Porsche

Porsche
Panamera

da 96.426

Lungh./Largh./Alt.

505/194/142 cm

Numero posti

4

Bagagliaio

405/1.215 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

Della precedente generazione, questa Porsche Panamera non conserva nulla: nuovi la piattaforma e i motori (più potenti: fino a 680 cavalli), la trazione è solo integrale e il cambio un inedito robotizzato a doppia frizione con otto marce (molto rapido, ma non sempre fluido nella marcia a bassa velocità). La linea, specie del posteriore, è più aggraziata e ricorda maggiormente quella della coupé 911. Ampi e comodi i quattro posti: solo chi è più alto di 185 cm “tocca” con la testa dietro. Le finiture sono impeccabili, ma alcuni comandi puntano più a fare scena che a essere pratici: le bocchette d'aerazione centrali motorizzate (si comandano spostando un cursore sullo schermo sensibile al tocco della plancia) rispondono con un evidente ritardo. Inoltre, i tasti attorno alla leva del cambio sono integrati in una superficie lucida e non si individuano al tatto: c'è da distogliere lo sguardo dalla strada per trovare quello desiderato. Le prestazioni sono mozzafiato con tutti i motori, la tenuta di strada ottima e il comfort buono. A dispetto del prezzo “salato”, la dotazione non è inappuntabile: si pagano a parte pure i tappetini e il cruise control adattativo.

Versione consigliata

La'ibrida con 462 CV può mettere sul piatto della bilancia ben 700 Nm di coppia massima, e oltretutto è offerta a un prezzo interessante rispetto alle altre. Le Turbo (a benzina e ibride) hanno prestazioni che fanno impallidire molte super sportive e sono quasi “eccessive”. Qualunque sia la scelta, non devono mancare le sospensioni pneumatiche (“lisciano” con efficacia le asperità del fondo) e le ruote posteriori sterzanti (aumentano l'agilità alle basse velocità e la stabilità alle alte). 

Perché sì

Agilità Con le ruote posteriori sterzanti (optional), in curva la Panamera sembra ben più compatta di quanto sia.

Comfort A dispetto delle prestazioni, con le molle ad aria l'auto è davvero comoda.

Dettagli Materiali e montaggi non prestano il fianco a critiche.

Prestazioni Non c'è bisogno di scegliere l'ibrida da 680 cavalli per godere di uno sprint eccezionale.

Perché no

Bocchette dell'aria motorizzate Sono un esercizio di ingegneria poco riuscito: macchinose da regolare, rispondono in ritardo al movimento del cursore.

Comandi tattili Quelli della consolle centrale sono integrati in un'unica superficie liscia: non si individuano al tatto, facendo distrarre.

Dotazione Costa più delle sue rivali ma fa pagare molto a parte. Persino i tappetini...

Resistenza dei freni L'impianto di serie è molto potente, ma se sfruttato a fondo cala di efficienza.

Porsche Panamera
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
67
34
26
15
29
VOTO MEDIO
3,6
3.555555
171
Photogallery