è la bibbia, tutt'altro... Su altre riviste, straniere incluse, 500x e Renegade sono state lodate, mentre 2008 non è che una mediocre delle tante!
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 17:04
PS: ho una Golf VII che come guidabilità e finiture è tra le migliori e avendo provato sia Renegade che 500x devo dire che le si avvicinano molto. Ho provato anche la 2008 e restituisce sensazioni da utilitaria francese qual'è: cambi scadenti, materiali nella norma, ergonomia da "ergastolo", motori a benzina mediocri, ecc.. Insomma non è proprio il massimo, ma costa poco.
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 20:41
Vedi che su 500x probabilmente Auto è stata l'UNICA rivista italiana ad essere stata più critica. Le altre ne hanno sempre parlato un gran bene. Quindi tu stai sostenendo che tutti i giornalisti sono ciarlatani, mentre solo quelli di Auto ne capiscono qualcosa. ;)
Ritratto di onlyroma
7 agosto 2015 - 07:56
Una cosa mi balza agli occhi e ditemi se sbaglio. Ma questi vendono auto o sono filiali di banca,perchè da quello che leggo in molti ti costringono quasi ad indebitarti. Sconti ulteriori se prendi un finanziamento,quindi anche chi ha i soldi in mano la prende a rate. Strano.
Ritratto di rebatour
7 agosto 2015 - 11:29
Infatti, se leggiamo l'articolo su AV di questo mese, la soluzione migliore è quella di pagare cash. Personalmente sapere di essere indebitato per 4.5 o 6 anni mi dà fastidio-
Ritratto di NeroneLanzi
7 agosto 2015 - 13:06
Non ho avuto modo di leggere l'articolo cui fa riferimento, ma se la sintesi è effettivamente che comprare a rate comporta costi maggiori rispetto ad un acquisto cash...si direbbe inchiostro speso per nulla :-/
Ritratto di GolfVII
7 agosto 2015 - 15:28
Da che mondo è mondo i finanziamenti sono servizi e come tali si pagano. ;)
Pagine