Pubblicato il 30 novembre 2011
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
2
Confort
4
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perché l'ho comprata o provata
Come ogni acquirente prima di effettuare la scelta della propria auto mi sono documentato su quasi tutti i modelli che rispondevano alle mie esigenze e al mio budget. Cercavo un'auto di dimensioni comprese tra 4,00-4,50 m di lunghezza e con un motore diesel da 1,5 o 1,6 litri. Dopo aver effettuato un'ampia analisi tra le varie auto (anche grazie alla ricerca avanzata offerta online da "Al Volante"), quelle prese in considerazione alla fine sono state 5: Audi A1, Audi A3 Sportback, Renault Megan Coupè, Volkswagen Golf VI e Alfa Romeo Giulietta. Così mi sono recato nelle varie concessionarie ufficiali e dopo aver fatto un preventivo ho avuto il piacere di fare un test drive sull'Audi A3 Sportback (in allestimento Ambition), sulla Volkswagen Golf (in allestimento Highline) e sull'Alfa Romeo Giulietta (in allestimento Distinctive). La Renault Megan e l'Audi A1 sono state subito da me scartate principalmente perché avevano un divano posteriore poco accogliente e comodo per i passeggeri. I vari test drive mi hanno permesso di apprezzare i pregi delle tre auto (tutte equipaggiate con un 1600 da 105 cavalli) e inaspettatamente a colpirmi di più è stato il MultiJet di casa Fiat. Infatti rispetto alle due tedesche aveva quello sprint in più, ottenuto in modalità Dynamic grazie all'aumento della coppia, che mi ha fatto letteralmente innamorare della Giulietta. Dal sound sembra un'auto di cilindrata superiore ed altrettanto anche per l'accelerazione e la tenuta di strada che da una grande sensazione di sicurezza. Infine ad aiutarmi ancora nella scelta, oltre alle sensazioni ricevute dai test drive, mi sono state utili altre considerazioni più o meno rilevanti. Infatti, siccome sono un giovane molto attento alla moda e al design, ho subito pensato che a breve (nel corso del 2012) sarebbero uscite nuove versioni delle attuali Audi A3 e Volkswagen Golf, per cui nel giro di anno (dato che l'auto è stata acquistata nel mese di giugno del 2011) molto probabilmente mi sarei ritrovato con un modello oramai fuori commercializzazione. Il lancio della Giulietta invece risaliva a poco più di un anno prima ed il design è un vero misto di sportività ed eleganza tipico delle Alfa Romeo. Le linee sono ben disegnate, i fari anteriori e posteriori (a led) si integrano bene nel design dell'auto rendendola più "accattivante". Dopo un'attenta analisi ho confrontato i tre preventivi completi dei vari optional che ritenevo "utili" per la mia auto e sono arrivato alla conclusione che l'Alfa Romeo Giulietta era proprio l'auto che faceva per me!! La tedesca di casa Volkswagen era quella che più si avvicinava al prezzo della Giulietta mentre il prezzo dell'Audi A3 lievitava considerevolmente con l'aggiunta di alcuni optional a mio avviso irrinunciabili per un'auto del genere.
Gli interni
Gli interni della Giulietta sono ben fatti, i materiali di alta qualità e ben assemblati ed i sedili sportivi ed avvolgenti sono comodi sia per il guidatore che per i passeggeri. La posizione di guida è ottimale e gli elementi sul cruscotto (che forniscono tutte le informazioni necessarie grazie al computer di bordo posto tra il tachimetro e il contagiri) sono ben visibili sia di giorno che di notte (merito anche all'illuminazione matrix di serie). Il sistema di radionavigazione è del tipo a scomparsa (optional) e si integra bene con il cruscotto dell'auto che è composto di una fascia di acciaio scuro (optional presente nel pacchetto Style), la quale dona di un tocco di sportività l'interno del veicolo. Inoltre è possibile sapere se tutte le cinture di sicurezza sono allacciate grazie ad un piccolo display posto centralmente in alto sopra lo specchio retrovisore. La visibilità anteriore è buona mentre lascia a desiderare quella posteriore a causa del lunotto di piccole dimensioni. Sono di obbligo i sensori di parcheggio (di serie già dalla versione Distinctive). Il baule dell'auto ha una buona capacità e una soglia più o meno bassa che facilita il carico/scarico di bagagli pesanti.
