NEWS

Promozioni e sconti sulle auto attivi a giugno 2015

08 giugno 2015

Questo primo mese dell'estate 2015 è ricco di promozioni per tutti i tipi di vetture, con sconti che arrivano fino al 40%.

Promozioni e sconti sulle auto attivi a giugno 2015
Le case cercano di inseguire l’onda positiva delle vendite proponendo sconti interessanti e regalando accessori e servizi, soprattutto in cambio della demolizione dell’usato: cercando probabilmente di intercettare la “voglia di nuovo”, visto che l’età media delle vetture negli anni della crisi si è alzata molto. Un serbatoio di clienti ricco: la Fiat, puntando su questo pubblico con la campagna “Superrottamazione” di aprile e maggio, ha fatto un boom di ordini, allungando di molto i tempi di consegna (qualche venditore ci ha detto che, per la Punto, si attende fino a settembre). E ora la Fiat rilancia, inseguendo un altro tipo di clientela (non occorre, infatti, demolire la vecchia vettura) alla quale propone, allo stesso prezzo della versione a benzina, anche quelle a gasolio o a gas. Ricordiamo, a chi sceglie la rottamazione, che dovrà dimostrare di essere titolare dell’auto almeno da qualche mese (da tre a 12, a seconda della casa) e che le concessionarie non sono obbligate ad applicare l’offerta della casa: meglio informarsi prima.
 
ALFA ROMEO: METÀ SUBITO, E DOPO DUE ANNI DECIDI
 
 
Il marchio del Biscione agevola chi consegna l’usato per fare una permuta o demolirlo, proponendo per la Giulietta (nella foto) un finanziamento con 8.500 euro di anticipo, nessuna rata per due anni, e al termine il pagamento dell’altro 50% (8.564 euro), qualora si decida di tenere la vettura (taeg 3,16%). Con questa formula paga la vettura il 22% in meno (4.686 euro), compresi i costi abbinati al finanziamento: amministrativi (300 euro di apertura pratica) e per i servizi (200 euro per la marchiatura dei cristalli), entrambi da pagare in contanti. Sconto analogo (23%) anche per la MiTo 1.4 Turbo Progression a Gpl, che si può portare a casa per 16.000 euro (4.750 in meno): se ne anticipano 5.050, quindi si versano 189 euro per quattro anni e una maxirata di 4.575 (taeg 6,33%).
 
 
 
CITROËN: AGEVOLA CHI “DÀ DENTRO” L’USATO
 
 
La casa propone a chi consegna la vecchia vettura (per fare una permuta o demolirla) un finanziamento con bassi interessi (tan zero). Scegliendo la C1 1.0 VTi Live a 3 porte si sborsano 1.050 euro in meno; se ne anticipano 1.900, quindi si versano 230 euro per tre anni (taeg 4,59%). Indirizzandosi sulla C3 1.0 PureTech Attraction il risparmio sale al 23% (3.130 euro), in quanto si riceve in omaggio il “clima” (costa 750 euro), e cambia solo l’anticipo (3.620 euro): rate e taeg restano identici. Minime differenze per la C3 Picasso (nella foto), ribassata di ben 4.600 euro (il 26%): si anticipano 6.200 euro e la rata è di 234 euro, a taeg invariato. Per tutte le vetture, nelle rate viene inserito il costo dei servizi facoltativi: polizza furto incendio e marchiatura dei cristalli ed estensione della garanzia fino a tre anni o 30.000 km (22 euro per la C1 e la C3; 26 per la C3 Picasso). Finanziamento con maxirata, denominato Freedrive, per la C4 Aircross 1.6 HDi Attaction 2WD: si sborsano 1.860 euro in meno, se ne anticipano 7.650, quindi si versano 23 rate di 209 euro e una maxirata di 13.220 euro (taeg 7,78%). L’importo mensile comprende i servizi facoltativi IdealDrive (manutenzione per 24 mesi o 30.000 km, incide sulla rata per 24 euro) e Azzurro Classic (marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio, 23 euro al mese). Condizioni simili per la C4 Cactus 1.2 PureTech Feel con il finanziamento Linea Prime: si risparmiano 2.850 euro, l’anticipo è di 3.800, le rate di 199 euro per 72 mesi (taeg 8,36%). 
 
