NEWS

Promozioni: novembre 2017 all'insegna delle offerte

8 novembre 2017

Parecchie le proposte interessanti: pagamenti rateizzati a tassi agevolati e sconti anche su modelli freschi di debutto.

Promozioni: novembre 2017 all'insegna delle offerte

Proseguono anche a novembre 2017 le offerte delle case per agevolare l’acquisto di automobili nuove: si va da classici sconti sul prezzo di listino (interessanti i 5.300 euro in meno per la Ford B-Max 1.4 Plus) a proposte più articolate, come il finanziamento parziale (che non copre, cioè, l’intero prezzo della vettura) con valore futuro garantito, talvolta abbinato a uno “sconto extra” legato al prestito (la Fiat propone svariate opportunità). In generale, sono più sostanziosi i tagli sul prezzo di listino per chi compra a rate. Ricordiamo, come sempre, che le concessionarie non sono obbligate ad applicare le formule promozionali elaborate dalle case (meglio fare qualche telefonata di controllo, per non rischiare di fare della strada “a vuoto), e che la vettura che si “dà dentro” deve risultare di proprietà almeno da qualche tempo: di solito, da un minimo compreso tra i tre e i sei mesi (ogni costruttore segue regole proprie, anche in questo caso una telefonata preventiva può evitare disguidi e perdite di tempo).

ALFA ROMEO: a una proposta così…

Le Giulietta 1.6 JTDm in pronta consegna sono offerte a 17.700 euro (7.850 euro di sconto rispetto al prezzo di listino di 25.550 euro) se acquistate con il finanziamento MenoMille. L’offerta non prevede nessun anticipo alla firma del contratto e il pagamento mensile di 72 rate (311 euro ciascuna, comprese le spese per le pratiche), con un taeg  (7,98%) non tra i più competitivi (alla fine, comunque, l’auto si paga 22.413 euro). Per mettersi al volante della Stelvio 2.2 Turbodiesel Q4 Executive AWD (nella foto qui sopra) si versa un anticipo di 14.771 euro (vale anche l’usato dato in permuta) e, dopo aver pagato 35 canoni di 350 euro (comprendono il costo di una Rca), versando altri  28.434 euro è possibile riscattare la vettura e averne la proprietà; in alternativa, si può cambiarla con un’altra (della stessa casa), oppure restituirla.   

BMW: “minimo garantito” su diversi modelli

La BMW Serie 1 (nella foto qui sopra) 116i a tre porte, nel grintoso allestimento M Sport, è proposta con uno sconto di 3.650 euro: optando per il finanziamento BMW Select, “viene via” a 24.900 euro (a fronte di un listino di 28.550), che si pagano con un anticipo di 9.089 euro, altri 350 per l’apertura della pratica e con 35 rate mensili di 149 euro ciascuna (basso il taeg, 2,91%). Dopo 36 mesi, si può scegliere se tenerla o restituirla (il valore minimo della vettura garantito dalla concessionaria è di 11.364 euro). La proposta comprende 5 anni (o 100.000 km) di manutenzione ordinaria gratuita. Offerte analoghe, fino al 31 dicembre, anche per la monovolume Serie 2 Active Tourer e per la Serie 3.   
 
FIAT: risparmio extra con la formula “MenoMille”

Tanti i modelli che hanno diritto a ribassi fino al 30 novembre: e si possono risparmiare 1.000 euro extra scegliendo il finanziamento “MenoMille”, senza anticipo e della durata di sette anni. L’importo totale del credito include sia la marchiatura dei cristalli  sia la polizza pneumatici. In ogni caso, è richiesta la permuta o la rottamazione di una vettura di proprietà da almeno tre mesi. La Panda (nella foto qui sopra) 1.2 Pop è offerta a 8.950 euro (11.340 di listino), mentre la 500 con lo stesso motore e allestimento si porta via con 11.300 euro anziché 14.070. L’ormai anziana Punto, in versione 1.2 Street, è in offerta a 9.950 euro (a fronte dei 14.340 del listino), mentre la pratica Qubo Easy 1.4 si paga 10.990 euro al posto di 14.140. In promozione anche la Doblò: la 1.4  Easy “viene via” a 14.900 euro invece che a 19.940. 

