Dacia

Dacia
Dokker

da 9.900

Lungh./Largh./Alt.

436/175/181 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

800/3.000 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Nella parte anteriore, la multispazio Dacia Dokker somiglia alla monovolume Lodgy, con la quale condivide lo stabilimento di produzione (quello Renault di Tangeri, in Marocco). Ma è più corta (436 cm contro 450, mentre il passo non cambia) e più alta, oltre che provvista di portiere posteriori scorrevoli (ma nella “base” Ambiance, che ha pure il volante non regolabile, la seconda è optional). Così, l’accesso alla parte posteriore dell’abitacolo risulta agevolata: una bella comodità per chi vuole sfruttare l’eccezionale capacità di carico che, a seconda della configurazione dei sedili, varia fra 800 e ben 3000 litri; funzionali anche l’ampio portellone e la soglia di carico a soli 53 cm da terra. Per essere quelli di una low cost, gli interni non deludono: certo, le plastiche sono economiche, ma i portaoggetti abbondano (inclusa un’ampia mensola nel soffitto) e l’estetica è abbastanza gradevole. La versione d’accesso alla gamma della Dacia Dokker è la 1.6 a benzina da 102 CV, che costa poco ma consuma parecchio. Ben più economa la diesel 1.5 dCi, proposta nelle varianti da 75 oppure da 90 CV. Non manca una versione a doppia alimentazione (benzina e Gpl): la 1.6 da 102 CV. Per tutte, il cambio è manuale a cinque marce.

Versione consigliata

Una Dacia Dokker essential, con l'aggiunta del "clima", costa poco e ha una dotazione già accettabile. Il miglior compromesso fra prestazioni e consumi è offerto dal 1.5 a gasolio da 90 CV, ma chi fa pochi chilometri può risparmiare con la non molto vivace 1.6 a Gpl.

 

Perché sì

Gamma Sia a benzina, sia diesel (con l’aggiunta di una bi-fuel), c’è scelta fra un motore “tranquillo” per chi bada al risparmio e uno che garantisce anche un po’ di vivacità.

Praticità Luminoso e ricco di ripostigli, l’abitacolo offre parecchio spazio e può essere modulato facilmente; ottimale l’accessibilità, anche alla zona posteriore. Enorme il bagagliaio.

Prezzo La Dokker non è lussuosa e la dotazione è ridotta all’osso, ma anche facendo le necessarie integrazioni la convenienza rispetto alle rivali è indiscutibile.

 

Perché no

Porte dietro Davvero pratiche se azionate dall’esterno, le porte posteriori scorrevoli sono scomode da chiudere stando dentro l’abitacolo (e manca un blocco di sicurezza per la maniglia).

Rumorosità L’insonorizzazione lascia a desiderare, soprattutto a velocità autostradale (quando al rumore del motore si aggiungono i fruscii aerodinamici).

Sicurezza Di serie la Dokker offre soltanto quattro airbag (mancano quelli per la testa).

 

 

Dacia Dokker
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
16
24
37
60
VOTO MEDIO
2,3
2.32258
155
Photogallery