Orientarsi nelle promozioni delle auto: le “parole chiave”

Vivere con l'auto
Pubblicato 06 luglio 2020

Quando si sta per comprare un’auto si apre un mondo di opzioni, e di termini da “addetti ai lavori”, come anticipo, valore futuro garantito, taeg.... Vediamo che cosa significano.

UNA VOLTA ERA PIÙ SEMPLICE… - Un tempo per comprare un’auto nuova c’erano due strade: pagarla in contanti o chiedere un finanziamento. Oggi le opzioni sono ancora di più: si può chiedere un prestito in banca o, come accade più frequentemente, affidarsi alla finanziaria indicata dalla concessionaria. Oppure, ancora, prendere l’auto a noleggio a lungo termine o in leasing: per aziende, partite Iva e anche privati. Spesso sono le stesse case automobilistiche a erogare i prestiti attraverso società finanziarie dedicate, come la FCA Bank. Talvolta non viene finanziato l’intero valore dell’auto, ma si richiede un anticipo e/o una maxi-rata finale. Dev’essere chiaro, comunque, il costo del prestito: è espresso dal taeg, il tasso annuo effettivo globale; mentre il tan (tasso annuo nominale) indica soltanto gli interessi. Vediamo questi termini uno per uno. Se, invece, già avvezzo all’argomento, sei a caccia di un'auto...

> SCOPRI LE PROMOZIONI E GLI SCONTI DI QUESTO MESE
 
ANTICIPO - In caso di finanziamento o per attivare un leasing può essere richiesto il pagamento di una somma iniziale di alcune migliaia di euro. Lo scopo è alleggerire l’importo delle successive rate o dei canoni di leasing.
 
CREDITO PROTETTO - È una copertura assicurativa, spesso imposta dalla finanziaria, che garantisce (in toto o in parte) il pagamento delle rate o dei canoni in caso di eventuali problemi del cliente, come quelli legati alla salute o alla perdita del posto di lavoro.


 
LEASING e NOLEGGIO A LUNGO TERMINE - Nel caso del leasing, il cliente non è proprietario dell’auto, ma versa canoni mensili per il suo utilizzo. Una volta terminato il periodo di leasing, il titolare può riscattare la vettura pagando una somma predefinita (il Valore futuro garantito) e diventarne proprietario; oppure può restituirla senza sborsare un euro. Il lungo termine prevede solo il pagamento per l’utilizzo: non consente di diventare proprietari della vettura, ma include le spese di gestione dell’auto, quali Rca, manutenzione ordinaria (e talvolta anche straordinaria) o il cambio dei pneumatici in estate e in inverno. Intestataria dell’auto resta la società di noleggio, in genere una divisione specializzata della stessa casa automobilistica. Per esempio, la Leasys lo è per i marchi del gruppo FCA.
 
MAXI-RATA FINALE o VALORE FUTURO GARANTITO - È la somma (in genere, di qualche migliaio di euro) che si versa a estinzione del finanziamento, dopo aver pagato le rate o i canoni mensili, consentendo di restare proprietari della vettura o, nel caso di leasing, di diventarlo. L’alternativa è restituire l’auto o darla in permuta per un’altra del marchio.
 
MASSIMALE CHILOMETRICO - È un tetto all’utilizzo (espresso in chilometri) consentito in caso o di acquisto con maxi-rata finale, oppure di leasing o noleggio a lungo termine. Se il cliente restituisce l’auto con una percorrenza superiore a quella pattuita, dovrà pagare una penale definita: centesimi di euro per ogni chilometro in più. Viceversa, ma solo nel caso dei noleggi, il contratto potrebbe anche prevedere un accredito al cliente nel caso di percorrenze inferiori al pattuito.


 
PERMUTA E ROTTAMAZIONE - Talvolta, gli sconti o i finanziamenti legati alle promozioni vengono concessi solo in caso di permuta di un’auto vecchia (che la concessionaria rivenderà) o della sua demolizione (rottamazione). In entrambi i casi l’acquirente della nuova vettura deve essere proprietario dell’usato da un certo numero di mesi definito nella promozione.
 
RATE - Rappresentano le somme da pagare mensilmente per il rimborso del finanziamento erogato. Il loro esborso può avvenire anche a distanza dall’acquisto (per esempio, in un’offerta con “prima rata dopo un anno”). Per conterne l’importo, possono essere precedute da un anticipo e/o seguite da una maxi-rata a estinzione del debito. In tal caso, quindi, il costo finale della vettura si ottiene moltiplicando il numero delle rate, cui sommare anticipo e maxi-rata. In genere le rate hanno un valore costante per tutta la durata del finanziamento, ma si stanno diffondendo nuovi finanziamenti a doppia rateazione (più leggera all’inizio, più pesante in seguito) per agevolare l’acquirente.
 
