NEWS

Promozioni di giugno 2018: ultimi ecoincentivi per le diesel

5 giugno 2018

Ma non mancano i tradizionali sconti e finanziamenti, spesso a fronte di una rottamazione dell'auto usata.

Promozioni di giugno 2018: ultimi ecoincentivi per le diesel

ALFA ROMEO

Le Giulietta 1.4 Turbo a Gpl e 1.6 JTDM in pronta consegna sono offerte a 17.950 euro (si risparmiano attorno a 7.000 euro, solo a fronte di permuta o rottamazione di un usato Euro da 0 a 4 di proprietà  da almeno 3 mesi) e altri 1.000 vengono scontati se si sceglie il finanziamento in 72 mesi senza anticipo (pesante, però, il tasso: tan 6,25% e taeg attorno al 8,5%). La 4C Spider (nella foto) è scontata di 5.848 euro (69.651,96 anziché 75.000) e si può pagare in due maxi-rate: € 37.750,51 di anticipo subito e i restanti 31.901,45 dopo due anni. Se non si è interessati a tenere la vettura, si può saltare quest’ultimo passaggio e renderla al concessionario (senza costi extra se la percorrenza è inferiore ai 45.000 km). Le spese della pratica sono attorno ai 600 euro, ed è richiesto un usato da rottamare o da dare in permuta

BMW

Scade il 30 giugno il bonus di 2.000 euro riservato a chi rottama un veicolo diesel Euro 4 o inferiore, per acquistare una nuova BMW con emissioni di CO2 fino a 150 grammi al chilometro. In più, l’elettrica i3 gode di finanziamento tan 1,99% e taeg 3,88%, con anticipo di € 12.215, 35 rate da € 399 e saldo finale di € 14.560. Anche le suv X1 (nella foto) e X2 e la Serie 3 Touring sono offerte con finanziamenti in 35 mensilità: tan 4,20%, taeg 5,93% per la X1 18i sDrive xLine (anticipo di € 14.825, € 248 al mese e saldo di € 16.087); per la X2 18i sDrive si parla di un tan del 4,95% e taeg 6,77% per il finaziamento che prevede rate di € 264, anticipo di € 12.023 e saldo di € 15.328. Per la 316d Touring: tan 4,20% e taeg 6,04%, con anticipo di € 14.638,72, 35 mensilità da € 268,74 e valore residuo minimo finale garantito a 36 mesi/60.000 km di € 14.145. Come tutte le promozioni, questi sono solo esempi e anche altri motori e versioni sono interessati da analoghe offerte.

FIAT

Molte le promozioni sui modelli in pronta consegna (da immatricolare, però, entro la fine del mese), tutte con finanziamento in 72 mesi senza anticipo che permette di risparmiare altri 1.000 euro (ma dai tassi elevati: tan 6,25% e taeg attorno al 9%, a seconda del modello) : la Panda 1.2 Pop, ad esempio, è offerta a 8.900 euro (11.340 il prezzo di listino), che scendono a 7.400 col finanziamento (in 66 rate anziché 72, di cui la prima si paga nel 2019) che porta però il totale dovuto a 9.987 euro. La Punto 1.2 Street si paga invece 9.200 euro (che scendono a 8.200 per chi sceglie il rimborso rateale) a fronte di un listino di 14.340 euro. Anche la famiglia 500L (nella foto) gode di interessanti condizioni: la 1.4 Mirror si porta a casa con 15.750 euro, senza condizioni; scegliendo il finanziamento, si riceve in omaggio uno smartphone  Samsung Galaxy S9. Sulla Tipo, invece, si parte da 13.500 per la 1.4 Pop (1.000 in meno pagando in mensilità), che passano a 14.650 (o 13.650) per la famigliare. Non mancano poi i ribassi sulla crossover 500X; una 1.6 Pop a benzina, ad esempio, si può acquistare con 16.500 euro (risparmiandone così 2.500), che scendono a 15.000 col finanziamento (attenzione, però: così il totale, interessi compresi, arriva a 19.293 euro).

HONDA

Tocca quota 4.000 euro lo sconto riservato a chi permuta o rottama un usato e acquista una Civic (nella foto); così, si può diventare proprietari di una 1.0T Comfort con 18.500 euro; per la 1.6 i-DTEC Comfort a gasolio invece si spendono 19.900 euro. In aggiunta, si può finanziare la cifra in 36 mesi, con tan 2,95% e taeg di poco inferiore al 4,5% (variabile in funzione della versione scelta).