FORD: la monovolume è superscontata

La Ka+, nella versione a benzina 1.2 Ti-VCT e col pacchetto Cool & Sound (1.000 euro, include climatizzatore manuale, radio, Bluetooth e postazione porta-cellulare con Usb) si può acquistare con uno sconto di  1.300 euro, a condizione di aderire al finanziamento (anticipo zero, poi 36 quote mensili di 188 euro, taeg 7,35%) con un usato in permuta o da demolire. Versata l’ultima rata, è possibile riscattare l’auto saldando il valore futuro garantito di  4.623 euro, oppure usare questa cifra come caparra per una nuova Ford o restituire la vettura senza costi extra. La B-Max 1.4 Plus (nella foto qui sopra), che ha un prezzo di listino di 17.250 euro, è scontata di 5.300: bastano quindi 11.950 euro per diventare proprietari della monovolume, ma solo se si ha un usato da dare in permuta o da rottamare. In abbinamento, un finanziamento vantaggioso: anticipo zero, 225 euro al mese per 36 mesi  (taeg 6,87%) e maxirata finale di 6.210 euro. Offerte analoghe sono previste anche per il resto della gamma.

HYUNDAI: l’ultima arrivata è già in offerta speciale

La i10 1.0 Classic (proposta con 2.300 euro di sconto) si può acquistare sfruttando un vantaggioso finanziamento (taeg 3,70%) con riscatto: versato l’anticipo (1.023 euro), l’importo totale del credito (7.927 euro) va restituito in 23 rate di 159 euro; al termine del contratto, di due anni, il cliente è libero di tenersi l’auto, saldando  o rateizzando  il valore futuro garantito (fissato in  4.620 euro); sostituirla con una nuova della gamma Hyundai (sfruttando come anticipo la stessa cifra prestabilita); oppure riconsegnare la macchina in concessionaria, senza ulteriori obblighi. Sino a dicembre, la Kona (nella foto qui sopra) 1.0 T-GDi Classic, con un prezzo listino di 18.450, è in offerta a 14.950 euro,  a patto di avere un usato da rottamare. 

JAGUAR: in leasing anche la serie speciale

Per la berlina XE 2.0d (38.890 euro) c’è un contratto di leasing (taeg 4,50%) triennale con canone mensile di 395 euro, che comprende il costo di una Rca e di una polizza furto-incendio. La seconda copertura comporta l’installazione sull’auto dell’InControl Secure, una scatola nera che localizza la vettura. In abbinamento alla garanzia antifurto, c’è la copertura infortuni guidatore. L’iniziativa è estesa alle altre auto della gamma: per la XF 2.0d Pure, la rata è di  438 euro, per la  F-Pace 2.0d TD4,  di 495 euro. L’importo mensile sale a 796 euro (in 48 mesi) per la XJ 3.0d Luxury. La XE (nella foto qui sopra) 2.0d Rebel Edition (prezzo di listino 47.950 euro) è una serie speciale (basata sull’allestimento R-Sport da 180 CV) disponibile in 100 esemplari, che offre, fra l’altro, cerchi di 18” a sette razze doppie e navigatore InControl Touch. Il canone mensile (397 euro) del leasing triennale (taeg 2,58%) include il costo di una polizza furto-incendio e infortuni guidatore. Pagati i 37 canoni mensili, il cliente ha diritto a un bonus di 2.500 euro in caso di sostituzione con un’altra Jaguar. 

JEEP: favorisce sia i professionisti sia i privati

Per la Compass 2.0 Multijet Limited 4WD AT9 (nella foto qui sopra), un noleggio a lungo termine con canone mensile di  572 euro che include Rca, bollo, sistema di infomobilità (ricostruzione della dinamica del sinistro e localizzazione del veicolo in caso di furto), assistenza stradale e gestione via app per smartphone dei servizi legati all’auto. La formula dura al massimo 36 mesi: ogni anno, il cliente può proseguire, cambiare auto (rimanendo all’interno della stessa marca) o restituire la vettura. Per i privati interessati a una Compass, invece, c’è una promozione sulla 1.6 Multijet Longitude: 2.500 euro di sconto, a fronte di un anticipo di  7.680 euro e un versamento di 36 rate mensili di 200 euro. Il Valore Garantito Futuro, pari alla rata finale, è pari a  13.145 euro (da pagare solo se si intende tenere la vettura). Il Taeg  è del 6,65% 

KIA: c’è uno sconto sul nuovo modello

Per nuova crossover Stonic (nella foto qui sopra), nella versione 1.4 Urban, la casa coreana propone uno sconto di 2.300 euro sul prezzo di listino di  16.250 euro. La riduzione è disponibile pure per chi preferisce pagare in contanti: non è necessario aderire ad alcun finanziamento. Solo in caso di permuta o rottamazione, 3.100 euro di “sforbiciata” ai listini per la Niro 1.6 GDi Urban HEV: da 25.000 euro, si passa a 21.900 euro.