Alla guida
Sin da quando ci si siede al volante della nuova Giulietta si ha una sensazione diversa. Come da vera Alfa il "piccolo" 1,6 litri ha sorpreso sin da subito le mie aspettative. È come se si avessero due auto in una. Infatti con il sistema "dna" è possibile gestire la modalità di guida dell'auto. In modalità N (che sta per Natural) l'assetto dell'auto è di tipo "normale" ed adatto cioè al traffico cittadino di tutti i giorni. Già in questa modalità il motore spinge forte sin dai 1500 giri grazie all'efficiente motore multijet che eroga una coppia di 280 Nm. I consumi sono da berlina e sfiorano i 15 km/l in città ed i 22 km/l in autostrada. A tenere sotto controllo i consumi affinchè si possano ridurre il più possibile c'è un indicatore di cambiata che suggerisce quando cambiare la marcia per consumare di meno. Inoltre in città il sistema Start-Stop taglia consumi ed emissioni al semaforo. Davvero niente male!! In modalità D (ovvero Dynamic) la Giulietta si trasforma erogando una coppia di 320 Nm a 1750 giri. È qui che ci si sente alla guida di una vera Alfa. Le sospensioni si irrigidiscono, lo sterzo diventa più preciso, la risposta del motore diventa più veloce ed aumenta anche la prontezza della frenata grazie anche al nuovo sistema a "Pre-fill". I consumi in questa modalità aumentano inevitabilmente soprattutto se si tende a schiacciare fino in fondo l'acceleratore... Infine la modalità A (ovvero All Weather) si inserisce esclusivamente se si sta marciando su fondi a bassa aderenza. Infatti i sistemi di sicurezza (come il VDC e l'ASR) intervengono più velocemente e il controllo della trazione viene accentuato per garantire una migliore tenuta di strada in condizioni di scarsa aderenza. A mio giudizio credo proprio che non si possa richiede di più ad un'auto che si adatta ad ogni genere e condizione di guida.
La comprerei o ricomprerei?
Beh scontata la risposta. . Comprerei e consiglierei quest'auto a qualsiasi persona, che come me, è amante dell'eleganza e della sportività, del design e della sicurezza (5 stelle Euro NCAP) e che... (ahimè) fa attenzione ai consumi anche se bisogna comunque saper dosare bene l'acceleratore perché divertirsi troppo in modalità Dynamic costa un numero maggiore di soste al distributore!! Testatela per provare le emozioni che solo una vera Alfa vi sa regalare e condividere così i piaceri di guida (anche a me oscuri prima dell'acquisto della Giulietta) che solo un alfista può provare!!!
Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm Distinctive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
7
3
0
1
VOTO MEDIO
4,4
4.413795
29
Aggiungi un commento
Ritratto di Domenico79
21 dicembre 2011 - 18:37
1
Trattasi di una bravo ricarrozzata con il medesimo motore...e con il manettino che inefetti e' lunica diferenza rispetto alla bravo.
Ritratto di Lm90
21 dicembre 2011 - 22:06
le cose non si sanno non si deve parlare a vanvera con tutto il rispetto...ha più in comune un audi a3 con una seat leon (audi a3 stupenda anche,ma che costa molto di più) che una Giulietta con una bravo...infatti la giulietta viene costruita su un pianale che si chiama c-evo completamente nuovo e fatto ad hoc per la casa del biscione Alfa Romeo per i prossimi modelli che partiranno da questo...io ho un alfa mito e già devo sentir dire da tutti che è una grande punto ricarrozzata (quando questo è vero in parte perchè come emozioni di guida è completamente diversa e tarata alla sportività ed alla tenuta di strada da vera Alfa,ma vabbè io amo le audi anche,ma nessuno dice che l'audi a3 o l'audi a1 condividono pianali a questo punto con skoda fabia,seat leon,seat ibiza etc etc nelle varie case....ormai quasi tutte le case automoblistiche di un gruppo condividono pianali quindi non signfica che unaudi a3 sia come una seat leon alla guida o una golf con un audi a3 o una polo come una skoda fabia o come un audi a1,perchè cmq in base ai marchi ci sono delle modifiche anche se partono dallo stesso pianale...come accade ad esempio per Alfa romeo mito e grande punto anche....però a maggior ragione la giulietta non si può proprio paragonare alla bravo e nemmeno alla delta (che cmq nessuno cita chissà perchè...) proprio perchè ha un pianale e tutto il resto differenti dalla bravo...quindi non è corretto ed idoneo quello che hai detto.ciao.
Ritratto di giuseppexx
21 dicembre 2011 - 22:38
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Lm90
21 dicembre 2011 - 22:42
il mio commento,io poi anche se ho detto che sono belle auto le tedesche,guido un Alfa Romeo Mi.to...e l'ho strascelta all'audi a1 proprio perchè mi emozionava di più ed aveva un rapporto qualità prezzo migliore a parità di optional anche....quindi....e poi io amo le auto tedesche,ma Amo le Alfa Romeo in un modo diverso,più appassionato e profondo e parlo da alfista...Alfa è il cuore dell'automoblismo secondo me con Ferrari...
