4.7 V8 Limited

Pubblicato il 4 febbraio 2011
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
2
Confort
4
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
3
Frenata
2
Sterzo
3
Tenuta strada
3
Media:
3.25
Perché l'ho comprata o provata
Era l'auto di mio padre, che gli ho acquistato, e dopo averla usata saltuariamente, e avendo rottamanto (demolito, pardon!) la mia Lancia Lybra 2.4JTD, ho deciso di prenderla e "gasarla". L'impianto a gas è una scelta obbligata dal fatto che questo splendido 8cilindri arriva a fare 2km con un litro di benzina, e visto i tempi che corrono e le tasche non sempre piene, ho preferito fare una scelta saggia. La macchina ha 78.860km ed ha sempre ricevuto tutte le manutenzioni necessarie, dal motore al cambio, dagli ammortizzatori ai differenziali quindi perfetta per l'installazione dell'impianto. Mi serviva una macchina spaziosa, e possibilmente 4x4, comoda e pratica, oltretutto mi ha sempre affascinato. Certo, non è fatta per correre, ma quando ci si piazza comodi comodi sul sedile, in pelle, riscaldato, con il cruise control impostato si capisce perchè è meglio non correre. E' un salotto viaggiante!
Gli interni
Come dicevo, gli interni li reputo all'altezza del compito, ma come ogni americanata ha i suoi pregi e i suoi difetti; la zona anteriore ha due belle poltrone in pelle, regolabili elettricamente e riscaldabili, un poggiabraccio ampio con un portaoggetti interno molto spazioso, solo la zona piedi è ridotta per l'ingobrante gruppo cambio/differenziale anteriore, che ne limita l'abitabilità a bordo. Sedute comode, ampie e trattengono a sufficienza in curva, unica nota il posto del passeggero è poco pratico per chi super il metro e 80, andando a sbattere con le ginocchia contro il cassetto porta oggetti peraltro di dimensioni non da pozzo. Documenti, un pacchetto di fazzoletti e poco altro e si rischia di avere difficoltà nella chiusura. La dotazione elettronica è di "primi modelli", vale a dire, semplice, funzionale anche se in alcuni aspetti non molto intuitiva. Impianto audio INFINITY GOLD, non conosco la potenza esatta, ma ha 9 casse. Lettore CD e cassette frontale, più caricatore da 10 CD nel vano bagagli. Presa di corrente da 12 V e climatizzatore automatico con controllo IR, completano la dotazione di serie della macchina. Dietro la situazione cambia. Lo spazio è un po' ristretto e angusto e i sedili, specie quello centrale sono abbastanza rigidi. Se gli occupanti anteriori superano il metro e 80 di altezza lo spazio per le gambe dietro diventa davvero come quello di una utilitaria e se si è in 5... Bagagliaio molto capiente, ventilato, con varie tasche ai lati e rete fermabagagli su fondo e una presa di corrente da 12V. Copertura del piano bagagli disponibile con un telo che si arrotola automaticamente una volta sganciato. Il cristallo del lunotto si può aprire dall'esterno, per riporre piccoli oggetti o per sistemare il carico una volta chiuso il portellone.
Alla guida
La Chrysler degli anni 90, ha sfornato sempre (o quasi) auto degne di considerazione. Design spesso affascinanti, innovativi, ma pur sempre tradizionalistici al loro amato paese. Il Grand Cherokee è stato un dei primi veri SUV moderni. Tuttavia alcuni aspetti lasciano molto a desiderare: qualità di alcuni componenti e relativi assemblaggi, fastidiosi difetti mai risolti, ed altri. Ma veniamo alla macchina: aprendo la porta si può già percepire il senso di robustezza della vettura, e una volta seduti e regolato il sedile con un ottimo sistema elettrico, forse un po' troppo rumoroso, si è pronti per la parte più emozionante dell'auto. L'accensione. Mettere in moto un V8 significa scatenare qualcosa di emozionante, prestazioanale, e unico. Il sound dallo scarico è cupo, ma discreto, e il motore ruggisce se richiesto. Si innesta il cambio in D e si parte... Il motore ha una risposta incredibilmente veloce, appena si sfiora il pedale la macchina risponde immediatamente. Ottimo in caso di sorpassi, dove con la disponibilità di 235CV (pochi in rapporto alla cilindrata, un po' pochi.....) si hanno riprese fulminee e veloci. Il cambio gestisce la risposta della macchina in base alle andature; docile in città, spinto quando si richiede la potenza. Buche e dossi non preoccupano, il magnifico sistema di ammortizzatori indipendenti garantisce un comfort di marcia assoluto, granzie anche all'utilizzo di cerchi in lega (fucinati) da 17" con pneumatici dalla spalla alta. All'interno il comfort acustico è discreto. non si sentono fruscii e l'isolamento dall'esterno è ben protetto.