JAGUAR

La casa inglese permette di pagare la suv F-Pace (nella foto) con una originale formula: si versa subito la metà dell’importo, e per due anni non ci sono altri esborsi. Trascorso questo periodo, e se non si sono percorsi più di 50.000 km, si decide se saldare o restituire l’auto. Per esempio, per la 2.0d E-Performance Pure da 163 CV l’anticipo è di € 23.650 (con spese di gestione della pratica attorno ai 400 euro).

LANCIA

Forti sconti sulla Ypsilon (nella foto): per esempio la 1.2 Elefantino Blu è in promozione a 10.450 euro (3.050 euro in meno del prezzo ufficiale), che passano a 8.950 scegliendo il finanziamento in 66 rate da 180 euro l’una. Il tasso è però alto (tan 6,25% e taeg 9,37%, tanto che, interessi compresi, si sborsano in totale 11.901 euro) ma si inizia a pagare nel 2019 e non c’è né anticipo né rata finale. Solo per auto in pronta consegna.

MINI

Come la casa-madre BMW, anche il marchio inglese offre uno sconto di 2.000 euro a chi rottama un veicolo diesel Euro 4 o inferiore e acquista una vettura nuova con emissioni di CO2 fino a 150 grammi al chilometro. Inoltre, per la Clubman (nella foto) One Hype si può scegliere un pagamento in 47 rate da 185 euro l’una, con tassi interessanti (tan 2,99%, taeg 4,64%). Per l’operazione, si anticipano € 10.030 e dopo quattro anni si può saldare con € 10.633, oppure restituire la vettura (senza penali se non sono stati percorsi più di 60.000 km).

MITSUBISHI

Forti sconti (bilanciati da tassi un po’ alti sul finanziamento) per la Space Star 1.0 Invite (nella foto): si risparmiano € 5.040 sul prezzo di listino e si paga in 72 rate da € 137 (tan 5,99%, taeg 8,77%), senza anticipo né saldo. Analoghe le condizioni per la crossover ASX 1.6 Inform: taeg 7,56% e € 259 mensili, con sconto di 6.000 euro.

NISSAN

La casa giapponese offre fino a 4.450 euro di sconto sulle Micra (nella foto) in pronta consegna, a fronte del ritiro in permuta o rottamazione di un veicolo usato con immatricolazione antecedente al 01/07/2013 e di proprietà da almeno 6 mesi alla data del contratto del veicolo nuovo. Ad esempio, una 1.5 dCi N-Connecta da 90 CV si paga 14.500 euro, che scendono a 13.500 scegliendo il finanziamento IntelligentBuy: anticipo € 2.750, 36 rate da € 129 (tan 4,99% e taeg 6,78%) e 8.906,50 euro di rata finale (non dovuta se si restituisce la vettura e il contachilometri non segna più di 45.000 km). Nel costo, ci sono anche 2 anni di garanzia contro furto e incendio e altrettanti di manutenzione programmata. Stesse condizioni per le Juke, per le quali lo sconto arriva a 4.220 euro. Ad esempio, una 1.5 dCi Acenta è offerta a 16.990 euro, 1.000 in meno col finanziamento: anticipo € 4.430, 36 rate da € 148,82 (tan 4,49% e taeg 6,11%) e 9.968,70 euro di rata finale. Nel pacchetto, 3 anni di garanzia contro furto e incendio e altrettanti di manutenzione programmata. Non molto diversa, ma con tan 0% e taeg variabile in base alla versione, per Qashqai e X-Trail Anniversary Collection in pronta consegna: il risparmio arriva a 5.000 euro sulla prima e a 6.000 per la seconda.

OPEL

Interessanti gli sconti sulle Opel a Gpl (Karl Rocks, Corsa, Astra e Mokka X, nella foto): da 3.000 a 6.000 euro, a condizione di rottamare un’auto posseduta da almeno 6 mesi e di sottoscrivere un finanziamento in 35 rate (tan 3,99% e taeg variabile in base al modello, comunque non superiore al 6,75%). Nel caso della Karl Rocks l’offerta riguarda solo gli esemplari in pronta consegna. È richiesto un usato anche per accedere alle campagne promozionali delle suv e crossover a gasolio: quelle in pronta consegna godono infatti di forti ribassi e finanziamenti in 36 mesi a tan 0%. Per esempio, si risparmiano € 6.300 sulla Mokka X 1.6 CDTI Advance (anticipo € 6.750, rate da € 361, taeg 2,6%), € 5.050 sulla Crossland X 1.6 CDTI Advance (anticipo € 5.250, € 306 al mese, taeg 2,60%) e € 4.300 sulla Grandland X 1.5 Turbo D Advance (anticipo € 6.750, € 417 al mese, taeg 2,25%).

