Volkswagen Golf 1.6 TDI 110 CV Business DSG

Pubblicato il 18 novembre 2016
Qualità prezzo
4
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.25
Perché l'ho comprata o provata
Volevo una tedesca, dopo 22 anni di vetture italiane (una Fiat e tre Alfa). Cercavo la qualità, che nelle auto italiane non sempre ho trovato.
Gli interni
Posizione di guida perfetta. Il sedile dell'allestimento Business su base Comfortline è comodo, sebbene non troppo avvolgente. Finiture curate, come mi aspettavo e nessun cigolio durante la marcia. Sistema multimediale, con schermo da 6,5'' molto funzionale.
Alla guida
La Golf si guida bene. Non ha il piglio sportivo delle Alfa che ho avuto, ma maturando cercavo una macchina comoda e non troppo grande. Tra quelle del segmento C rimane tra le più compatte, a fronte di uno spazio interno abbondante. Motore silenzioso, sia a caldo che a freddo. Nemmeno in accelerazione si fa sentire, se non a regimi poco consoni per un diesel. Rispetto al 1.6 Alfa/Fiat ha meno coppia, ma la macchina è leggera ed accelera e riprende bene. Ovviamente il cambio DSG aiuta...basta schiacciare e va...solo alle velocità piu alte, dopo i 100 mi sembra di avere meno spinta dell'Alfa. Consumi contenuti, media sui 18/19 km/l.
La comprerei o ricomprerei?
Si, magari aspettando la Golf 8. E di sicuro, automatica.
Volkswagen Golf 1.6 TDI 110 CV Business DSG
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
7
1
0
0
4
VOTO MEDIO
3,6
3.583335
12
Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
21 novembre 2016 - 14:12
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di V6_Busso
21 novembre 2016 - 19:11
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Vespa Primavera
22 novembre 2016 - 21:20
IL PRIMO ACCOUNT è un fake, guarda il numero di commenti...
Ritratto di dominorosso
22 novembre 2016 - 18:53
la prova che hai fatto dimostra che quando non si è più ventenni ci si mette alla ricerca di auto di sostanza fatte bene. anch'io sono passato da un'auto italiana, precisamente un AR 147 2.0 selespeed ad un'auto tedesca. E se sono un ex alfista è proprio perchè arrivi ad un punto dove capisci che una macchina non è fatta solo di motore, tenuta di strada ed accelerazione, ma anche di qualità costruttiva interna ed esterna, assemblaggi, impianto elettrico e rifiniture varie. complimenti per l'acquisto.
Ritratto di V6_Busso
22 novembre 2016 - 20:05
Scusa ma non mi vedo d'accordo su ció che hai scritto. Io credo di avere già un'età "avanzata" (insomma, non sono un ragazzotto appena patentato) eppure il cuore per la guida sportiva (inteso come un insieme di fattori) ce l'ho ancora e parecchio. E ce l'avrò anche quando avrò settant'anni per dire..... Dunque non mi vedo più di tanto d'accordo che quando si arriva ad una certa età si cerca un'auto di sostanza, come se Alfa ROMEO non lo fosse! Con questo non voglio criticare la Golf in prova, che anche se parecchio scialba con questo allestimento Comfortline, vanta ancora un rapporto Q/P passabile (a differenza della versione Highline che ha un prezzo spropositato rapportato ad una dotazione di poco superiore a questa Comfortline).
Ritratto di alexvigevano
23 novembre 2016 - 10:52
Per alcune persone, col tempo, cambiano le priorità. Per il prezzo la mia è usata di 1 anno...il listino (sempre più teorico) dice 28.900€, io pagata 18.900€. Considerando che ha il pacchetto Business, non mi sembra male.
Ritratto di V6_Busso
23 novembre 2016 - 19:14
