Peugeot 2008 1.2 VTi Active

Pubblicato il 9 giugno 2013
Ritratto di Peppe
alVolante di una
Peugeot 207 1.6 16V HDi 90 CV FAP XS 3p
Peugeot 2008
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Proprietario di una Peugeot 207 1.6 HDi 90 CV, quando è uscita l'erede, la 208, l'ho provata (potete leggere le mie prove di entrambe le auto). Adesso, da buon Peugeottista, ho voluto provare quest'ulteriore evoluzione. Mi sono quindi rivolto al concessionario Cisauto di Catania, chiedendo espressamente di provare l'interessantissima motorizzazione 1.2 VTi, il nuovo 3 cilindri a benzina da 82 CV, in luogo delle 'solite' 1.6 HDi messe a disposizione per i test drive, in quanto più richiesti. Ho scelto questa motorizzazione per testarla personalmente, in quanto i pareri su questo propulsore sono contrastanti, da chi lo reputa adeguato, chi sottodimensionato e moscio, chi brillante ed economo; ne parlerò diffusamente successivamente. L'allestimento disponibile col 1.2 era l'intermedio Active. Al prezzo pieno di 16750 euro, senza contare quindi gli interessanti sconti applicati in concessionaria, offre una buona dotazione: 6 airbag, esp e controllo di trazione, fendinebbia, retrovisori elettrici, sedile e volante regolabili in altezza (ed anche profondità per il secondo, non una caratteristica così scontata), clima manuale, barre al tetto, cerchi in lega da 15". L'esemplare provato aggiungeva i cerchi in lega da 16" ed i vetri elettrici dietro. Per avere questi accessori, più altri utili e/o sfiziosi che consiglio, quale il clima bi-zona, tetto in vetro e lettore cd, occorre sborsare circa 1700 euro. A livello estetico, rispetto al più costoso Allure si fa a meno, senza troppi rimpianti, delle vistose cromature dei listelli della mascherina, del sottoporta e delle calotte dei retrovisori; optional consigliati i cerchi da 16", di serie sull' Allure.
Gli interni
Spaziosi per essere una vettura del segmento B, va quindi bene anche come unica auto per la famiglia; più che adeguato pure il baule. L'impatto è, come sulla 208, affascinante: cruscotto alto e grande schermo centrale. Ogni parte dell'abitacolo è rivestita con ottimi materiali, manca però qualche tocco di colore qua e la presenti su alcune rivali (Captur, che però reputa superfluo avere delle finiture decenti). Certo, i comandi del clima manuale abbassano un poco la sensazione di hi-tech data dallo schermo appena sopra e dal cruscotto futuristico, quindi i 355 euro per il clima aut. bi-zona sono ben spesi sia per l'estetica che per la funzionalità. Riguardo alla posizione dei comandi, sono tutti a portata di mano; un po' scomoda solo la consolle sulla portiera in posizione discendente, che comprende i 4 alzavetro elettrici (posteriori optional, 205 euro, consigliatissimi) e la regolazione, sempre elettrica, dei retrovisori. Andiamo all'argomento scottante, la posizione di guida. Criticata per la sua particolarità, esce nettamente fuori dagli schemi di un auto classica ma non è nient'affatto scomoda. C'è da dire che è forse un po'... obbligata, nel senso che per avere una buona visuale sul cruscotto bisogna tenere il volante quanto più basso possibile. In questo modo la bella strumentazione mista analogica/digitale, retroilluminata di azzurro, non risulta affatto coperta e quindi è facilmente consultabile senza oltretutto abbassare lo sguardo dalla strada. L'altezza da terra della seduta, più elevata della 208 ma più bassa di quello che può essere considerato una normale SUV come la Peugeot 3008, permette di dominare bene la strada senza sentirsi 'sui trampoli'. Trovata una posizione del sedile adeguata alla mia altezza (171 cm), ho riscontrato 3 piccole caratteristiche criticabili: a) mancanza di qualche cm sopra la testa col sedile guida in posizione medio-alta, 'difetto' assente per i passeggeri posteriori che godono di un soffitto più elevato grazie all'andamento ad onda del tetto; b) il volante un po' troppo vicino, nonostante fosse del tutto arretrato; sarebbe stata utile un'escursione in profondità più ampia; c) la leva del cambio, per contro, è un po' lontana, tipico di tutte le Peugeot. Per questi difettucci, comunque tutt'altro che marcati, non raggiunge le 5 stelle riguardo la posizione di guida; è comunque un criterio molto soggettivo, in base alla propria altezza ed al proprio modo di posizionarsi alla guida. Infine, la visibilità non è delle più ottimali, da tutti i lati, compreso l'anteriore (non si vede bene dove finisce il cofano motore): bisogna farci un po' l'occhio, come d'altronde su tutte le auto.