LAND ROVER: metà subito, metà tra due anni

Per la Range Rover Evoque (nella foto qui sopra) 2.0 TD4 Pure 150 CV (36.950 euro) c’è un finanziamento con riscatto particolare. Prevede un acconto di  18.475 euro (metà del prezzo di listino); poi, per 25 mesi, non si paga più nulla. Passati i due anni, il cliente ha tre opzioni: tiene la vettura, pagandone l’altra metà; la “dà dentro” per un’altra dello stesso marchio; la restituisce senza pagare nulla. Il taeg dell’operazione è vicino allo zero (0,99%): incidono solo le spese di apertura della pratica (350 euro) e i bolli (16 euro).

MAHINDRA: piccolo acconto, poi si paga con calma

Sino a fine dicembre, la XUV500 2.2 CRD 16V W6 FWD (nella foto qui sopra) viene proposta con  2.000 euro di “taglio” (si scende a 17.854 euro) se la si acquista  dando in permuta un usato, in permuta o per rottamazione, e pagandola a rate. Per esempio, versato un anticipo di 2.854 euro, i rimanenti 15.000 euro sono pagabili in cinque anni con 288 euro al mese (taeg 6,34%). Sempre a fronte di un pagamento rateizzato, la casa propone una riduzione di  2.500 euro per la versione W6 4x4 (20.440 euro anziché 22.940). Lo sconto cresce a  3.000 euro per la W8 FWD (20.880 euro) e per la W10 FWD ( 22.985 euro). E la sforbiciata si fa ancora più importante (3.500 euro meno del prezzo pieno) per la W8 AWD (acquistabile a  22.454 euro) e per la W10 AWD (24.467 euro). Anche la Quanto viene proposta con  2.000 euro di sconto: nel caso della  2.2 CRD  4WD C8, le rate (60) sono di 299 euro (taeg 4,14%). Alla fine, l’importo totale pagato dal cliente è pari a 18.098 euro.

MERCEDES: ecobonus per chi rottama

Continuano sino a fine anno gli incentivi Daimler (Mercedes e Smart). Chi rottama un’auto a gasolio da Euro 1 a Euro 4, e compra una diesel Euro 6 oppure ibrida o elettrica della casa della Stella, ha diritto a un ecobonus di 2.400 euro. Idem per chi compra una Smart elettrica (oppure contributo di 1.200 euro per passare a una Smart a benzina Euro 6).

NISSAN

Per la Micra sono proposte molte formule di acquisto rateizzato, anche in base ai chilometri percorsi annualmente, con Taeg intorno al 6,30%. Prevedono un piccolo anticipo e 36 rate mensili, al cui termine si può scegliere se restituire l’auto (che ha un valore garantito nel contratto) o saldare la somma rimanente. Per esempio, in presenza di un veicolo usato da rottamare, la Micra (nella foto qui sopra) 1.0 Visia+ (con Bluetooth, climatizzatore, cruise control, frenata automatica d’emergenza e radio) è proposta a 10.850 euro, anziché 13.800 e si può pagare corrispondendo un anticipo di 2.660 euro e, successivamente, 36 rate mensili (Teag 6,33%) da 119 euro ciascuna. Una volta saldate, il valore garantito dell’auto è di 5.934 euro e si può scegliere se restituirla o versare la somma rimanente. Offerte analoghe sono previste anche per le altre Nissan e in combinazione con vari servizi come polizza assicurativa e manutenzione. Per esempio, la Nissan Qashqai 1.5 dCi 110 N-Connecta che costa 28.550 euro si può “portare a casa” a 25.820 euro dando in permuta un veicolo usato e pagando subito 7.210 euro. Poi, si versano 36 rate (Taeg 7,91%) di 251 euro al mese che, per tutta la durata del finanziamento, includono la polizza kasko, la manutenzione ordinaria e l’estensione della garanzia. Al termine del finanziamento la Qashqai ha un valore minimo garantito di 15.427 euro e si può decidere se tenerla o restituirla.