SCONTO - È la riduzione rispetto al prezzo di listino della vettura. Viene evidenziato nelle promozioni, ma attenzione a valutarlo correttamente: quasi sempre il costo del finanziamento è tale da “neutralizzare” lo sconto.


 
TAN e TAEG - Il tasso annuo nominale (tan) esprime in percentuale (su base annua) il costo degli interessi rispetto all’importo del finanziamento. È quindi più basso del taeg, il tasso annuo effettivo globale, sempre in percentuale ma che tiene conto di tutto: gli interessi e i costi accessori, come quello di apertura della pratica, le spese d’incasso delle rate o i bolli e, in generale, le spese d’istruttoria del finanziamento o di eventuali coperture assicurative. Ovviamente, più il taeg è basso, meglio è per l’acquirente.

> SCOPRI LE PROMOZIONI E GLI SCONTI DI QUESTO MESE



Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
6 luglio 2020 - 16:49
6
visti i tassi proposti, ormai il business dei costruttori è vendere finanziamenti, non auto...
Ritratto di Dario Visintin
6 luglio 2020 - 18:22
1
le finanziarie sono fatte di persone e le persone vanno pagate ecco dove sta il guadagno una società deve fare utili altrimenti chiude. saluti
Ritratto di treassi
6 luglio 2020 - 19:46
Per me può chiudere, 9% per una Panda è strozzinaggio...
Ritratto di Dario Visintin
7 luglio 2020 - 06:55
1
mai varcato la porta di una finanziaria ,ritengo questa attività non necessariamente utile.
Ritratto di desmo3
7 luglio 2020 - 09:18
6
oggi è cosa ardua acquistare un'auto senza finanziamento, ricordati queste parole
Ritratto di Dario Visintin
7 luglio 2020 - 11:25
1
ti capisco,ma è un'ultima per cosi dire spiaggia,anche se questa soluzione può in un certo modo venirti in contro.saluti
Ritratto di desmo3
7 luglio 2020 - 11:29
6
perdonami, non mi sono spiegato bene: non intendevo che è arduo per l'acquirente perché non può permettersela (ok, anche questo)... ma che anche se vai in concessionaria con i contanti, si rifiutano di vendere la sola auto senza finanziamento!!!
Ritratto di Dario Visintin
7 luglio 2020 - 12:17
1
probabilmente questa filosofia la praticano alcune case automobilistiche, ma qui ho i miei dubbi.ritengo siano proprio le concessionarie ad individuare il cliente e ammaliarlo con questa clausola.io nel 2019 ho acquistato hjundaj e non mi è stato proposto se non ventilato questo contratto.ma visto che con un finanziamento ci guadagnano più che sull'auto in forma fisica ,è ovvio che spingano da quella parte.e al cliente rate rate rate che col passare dei mesi......
Ritratto di Manlio y6
16 luglio 2021 - 08:52
Buongiorno, Penso che codice alla mano sia una truffa. Se viene richiesto o pubblicato un prezzo di vendita quello deve essere. Indipendentemente dal pagamento, se il prezzo è ad esempio €. 20.000 a rate, non penso sia possibile reclamare €. 22.000 in contanti. È evidente che si tratta di una pratica illecita e illegale.
Ritratto di Lo Stregone
7 luglio 2020 - 10:19
più che vendere finanziamenti io scriverei "fumo negli occhi", con la differenza però che è l'utente finale a pagare...
Pagine

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Opel Grandland
    Opel Grandland
    da € 29.350 a € 53.300
  • McLaren Super Series Coupé
    McLaren Super Series Coupé
    da € 252.620 a € 264.780
  • Volvo XC40
    Volvo XC40
    da € 29.900 a € 59.600
  • BMW X6
    BMW X6
    da € 80.700 a € 107.300
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 14.400 a € 21.900

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Suzuki Jimny Pro
    € 23.400
    La Suzuki Jimny ritorna in vendita come autocarro: ha due posti in meno, tanta capacità di carico in più e la stessa abilità nel districarsi anche sui terreni più impervi. Ma su strada “dondola” un po’ troppo e non è silenziosa.
  • Porsche Taycan Cross Turismo 4S
    € 118.172
    La Porsche Taycan Cross Turismo è un'elettrica velocissima, un po' shooting brake e un po' crossover. Più pratica della berlina, con l'assetto rialzato e la trazione 4x4 se la cava anche lontano dall'asfalto. Ma i comandi restano complicati.
  • Cupra Leon 2.0 TSI 301 CV DSG
    € 42.150
    Con il 2.0 turbo da 300 CV e un assetto davvero riuscito, la Cupra Leon entusiasma gli sportivi pur essendo godibile nell’uso di tutti i giorni. Migliorabile, però, la logica del cambio a doppia frizione.