Alla guida
Il mio test si è svolto in un percorso a media intensità di traffico, che può essere considerato misto tra uno urbano ed uno extraurbano (ma non autostradale!), per appena 7 km: non molti, ma sufficienti a farmi un idea sul piccolo 'cuore', che era poi il mio scopo principale. Ora, molti di voi potrebbero ritenere esagerate le 5 stelle che ho attribuito alla voce motore, per svariate ragioni: avete letto la prova delle 208 sulla rivista e visto che le prestazioni non sono esaltanti, pensate che 82 CV senza turbo sono sottodimensionati per un Crossover e chi più ne ha più ne metta! In realtà la mia valutazione non è 'assoluta', bensì estremamente relativa al tipo di percorso che ho fatto. Il piccolo 3 cilindri si è dimostrato davvero brillante e soprattutto, grazie alla mancanza del turbo, davvero fluido ed omogeneo nel salire di giri, (l'ho tirato fino a 4500 giri circa); le vibrazioni sono assolutamente assenti ed il sound è moto dolce, praticamente non si sente, tutto a vantaggio del comfort. Certo, non sfodera mai particolare grinta, (ripeto che le sue peculiarità sono omogeneità, silenziosità ed economia) ne pretende di essere.. da corsa, ma non per questo è fiacco. I motori seduti sono un'altra cosa: provato il 0.9 twinair su Fiat Panda e Lancia Ypsilon, posso dire che quest'ultimo è nettamente più pigro ai bassi regimi, cioè quelli che si mantengono in città (passatevi una mano sulla coscienza, voi che elogiate il twinair!), consumando anche di più. A proposito, sul fronte consumi, azzerato il computer di bordo prima della partenza, nei 7 km ho rilevato una media di ben 16,5 km/l; certo, bisognerebbe valutarlo in condizioni d'uso diversificate, ma il 1.2 VTi è studiato apposta per tenere i consumi di benzina ai minimi, pur essendo privo del sistema S&S. Gli 82 CV sono dunque a mio avviso adeguati ad un uso cittadino (sottolineo cittadino), permettendo una discreta ripresa a bassa velocità pure in terza marcia, senza mai trasmettere vibrazioni, merito anche dei soli 1045 kg di massa, molti meno della mia 207, e si sente! Grazie al fine lavoro di riduzione di peso ed al piccolo e pratico volante, la manegevolezza e l'agilità nel cambiare traiettoria non possono che essere lodate, considerando che è comunque un quasi-SUV. Il rollio, invece, è appena più accentuato di quello di 207 e 208, a causa anche dei 12 cm circa in più di altezza, ma niente di preoccupante. Il cambio, come tutte le Peugeot, è un po' contrastato, specialmente nella scalata dalla terza alla seconda marcia, e quindi un po' ruvido, come pure la frizione. Ciò fa perdere una stellina alla voce confort. Data l'assenza della trazione integrale, sostanzialmente inutile per il tipo di auto, sarebbe infine stato interessante provare il sistema a motricità aumentata 'Grip Control', ma è disponibile solo in abbinamento ai cerchi in lega da 17" sulle Allure 1.6 diesel e benzina. La concessionaria non mi avrebbe comunque mai portato su uno sterrato per provarlo, pretendo troppo!!
La comprerei o ricomprerei?
La comprerei, decisamente si! La linea è accattivante, con le tante cromature e la fiancata ad onda, ed il prezzo adeguato; per le finiture interne non si può chiedere di meglio, a parte un po' di colore. Consigli per motori e allestimenti: la usate soprattutto in città? La 1.2 VTi Active fa per voi, provare per credere! Se invece assolve il ruolo di unica auto di famiglia e viaggiate spesso a pieno carico con 3/4 passeggeri, meglio buttarsi direttamente sulla brillante 1.6 HDi da 114 CV, disponibile solo in allestimento Allure (e, per soli 850 euro in tutto, aggiungete assolutamente i cerchi da 17"+ Grip Control ed il tetto panoramico!). La 1.6 HDi 92, che sarà sicuramente la più venduta, è per non sbilanciarsi troppo. Evitate le 'spoglie' versioni Access ed il fiacco 1.4 HDi da 68 CV (18.5.. anni per lo 0-100) ed il 1.6 a benzina. Se cercate un propulsore a benzina prestante, meglio aspettare fine anno, quando dovrebbe arrivare l'annunciato1.2 THp turbo da 110 CV circa.