OPEL

Per tutta la gamma fioccano le offerte di finanziamento a fronte di un usato da “dare dentro”. Per esempio, la nuova crossover Crossland X (nella foto qui sopra) 1.6 CDTI S&S Advance da 99 CV (di serie il Bluetooth, il climatizzatore, il cruise control e la radio) ribassata a 18.150 euro, a fronte dei 20.950 del prezzo di listino, si può acquistare con un anticipo di 6.070 euro, seguito da 36 rate mensili da 169 euro (7,69% il Taeg) ciascuna (includono l’estensione della garanzia e la polizza FlexProtection Silver). Una volta saldato il finanziamento (300 euro le spese di istruttoria della pratica), la Crossland X ha un valore residuo garantito di 9.029 euro. Offerta simile per la Opel Corsa a gas. La 1.4 Gpl-Tech Advance a cinque porte è proposta a 11.420 euro (anziché 16.120 euro). La somma è pagabile con un anticipo di 2.720 euro e 35 rate di 160 euro al mese (Taeg 8,49%), che comprendono la garanzia di quattro anni e la polizza Flexcare. Saldato il finanziamento la Corsa a Gpl ha un valore garantito di 5.174 euro e non resta che decidere se tenerla, versando questa cifra, o restituirla.

RENAULT: sconti fino a 6.000 euro

Fra le tante proposte, spiccano quelle per la Clio e la mini crossover Captur (nella foto). Se si permuta un veicolo di seconda mano, si ottiene un ribasso di 3.600 euro sul prezzo di listino della vettura nuova. E, se l’“usato” è immatricolato dopo il 31 dicembre 2010, lo sconto aumenta in base al valore del mezzo. Se si opta per il finanziamento, si ha diritto a un ulteriore ribasso di 1.400 euro. Davvero molti i finanziamenti offerti, per quello che prevede il versamento di un anticipo e altri 7.500 euro rateizzati in 36 mesi (con inclusi l’estensione della garanzia e la polizza furto e incendio) il Taeg è del 10,24%.

SEAT: Ibiza, sforbiciata di 3.350 euro

Sconto di 3.350 euro per la nuova Ibiza (nella foto qui sopra) in promozione rispetto al prezzo di listino per chi sceglie un finanziamento a valore futuro garantito: anticipo zero, 35 canoni di € 199 e riscatto (se si desidera tenersi la macchina) con una maxirata finale di € 7.526. L’allestimento della vettura in promozione è arricchito dai cerchi in lega di 15” e dai fari fendinebbia. Il finanziamento include la manutenzione ordinaria per tre anni, con un limite di percorrenza di 30.000 chilometri, due anni di garanzia aggiuntiva (valida fino al raggiungimento dei 40.000 km totali), un anno di assicurazione furto-incendio. 

TOYOTA: Aygo, taglio di 2.650 euro

L’Aygo (nella foto qui sopra) 1.0 x-cool 3 porte, con un prezzo di listino di € 11.650, ha un prezzo promozionale di € 9.000, in caso di rottamazione di un usato con immatricolazione antecedente al 31 dicembre 2007. Fra le varie alternative, c’è il finanziamento “Pay Per Drive”, con taeg del 7,54%: anticipo di € 1.950, più 47 rate da € 95. Valore futuro garantito pari alla rata finale di € 4.050 (da pagare solo se si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto).

VOLKSWAGEN: “sforbiciate” fino a 3.000 euro

La up! 1.0 take up!  si porta a casa con un “taglio” di 2.000 euro (si passa da 11.000 a 9.000 euro). Lo sconto è abbinabile al finanziamento a tasso agevolato: l’intero importo si può diluire in 48 rate da 188 euro (taeg  2,65%). Anche per la nuova Polo (nella foto qui sopra) la proposta di acquisto a rate è interessante: c’è uno sconto di 1.700 euro sulla 1.0 da 65 CV alla base della gamma (che di listino costa 13.600 euro) e viene incluso anche il pacchetto Tech (con “clima” manuale, radio con Bluetooth e volante multifunzione) che vale 1.000 euro. In omaggio, c’è pure la garanzia di 48 mesi/80.000 km. L’anticipo da versare è pari a 2.357 euro e le 35 rate sono “leggere” (129 euro l’una); più importante, invece, l’importo  della maxirata da pagare alla fine per completare l’acquisto: 7.085 euro. Ma, dopo i tre anni, si può anche decidere di restituire la vettura e non pagare. Il taeg dell’operazione è piuttosto vantaggioso: 5,9%. Con lo stesso tipo di finanziamento (detto a valore futuro garantito) c’è pure la Golf, nella versione 1.6 TDI Sport BMT, che passa dai 26.400 euro del listino ai 23.400 dell’offerta. L’anticipo è di 5.992 euro, cui seguono 35 rate da 189 euro (taeg 5,18%) e l’eventuale rata finale di 12.592 euro. In omaggio anche qui la garanzia di 48 mesi/80.000 km.