Ovviamente non sono io.... (è un solo un mio clone fatto da fiattaro o da gelmini che dopo migliaia di segnalazioni non viene bannato). Ti rispondo: non capisco cosa intendi per priorità. Io credo che la Golf sia un'auto che non spicca per una qualità assoluta, ma ha il pregio di andare abbastanza bene un po' in tutte le materie. Tutta questa fama di auto robusta e affidabile, io non ce la vedo, considerando il primo TDI Common Rail (quello per intenderci incriminato EA189) che ha avuto svariati problemi con testate e turbine; oppure il DSG7, famoso per rompersi precocemente; e potrei continuare. Poi per carità, non sto dicendo che la Golf è l'auto meno affidabile di tutte, ma di sicuro è tutt'altro che perfetta. Ovvio che con le Alfa, specie 147 e 156 (per non parlare di quelle più vecchie come la 75, la 33 e la Alfetta), la priorità è il piacere di guida. Te ne sbatti se l'assetto è rigido più di una panca di legno o il vano di carico è piccolo. Se cerchi sportività e design "all'italiana", non possono non soddisfarti. Se però l'obiettivo è macinare chilometri, allora molto meglio puntare su Golf, Astra, Focus (sono classiche auto di rappresentanza).
Ritratto di V6_Busso
23 novembre 2016 - 19:17
Per tutta questa serie di motivi, con la nuova Giulia, ad esempio, si sono impegnati affinché l'assetto fosse un ottimo mix tra confort e sportività, in modo da estendere l'acquirente medio (non solo all'alfista doc, ma anche al rappresentante). Non per niente, nel famoso test di AV della Giulia vs le concorrenti, l'italiana ha vinto non solo nel "mistino" di Balocco e nello slalom, ma anche nel passaggio sui lastroni di cemento.
Ritratto di alexvigevano
23 novembre 2016 - 19:26
Nessuna auto è esente da difetti, si sa. Ma cio' non toglie che le tedesche siano costruite meglio da sempre. Le italiane ci tentano...nel 2000 comprai la prima 147, rossa...l'ho avuta pochi gg dopo la presentazione. Era stupenda, si giravano tutti a guardarla. Ed era pure meglio costruita delle precedenti 145/146. Ma dopo un po' le imperfezioni di assemblaggio iniziavano ad emergere...peccato, ci avevo creduto.
Ritratto di V6_Busso
23 novembre 2016 - 19:59
Se mi parli di qualità costruttiva, concordo pienamente. Da questo punto di vista, le italiane hanno ancora parecchio da imparare. La 147, ai tempi, non era male quanto a qualità, ma aveva il difetto di non avere una cura omogenea. Se alcune soluzioni era curatissime e ricercate ancora oggi: ti sembrerà un esempio stupido, ma era fra le poche ad avere il rivestimento di fonoassorbente esteso ai passaruota, così da migliorare la scorrevolezza aerodinamica e diminuire il Cx. Infatt, non mi stupisco se la 1.9 JTD con 150 CV faceva tranquillamente i 230 km/h netti (un valore notevolissimo ancora oggi). Purtroppo, accanto a ciò, c'erano interni che non erano proprio il top: soprattutto per quel che riguarda gli assemblaggi, parecchio scadenti. La Golf era molto più curata da questo punto di vista (mi riferisco alla IV/V, quelle dei tempi della 147), ma i materiali utilizzati, sebbene "morbidi", a me non sembrano di tutta questa qualità. Vatti a vedere, gli annunci su Autoscout di vecchie Golf con tasti completamente sbiaditi e volante e pomello del cambio spellati. Segno che la qualità del materiale stesso non si traduce semplicemente dalla consistenza che trasmette al tatto...... Detto ciò, non metto in dubbio che la Golf era molto più curata in genere della 147. Ancora adesso, è anni luce più avanti della Giulietta sulla qualità costruttiva.
Pagine
listino
Le Volkswagen
  • Volkswagen Golf Variant Alltrack
    Volkswagen Golf Variant Alltrack
    da € 32.150 a € 36.400
  • Volkswagen Touareg
    Volkswagen Touareg
    da € 61.000 a € 76.500
  • Volkswagen up!
    Volkswagen up!
    da € 11.250 a € 27.000
  • Volkswagen Touran
    Volkswagen Touran
    da € 28.450 a € 38.850
  • Volkswagen Polo
    Volkswagen Polo
    da € 13.850 a € 22.700

LE VOLKSWAGEN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLKSWAGEN

  • Alla Volkswagen stanno studiando una piccola rivoluzione per fari anteriori e fanali posteriori, che diventeranno sempre più elemento attivo di sicurezza perché possono comunicare informazioni utili.  Qui per saperne di più.

  • La Touareg se l'è cavata senza incertezze anche nell'impegnativo deserto marocchino, dove l'abbiamo messa alla prova in offroad. Qui per saperne di più.

  • Si è svolta a “casa” del marchio tedesco la seconda edizione del raduno GTI Coming Home, un grande ritrovo con oltre 4.000 auto. Qui per saperne di più.