BMW Serie 1 118d Attiva 5p

Pubblicato il 13 novembre 2009
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Era ora di sostituire l'amata 156 2.0 t.spark, che dopo 110.000 km e con il prezzo della benzina che saliva alle stelle rischiava da lì a breve di diventare invendibile o addirittura da rottamare, nonostante fosse ancora in ottime condizioni. Allora meglio venderla e prenderci quelache migliaio di euro che tenerna qualche altro anno. Ok, sostituirla, ma con cosa? Dopo la 155, e la 156 la voglia di rimanere in casa Alfa era tanta, ma la 159 era troppo grossa per un utilizzo anche cittadino, e la 147 ormai troppo datata. Allora la mia scelta è caduta sulla Bmw più compatta, la serie 1 in versione 118d attiva con cerchi da 17 e l' assetto e i sedili sportivi. Il prezzo di listino era molto elvato per la categoria della vettura, ma non così distante da quello di una noiosa golf tdi o di una A3. E così grazie ad una buona valutazione dell' usato e ad un discreto sconto da listino mi sono convinto che quella era la macchina giusta per le mie esigenze. Certo, la linea, come quella di tutte le bmw disegnate da da Bangle,è un pò particolare, e oggettivamente può non piacere, ma con quel musone così lungo e l' abitacolo così sbilanciato all' indietro, che fà tanto sportiva anni 60, a me piace moltissimo.
Gli interni
I sedili sportivi sono quanto di meglio si possa trovare su una vettura del genere, infatti grazie alle molteplci regloazioni possibili dopo circa un pomeriggio di tentativi si riesce a trovare la posizione di giuda veramente perfetta, e inoltre grazie alle notevoli profilature laterali (anche queste regolabili) si rivelano prefetti nella giuda sportiva con il corpo che viene tenuto bel saldo nel sedile. L'abitabilità del divano posteriore è scarsa se si viaggia in 3, mentre in 2 si sta sufficientemente comodi. La plancia, com'è di moda tra le bmw recenti e molto semplice e con pochi bottoni, addirittura da sembrare un pò troppo scarna e povera. Il livello delle finiture è in linea con quello che ci si aspetta da una Bmw, anche se c'è un fastidiosissimo cigolio sulle scaffe proveniente dagli schienali posteriori che in bmw non sono mai riusciti ad eliminare. Difetto principale e la visibilità, sia in marcia, con lo spesso montante anteriore che crea un notevole angolo cieco nell' interno curva, sia in manovra con il lungo muso che non si capisce dove finisce e il lunotto posteriore che è grande quanto il finestrino di un aereo. Assolutamente consigliabili i sensori di parcheggio.
Alla guida
IN CITTA' La serie 1 in città si muove con sufficiente agilità ed è facile da guidare, e grazie alle dimensioni contenute, facile trovare un posto dove parcheggiarla ma non altrettanto facile fargliela entrare a causa della scarsa visibilità di cui parlavamo prima. Ma lo sterzo sufficientemente leggero e il cambio assolutamente privo di impuntamenti aiutano. Nni aiuta invece la frizione, non proprio leggerissima ,specie per le signore, e l' assetto molto rigido, che fa sentire un pò troppo tombini e pavè. FUORI CITTA' E' qui la che la serie 1 sfoggia la sua arma segreta: la trazione posteriore. E'solo lei ad avere questa caratteristica tra le berline compatte, che le permette di avere un ottimo bilanciamento dei pesi, perfettamente ripartiti tra i 2 assi, ed un ottima dinamica di giuda, con l'assenza del fastidioso sottosterzo che si manifesta con le trazioni anteriori con potenze abbastanza elevate. Tutto ciò, con l'aggiunta dell'assetto sportivo, dello sterzo che si rivela pronto preciso e progressivo ma un pò troppo sensibile alle asperità dell' asfalto, genera una giuda che si fà divertente,o molto divertente se ci si vuole sentire un pò Farfus. Percorrere una strada di montagna ricca di curve e tornanti è un vero piacere. Il motore nonostante i cavalli non siano moltissimi è sempre pronto e disponibile, ha una buona coppia, e pur essendo un diesel, spinge costantemente fino alla zona rossa senza diventrare ruvido o ruomoroso. Il cambio ben è veramente ottimo in ogni situazione anche nelle scalate e nelle cambiate più aggressive e sempre pronto e privo di impuntamenti. E per tutti i fan della trazione anteriore che reputano la posteriore difficile da giudare c è il Dtc che svolge un lavoro sempre vigile e efficente già al primo accenno di scodata,specie sul bagnato. Disattivando tutti i controlli, certamente la macchina si fà più impegnativa da controllare, ma non ha mai reazioni troppo brusche, e la coda si può facilmente controllare con un controsterzo alla portata del giudatore medio, ma su strada è meglio tenere sempre i controlli accesi pronti ad aiutarci in caso di necessità. IN AUTOSTRADA La piccola bmw in autostrada non fa rimpiangere le sue sorelle più grandi (serie 3,5,7 ecc..), con una silenziosità davvero notevole,con il motore che quasi non si sente. Viaggiando in 6a però, a velocità di codice, dopo un rallentamento, la ripresa non è delle migliori, e se si vuole un pò più di brio conviene scalare in 5a. Qui l'assetto rigido e i sedili sportivi si dimostrano dei buoni alleati per i lunghi viaggi, poichè annullano rollio e movimenti del corpo, specie nei lunghi curvoni. CONSUMO Per quel che riguarda il consumo è vermente irrisorio, si và dai 14km/l in città, ai quasi 20 nel' extra-urbano.
La comprerei o ricomprerei?
Sono pienamente soddisfatto del mio acquisto, e anche dell'assistenza e dei servizi al cliente di bmw. Al giorno d'oggi la sostituirei con una 123d, ma sarebbe un capriccio eccessivo. Per il futuro mi piacerebbe una Infiniti Fx, oppure aspettare la nuova Alfa Giulia per il ritorno in Alfa, oppure, ancora, restare in Bmw e prendere la X1. Ma ancora è presto per separarmi dalla mia serie 1, quindi avrò tempo per riflettere.
BMW Serie 1 118d Attiva 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
4
1
0
0
VOTO MEDIO
4,1
4.142855
7


