Peugeot 208 1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 5p

Pubblicato il 4 luglio 2013
Ritratto di Rav
alVolante di una
Peugeot 208 1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 5p
Peugeot 208
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Dovendo cambiare la mia precedente Kia Cee'd 1.6 a benzina per via dei consumi, ovviamente alti, e volendo comprare un'auto diesel, ho vagliato modelli di segmento B e C ma la mia scelta è ricaduta sulla Peugeot 208 1.6 e.HDi 92CV per via del motore parco e dello spazio che non fa rimpiangere auto di fascia superiore.
Gli interni
Seduti al posto di guida ci si deve abituare, sulle prime, al cruscotto in posizione rialzata rispetto al volante di diametro davvero ridotto. Dopo poco tempo però tutto ciò si apprezza. Sono di statura media e col volante non del tutto giù vedo chiaramente l'intera strumentazione sopra la corona, fatta eccezione per la lucina blu, che comunque è stata messa per bellezza, e i tastini per l'azzeramento dei parziali, che non si usano poi spesso. Strumentazione che nella versione Allure presenta un grande schermo del computer di bordo a colori e molto chiaro. Non manca l’utile indicatore della temperatura dell’acqua oltre ai “soliti” strumenti che hanno un tocco scenografico, al girare della chiave le lancette, illuminate di bianco, compiono un giro completo per poi riportarsi in posizione “zero”. Premesso che la mia 208 è in versione Allure, quindi l'allestimento più ricco, con inclusi il Pack Comfort (Appoggiabraccia guidatore, vetri elettrici posteriori e pomello cambio con inserti cromati) Pack City (Sensori di parcheggio posteriori con indicatore di distanza in plancia e specchietti richiudibili elettricamente) navigatore integrato e ruota di scorta (offerti dal concessionario altrimenti non mi sarei fatto prendere così la mano visto il prezzo che lievitava), una volta all'interno della vettura si apprezzano le finiture davvero buone, soprattutto per il segmento. Belli i sedili sportivi che trattengono il corpo in curva, efficiente il climatizzatore bi-zona, con funzione Auto, Auto Soft e Auto Fast collegato al cassetto portaoggetti, comodissimi i comandi unificati nel grande schermo da 7'' che include gli ingressi AUX e USB (due se si ha il navigatore). Tramite lo schermo, touch e con comandi al volante, si possono visualizzare le informazioni del gps, della radio, le impostazioni, consumo istantaneo e due trip computer per tenere sotto controllo le medie sul breve e lungo termine, nonchè la rubrica dello smartphone collegato tramite bluetooth. Piacevole la luce a led della plafoniera anche se non molto luminosa così come la funzione elettrocromatica del retrovisore interno. Di serie anche il cruise control con incluso limitatore di velocità e sensori luci e pioggia. Capiente il bagagliaio, ben rifinito. Le uniche pecche riscontrate sono la scomodità del lettore CD (optional) relegato nel cassetto portaoggetti, difficile da raggiungere se si vuole cambiare CD mentre si guida, l'assenza di rivestimenti in tessuto sui pannelli porta che stonano con la buona fattura generale dell'auto e la mancanza di una luce per gli ampi posti posteriori, chi sale dietro, la notte, va alla cieca. Fastidiosa anche la mancanza degli appigli al tetto per i passeggeri, mancanza dovuta alla conformazione del tetto molto probabilmente e la regolazione dello schienale dei sedili a scatti anzichè a rotella. Apro una parentesi sul navigatore che trova la posizione in breve tempo, da indicazioni molto chiare e porta a destinazione senza intoppi, è anche facile da puntare a differenza di quelli presenti su altre auto che ho utilizzato. Riguardo alla visibilità, davanti è buona, solo il montante sinistro limita un po' la visuale in curva, dietro i larghi montanti non aiutano e i sensori di parcheggio sono molto utili anche se non indispensabili.
Alla guida
E' ora di girare la chiave multifunzione, il 1.6 si avvia facendosi sentire a freddo, senza mai essere troppo invadente. Una volta a regime sarà davvero difficile sentirlo girare, merito dell'ottima insonorizzazione. L'auto riprende bene pur non essendo un fulmine, certo la versione con 115CV farà meglio ma il 92CV si conferma, a mio parere, quella col miglior rapporto prestazioni consumi. Il cambio non fluidissimo, a differenza della frizione che non affatica, ha bisogno di essere accompagnato e anche a questo bisogna fare un po' l'abitudine (anche se ho notato che dopo i primi 4000km è migliorato sensibilmente), la rapportatura è ottima e non costringe a cambiare continuamente sia in città che fuori. La tenuta di strada è molto buona e lo sterzo servoassistito elettricamente che in base alla velocità si ammorbidisce o indurisce è preciso anche se a volte non trasmette bene quello che succede sotto le ruote con la conseguenza di sottovalutare un manto stradale con qualche buca di troppo, merito anche delle sospensioni ben tarate. Questo tipo di servo assistenza si fa apprezzare anche in fase di parcheggio e nelle svolte, la 208 si gira senza fatica in un fazzoletto e con una mano sola sul volante. Anche in autostrada il motore non si fa sentire troppo e si riesce tranquillamente a parlare e ad ascoltare la musica il cui volume sale in base alla rumorosità interna. Ho potuto percorrere circa 500km senza aver bisogno di fermarmi per sgranchire le gambe o la schiena. Al capitolo consumi la 208 da grandi soddisfazioni, pur non raggiungendo i 26km/l dichiarati dalla casa, guidando con un minimo di accortezza ma senza farsi patemi d'animo o andare a passo d'uomo si percorrono tranquillamente 23/24 km/l (Un bel cambiamento visto che la mia auto precedente ne faceva 13 andando col piede leggero). Guidando in città i consumi peggiorano un po’, anche se lo Start&Stop da una mano durante le soste al semaforo o al passaggio a livello.