Lamborghini

Lamborghini
Aventador

da 343.762

Lungh./Largh./Alt.

480/203/114 cm

Numero posti

2

Bagagliaio

110/n.d. litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati
In sintesi

Il modello di punta della casa di Sant'Agata Bolognese è la prima Lamborghini di serie con la scocca in fibra di carbonio, leggerissimo materiale che - assieme all’alluminio - è impiegato anche per la carrozzeria. Muscolosa ma filante, la Aventador ha un’aerodinamica curatissima, che sfrutta pure un alettone posteriore a incidenza variabile: gestito elettronicamente, si muove su tre posizioni in base alla velocità, e quando è a riposo “sparisce” a filo della carrozzeria. I 740 CV sprigionati dal V12 di 6,5 litri, abbinato a un cambio robotizzato a 7 marce, vengono trasferiti al suolo da un sistema di trazione integrale a ripartizione variabile, che può inviare tutta la coppia alle ruote posteriori oppure farne arrivare sino al 60% a quelle davanti. La sua logica di funzionamento dipende anche dal Drive Select Mode, che il “pilota” può impostare su Strada, Sport o Corsa modificando di conseguenza anche la risposta del motore, del cambio e dello sterzo. Le ruote hanno diametro differenziato fra avantreno e retrotreno, le sospensioni sono a controllo elettronico e lo sterzo è a demoltiplicazione variabile, con sistema di sterzatura integrale.

Versione consigliata

C'è una sola versione, con una dotazione di serie già generosa, ma volendo spendere le tentazioni non mancano: si va dalle finiture speciali per gli interni, al cofano motore trasparente, fino alle pinze dei freni, alle molle degli ammortizzatori colorate e al sistema di telemetria da utilizzare in pista.

Perché sì

Accelerazione Il rapporto peso/potenza di circa 2 kg/CV, la trazione integrale e il rapidissimo cambio permettono sprint “brucianti”.

Estetica Con le sue linee tese ispirate a quelle degli aerei militari, il “salto evolutivo” rispetto alla Murciélago è evidente, ma non tradisce lo stile Lamborghini.

Tecnologia Scocca e carrozzeria sfruttano soluzioni all’avanguardia e materiali leggerissimi, e il motore rappresenta lo stato dell’arte della meccanica.

 

Perché no

Accessibilità L’auto è alta soltanto 114 cm e, una volta sollevate le portiere “a elitra”, per calarsi nell’abitacolo bisogna essere agili.

Cambio Il robotizzato si dimostra molto veloce, ma anche esageratamente brusco nei passaggi di rapporto.

Visibilità posteriore Il piccolissimo lunotto e la forma della coda penalizzano la visuale, obbligando a spendere qualche migliaio di euro per il pacchetto composto dai sensori (davanti e dietro) e dalla telecamera di retromarcia. Ma chi sceglie la più corsaiola Superveloce deve farne a meno.

 

 

Lamborghini Aventador
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
264
20
7
6
13
VOTO MEDIO
4,7
4.664515
310
Photogallery