 
 
DS: SCONTI A CHI SCEGLIE LA MAXIRATA
 
 
Consegnando l’usato per fare una permuta e demolirlo, e acquistando la DS3 (nella foto) 1.6 BlueHDi So Chic con il finanziamento FreeDrive, si paga la vettura 16.092 euro (3.708 in meno): 5.500 euro di anticipo, 150 per 23 mesi, infine 9.298 euro per acquistare la vettura (taeg 8,41%). Per la DS4 1.6 THP S6S EAT6 So Chic si sborsano 21.748 euro (il taglio è di 5.062, il 21%), di cui 8.400 di anticipo, 188 euro per 23 mesi e infine 11.594 (taeg 7,97%). Per entrambi i modelli la quota mensile comprende i servizi facoltativi Azzurro Classic (marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio) e Idealdrive (tagliandi per i primi due anni): 24 euro al mese per la DS3, 29 per la DS4.
 
 
 
FIAT: PER CHI DILUISCE IL PAGAMENTO, IL PREZZO NON CAMBIA 
 
 
Con la formula “uno per tutti” la casa offre la possibilità di pagare la versione a gasolio o a gas lo stesso prezzo di quella a benzina, a patto di acquistarla con un finanziamento di 72 mesi, senza anticipo né saldo. La Panda Easy 1.2, con in omaggio il “clima” (850 euro), viene proposta a 9.950 euro (2.500 in meno) e il finanziamento per acquistare una versione con un’altra alimentazione prevede una rata di 220 euro per 72 mesi (taeg 13,80%): per la 1.3 16V Multijet si risparmiano 4.750 euro; 4.500 per la 1.2 EasyPower a Gpl; 6.250 euro (il 39%) per la 0.9 Natural Power a metano. Discorso analogo per la Panda 4x4 0.9 TwinAir Turbo, che costa 15.250 euro (2.300 euro in meno): per la 1.3 16V Multijet la rata mensile è di 327 euro (taeg 12,61%), e si sborsano 3.050 euro in meno. La Punto Street a 5 porte con la radio in omaggio (costa 520 euro) costa, invece, 10.500 euro; per le altre la rata è di 231 euro (taeg 13,60%), con un vantaggio di: 4.720 euro per la 1.2; 5.920 per quelle a gasolio o a Gpl; 6.920 euro optando per il metano (40% di sconto). La 500 Pop 1.2 si paga 10.950 euro (riduzione di 3.450 euro); la rata per passare agli allestimenti con diversa alimentazione è di 240 euro al mese (taeg 13,46%). Restano così in tasca 5.450 euro optando per la 1.3 Multijet (il 33%), e 4.850 euro indirizzandosi sulla 1.2 EasyPower. La 500 L Pop 1.4 16V viene proposta a 15.750 euro, con un risparmio di 1.350 euro; con la formula “uno per tutti” si pagano 337 euro al mese (taeg 12,53%) per passare alla 1.3 16V Multijet (3.650 euro di vantaggio) oppure alla 1.4 T-Jet a Gpl (la sforbiciata è di 5.600 euro, il 26%), o ancora alla Natural Power (usufruendo di una riduzione di 4.700 euro). Così, pure la 500L Living 0.9 TwinAir Pop Star si acquista per 16.950 euro (2.850 in meno); con la rata di 361 al mese (taeg 12,35%) si può optare per la 1.3 16V Multijet (3.950 euro di ribasso) o indirizzarsi sulla 0.9 Natural Power, per la quale la sforbiciata arriva a 5.000 euro. Stesse condizioni per la 500L Trekking: 18.500 euro il costo della 1.4 T-Jet (ribassata di 1.700 euro); rate di 392 euro (taeg 12,21%) per comprare allo stesso prezzo la 1.3 16V Multijet (4.000 euro di risparmio) o la 1.4 T-Jet a Gpl (5.050 euro di vantaggio). La promozione è estesa alle multispazio: 11.900 euro per la Qubo 1.4 Active (3.940 in meno) e una rata di 260 euro al mese (taeg 12,35%) per passare alla 1.3 16V Multijet (4.840 euro di risparmio) o alla 1.4 Natural Power (7.090 euro di taglio, il 37%). La Doblò 1.4 16V Pop S&S viene proposta a 15.250 euro (4.490 euro di sforbiciata); stesso importo, diluito in rate di 327 euro al mese (taeg 12,61%), per la 1.4 16V Multijet (il vantaggio è di 6.220 euro) e la 1.4 T-Jet Natural Power (8.220 euro di ribasso, il 35%). Discorso diverso per la 500X 1.6 Pop Star: per risparmiare 2.100 euro occorre consegnare alla concessionaria la vecchia vettura per fare una permuta o rottamarla; si può stipulare un finanziamento di quattro anni, anticipando 5.775 euro, versandone 149 per 48 mesi e una maxirata di 7.273 euro (taeg 5,96%). Per la Freemont 2.0 Multijet Lounge, invece, c’è un taglio secco di 2.600 euro.
 