Ritratto di giuseppexx
22 dicembre 2011 - 14:39
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Domenico79
22 dicembre 2011 - 20:05
1
Guarda che io parlo da prorietario della bravo...e non della golfa manco sei capace di riconoscere le auto in foto...e parlo con cognizione di causa...avevo una 147 benzina forse l'ultima vera alfa...ora ho una bravo...e ho guidato al giulietta...per questo parlo...e ti assicuro che la giulietta non ha nulla di piu della bravo solo 4 molle un pochino piu rigide...e il manettino che da la senzazione di una potenza maggiore...facendo partire la coppia a un n° di giri inferiore...SVEGLIA WAGLIO!!!PS:l mito e' una grande punto,con gli stessi interventi ad assetto telaio e freni...(forse)...ma e' una punto...e cmq non ce nulla di male a condividere parecchio con la punto o la bravo...poiche sono anchesse signore macchine!!!!
Ritratto di Lm90
23 dicembre 2011 - 02:57
sei tu che devi svegliarti WAGLIO!! (come da te citato...) possono essere simili,ma ti assicuro che sono diverse...anche un audi a3 è simile ad una golf o ad una seat leon...MA SONO DIVERSE.quindi non puoi dire la stessa cosa di alfa,è un luogo comune che odio...e cmq apparte questo ripeto la giulietta e la bravo non centrano niente,la giulietta ha un talio che si chiama c-evo...ma bravo ne ha totalmente un altro...quindi è ancora più errato il tuo paragone...tutto qui...poi per mito e grande punto (e vale anche per giulietta...) oltre al manettino sapevi che hanno il sitema q2 torsen già di serie e che sulla 147 (che tu definisci ultima vra alfa solo perchè l'hai avuta tu...) facevano una versione apposita?sulle fiat queste cose non ci sono...quindi non puoi dire che sono la stessa macchina,sarebbe come dire che la skoda superb e l'audi a6 sono la stessa macchina...tutto qui,penso di essere chiaro e che il mio pensiero sia giusto e comprensibile per chiunque ne capisca e sia un minimo appassionato.saluti.
Ritratto di donato1980
28 febbraio 2012 - 15:28
X domenico79 intanto cambia foto non ti rappresenta mettici la focus... la giulietta è un concentrato di eleganza e sport, è una gran macchina ricca di innovazioni meccaniche (cambio aut a doppia frizione a secco) motori, elettronica (q2 ad esempio su tutta la gamma), sicurezza (5 stelle e MIGLIORE di categoria) rifiniture di pregio, molteplici allestimenti e personalizzazioni, prezzo come da concorrenti oppure superiore se il riferimento è golf ma superiore è la dotazione. Chi nega questo è il solito italiano autolesionista o un concessionario della concorrenza!
Ritratto di Raoul4x4
21 dicembre 2011 - 19:05
si evince che sei rimasto impressionato da quest'auto , se ti mettessero alle vendite in una concessionaria alfa romeo, risolleveresti le sorti del gruppo fiat : sono sicuro che con tutta quest'enfasi riusciresti a convincere molti clienti ... ahahhah , scherzo . Non è il tipo di auto che comprerei , ma tra le varie del segmento a cui appartiene , forse la prenderei in considerazione . Per il discorso che si tratta di una bravo ricarrozzata , non mi risulta, visto che pianale e sospensioni sono un progetto nuovo , ad accomunarle c'è solo l'ottimo motore ma non basta questo a dire che sono le stesse auto.
Ritratto di Lm90
21 dicembre 2011 - 22:12
e grande auto...io anche sono un Alfista ed anche se amo anche le auto tedesche da appassionato rimango del parere che le alfa hanno qualcosa in più dal punto di vista della guida e delle emozioni e di tutto il resto...Alfa è Alfa..secondo me anche se cambierò macchina un giorno e prenderò un audi,una bmw ed una mercedes non potrò non voltarmi ogni volta che passa un alfa e sicuramente ad intervalli di tempo le ricomprerei sempre perchè acquistare un Alfa Romeo e viaggiare su un Alfa Romeo ha sempre qualcosa in più rispetto alle altre secondo me a livello di eleganza su strada e di passione.se vuoi leggi la mia prova sulla mia MI.to :)...gran bella macchina la Giulietta e gran bella prova ;) ciao :)
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo 4C Spider
    Alfa Romeo 4C Spider
    da € 75.550 a € 81.600
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.500 a € 96.600
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 41.850 a € 86.100
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.500 a € 32.450

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L'Alfa Romeo sorprende tutti e al Salone di Ginevra svela questa concept car che dovrebbe anticipare un prossimo modello di serie: si tratta di una suv di dimensioni compatte che potrebbe vedere la luce nel 2020.

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.