Porsche 911 Carrera S PDK

Pubblicato il 24 ottobre 2013
Ritratto di Tony83
alVolante di una
Mini Mini Cooper S Wired Cream
Porsche 911
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
È stato sufficiente saggiare per pochi chilometri lo spirito Porsche in occasione di breve test drive cittadino della nuova Boxster S per convincermi che avrei dovuto assolutamente testare un modello del marchio nel suo habitat più congeniale. Quale tracciato più idoneo al caso se non il fantastico e suggestivo autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola e quale occasione più ghiotta se non i corsi proposti dalla Porsche Driving School?
Gli interni
Premetto che non ho avuto la possibilità di visionare nel dettaglio l’abitacolo della 911 a causa della celerità con cui ci si alternava alla guida. Tuttavia, una volta in abitacolo, la prima sensazione che si percepisce è di essere realmente a bordo di un’auto fuori dal comune, particolarmente “anomala” in quanto la seduta risulta super – infossata, a filo del pavimento, a pochi centimetri dal suolo e la plancia sembra ingabbiare e sovrastare il guidatore. Confesso che, sulle prime, incute un certo timore. Segnalo, inoltre, la “stravagante” chiave d’accensione, insolitamente posizionata alla sinistra del volante, ma che, in realtà, vuole essere un dichiarato retaggio storico del marchio.
Alla guida
Dopo aver preso confidenza con l’abitacolo, armeggiando con le molteplici ed accurate regolazioni del sedile e del volante, ottenuto l’ok dal simpatico istruttore, do voce al possente boxer. L’accensione risulta garbata, priva di forti strattoni, con un sound molto presente ma piacevole. Decido di usare i comodi paddles del volante Sport Design, molto ben sagomato, dal diametro ridotto, e dalla solida impugnatura per cui seleziono la modalità “manuale” sbloccando la leva selettrice del cambio tramite il pulsante apposito. Prima di partire l’istruttore si raccomanda di evitare l’azionamento del kick down in quanto in determinate circostante può essere fastidioso. Recepito il suggerimento, innesto il primo rapporto e mi avvio verso l’ingresso del tracciato. Tuttavia, mentre percorro in seconda marcia la pit lane mi accorgo che la corona del volante, essendo quasi ad altezza dello sguardo, mi ostruisce non poco la visuale per cui, prima di entrare in circuito, apporto un’opportuna quanto necessaria modifica. Finalmente, dopo aver superato il semaforo verde, entro in circuito e, su invito dell’istruttore, inizio ad accelerare a fondo senza attendere il riscaldamento delle varie componenti dell’auto, già ampiamente rodate nella precedente forsennata sessione di giri. Tuttavia, inizialmente, non effettuo cambiate al limite ma cerco di concentrarmi sui punti di frenata e sulle traiettorie. La sensazione è di essere a bordo di una supercar molto gentle che infonde in maniera istantanea sicurezza e relativa padronanza al pilota: mi hanno impressionato il motore che divora i regimi con straordinaria rapidità dai 4500 giri fino al limitatore, sfoggiando una spinta notevole ed inesauribile, l’eccezionale potenza e l’ottima modulabilità dell’impianto frenante (anche se, a voler essere pignoli, avrei gradito un carico al pedale ancora più corposo) e la notevole precisione del volante che si rivela un ottimo interlocutore fra il pilota e l’assale anteriore. Strabiliante la motricità del posteriore quando, dopo il punto di corda, si affonda l’acceleratore senza ritegno. La Carrera si lascia condurre sempre con disinvoltura e naturalezza, non mi ha mai creato apprensione né nelle energiche staccate né nei repentini cambi di direzione a causa di una ripartizione dei pesi accurata. Tuttavia, lo spirito “racing”, testimoniato dalla “S” che accompagna il logo 911 sul bel cofano posteriore, si rivela solo alla pressione del tasto Sport e, soprattutto, Sport plus. In quest’ultima modalità l’auto diventa veramente SUPER: si percepisce in maniera netta la maggiore rigidità delle sospensioni, la rapidità e la cattiveria del PDK che elargisce un piacevole strattone ad ogni innesto effettuato a limitatore e, soprattutto, un sound coinvolgente, veramente da brividi. È come se fino a quel momento il mostro di Stoccarda fosse stato sopito. Ho percorso gli ultimi giri in questa modalità, sfruttando a pieno le potenzialità dell’auto, guidando a denti stretti e col sedere ben piantato nel sedile per stabilire una sorta di “linea rossa” con l’affilatissimo telaio. Ps: segnalo un unico, a mio avviso, grave difetto: l’impossibilità di disattivare anche nella modalità completamente “manuale” il kick down. Peccato! Il PDK sarebbe, altrimenti, da 10 e lode.
La comprerei o ricomprerei?
È un'auto fantastica che merita a buon diritto la fama che la circonda da decenni. Di generazione in generazione la 911 non tradisce la sua vera essenza, il suo dna resta immutato. La 991 rispecchia in toto l'idea base della Carrera in quanto sa coniugare prestazioni elevate e facilità di guida, ad un prezzo, tutto sommato, adeguato alla tipologia di vettura. Si tratta pur sempre di una supercar.
Porsche 911 Carrera S PDK
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
16
3
1
5
