Peugeot 308 1.6 HDi 112 CV Sportium

Pubblicato il 8 ottobre 2013
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
5
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Ho acquistato quest'auto a fine 2010 per sostituire una 207 1.4 vti che, a causa dell'aumento dei prezzi della benzina e del motore piuttosto assetato, stava diventando costosa nella gestione.
Gli interni
Senza dubbio gli interni quanto a spazio, qualità e completezza dell'allestimento sono uno dei punti di forza di quest'auto: l'abitabilità è ottima tanto anteriormente quanto per i passeggeri posteriori, la consistenza delle plastiche morbide della plancia è davvero appagante (si poteva fare forse qualche sforzo per migliorare quelle dei pannelli porta ad essere pignoli...). Degna di nota anche la straordinaria luminosità garantita dall'ampio parabrezza stile monovolume e dal tetto ciel. L'auto è in un allestimento quasi full optional, non le manca pertanto nulla sotto l'aspetto del confort e della funzionalità. Solo guardando nei dettagli emerge qualche piccola inspiegabile lacuna: ad esempio le alette parasole sprovviste di illuminazione degli specchietti di cortesia ( l'ha di serie la Polo sulle versioni intermedie! ) o l'assenza dei led d'illuminazione ambiente, presenti sulla serie precedente allestimento "Feline", ma nel contesto sono peccati veniali.
Alla guida
Fin dai primi km sono rimasto estremamente soddisfatto dal motore di quest'auto. Il 1.6 HDI del gruppo PSA è certamente uno dei migliori diesel di media cilindrata in circolazione, si distingue per il funzionamento dolce, corposo ad ogni regime ed estremamente silenzioso, inoltre in questa versione da 112cv non è privo di una certa grinta, pur se smorzata dai rapporti molto lunghi del cambio ( 2200giri a 130km/h in VI). Ottimo il confort di marcia, al quale per raggiungere l'eccellenza servirebbe soltanto una risposta meno secca delle sospensioni sulle buche e il lastricato cittadino, anche se forse questa è colpa dei pneumatici "barra 45" su cerchi da 17 specifici di questo allestimento. I consumi sono sempre molto contenuti, grazie anche al motore generoso che consente di viaggiare spessissimo a regimi molto bassi senza necessità di scalare rapporto...e questo è davvero un bene perchè il cambio è forse la nota più dolente di quest'ottima vettura: va manovrato con dolcezza,altrimenti gli innesti sono spesso contrastati soprattutto nel passaggio prima-seconda e quinta-sesta. Lo sterzo è apprezzabile soprattutto alle alte velocità e in autostrada, mentre in manovra soffre di un'eccessiva pesantezza (almeno rispetto ad altri comandi, tipo il "dual drive" della Fiat).
La comprerei o ricomprerei?
In definitiva una buona vettura, molto ben realizzata quanto a finiture ed allestimento, confortevole, parca e con un eccellente motore...le manca solo un cambio un pò più fluido per rappresentare una delle migliori proposte nel segmento C, non avendo nulla da invidiare alle varie Golf, Focus, Giulietta... anche se in Italia è stata forse un po' snobbata dalla clientela.
Peugeot 308 1.6 HDi 112 CV Sportium
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
10
1
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
12
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
13 ottobre 2013 - 15:28
1
anche se concordo con te nel fatto che in Italia sia stata poco considerata, e difatti le vendite non hanno raggiunto quelle della sua antenata 307! Però resto dell'idea che la nuova è tutta altra cosa, sia in fatto estetico e sia in tecnologia... e secondo me sarà davvero una bella rivelazione nel suo segmento!
Ritratto di gattus
14 ottobre 2013 - 09:45
E' vero, no l'ho ancora vista dal vivo, ma in foto la nuova promette bene ( anche se a mio avviso è un po' meno personale nella linea, anche se certo più equilibrata )...un'ottima alternativa alla solita Golf, e con motori che ritengo migliori dei Tdi VW...
Ritratto di MatteFonta92
14 ottobre 2013 - 17:55
3
Prova non lunghissima ma comunque piuttosto completa, bravo! Mio zio ha una 207 1.4 VTi 95 CV come l'avevi tu, me l'ha fatta provare e ne ho scritto la recensione (se ti interessa la trovi qui: http://www.alvolante.it/opinioni/peugeot_207_14_vti_energy_sport). Mio padre poi ha una 307 1.4 90 CV in allestimento D.Sign, e dato che la tua 308 in fondo è solo un affinamento della 307 (il pianale è lo stesso, solamente l'estetica e gli interni sono un po' diversi) più o meno so com'è quest'auto, e anche io ne posso solo parlare bene. Davvero un'ottima seg. C, peccato per il cambio, vero punto debole delle auto del gruppo PSA, problema che, a quanto ne so, non è scomparso nemmeno con i nuovi modelli 208 e 2008. Per il resto è davvero un'auto spaziosa e ben fatta, forse un po' incompresa a causa della linea "particolare", per questo da questo punto di vista preferisco quella della 307, più equilibrata. Un saluto!