VOLVO: V40, che sconto!

Offerta interessante per la media V40 D2 Kinetic (2.0 diesel da 120 CV), proposta a 19.500 euro a fronte dei 25.650 euro del listino. La neonata XC40 (nella foto qui sopra), nella versione D4 Momentum Geartronic AWD (diesel 2.0 con 190 CV e trazione 4x4) è invece proposta sino a fine anno con un noleggio biennale che, per 699 euro al mese (con un massimo di 30.000 km, poi scatta una maggiorazione) include una lunga serie di servizi: soccorso stradale, traino, manutenzione, connessione al web, Rca, riparazioni non coperte da garanzia, polizze che coprono infortuni del guidatore, atti vandalici, eventi naturali e sociopolitici, danni accidentali (cristalli compresi) e furto e incendio. Inoltre, sono inclusi il cambio di pneumatici invernale/estivo, una vettura sostitutiva di fascia alta, 14 giorni di noleggio in Italia di un altro modello Volvo e la presa in carico e riconsegna della vettura per un massimo di quattro volte presso un luogo indicato dal cliente, quando serve una visita in officina. La vettura, inoltre, si può condividere con familiari o amici, aprendola e chiudendola con una app dallo smartphone. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
8 novembre 2017 - 14:49
ottima offerta per golf, 3000€ di sconto, senza vincoli, per il 115 tdi meglio ancora sconto iva sulle elettriche -Nuova e-Golf 136 CV a € 32.200, listino € 39.250, che si riducono ulteriormente per i fortunati trentini che dal 1° novembre possono godere di 6000€ provinciali di incentivo sulle full electric ( non solo vw, sia chiaro=
Ritratto di GuidoFiatDal19xx
9 novembre 2017 - 10:08
Ennesima folllia del politicamente corretto combinato con spreco di denaro pubblico. 6000€ di incentivo? Ne hanno di soldi da buttare! Non hanno altri problemi da risolvere?
Ritratto di twinturbo
8 novembre 2017 - 14:56
A me sembra esagerato per la Stonic uno sconto di 2.300 euro sul già abbordabilissimo prezzo di listino di 16.250euro,, cioè a momentI viene meno di una utilitaria
Ritratto di treassi
9 novembre 2017 - 13:38
Ci può stare, trattasi di nuovo modello ancora in offerta lancio. Anche la nuova Subaru Impreza prevede 2.000 euro come offerta lancio. Operazioni giuste di marketing, visto che avranno pochi ordini rispetto alle concorrenti..
Ritratto di GranNational87
8 novembre 2017 - 16:19
3
da notare che scrivono "RR evoque foto qua sopra" e c'è una HSE DYNAMIC da 65k e rotti e poi parlano della pure super base deluxe da 36... chissà perchè non hanno messo la foto della pure...
Ritratto di BARRACUDA74
8 novembre 2017 - 18:26
Scusate una domanda, ma la giulietta, che viene offerta a 17700 euro, che poi lla fine col finanziamento ti costa 22e 400.... ma se uno va li con 17700...... la prende oppure no?
Ritratto di Dirk
8 novembre 2017 - 20:14
Incentivi interessanti dai tedeschi che 'qualcuno' dovrebbe prendere al volo per essere veramente 'all'avanguardia...' e sostituire il proprio 'trattore'.:-))
Ritratto di GuidoFiatDal19xx
9 novembre 2017 - 11:31
Cambi trattore con altro trattore?
Ritratto di Dirk
9 novembre 2017 - 14:11
Veda lei GuidoFiatDal19xx ma io lo cambierei con un auto se vuole essere veramente all'avanguardia...
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
9 novembre 2017 - 17:41
Certo Dirk...purchè non sia DAS Auto! Ma non esiste più? Chissà perchè..adesso mi informo!
Pagine