 
 
FORD: TAGLIA I PREZZI E REGALA ACCESSORI
 
 
La casa americana offre sconti e accessori in omaggio, anche senza rottamare: scegliendo la Ka si risparmiano 2.000 euro e si ricevono il “clima” (750 euro) e la radio (500); dotazioni identiche (per un totale di 1.250 euro) anche per chi sceglie la Fiesta (nella foto), oltre al ribasso di 3.000 euro. Chi si indirizza sulla B-Max, invece, oltre a pagare la vettura 3.250 euro in meno riceve il “clima” (750 euro). Per la Ecosport 1.5 Ti-VCT Plus, scontata di 2.800 euro, ci sono i cerchi in lega di 16” in omaggio. Acquistando a rate la Kuga 2.0 TDCi 2WD Plus, invece, si riceve il pacchetto Kuga (costa 500 euro e comprende cerchi in lega di 17”, retrovisori ripiegabili elettricamente e sensori di parcheggio posteriori). La formula finanziaria prevede un anticipo di 3.900 euro, 36 rate di 295 al mese e una maxirata di 12.218 euro (taeg 5,01%). L’importo mensile comprende l’estensione di garanzia “Ford Protect” per cinque anni o 100.000 km e le polizze facoltative sul finanziamento.
 
 
 
HYUNDAI: FAVORISCE CHI SCEGLIE LE RATE
 
 
Chi acquista la i10 1.0 Classic con il finanziamento i-Plus paga la vettura 1.650 euro in meno e riceve in omaggio il clima (750 euro); si anticipano 500 euro, quindi si versano 35 rate di 184 e un saldo di 3.333 euro (taeg 9,30%). Offerta analoga per la i20 (nella foto) 1.2 Classic: consegnando l’usato per fare una permuta o demolirlo e stipulando il finanziamento i-Plus Gold si anticipano 50 euro, quindi se ne versano 169 per 35 mesi e 5.092 di saldo (taeg 8,71%). Formula simile per la iX35 1.6 GDi Classic 2WD: 3.970 euro di sconto, anticipo di 5.150 euro, 35 rate di 199 e 6.994 di saldo (taeg 8,07%). Per la Santa Fe 2.0 CRDi Comfort Plus 2WD, invece, non occorre consegnare l’usato, e il finanziamento prevede un anticipo del 50% del prezzo della vettura (20.277 euro), niente rate per due anni e 17.277 euro di saldo (taeg 0,06%).
 
 
 
JEEP: INVITA A PAGARE CON CALMA
 
 
Chi acquista a rate la Renegade (nella foto) 1.6 Sport paga la vettura 900 euro in meno: si anticipano 6.250 euro, quindi se ne versano 189 al mese per quattro anni e, al termine, una maxirata di 7.597 euro (taeg 5,77%). La 1.6 Multijet Longitude, invece, si può pagare in 84 mesi: 6.851 euro subito, quindi 229 euro al mese per sette anni (taeg 9,73%). Per la Cherokee 2.0 Multijet Longitude ci sono due possibilità: pagare subito il 50% della vettura (19.950 euro) e il resto (18.184) dopo due anni (taeg 1,45%), oppure scegliere un finanziamento con maxirata che consente di pagare la vettura 2.934 in meno: si anticipano 11.770 euro, quindi si versano 48 rate di 349 euro e infine 13.929 euro (taeg 4,96%).
 
 
 
LANCIA: SUPERSCONTO PER LA “CELEBRATIVA” 
 
 
Chi fa una permuta o “rottama”, può acquistare la Ypsilon 30th Anniversary (nella foto) per 9.950 euro, risparmiandone 4.850: rispetto all’allestimento Gold sul quale è basato l’allestimento speciale realizzato per l’anniversario, la carrozzeria è di colore blu oltremare, il portellone nero vulcano e i cerchi di 15 pollici neri. Inoltre, la vettura si può pagare a rate: si anticipano 3.980 euro, quindi si versano 99 euro per 48 mesi e 3.085 per riscattarla (taeg 8,05%). 
 
