BMW X1 xDrive18d Futura

Pubblicato il 6 agosto 2010
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
4
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perchè l'ho comprata o provata
X1 è un concetto nuovo: rientra nella categoria SUV, ma con dimensioni d'insieme compatte (che la rendono più "green", il che non guasta) e una linea nuova e personale, apprezzabile da tutte le angolazioni. Il marchio, poi, è una certezza.
Gli interni
La plancia ha un disegno azzeccato: richiama i modelli superiori X5 e X6, ma con un tono qui ancora più sportivo. Anche senza navigatore (al suo posto c'è un comodo portaoggetti) non perde in personalità. I materiali sono buoni, anche se non eccezionali (rigide le plastiche della zona inferiore e, soprattutto, il cupolino della strumentazione: quest'ultimo proprio "povero"). Il posto guida è comunque ottimo. L'altezza complessiva limitata dell'auto, ha consentito di ricavare una posizione di guida praticamente identica a quella di una berlina. Ampie e precise le regolazioni di sedile e volante. Riguardo ai sedili, la forma è buona, anche se non particolarmente profilata (se volete, potete montare sedili sportivi opzionali). Peccato per le guide a vista dei sedili anteriori, che rendono la vista un po' "cheap" quando si apre la portiera: data la categoria della vettura, si poteva fare di più. I tessuti sono di buona qualità: consiglio di montare i Median, che per pochi Euro in più donano un aspetto decisamente più lussuoso e sportivo (il tessuto base, in tinta unita, è fin troppo sobrio). Buona l'abitabilità posteriore per due persone; il terzo è un po' sacrificato. Il bagagliaio non è enorme, ma data la lunghezza dell'auto, sarebbe difficile pretendere di più. Il climatizzatore è efficace e silenzioso, dotato di ampie regolazioni e buona portata. Due soli appunti: l'assenza di una bocchetta dedicata per i posti posteriori e la generazione di scricchiolii nelle fasi iniziali quando si lascia l'auto sotto il sole (scricchiolii generati dal rapido raffreddamento dei condotti plastici dell'aria, e dalla relativa contrazione termica: di nuovo un problemino di plastiche...). Dopo qualche minuto, i rumorini scompaiono, e si torna ad apprezzare la buona qualità di assemblaggio. L'impianto audio è nella media (qualità discreta, manca l'USB di serie).
Alla guida
È una BMW, e si vede. Sincera, precisa, ben attaccata al suolo. Un gradino sopra le concorrenti dirette riguardo a dinamismo e piacere di guida. Il motore 18d (che, nonostante la sigla, è un 2 litri) ha però un'indole tranquilla e non esalta alla guida: le riprese non sono mai brutali e non vi è quasi traccia del "calcio" tipico del turbo (anche se, in compenso, purtroppo soffre talvolta di un certo ritardo di risposta). È un motore più turistico che sportivo, ma alla fine i vostri passeggeri ne saranno contenti e scenderanno dal mezzo senza alcun mal di mare! Certo il 20d, sicuramente più brillante, ha un costo sensibilmente superiore: fate bene i vostri conti... A livello rumorosità, trattandosi di un Diesel, è ben insonorizzato: purtoppo il sound non è quello di un benzina, ma la cosa è fisiologica. La rumorosità diventa un po' più invadente solo a velocità autostradali (quanlche fruscio da specchietti e ventilazione, maggior "presenza" del rotolamento ruote), senza mai diventare fastidiosa, almeno fino alle velocità di codice. Peraltro, gli specchietti di grandi dimensioni si fanno poi apprezzare in manovra (dove, per motivi di sicurezza, consigliovivamente i sensori almeno posteriori: se un bambino vi passa dietro, non c'è altro modo di "vederlo"). In manovra, lo sterzo pecca di un diametro di sterzata un po' troppo ampio. Sterzo e cambio non evidenziano lacune: ottimi sotto tutti i punti di vista. Le sospensioni soddisferanno invece di più il guidatore: ottime quanto a riposta e "lettura" del fondo stradale, piaceranno un po' meno ai passeggeri (sono un po' rigide: sconsiglio l'assetto sportivo - quello standard basta e avanza, almeno con il 18d). Con la trazione integrale è pressoché impossibile far intervenire l'ESP: la tenuta è di altissimo livello. Capitolo consumi: quelli dichiarati, come per tutti i modelli, sono abbastanza ottimistici. Io comunque, giunto ormai alla soglia dei 7.000km, guidando complessivamente in maniera tranquilla, ho raggiunto una media di 15.1km/l (da computer di ordo), che considerata la cilindrata e la trazione integrale, non sono affatto male!
