Pubblicato il 18 agosto 2011

Listino prezzi Alfa Romeo 159 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perché l'ho comprata o provata
Cercavo una macchina usata per sostituire la mia Lancia y del 2001. Ero alla ricerca di una 147 a gasolio, mi presento così nella più grande concessionaria del gruppo Fiat a Bologna in cerca d’occasioni, ma di 147 nemmeno l'ombra, sono però rimasto fulminato da una 159 Sportwagon, che purtroppo era fuori dalla mia portata. Pochi giorni dopo ho la fortuna di passare davanti al concessionario Audi proprio di fronte a quello Alfa e intravedo lì fuori una 159 SW nera. Nel giro di pochi giorni vado a visionare l'auto, prima da solo poi con mio padre. E' stato amore a prima vista, la sua linea aggressiva mi è sempre piaciuta in più gli interni in pelle beige sono davvero la ciliegina sulla torta. E' inutile dire che l'ho fermata subito, la macchina del 2009 aveva solo 50.000 km e il prezzo era davvero interessante per una macchina di quel genere. Nonostante abbia solo 20 anni e di chilometri in un anno ne faccio pochi, ho in ogni caso optato per l'acquisto, in quanto in famiglia siamo in 5 e il nostro Doblò del 2001 ha un po’ bisogno di respiro.
Gli interni
Gli interni non hanno nulla da invidiare a quelli delle più blasonate tedesche. La plancia in simil pelle è morbida al tatto e ben fatta. Il cruscotto è composto dai soli indicatori della velocità e dei giri motore oltre al generoso display multifunzione. Gli altri indicatori come temperatura dell'acqua, pressione del turbo e indicatore del livello di carburante sono posti al centro della plancia rivolti verso il conducente. Tutti gli indicatori hanno retroilluminazione bianca che danno un tocco di sportività. Il risultato è una plancia semplice ma allo stesso tempo elegante, oltre che molto pratica. Alcuni la definiscono vecchia, ma la preferisco di gran lunga a quelle più moderne piene di tastini ovunque. I sedili sono in pelle beige, donano un look davvero elegante alla macchina, sono molto comodi e allo stesso tempo ben avvolgenti. Sono regolabili sia in altezza sia in profondità, oltre ad avere la regolazione dello schienale e quella lombare, questo unito alla possibilità di regolare il volante sia in profondità sia in altezza assicura una posizione di guida perfetta. Volante rivestito in pelle nera con comandi al volante per radio e Blue&Me. I passeggeri davanti godono di un ottimo comfort, chi sta dietro invece non sta comodissimo sopratutto se i sedili anteriori sono tirati tutti indietro. Un po' scomodo il terzo posto per via del tunnel centrale, ma è in ogni modo sfruttabile. In caso di inutilizzo è possibile abbassare un generoso braccio dotato anche di portaoggetti; molto comodo nel lunghi viaggi. Il bagagliaio mi ha subito fatto una buona impressione. E' la nostra prima station wagon, è vero che veniamo da un Doblò dove lo spazio non manca, però anche qui non ce n'è poco. Il grosso limite è dato dalla sagomatura un po' eccessiva del vano bagagli e dall'altezza di carico, ma da una macchina con velleità anche sportive ci si deve accontentare. Ho trovato molto utili i vari portaoggetti presenti nel baule, in cui ho potuto inserire tutto quello necessario per girare in sicurezza senza dover tenere niente sfuso in giro o in abitacolo. Le poltrone posteriori sono frazionate 40/60, peccato che si abbattano solo gli schienali e quindi il posto guadagnato non sia poi più di tanto. Un po’ deluso sono invece rimasto dal portaoggetti davanti al sedile passeggero: da fuori sembra molto grande, invece una volta aperto ti rendi conto che ci stanno poche cose. La vettura è dotata di un impianto di climatizzazione automatico trizona molto efficace. Io provengo da un classico climatizzatore manuale, e all'inizio mi sono trovato un po' spaesato, però dopo averci preso la mano è tutto molto semplice. Le due bocchette d'aria anche dietro garantiscono un buon comfort climatico anche ai passeggeri, al contrario della vecchia macchina. L'impianto audio di serie fa il suo dovere, non essendo un patito d’impianti audio lo trovo più che sufficiente per i miei gusti. La radio con lettore cd e mp3 ha anche la possibilità di sfruttare un ingresso per la chiavetta. In più con il Blue&Me è possibile fare e ricevere chiamate in modo semplice e sicuro con il cellulare dentro la tasca dei pantaloni o dentro un portaoggetti. Trovo alquanto inutile per i miei gusti invece la funzione Nav del Blue&Me, scomoda e poco intuitiva, sicuramente meglio un navigatore aftermarket. La visibilità all'interno è buona. Negli incroci un po' angolati si fa fatica a vedere bene dai vetri laterali in quanto sono di dimensioni non troppo generose, i montanti, però non disturbano un granché. Al posteriore la visibilità è sorprendentemente buona e con l'aggiunta dei sensori di parcheggio ti permette di fare le manovre in scioltezza, in più gli specchietti retrovisori riscaldati di dimensioni generose garantiscono in ogni situazione una corretta visione.
