Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo 150 CV

Pubblicato il 16 giugno 2016
Ritratto di Croma2006
alVolante di una
Fiat Croma 1.9 Multijet 16V 150 CV Emotion DPF
Alfa Romeo Giulia
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.4166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Insieme ad un mio amico abbiamo avuto modo di provare il ritorno della mitica Alfa Romeo Giulia. Ho avuto modo di visionare oltre la versione provata, la 2.2 150 CV Base, la 2.2 180 CV Super, con splendidi cerchi da 18", pinze freno gialle, fari bi-xeno, interni in pelle nero-tabacco.
Gli interni
Gli interni della 2.2 150 CV Base prevedono gli avvolgenti sedili in tessuto nero. Appena trovata la posizione ideale di guida, si può ammirare lo splendido cruscotto, che nonostante la versione Base, è completo di tutto, dal navigatore da 6,5", al climatizzatore automatico bi-zona, l'Alfa DNA, e così via. Belli i materiali morbidi utilizzati sul cruscotto e sui pannelli delle portiere. Il divano posteriore è un po' sacrificato per via del tunnel centrale dovuto alla trazione posteriore. Pertanto si viaggia comodi in quattro. Molto comodi sono i vari portaoggetti che si trovano sulla plancia.
Alla guida
La guida è stata la parte davvero interessante; il 2.2 da 150 CV inizia a spingere fin da 1.500 giri, con una coppia davvero eccezionale (380 Nm). L'auto risulta essere davvero equilibrata, ci si dimentica che ha la trazione posteriore. Infonde un grande senso di sicurezza. Tiene in maniera egregia la strada e tra le curve, nonostante i piccoli cerchi da 17", non si avverte il rollio. Il comfort è davvero di alto livello. In marcia si sente un po' il rombo del motore. La leva del cambio vibra un po' ma non si può avere una macchina perfetta in tutto. Gli innesti sono duri ma precisi. La frizione risulta alquanto leggera. La frenata è eccezionale. Lo sterzo è leggero, morbido al tatto, ed è preciso tra le curve. Le sospensioni sono tarate al punto giusto. Nonostante l' abbia provata in modalità N, posso dire che questo propulsore in alluminio fa il suo dovere.
La comprerei o ricomprerei?
Alfa Romeo con la Giulia ha sicuramente creato un auto migliore delle concorrenti tedesche, soprattutto dal punto di vista economico. Se dovessi comprarla, la versione ottimale sarebbe la 2.2 180 CV Super con cambio automatico ad 8 rapporti. Sono davvero contento di questa splendida auto!
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo 150 CV
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
17
9
1
0
4
VOTO MEDIO
4,1
4.12903
31


Aggiungi un commento
Ritratto di Karl_88
23 giugno 2016 - 09:24
Ne ho già viste girare un paio... Tutte con targa prova... Che dire: rende meglio dal vivo che in foto... Solo una cosa mi fa pensare: molti di voi restano stupiti dalla cubatura del motore e dalla generosa coppia che genera per i cavalli che ha (altri marchi arrivano al max a ca. 350nm)... Ma a questi numeri ci era già arrivata la Mazda con l'ultima 6 quasi 4 anni fa (tra l'altro veniva criticata proprio per la cubatura anomala)... Con questo non voglio dire che Alfa ha copiato (anche perché quest'ultima ha il motore in allumino ed una solo turbina rispetto a Mazda) però un po' di spunto credo che lo abbia preso... Comunque, per quanto mi riguarda, Alfa ha fatto una vettura spettacolare e degna di combattere ad armi pari con tutte le altre vetture di pari categoria... E spero che venga fatta anche una versione Wagon, anzi, SportWagon.
Ritratto di Nicola Cavarzere
26 giugno 2016 - 02:31
Il 2.2 Mazda, nella variante da 185cv arriva a 420Nm
Ritratto di Karl_88
27 giugno 2016 - 17:00
Io stavo parlando della versione da 150cv che sviluppa la stessa coppia (380nm) della Giulia con la medesima potenza... La Mazda 6 da 175cv (e non 185cv) sviluppa, come giustamente dici, 420nm... Però la Giulia da 180cv col cambio automatico la batte (450nm)...
Ritratto di Nicola Cavarzere
28 giugno 2016 - 16:32
Hai ragione, la 6 ha il 175cv. In realtà facevo riferimento a quello della 3 che era invece disponibile nella versione 185 sempre 420Nm.
Ritratto di Pellich
28 giugno 2016 - 14:20
.. altri marchi arrivano al max a ca. 350nm .. ma che dici? Con dei normalissimi 2.0 (non 2.2) i nuovi 20d BMW arrivano (declinati nella potenza di 190 CV) a 400 nm ..
Ritratto di Pellich
28 giugno 2016 - 14:22
.. sui 150 CV invece hai ragione.. ma è anche vero che si gode di 1/5 di litro in più..
Ritratto di Nicola Cavarzere
26 giugno 2016 - 02:31
Comunque gran bella macchina questa giulia
Ritratto di FANTAMAN
29 giugno 2016 - 23:21
Berlina "emozionante" da guidare e da vedere, al pari delle concorrenti bmw e jaguar con blasone sportiveggiante..
Ritratto di GuidoV
5 luglio 2016 - 14:14
4
Ciao, una domanda che non riguarda la prova Dopo quanto ti è stata inserita online la tua prova ? Perché io ne ho scritte e non sono ancora online.
Ritratto di Veloce82
12 luglio 2016 - 14:37
Io ho provato la versione 2200 180cv zf8 , posso dire che l'auto è incollata alla strada e non si scompone in curva neanche frenando o rilasciando l'accelleratore. Per quanto riguarda l' esp non escludibile per me è un pregio visto che la perdita di aderenza di una tp non è controllabile come una ta e su una macchina da 43000€ vederla uscire fuori strada e mettere a repentaglio la nostra vita e quelle degli altri non ne vale la pena.
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 56.000 a € 102.000
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 46.000 a € 92.000
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 22.100 a € 30.950

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L’Alfa Romeo Giulia GTAm (come la “sorella” GTA) ha 540 CV ed è pensata per l’uso in circuito ma non delude su strada. Prestazioni e facilità di guida impressionano; ma qualche regolazione elettronica andrebbe affinata. Qui per saperne di più.

  • Raikkonen e Giovinazzi hanno preso parte allo sviluppo delle berline, lavorando su aerodinamica e assetto. Qui per saperne di più.

  • Per i suoi 110 anni l’Alfa Romeo ha presentato al museo sportivo di Arese la versione più pepata della sua berlina e ha mostrato le sale dell’esposizione non accessibili al pubblico.