Ferrari

Ferrari
Roma

da 200.936

Lungh./Largh./Alt.

466/197/130 cm

Numero posti

4

Bagagliaio

272/345 litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati

In sintesi

Sotto una carrozzeria dalle forme slanciate, ispirata a quella delle sportive degli anni 60, si cela una moderna (basta dare un’occhiata al cruscotto digitale di 16”) e raffinata granturismo destinata a chi vuole una sportiva di Maranello un po’ fuori dagli schemi e meno estrema rispetto alle berlinette con motore posteriore centrale. La Ferrari Roma cela il suo potente V8 (ben 620 cavalli) sotto il lungo cofano, mentre la trazione è, ovviamente, posteriore. L’abitacolo 2+2 fa viaggiare comodi guidatore e passeggero anteriore una volta calatisi nelle eleganti poltrone; i due posti dietro, invece, sono destinati a persone di bassa statura o, ancora meglio, a un paio di borsoni. Non piccolo il baule, almeno parlando di una sportiva: ha 272 litri di capacità minima, a dare quel minimo di praticità indispensabile per chi ha la fortuna di poter utilizzare quest’auto anche tutti i giorni. Tuttavia l’accessibilità è limitata dal lunotto che si estende molto verso il basso e dallo spoiler estaibile. Il 3.9 V8 sa anche essere mansueto ed è ben supportato da un confortevole (ma all’occorrenza fulmineo) cambio a doppia frizione a otto rapporti: a trasformare questa belva in una docile compagna di viaggio ci pensano le diverse posizioni del “manettino” sul volante. Potenti i freni carboceramici, di serie come per tutte le Ferrari.

Versione consigliata

Per quanto riguarda la meccanica c’è ben poco da scegliere: l’unico optional (che suggeriamo) sono gli ammortizzatori a controllo elettronico. Nell’abitacolo, invece, c’è di che sbizzarirsi per personalizzare uno spazio disegnato attorno a guidatore e passeggero anteriore (caratteristica la forma della plancia a doppia “U” che abbraccia entrambi). Per quest’ultimo si può ordinare un display a colori da cui tenere d’occhio le prestazioni dell’auto e molto altro. Poltrone e cielo si possono personalizzare nei colori e nei materiali. E non mancano inserti in fibra di carbonio per i battitacco (lo stesso materiale si può avere anche per diversi dettagli esterni, come l’estrattore d’aria posteriore). Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, chi vuole fare un uso frequente della Ferrari Roma dovrebbe aggiungere il cruise control adattativo, i sensori di distanza posteriori e le telecamere a 360 gradi. E per i viaggi, considerate anche il set di valigie personalizzato studiato su misura per questa sportiva.

Perché sì

Comfort Viaggiare comodi in una granturismo di queste prestazioni è tutt’altro che scontato.
Guidabilità I 620 cavalli sono scaricati sulle ruote posteriori, ma restano relativamente facili da gestire. Anche grazie all’elettronica.
Stile Una bella nota di eleganza distingue la Roma dai modelli del Cavallino più estremi.

Perché no

Aiuti alla guida Sono disponibili, ma a pagamento. Condizionando anche la sicurezza, dovrebbero essere di serie.
Bagagliaio Non è piccolo per una sportiva, ma l’accessibilità è limitata dal lunotto e dallo spoiler.
Connettività Apple CarPlay è ormai di serie per molte utilitarie, mentre qui si paga.

Ferrari Roma
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
162
29
14
9
10
VOTO MEDIO
4,4
4.44643
224

Photogallery