SSANGYONG

Tutti i modelli sono coperti dalla garanzia “100% sicuri di sé”: a chi non è soddisfatto della vettura verrà rimborsata l’intera cifra pagata (a patto che l’auto abbia al massimo danni riparabili con 700 euro). Rimangono a carico del cliente le spese di immatricolazione e quelle di estinzione dell’eventuale finanziamento. 

TOYOTA

Sono ben 4.300 gli euro di sconto sulle Yaris (nella foto): ad esempio, la 1.0 Cool 5p passa dal prezzo di listino di 15.150 euro a 10.850. Per tutte, anche finanziamenti in 48 mesi tan 4,95% e taeg attorno al 7,5% (variabile in base al modello scelto). Sulle Auris ibride (anche famigliare), il ribasso tocca i 4.500 euro, a fronte di un qualunque usato da permutare, posseduto da almeno 6 mesi. Un esempio? La 1.8 Hybrid Cool passa da 24.500 a 20.000 euro, anche finanziabili: anticipo 7.850 euro, 47 rate da € 200 (tan 4,95% e taeg 6,41%) e rata finale di € 8.040 (da pagare solo se si intende tenere la vettura), con inclusi 4 tagliandi, estensione di garanzia di 1 anno/30.000 km e assicurazione contro furto e incendio.

Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
5 giugno 2018 - 20:12
ma se si aderisce alla rottamazione occorre aggiungere le spese di rottamazione? a quanto ammontano?
Ritratto di federico p
6 giugno 2018 - 10:51
Credo siano comprese nello sconto le spese di rottamazione e comunque se non sono comprese sono poca cosa non si arriva ai 100€ visto che poi la tua auto rottamata negli sfasci ne rivendono i pezzi guadagnandoci sopra
Ritratto di otttoz
5 giugno 2018 - 20:14
listini elevati e taeg elevati consentono alle case di attirare le allodole con la scusa di sconti...meglio comprare AlVolante e vedere le pagine delle km0...
6 giugno 2018 - 07:15
L' offerta Toyota è buona, soprattutto su Auris HSD: Non si trova facilmente una media ibrida e di qualità come l'Auris a 20.000€ (praticamente una segmento B 1.0 accessoriata) e le rate da 200€ ancora ancora si possono pagare e anche l'anticipo e il saldo finale sono "umani".
6 giugno 2018 - 07:24
Discorso analogo per la SW, eccellente per famiglie non abbienti e che possono permettersi una sola auto per fare tutto (spesa, portare i bimbi a scuola, gita fuoriporta nel weekend etc.) con un auto dall'aspetto quasi premium se presa con cerchi da 17 diamantati e vetri scuri. Il resto, ma soprattutto le premium, cose per chi ha casa/case di proprietà, 2 stipendi sostanziosi che entrano in casa a fine mese, niente figli da mantenere, al massimo uno, e una situazione di benessere economico generale elevato. Altrimenti devi aver vinto alla lotteria o spendere la liquidazione della pensione nell'acquisto della nuova auto.
Ritratto di Dr.Torque
6 giugno 2018 - 09:10
Mah, la formula Jaguar alla fine equivale ad un noleggio di 2 anni (a circa 1k/mese) come quello proposto da Volvo (XC40 a circa 0,7k/mese).
Ritratto di RS
6 giugno 2018 - 09:22
In linea di massima i lunghi finanziamenti per le auto andrebbero evitati tutti. Se si può meglio pagare cash. Al limite se si trova un TAN 0% TAEG circa 3% può essere un buon compromesso. Oggi tutti girano in Audi ma pagano in 6 anni con una spesa effettiva del 10/15% maggiorata...
Ritratto di GeorgeN
6 giugno 2018 - 10:00
e solo i fssi ci cascano comprando ancora diesel visto che a breve sarà bannato definitivamente.... e poi si lamentano del valore perso.....
Ritratto di RS
6 giugno 2018 - 11:10
Per chi abita fuori città e fa molta autostrada, magari 35/40.000 km/anno il Diesel è insostituibile.
Ritratto di GeorgeN
8 giugno 2018 - 10:00
ci sono le alternative migliori dei disel per chi fa oltre i 20.000 km annui... le bifuel a gpl o metano... e sono pure ecologiche e prive di nox e pm....
Pagine