Peugeot 2008 1.2 VTi Active
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
9
5
1
3
VOTO MEDIO
3,9
3.9375
32
Aggiungi un commento
Ritratto di gio.G
9 giugno 2013 - 23:23
20
Ottima prova! L auto non mi piace molto, per via dell estetica. Peccato perchè dentro è bella e ben rifinita.
Ritratto di fabri99
10 giugno 2013 - 09:58
4
La prova è molto buona e dettagliata, complimenti... L'auto non mi piace molto: sicuramente ha ottime doti, davvero ben esposte nella tua prova, ma non mi piace proprio... Se non le si può dire nulla per gli interni, esteticamente credo sia inguardabile: frontalmente è quasi carina, ma al posteriore non mi piace proprio, ancora meno quelle fiancate e il tetto che...sale! Sarà anche comodo per lo spazio, ma stona davvero... Per il resto sembra un'ottima auto, ci si potrebbe fare un pensierino, invece delle solite segmento B e C... Ciao!
Ritratto di gio.G
10 giugno 2013 - 18:35
20
Ma infatti non capisco il perchè del tetto che sale! Ha rovinato l estetica dell auto, anche dietro non è gran che ma quello scalino non si puo proprio vedere!
Ritratto di fabri99
11 giugno 2013 - 09:59
4
Sinceramente, all'inizio non lo avevo capito neanche io, pensavo fosse una di quelle trovate per far apparire originale un'auto(tipo l'onda all'altezza dei finestrini nella fiancata della Meriva), ma credo che potrebbe essere come dice Peppe, ovvero che è per lasciare più spazio al posteriore... Comunque, credo proprio che sarebbe stato meglio alzare tutto il tetto, piuttosto che fare uno scalino... Boh... Ciao!
Ritratto di gio.G
11 giugno 2013 - 10:59
20
Credo anch io! Ciao :)
Ritratto di IloveDR
10 giugno 2013 - 10:14
4
ottima prova per un'ottima auto...sono peugeottista anch'io...Forza Peugeot
Ritratto di Peppe
10 giugno 2013 - 13:34
Grazie per i commenti :) Ho cercato di dare il massimo e di essere quanto più neutrale possibile! Se le finiture sono oggettivamente ottime, il giudizio sulla linea è invece molto personale; a me piace anche se in realtà preferivo il precedente corso stilistico delle vetture che terminavano in "7" (..e la 206 ovviamente, la migliore Peugeot di sempre!). Per alcuni tratti assomiglia ad una Tiguan prima serie rimpicciolita.. La preferisco comunque alla Captur, che secondo me è solo una Clio rialzata, mentre questa ha una personalità diversa rispetto alla 208, dovendo sostituire la versione SW ne riprende alcuni tratti, mescolandoli a quelle delle SUV
Ritratto di fabri99
10 giugno 2013 - 14:21
4
Io invece, come corso, preferisco l'8, più personale e moderno... Anche il 7 mi piaceva, ma preferisco la 208 alla 207 e la 308 nuova alla 308 vecchia... Sono d'accordo anche sul dire che la 206 è la miglior Peugeot di sempre, carinissima, e anche sul dire che è meglio la 2008 piuttosto che la Captur... Ciao!
Ritratto di pbellani
11 giugno 2013 - 12:25
Solo a me sembra veramente inguardabile? Dentro non è male ma fuori mi sembra bruttissima...
Ritratto di salvospak
11 giugno 2013 - 18:22
Bellissima auto, altrettanto all'altezza è la prova.. La linea è ricercata, riuscita, si fa apprezzare per le sue doti di sportività e classicità insieme, senza mai essere banale o scontata come è invece per le concorrenti; questo appunto sul design è valido anche per la Captur, che, come dice Peppe, mostra interni con plastiche fin troppo economiche; stravince la peugeot, invidiabile sotto questo profilo Ma sotto il profilo dei materiali continua ad essere l'unica vettura a montare delle piastre in VERO ALLUMINIO, cosa che NON fa nessuno delle rivali!... Io però continuerei ad optare sui 1.6 hdi nella versione Allure..
Pagine
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 508
    Peugeot 508
    da € 30.350 a € 48.000
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 14.900 a € 21.550
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.150 a € 28.050
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.120 a € 33.870
  • Peugeot 108
    Peugeot 108
    da € 11.850 a € 15.050

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • Questa speciale Peugeot 308 GTi ha il motore 1.6 potenziato di 30 CV (per un totale di 302 CV), freni maggiorati e pesa solo 1.155 kg. Qui per saperne di più.

  • La notevole e-Legend Concept proietta nel futuro la casa del Leone ispirandosi apertamente alla Peugeot 504 Coupé degli anni 70.

  • L’auto in verità si era già vista, ma non in versione ibrida plug-in, che la Peugeot ha presentato qui a Parigi. Andiamo a scoprirla.