 
 
MINI: MANUTENZIONE GRATIS PER CHI FA UN LEASING
 
 
Acquistando la Countryman (nella foto) One o la Paceman One con il leasing “Free2Drive”, si ricevono in omaggio 24 mesi di polizza furto e incendio e il pacchetto di manutenzione “Mini Service Inclusive” (tre anni di tagliandi). Si anticipano, rispettivamente, 6.548 e 7.851 euro; si versa una rata di 220 e 230 euro e un saldo di 10.192 (taeg 7,94%) e 11.624 euro (taeg 7,77%). 
 
 
 
NISSAN: ESTENDE LA GARANZIA A CHI RATEIZZA IL PAGAMENTO
 
 
La casa giapponese taglia di 2.350 euro il prezzo della Juke 1.6 Visia e regala l’estensione della garanzia fino a 5 anni o 100.000 km ai clienti che acquistano la vettura con il finanziamento “Easy estesa”: non prevede anticipo e saldo, ma 84 rate di 249 euro che comprendono 999 euro di assicurazione sul finanziamento e polizza furto e incendio (taeg 7,30%). Per la Qashqai (nella foto) 1.2 DIG-T 115 Visia, invece, viene proposto un piano finanziario, con maxirata, che prevede un anticipo di 6.630 euro, 179 euro per 36 mesi e infine 8.200 euro se si decide di tenere la vettura (taeg 6,59%). Compresi nelle rate, 599 euro per l’assicurazione sul finanziamento e due anni di polizza furto e incendio.
 
 
OPEL: SCONTI FINO A 6.000 EURO
 
 
Chi rottama l’usato, riceve sconti di: 3.200 euro per la Adam 1.2; 3.800 per la Corsa (nella foto); 6.000 per la Meriva. Non occorre la demolizione, invece, per risparmiare 6.000 euro per la Astra 1.4 16V Elective; 4.450 per la Mokka 1.6 Ego 4x2L; 4.100 euro per la Antara 2.2 CDTI Cosmo Plus 2WD.
 
 
 
PEUGEOT: DÀ VALORE AI ROTTAMI
 
 
Chi fa demolire l’usato e acquista la 208 (nella foto) 1.2 PureTech Active da 82 cavalli con il finanziamento i-Move, riceve in omaggio le cinque porte (costano 700 euro) e il pacchetto Silver (costa 450 euro e comprende cerchi in lega di 16”, sensori di parcheggio posteriori e volante in pelle). Si anticipano 4.200 euro, quindi si versano 23 rate di 149 euro e 6.220 euro per riscattare la vettura. Ogni rata comprende i servizi facoltativi Efficiency (tagliandi per 24 mesi o 30.000 km, 19 euro) e Azzurro Classic (marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio, 21 euro). Analogamente, per la 2008 1.6 HDi Active da 100 cavalli si risparmiano 2.910 euro: se ne anticipano 5310, si versano 35 rate di 180 euro e, al termine, 9.058 euro qualora si decida di acquistare la vettura (taeg 5,83%). Compresi nelle rate i servizi facoltativi Efficiency (manutenzione programmata per tre anni o 45.000 km, incide sulla rata per 27 euro al mese) e Relax (marchiatura dei cristalli e polizza furto e incendio, 24 euro al mese). Formula analoga per la 3008 1.6 BlueHdi Active, ribassata di 2.530 euro: 6.780 euro di anticipo, 35 rate di 300 euro e la maxirata di 11.237 (taeg 5,38%). I servizi facoltativi, con caratteristiche identiche, costano 30 euro al mese (Efficiency) e 27 euro (Relax). 
 