La comprerei o ricomprerei?
Oggi come oggi, per una macchina simile, nuova, oltre all'alto costo all'acquisto bisogna pensare ai costi di assicurazione (già questa mi costa 1220€/anno [1a classe dec. Bersani, Cristalli, eventi naturali e assistenza stradale]) bollo, e manutenzione. Se si potesse mantenere sarebbe una favola. La comprerei sicuramente se solo mantenesse i canoni di "VERA urban off roader" e non di cassonetto iper pompato con cerchi da 2000"... Per questo tipo di macchine ci vuole una sola considerazione... Amore... e io ne ho tanto da donarle!
Jeep Grand Cherokee
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,5
4.5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di Chris147
7 febbraio 2011 - 19:32
Sicuramente avrai fatto un buon acquisto...c'e l'ho anch'io in casa, è di mio papà ed anch'essa è stata comperata usata. La nostra risale al 2004, è un 2.7 CRD origine Mercedes, e già come ripresa e velocità ti lascia soddisfatto, non oso pensare ad un 4.7 V8, deve essere una cosa eccezionale, immagino l'emozione nel girare la chiave!!! Peccato solo per una cosa...le spese di mantenimento, sono davvero costose!!! Ciao buon divertimento!!
Ritratto di metal01
7 febbraio 2011 - 20:48
Una cosa, sento parlare tanto dei consumi, io guido ogni tanto una 2700 crd del 2002 di un amico essendo l'unico che non beve e i consumi ammetto non sono nemmeno avendo un piede molto leggero come il mio e riesco a fermarmi a 12 km/l senza schiacciare o simili. Tu con un litro di benzina o gpl quanto percorri?
Ritratto di dani89jtd
7 febbraio 2011 - 21:38
Ti dirò....in città nessuno si meraviglia di fare i 3km/l....in extraurbano è diverso però....si arriva "tranquillamente" ai 10/11....ma basta un sorpasso per buttare via quel che si risparmia...quindi! Però vuoi mettere il sound del V8 che si avvia? è una cosa da pazzi....suono cupo, profondo quasi un ringhio... Ha uno scatto fulmineo, ma si sente il peso quando si preme l'acceleratore...o meglio si sentono due pesi: il primo è quello dell'enorme massa della vettura, che viene spostata....il secondo ahimè è quello del portafogli...che...si svuota :-D
Ritratto di gig
7 febbraio 2012 - 08:32
Bellissima auto. Anche la prova è abbastanza ben fatta! Saluti
Ritratto di dario911
27 giugno 2012 - 15:44
Una macchina fantastica , ho avuto modo di farci un giretto all'epoca e nonostante ci sia stato sopra solo 10 minuti non mi è mai passata la voglia di quest'auto. Il 4.7 v8 è un capolavoro che pare fatto a posta per quell'auto e la comodità delle sospensioni è senza paragone ! complimenti !! custodiscila !!! e se mai la volessi vendere fammi sapere .
listino
Le Jeep
  • Jeep Compass
    Jeep Compass
    da € 28.250 a € 41.500
  • Jeep Wrangler Unlimited
    Jeep Wrangler Unlimited
    da € 52.000 a € 59.000
  • Jeep Wrangler
    Jeep Wrangler
    da € 48.500 a € 55.500
  • Jeep Cherokee
    Jeep Cherokee
    da € 44.000 a € 53.000
  • Jeep Renegade
    Jeep Renegade
    da € 23.000 a € 37.100

LE JEEP PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE JEEP

  • La Jeep Grand Cherokee Trackhawk nell'edizione 2019 del festival "Speed Days on the Baikal Ice” ha raggiunto i 280 km/h. Qui per saperne di più.

  • Al 1.3 turbo a benzina si affianca un motore elettrico al retrotreno, che rende l'auto 4x4, taglia i consumi e regala 50 km di autonomia a zero emissioni.

  • Insieme al frontale aggiornato, sulla simpatica Jeep Renegade debuttano due piccoli motori turbo a benzina. Il 1.3, abbinato al cambio automatico, è vivace e silenzioso; a disturbare un po’ sono i fruscii dell’aria. Qui per saperne di più.