Alla guida
Appena seduti ci si rende subito conto di essere un una station wagon dal carattere sportivo. Le sedute basse, i sedili avvolgenti e i comandi ben posizionati donano questa sensazione. Il motore, il nuovo 2.0 jtdm2 prodotto da FPT da 170cv, è il vero fiore all'occhiello di questa macchina. Rispetto al vecchio 1.9 è stata migliorata l'erogazione, già a 1500 giri spinge bene, e a 1750 giri vanta ben 360Nm di coppia, questo oltre all'erogazione lineare e non brusca permette una guida tranquilla e lo si può comodamente utilizzare sotto i 2000 giri. Se si insiste con l'acceleratore il motore si trasforma e sfoggia una gran potenza anche oltre i 4000 giri. I consumi di questo motore sono buoni nonostante i tanti cavalli. Con guida tranquilla entro i limiti, l’auto percorre tranquillamente 20 km con un litro di gasolio, se invece gli s’inizia a tirare il collo, i consumi precipitano a vista d'occhio. In autostrada causa anche sesta marcia un po' cortina i consumi sono scarsini. Il cambio ha innesti precisi e corti, la rapportatura è ben spaziata, tranne forse la sesta che a velocità di codice in autostrada mantiene il motore sopra i 2000 giri limitando come già detto un po' i consumi. In prima e seconda marcia credo sia limitata elettronicamente l'erogazione di coppia da parte del motore per non incorrere in continui slittamenti dato l'elevato valore di coppia. La frizione è leggermente dura, ma facendoci l'abitudine non si hanno problemi anche nel traffico. Lo sterzo insieme al motore è davvero il punto forte dell'auto data la servoassistenza completamente idraulica che garantisce un’assoluta precisione ad ogni condizione e velocità. Inoltre con questo sistema si ha la possibilità di sentire proprio sul volante quello che trasmettono le ruote, per alcuni può essere fastidioso, ma in una macchina con carattere sportivo è quasi d'obbligo. Di contro lo sterzo è leggermente duro durante le manovre, non avendo nessun controllo elettronico sulla velocità, ma dopo un po' d'abitudine ci si rende conto che è un sistema davvero fantastico e non lo si cambierebbe con nessun servo elettronico al mondo. Il raggio di sterzata è un po’ limitato, ma su una macchina di quasi 5 metri non si può pretendere di più. Il telaio con un'ottima rigidità unito alla sofisticata geometria a quadrilatero alto all'anteriore e multilink al posteriore garantisono un'eccellente tenuta di strada in tutte le situazioni anche grazie all'aiuto di pneumatici 225/50 R17, nonostante l'auto sia a trazione anteriore. Data la geometria sportiva delle sospensioni e i serchi da 17, il comfort è comunque alto, le buche e avvallamenti sono assorbiti molto bene, un po' fastidioso invece il rumore di rotolamento dei pneumatici sopratutto ad alte velocità. La frenata è potente e ben modulabile grazie ai 4 dischi e non risente granché della fatica. Sono presenti tutti i controlli elettronici necessari come ABS, ESP e ASR anche se sono tarati per essere poco invasivi su questa macchina, ad ogni modo questi ultimi si possono disinserire con l'apposito bottone vicino al cambio. L'auto è dotata di Cruise Control che a mio parere è molto utile e non sono in autostrada. Lo uso spesso anche in extraurbane settando la velocità al limite consentito così da ridurre i consumi e andare in tranquillità, ovviamente però sempre pronto ad intervenire in qualsiasi momento. Oltre al regolatore di velocità sono presenti alcuni optional elettronici come la regolazione automatica dell'intensità dei fari e dei tergicristalli. Molto utile la seconda a parer mio sempre se il sensore funzioni correttamente. Ti permette di non agire continuamente sulla leva destra in caso cambia di continuo l'intensità della pioggia.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei ad occhi chiusi purché sia un modello antecedente al 2008, dato che sono state migliorate alcune cose, e con motore 2.0 jtdm o 1750 tbi. Nella sua carriera ha avuto qualche problemino, ma con il piccolo restyling del 2008 è stata alleggerita e migliorata in alcune piccole cose. In famiglia ci siamo sempre trovati bene con le macchine italiane quindi perchè non continuare? In più è una macchina fantastica, comoda e sportiva con costi di gestione tutto sommato non troppo elevati dato che fa i tagliandi ogni 35.000 km. Forse in alcune piccolezze sarà leggermente inferiore alle concorrenti tedesche, ma anche il prezzo è sicuramente inferiore. Speriamo che la futura Giulia sia all'altezza, e perchè no tra qualche anno farci un pensierino e affiancarla alla 159.