 
 
RENAULT: ESTENDE LA GARANZIA 
 
 
La marca francese propone sconti e regala tre anni di estensione della garanzia ai clienti che “danno dentro” un usato immatricolato prima del 2006 e stipulano il finanziamento “Beautiful days per te”. Si risparmiano 1.500 euro scegliendo la Twingo, per la quale si versano un anticipo di 1.750 euro e 60 rate di 149, che comprendono 499 euro per tre anni di un’assicurazione che segue il cliente anche quando viaggia come passeggero o si sposta a piedi, e la polizza furto e incendio (taeg 9,26%). In omaggio, l’estensione della garanzia (si tratta di una copertura “convenzionale”) fino a cinque anni o a 60.000 chilometri. Condizioni simili per chi sceglie la Clio (nella foto, 4.150 euro di sconto, 350 di anticipo e 199 di rata, garanzia fino a 100.000 km) o la Captur 0.9 TCe Wave (3.050 euro in meno e garanzia come per la Clio). Si anticipano 4.350 euro, quindi 60 rate di 199 euro che comprendono 499 euro di servizi: tre anni di polizza furto e incendio e una polizza che protegge il cliente (taeg 8,42%). 
 
 
 
SUZUKI: FINO A SETTE ANNI DI TEMPO PER PAGARE
 
 
La casa taglia di 2.300 euro il prezzo della S-Cross (nella foto) 1.6 VVT Fun 2WD e offre la possibilità di rateizzare il pagamento, anticipando 4.100 euro e versando 242 euro al mese per due anni; al termine, si può acquistare l’auto per 7.749 euro (taeg 6,46%), o rifinanziare la maxirata pagando 235 euro per 36 mesi (taeg 5,98%). Per la Vitara, invece, la versione diesel 1.6 DDiS V-Cool S&S 2WD viene proposta allo stesso prezzo di quella a benzina: 19.900 euro (si risparmiano 2.500 euro). L’auto si può pagare anche con il finanziamento “Pongi”, che consente di spalmare una somma compresa tra 8.000 e 30.000 euro su un arco di tempo che può arrivare a 84 mesi: 10.000 euro vengono diluiti in 48 rate di 237 euro (taeg 7,13%).
 
 
 
VOLKSWAGEN: OMAGGIO E (PICCOLO) RIBASSO 
 
 
Chi acquista a rate la Tiguan (nella foto) 1.4 TSI Cross BlueMotion Technology paga la vettura 1.050 euro in meno e riceve in omaggio due anni di estensione della garanzia (o fino a 80.000 km). Si anticipano 6.119 euro, quindi si versano rate di 249 euro e 8.121 euro se si decide di tenere la vettura (taeg 7,65%). 
 


Aggiungi un commento
Ritratto di sergioxxyy
10 giugno 2015 - 16:37
E' PRORIO VERO CHE IL MONDO VA AL CONTRARIO: CHI PAGA CON LE RATE HA IL PREZZO PIU BASSO (........) CHI VORREBBE PAGARE IN CONTANTI/SUBITO E' PENALLIZZATO. MAH
Ritratto di fidalis
11 giugno 2015 - 09:31
Senza trucco e senza inganno. Non stanno vendendo macchine .... ma soldi. Il loro guadagno sta negli interessi. Non per nulla è obbligatorio il finanziamento per godere delle '' promozioni''.
Ritratto di DaveK1982
11 giugno 2015 - 11:47
7
se ti fai i conti alcune di queste "offerte" ti fanno spendere più del prezzo di listino!
Ritratto di sargo46
10 giugno 2015 - 21:06
RICORDO QUANDO C'ERA LA LIRA, CHI PREFERIVA PAGARE IN CONTANTI INVECE CHE FINANZIARE L'AUTO, AVEVA UNO SCONTO SOSTANZIOSO. ORA LE CASE CREDONO CHE LA GENTE POSSA ANTICIPARE IL 50% E POI DOPO 2-3 ANNI PAGARE UNICA RATA O RIFINANZIARE. L'AUTO COSTA MOLTO DI PIU'...........
Ritratto di faustoandfurio
11 giugno 2015 - 14:12
E' chiaro che lo scopo di tutti i concessionari è vendere prodotti finanziari e contratti di manutenzione più di ogni altra cosa,anzi se vi presentate con i contanti verrete trattati male.La cosa più assurda è l'indottrinamento che subiscono i venditori,alcuni addirittura sono più bravi in questo che nella conoscenza del prodotto che vendono.Spesso danno proprio l'impressione di non essere neanche addentrati nel mondo dei motori.Prendiamo ad esempio l'acquisto con maxi rata finale.Chiaramente ciò che all'inizio ti fanno sembrare conveniente poi si rivela un vero affare solo per loro,specialmente quando riconsegni l'auto,allora in quel caso devi considerare lo stato di usura,le condizioni di carrozzeria e altre spese per il corretto ripristino della vettura che al concessionario porteranno altro guadagno.