Aggiungi un commento
Ritratto di manuel120
17 novembre 2009 - 21:27
tutte le case automobilistiche inevitabilmente hanno modelli meno fortunati e obiettivamente bruttini...in vw non sono ancora riusciti a fare una piccola concorrenziale e desiderabile...cosa che non è la fox e non era la lupo ad esempio...e non vale il discorso qualità perchè sempre la fox è fatta in brasile e non è certo allo stesso livello delle altre vw!ma il punto è che può sempre capitare che un'auto nasca sfortunata...mio padre ha un'audi A4 Avant e vi assicuro che sembra molto meno curata della sua vecchia 155(o della mia attuale fiesta),scricchiolii e problemi elettronici sono all'ordine del giorno,per non parlare della ruggine in molti punti della carrozzeria o dei rivestimenti dei sedili ora tutti lacerati(dopo 150mila km circa un'audi dovrebbe essere come nuova,cioè quando costava la bellezza di quasi 55milioni delle vecchie lire!),ma ciò non vuol dire che l'audi fa macchine di scarsa qualità,anche se lui giura che la prossima sarà una 159 Sportwagon o cmq un'alfa!
Ritratto di gianluca911
18 novembre 2009 - 07:36
Lo sò che è doloroso che ormai vengano vendute solamente le alFiat e non più le alfa romeo!! Però al giorno d oggi un costruttore come alfa non avrebbe avuto alcuna speranza di sopravvivenza al di fuori di un grande gruppo come fiat ecc..Se fosse rimansta indipendente sarebbe scomprsa da tempo.Il problema fino a 147 e 156 non si è posto perchè erano telai sviluppati da alfa, ma appena hanno preso un telaio (quello di 159,brera,spider)non alfa si è visto il risultato..ok che la Mito è fatta su una punto ma si doveva fare per forza cosi altrimenti non sarebbe esistita ma per il futuro non vorrò mai vedere una crhysler o come cavolo si scrive travestita da alfa!!
Ritratto di marco89
20 novembre 2009 - 16:00
beh crysler con vestito da alfa sarebbe davvero uno shok...ma ccredo proprio che nelle vesti di una fiat sarà da aspettarcelo..Riguardo al alfa direi che non viene apprezzata non dalle linee o motori ma solo perche l riviste riportano le tedesche come auto migliori quando si dimenticano che ci sono auto italiane in grado di far seppellire modelli di loro diretta concorrenza...secondo me la gente fa finta di non apprezzare la italiane...dicono di preferisre le bmw o mercedes benz o audi solo per seguire la moda del momento..Invece per me i veri alfisti si riconoscono in quanto nei momenti diffcili di un azienda come l alfa la comprano ugualmente perchè l amano e se ne fottono degli articoli di giornale dove dicono che la mercedes c o la serie3 sono auto migliori..
Ritratto di El bocia
16 dicembre 2009 - 20:38
il pianale della 300c (costruito in collaborazione con mercedes), in alfa romeo e in fiat se lo sognano...non a caso marchionne sfrutterà parte della loro tecnologia e viceversa...credo anche che le persone non si facciano abbindolare solo da un' articolo di giornale...ma dalla linea, dalla nomea, dagli interni...che bmw e audi siano meglio di alfa è risaputo