VOTO MEDIO
4,2
4.210525
57
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
28 ottobre 2013 - 23:39
3
Penso che provare una supercar simile in pista sia il sogno di ogni automobilista... complimenti davvero per la fortuna che hai avuto! In verità io se avessi i soldi non comprerei una Porsche 911, ma una molto più bella e prestante (a mio parere) Ferrari 458 Spider. Ma in questo ambito ognuno ha i propri gusti. Saluti, e complimentissimi ancora!
Ritratto di Tony83
29 ottobre 2013 - 10:59
6
Sì, hai ragione! Anche io preferisco la 458 italia ma in versione non spider (le scoperte non mi piacciono :D) Però, la Porsche resta un must in quanto a versatilità...la Ferrari comporta troppi sacrifici....in ogni senso :D
Ritratto di MatteFonta92
29 ottobre 2013 - 16:18
3
Anche io generalmente preferisco le versioni "chiuse" rispetto alle spider e/o cabrio... però la 458 Italia è una delle pochissime auto che reputo più belle in versione aperta, è qualcosa di spettacolare! :-) Certamente poi le Ferrari non sono auto che si usano tutti i giorni, però... sono Ferrari proprio per questo! ;-) Saluti, e complimenti ancora!
Ritratto di Tony83
29 ottobre 2013 - 17:25
6
Sì, sono perfettamente d'accordo con te. La Ferrari è la Supercar per eccellenza! Per dire, la 430 spider che provai, trasmette fin da subito un forte e caratteristico senso di sportività: innanzitutto, il sound, da urlo, (in Porsche sono due/tre gradini sotto), la seduta super infossata, ed i comandi della pedaliera che vanno usati con una certa veemenza: ad esempio, il pedale del freno della 911 è paragonabile quasi a quello della mia vecchia Scirocco R quanto a carico, ovvero, è troppo cedevole per una sportiva; al contrario, il pedale della 430 era tostissimo da azionare fin da subito, andava pestato di brutto...ecco, questo è un "piccolo" particolare che già fa capire di che pasta è fatta una sportiva!
Ritratto di MatteFonta92
29 ottobre 2013 - 17:29
3
Non posso che concordare! Le Ferrari sono le supercar migliori al mondo, le altre non riescono ad arrivare al loro livello, per quanto ci provino :-)
Ritratto di Flavio Pancione
28 ottobre 2013 - 23:56
7
test di auto sportive complimentissimi. Con quale scusa fai un giro su questi tipi di auto?? :)
Ritratto di Tony83
29 ottobre 2013 - 11:04
6
Effettivamente, mi sono fatto passare più di uno sfizio :D Ti dirò, però, che non sempre mi riesce di effettuare prove su strada: diciamo che approfitto degli open week end...nel caso della Boxster S finsi di essere interessato all'acquisto, mi presentai in Scirocco R :D, abito elegante :D (l'abito fa il monaco, non c'è che dire) e utilizzai un linguaggio più forbito del solito :D (sarà servita pure a qualcosa la laurea in lettere :D) Non è stato difficile irretire la disponibile e sorprendetemente preparata consulente di vendita :D - Per quanto riguarda, invece, il resto, ho partecipato a diversi corsi di guida, sborsando fior di quattrini :( Solo il fantastico Bmw M track days fu gratis...mi appoggiai alla concessionaria Bmw di Frosinone ;)
Ritratto di Flavio Pancione
29 ottobre 2013 - 11:15
7
.
Ritratto di cris25
30 ottobre 2013 - 16:15
1
un mito ricco di storia e di successi, che però non possiamo paragonare alla 458 italia, innanzitutto per via del prezzo, e poi perchè secondo me l'italiana ha un fascino e una grinta difficilmente eguagliabili!!! Complimenti per la prova... bravo!
Ritratto di fabri99
30 ottobre 2013 - 20:45
4
Complimenti per la prova, purtroppo non hai potuto, comprensibilmente, dilungarti sugli interni(che comunque siano capaci di vedere tutti), ma il capitolo alla guida è davvero coinvolgente, bravo! Complimenti anche per la fortuna di poter provare quest'auto, davvero un gioiello, pressappoco perfetta. Bella, veloce, divertente ma anche gentile e per tutti i giorni, come da tradizione Porsche: l'auto ideale... Eppure il mio cuore batte per un'altra, l'avversaria americana, la Corvette... E quando si ama un'auto, tutti i suoi difetti è come se scomparissero... E poi, un'auto che si ama dev'essere un po' folle, deve avere qualcosa che non va... E, beh, la 911, pur perfetta, non fa per me... Il mio cuore batte per un'altra... Ciao!
listino
Le Porsche
  • Porsche Panamera
    Porsche Panamera
    da € 96.426 a € 207.462
  • Porsche Macan
    Porsche Macan
    da € 61.277 a € 97.831
  • Porsche 911 Cabriolet
    Porsche 911 Cabriolet
    da € 117.124 a € 227.046
  • Porsche 911
    Porsche 911
    da € 103.704 a € 295.732
  • Porsche Cayenne
    Porsche Cayenne
    da € 80.030 a € 145.666

LE PORSCHE PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PORSCHE

  • Gran finale per i festeggiamenti dei 70 anni della Porsche: a Imola mega raduno e finale della Carrera Cup Italia 2018. Qui per saperne di più.

  • Restyling per la suv sportiva della Porsche. La Macan mantiene le forme arrotondate che ricordano la 911, ma viene rivista soprattutto nella parte posteriore, che ora ha fanali uniti tra loro. Nuovo anche il sistema multimediale.

  • Il prototipo plurivincitore nelle gare endurance ha compiuto un giro incredibile; col tempo di 5’19”550 ha battuto il record che resisteva da 35 anni. Qui per saperne di più.