Alfa Romeo 159 2.0 JTDM 170 CV Distinctive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
4
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
29 agosto 2011 - 23:11
1
la 159 sportwagon la trovo davvero sportiva e poi con quel colore è molto affascinante! per quanto riguarda la prova sei stato bravissimo, almeno ogni tanto si trova qualcuno che sa scrivere con obbiettività e senza fare Orrori grammaticali che certe volte ti costringono a intuire le parole per capire! che dire.. goditi la tua 159 che è davvero bella e buona fortuna, ciao :D
Ritratto di mattias93
30 agosto 2011 - 00:46
Bella da morire.. non a caso è stana per un paio d'anni la macchina (SW) più bella del mondo... e nessuna tedesca è ancora arrivata a dargli fastidio! Ottima scelta che dire di più... Una curiosità, a quanto l'hai trovata?
Ritratto di Francesco91
3 settembre 2011 - 12:56
16500 euro
Ritratto di lollo76
12 settembre 2011 - 19:19
1
20 km alitro un diesel da 170 cv? ma stiamo scherzando? ma se a malapena li fa la mia punto 1.9 80cv.. . un mio amico ha una 147 1.9 120 cv e va sui 16\17 km\litro............. non raccontate bufale in discesa li fa 20\km\litro!
Ritratto di mattias93
12 settembre 2011 - 23:30
http://www.autoamica.net/schede/alfa-159-2-0-jtdm-170cv.htm invece secondo rilevamenti diretti fa i 21km/l a 90km/h. comunque: perché hai risposto a me?
Ritratto di mustang89
14 settembre 2011 - 09:54
Vuoi paragonare dei vecchi motori con il più recente e avanzato dei multijet? comunque, io con la lybra sw 1.9jtd 116cv facevo 22-23 sulle stade extraurbane con il cruise a 90.
Ritratto di Francesco91
14 settembre 2011 - 19:30
provala poi vedrai che a velocità costante consuma poco
Ritratto di 19miki90
30 agosto 2011 - 16:57
2
E bella prova :) noi avevamo la 1.750 tbi da 200 cv, qui la prova se vuoi darci un occhiata: http://www.alvolante.it/opinioni/alfa_romeo_159_sportwagon_19miki90
Ritratto di mauri85
5 settembre 2011 - 21:26
la 159 sportwagon è davvero bella, meglio della berlina...tempo fa l avevo provata proprio con qsto motore..concordo con qnto scrivi tu..anche se l unica "pecca" di qsto motore è che gli manca un pò di cattiveria...
Ritratto di Francesco91
7 settembre 2011 - 21:58
se sali a 3000-4000 giri è cattivo, comunque mi trovo bene cosi, meglio lineare che cattivo dato che nell'uso di tutti i giorni non serve a nulla
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 95.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 23.250 a € 38.500
  • Alfa Romeo 4C
    Alfa Romeo 4C
    da € 65.550 a € 74.600
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L’Alfa Romeo 4C è una sportiva “radicale”, compatta (è lunga 399 cm e alta soltanto 118) e leggera (920 kg: meno di un’utilitaria).

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.