Ritratto di Al86
16 dicembre 2009 - 21:07
Come alfista (= purista del marchio Alfa Romeo), non ho mai apprezzato la politica del gruppo Fiat di ridurre le Alfa Romeo a Fiat sportiveggianti, le Alfa 159, brera e spider avevano uno stile della carrozzeria adatto al marchio (a mio parere più di MiTo e Giulietta) peccato che la meccanica lasciava a desiderare, carrozzerie pesanti e motori poco potenti, tutto questo perchè non erano progettate per essere vere Alfa, ma solo per attrarre chi non ha mai visto delle vere Alfa Romeo o che non ne è mai stato affascinato, da qui la crisi del marchio, quindi ritengo giusto che gli alfisti non comprino Alfa perchè questo dovrebbe far capire a chi di dovere che la strada che ha intrapreso è sbagliata (e visto quanto avrebbero intenzione di fare i vertici Fiat sembrerebbe che l'abbiano capito)
Ritratto di davi_serie3
9 febbraio 2010 - 20:11
quello sicuramente ma piuttosto che disonorarla cosi preferirei vederla chiusa anche se a malincuore.......
Ritratto di dindona
30 novembre 2009 - 17:47
Stò vagliando l'acquisto di una BMW x1 18d 143 cv oppure un Audi Q5 2.0 TDI 143 cv che ne dite, entrambi belle macchine ma!!! vorrei un vostro parere grazie
Ritratto di spys_ea
10 aprile 2011 - 16:57
in famiglia abbiamo una x1 20d futura.... beh una parola per commentare tutto...dal motore ai materiali: FANTASTICA
Ritratto di emy82c2
3 dicembre 2009 - 19:48
hai fatto benissimo a farti una bmw, non cè paragone con le alfa!! le tedesche so meglio punto e basta, la fiat è ancora lontana...
Ritratto di Francesco T
12 dicembre 2009 - 19:36
SOLO I C......NI CREDONO AI GIORNALI.....ALFA SI AMA E BASTA DEI GIORNALI UN ALFISTA SE NE FREGA......E POI LA MODA PASSA.....E LE VENDITE ANCHE.....
Pagine
listino
Le BMW
  • BMW X6
    BMW X6
    da € 80.700 a € 107.300
  • BMW X2
    BMW X2
    da € 34.000 a € 56.700
  • BMW X7
    BMW X7
    da € 92.900 a € 118.200
  • BMW X4
    BMW X4
    da € 54.950 a € 106.750
  • BMW X5
    BMW X5
    da € 68.550 a € 100.930

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • La riedizione della coupé sportiva BMW M4 ha un 3.0 biturbo a sei cilindri da 510 CV e una sofisticata gestione elettronica per affinare il setup dell’auto. Non tutto, però, è di serie. Qui per saperne di più.

  • La BMW i4 è disponibile nella duplice versione M50 ed eDrive 40, con potenze rispettivamente di 544 e 340 CV. Autonomia fino a 590 km. Qui per saperne di più.

  • La nuova edizione della BMW Serie 4 Coupé è più vistosa e, soprattutto con il 6 cilindri da 374 CV, si conferma una veloce e confortevole gran turismo. Migliorabile la strumentazione. Qui per saperne di più.