La comprerei o ricomprerei?
Sicuramente un'ottima scelta: la rifarei senz'altro. Si fa pagare (attenzione agli allestimenti base: molte utilitarie sono equipaggiate meglio!), ma ripaga della spesa. Il marchio è anche una garanzia al momento della rivendita. Valutate bene la scelta del motore. Se non siete "smanettoni", il 18d va benissimo, ma se vi piace sentire una spinta corposa nella schiena ad ogni accelerata, meglio rivolgersi al 20d o addirittura al 23d (occhio ai salti di prezzo!). Aspetti migliorabili: la qualità di alcune plastiche e il confort per i passeggeri posteriori.
BMW X1 xDrive18d Futura
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
1
1
0
VOTO MEDIO
2,5
2.5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di bubu
12 agosto 2010 - 11:31
a me piacciono un sacco proprio le BMW.. ma questa, si mi piacerebbe averla, ma non mi fa impazzire... l'ho vista da vivo e la linea un pò la fa sembrare berlina, un pò crossover e a tratti anche un pò suv... a me piacciono auto più grosse tipo la imponente X6!!! quella si che mi fa impazzire!!! però complimenti comunque per l'auto!
Ritratto di nestore
8 dicembre 2010 - 14:27
Chiedo cortesemente se qualcuno ha notizie in merito ad eventuale cambio olio intermedio (intendo se effettuare un cambio olio ai 15000 km) dato che il computer dice di fare il primo tagliando ai 30000km. Qualcuno mi dice che 30000 km sono troppo per motori altamente prestazionali. Grazie
Ritratto di lino brera
15 maggio 2011 - 08:01
alla bmw dicono che non serve cambiarlo prima....sono soldi buttati ...in verità sono veramente cari
Ritratto di lino brera
15 maggio 2011 - 07:58
ma è mai possibile che nessuno abbia trovato la frizione che strappa? partenze in salita disastrose sembra un trattore...bella in tutto ma la frizione...ed è una noia non da poco
Ritratto di nestore
15 maggio 2011 - 18:55
mi spiace non posso essere di aiuto.....ho il cambio automatico
Ritratto di nestore
15 maggio 2011 - 18:57
cosa puoi dirmi sui tagliandi....sento opinioni alquanto contrastanti
Ritratto di lino brera
15 maggio 2011 - 19:31
fortunato.....hai il cambio automatico, i tagliandi sono cari, BMW :paghi anche per il nome, comunque il bello è che dipendono dall'uso dell'auto,se sfrutti il motore sono frequenti al contrario se hai una guida tranquilla (avevo una serie 1 18d,anche quella con problemi alla frizione....)
Pagine
listino
Le BMW
  • BMW i8 Roadster
    BMW i8 Roadster
    da € 165.400 a € 165.400
  • BMW X1
    BMW X1
    da € 33.000 a € 54.300
  • BMW Serie 2 Active Tourer
    BMW Serie 2 Active Tourer
    da € 26.600 a € 48.150
  • BMW Serie 5 Touring
    BMW Serie 5 Touring
    da € 55.750 a € 97.000
  • BMW Serie 5
    BMW Serie 5
    da € 53.200 a € 131.200

LE BMW PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE BMW

  • La Serie 2 Gran Coupé è la prima BMW a quattro porte “con la coda”. Ha forme filanti e grinta da vendere, anche alla guida. Soprattutto in questa versione da 306 cavalli. Non molto comodo, però, l’accesso a baule e divano. Qui per saperne di più.

  • La BMW svela al CES 2020 una nuova tecnologia sulla quale sta lavorando e che potrebbe applicare alle future auto a guida autonoma, dove i passeggeri potranno anche rilassarsi.

  • Tra il 2020 e il 2021 debutteranno tre modelli elettrici puri della BMW, nell'ordine: la iX3, la iNext (nome provvisorio) e la i4. Tutte saranno equipaggiate con la quinta generazione del sistema BMW eDrive. Qui per saperne di più.