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei certamente e la consiglio a chi cerca un'auto di questo segmento ben fatta e con diversi accessori che spesso su auto più grandi sono a pagamento. E' un'auto "pensata" e lo dimostra anche lo spazio a bordo e nel bagagliaio in rapporto alle dimensioni esterne contenute e rimpicciolite rispetto alla precedente 207. Devo dire che inizalmente mi ero orientato sulla versione Active ma la differenza di prezzo rispetto alla più ricca Allure non è insormontabile e anche solamente aggiungendo i cerchi in lega si riduce ancor di più. Il prezzo dell'auto "finita" con pacchetti e optional non è basso ma, come nel mio caso, si trovano buone offerte nelle concessionarie. C'è da dire che anche senza sensori di parcheggio, specchi richiudibili, cromatura sul cambio, bracciolo e ruota di scorta, e risparmiando così un paio di migilaia di euro, la Allure, resta un'auto con un'ottima dotazione visto che tutto il resto è compreso. Nella versione Active invece si perde qualche chicca che fa diventare l’auto meno ricercata e più “seconda auto”.
Peugeot 208 1.6 8V e-HDi 92 CV Allure Stop&Start 5p
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
6
1
1
4
VOTO MEDIO
3,5
3.5
18
Aggiungi un commento
Ritratto di gio.G
8 luglio 2013 - 19:34
20
Ottima prova e ottima auto! Validissimo il motore e molto bella cosi accessoriata
Ritratto di IloveDR
9 luglio 2013 - 12:01
4
ottima prova. Complimenti
Ritratto di philii
9 luglio 2013 - 15:49
Sei stato molto preciso complimenti! Posso chiederti quanto é costata così accessoriata dato che ci sto facendo un pensierino? ;)
Ritratto di cris25
9 luglio 2013 - 18:45
1
e complimenti per la 208, al momento secondo me la vettura più bella del segmento B.
Ritratto di Rav
10 luglio 2013 - 00:12
2
la prova (e anche la macchina XD). L'Allure di listino è a 18.300 euro, la mia ha circa mille euro di optional su (navigatore in omaggio a marzo -non so se hanno esteso la promozione- altrimenti altri 500 euro da aggiungere), ma doveva arrivargli, quindi era nuova da immatricolare ma già ordinata, e alla fine mi hanno chiesto pure meno di una Allure (senza optionals) che avrei dovuto ordinare. Secondo me girando un po' di concessionarie e facendo anche un po' gli scettici si trova l'occasione visto che è una macchina che vende e quindi ne ordinano diverse per averle in casa. La mia me l'hanno offerta al mio secondo "quasi 20mila euro per una segmento B non sono disposto a spenderli!" =D
Ritratto di akira5555
29 settembre 2013 - 13:22
rav quanti anni hai??????
Ritratto di Rav
27 ottobre 2013 - 16:42
2
25 perchè?
Ritratto di Moreno1999
19 ottobre 2013 - 21:30
4
Secondo me costa troppo e non la comprerei mai per via del volante ridicolo e degli interni che, seppur ben curati, mi disorientano, con il cruscotto strano e il contagiri al contrario....non riuscirei mai a guidarla (se avessi la patente D: )
Ritratto di Rav
27 ottobre 2013 - 16:51
2
.. per la valutazione sulla prova. Per quel che riguarda l'auto dopo dipende dai gusti. Posso dire che la posizione di guida diversa dal solito richiede abitudine sulle prime. Comunque sulla 208 il contagiri va dalla parte giusta, non è come quello della 308 che a quanto ho visto gira al contrario =D quello sì che mi disorienterebbe effettivamente. Comunque ti capisco, anche io prima di prendere la patente (e la mia prima macchina) avevo altri sogni ed esigenze rispetto alla 208, infatti la mia prima macchina era a tre porte a benzina eheheh
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 508
    Peugeot 508
    da € 30.350 a € 48.000
  • Peugeot 208
    Peugeot 208
    da € 14.900 a € 21.550
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.150 a € 28.050
  • Peugeot 308 SW
    Peugeot 308 SW
    da € 22.120 a € 33.870
  • Peugeot 108
    Peugeot 108
    da € 11.850 a € 15.050

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • Questa speciale Peugeot 308 GTi ha il motore 1.6 potenziato di 30 CV (per un totale di 302 CV), freni maggiorati e pesa solo 1.155 kg. Qui per saperne di più.

  • La notevole e-Legend Concept proietta nel futuro la casa del Leone ispirandosi apertamente alla Peugeot 504 Coupé degli anni 70.

  • L’auto in verità si era già vista, ma non in versione ibrida plug-in, che la Peugeot ha presentato qui a Parigi. Andiamo a scoprirla.