Ritratto di gattus
14 ottobre 2013 - 18:49
Il cambio un po' contrastato l'ho ritrovato, con dispiacere, anche sulla 208 1.4 hdi dei miei genitori. Grazie per il link, la leggerò con piacere, e tra breve posterò anch'io la recensione della mia vecchia 207 (che era una energy), di quell'auto ricordo con piacere il motore, davvero vivace e brillante, anche se (prevedibilmente) assetato, anche a causa dei rapporti corti.
Ritratto di MatteFonta92
14 ottobre 2013 - 19:16
3
Confermo, anch'io ho trovato il 1.4 VTi davvero vivace e grintoso, credo sia il miglior motore che abbia mai "testato". Riguardo ai consumi, il computer di bordo della 207 di mio zio segnava una media di circa 13 km/l. Non è un consumo esagerato, però se si percorre molta strada si fa sentire.
Ritratto di gio.G
14 ottobre 2013 - 19:13
20
Il cambio gommoso, contrastato e, sulla 206 che usa mia sorella, rumoroso lo definirei piu che difettoso, caratteristico dell Puegeot-Citroen. Un po come il cambio dell Alfa che prima di mettere la prima bisogna ingranare la seconda, senno gratta, che da difetto è diventata una caratteristica...
Ritratto di gattus
14 ottobre 2013 - 19:24
Diciamo che va "interpretato"...cambiando marcia senza troppe velleità sportive e passando dalla folle tra prima e seconda..il difetto si attenua salendo di regime, anche se un motore come il 1.6 hdi non è certo fatto per tirare le marce fino alla zona rossa..meno male che l'elasticità del propulsore consente di tenere quarta e quinta anche a regimi prossimi al minimo e riprendere senza ricorrere troppo al cambio marcia. In definitiva, si, è il neo che non consente di raggiungere la piena eccellenza ad un'ottima vettura.
Ritratto di domi2204
15 ottobre 2013 - 14:39
avuto il piacere di avere per un giorno una sportium 1.6, quindi stesso motore, la trovo un ottima auto, confermo il cambio Peugeot con inserimenti un po' gommosi, ma è una caratteristica della casa evidentemente ai francesi piace cosi, mio fratello ha avuto per anni una 405 ed il cambio era proprio così. Goditela hai fatto un'ottima scelta, ha un'ottima tenuta, per una trazione anteriore è inferiore solo ad alfa.
Ritratto di gattus
15 ottobre 2013 - 21:15
effettivamente anche sulle altre Peugeot che ho avuto in famiglia (106, 206, 207) e sulla 208 dei miei genitori ho riscontrato un simile comportamento del cambio...per il resto sono davvero contento dell'auto che non ha nulla da invidiare secondo me alle "best sellers" della categoria...ho guidato un' Astra 1.7 diesel da 110cv e come motore l'ho trovata più rumorosa e meno vivace. Sulla tenuta sono d'accordo, forse la miglior trazione anteriore che abbia mai guidato è la vecchia Alfa 147 di un amico, davvero incollata all'asfalto malgrado l'assetto molto meno rigido di tante compatte attuali.
Ritratto di gattus
27 ottobre 2013 - 17:12
Ovviamente la ripresa sottocoppia in sesta è lenta, ma regolare e la spinta si fa sostenuta appena raggiunti i 1400-1500giri...Per fare un paragone con altri diesel che ho avuto modo di provare, ho trovato questo motore molto più elastico del TDI 1.6 VW o del 1.7 da 110cv della Opel Astra. Concordo totalmente con te per quanto riguarda i benzina aspirati, chiaro che si dabba scendere a compromessi con i consumi, ma la soddisfazione per la guida sportiva può valere qualche litro in più consumato. Anche un buon turbobenzina dà sicuramente un bel piacere di guida (come il 1.4 Fiat da 150 cv che ho provato sulla Bravo di un amico), sono invece scettico riguardo alla moda dei "frullini" a 3 cilindri turbo da 900 o 1000cc che promettono miracoli di prestazioni e consumi...
Pagine
listino
Le Peugeot
  • Peugeot 108
    Peugeot 108
    da € 11.930 a € 15.130
  • Peugeot 5008
    Peugeot 5008
    da € 28.980 a € 42.230
  • Peugeot 508 SW
    Peugeot 508 SW
    da € 31.630 a € 51.000
  • Peugeot 2008
    Peugeot 2008
    da € 18.180 a € 26.130
  • Peugeot 3008
    Peugeot 3008
    da € 26.980 a € 39.730

LE PEUGEOT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE PEUGEOT

  • Con il direttore generale del Groupe PSA Italia parliamo della nuova generazione della Peugeot 208, ma anche della DS e della Citroën.

  • Ormai pronta per il debutto nelle concessionarie, la versione ibrida plug-in della crossover francese infatti sfrutta ben due motori elettrici.

  • La nuova 208 è una rivoluzione vestita di tutti gli elementi che ci si aspetta da una piccola della Peugeot.