Ferrari

Ferrari
SF90 Stradale

da 440.468

Lungh./Largh./Alt.

471/197/119 cm

Numero posti

2

Bagagliaio

74 litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati

In sintesi

Si tratta della prima ibrida della casa del Cavallino ed è di tipo plug-in. La batteria è dietro i sedili, assieme al 4.0 V8 turbo da 780 CV. Un  motore elettrico è integrato nel cambio, robotizzato a doppia frizione, mentre altre due unità a corrente muovono le ruote anteriori (si occupano anche della retromarcia, dato che è assente nel cambio), realizzando quando serve una trazione integrale. Combinati, erogano ben 1.000 cavalli, permettendo alla SF90 di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi e di toccare i 340 km/h. Dentro spiccano il cruscotto digitale di 16” e i tanti (troppi) comandi a sfioramento, sia nella plancia sia nelle razze del volante. Il selettore del cambio è un omaggio al passato: ricorda le griglie di quelli manuali di parecchi anni fa. Da qui si comando anche la modalità eDrive, ovvero quella totalmente elettrica: con le pile cariche l’auto si muove fino a 135 km/h e, secondo la casa, può percorrere in media 25 km.

Versione consigliata

C’è una sola versione, più la variante con tetto retrattile: costa di più (ma non sarà certo un problema per l’eventuale compratore: è solo questione di "filosofia") e non perde un litro del già minuscolo bagagliaio (74 litri). Come tutte le Ferrari, la SF90 si può personalizzare a piacere: la casa ha una divisione apposita che si occupa di realizzare quasi ogni desiderio. Il pacchetto Assetto Fiorano è pensato per chi usa spesso l'auto in pista: valutate secondo le vostre esigenze, anche perché peggiorano insonorizzazione e assorbimento e non si può più avere il sollevatore dell'avantreno (utile per passare su dossi o affrontare rampe senza "grattare" sotto).

Perché sì

Frenata È davvero potente e, caso raro fra le ibride, non fa sentire il passaggio dalla frenata rigenerativa all’azione di pinze e dischi.
Messa a punto I quattro motori lavorano in perfetta sintonia e l’elettronica è tarata in maniera sopraffina: i 1.000 cavalli sono facilmente sfruttabili da chiunque.
Prestazioni Sarà banale dirlo, ma siamo su un’altro pianeta rispetto anche solo alle Ferrari di pochi anni fa.

Perché no

Bagagliaio L’unico è anteriore e, per colpa dell’ingombro dei motori a corrente, è davvero striminzito.
Comandi Ce ne sono troppi a sfioramento, perfino sul volante.
Logica del sistema multimediale L’infotainment nel cruscotto non è certo dei più intuitivi da gestire.

Ferrari SF90 Stradale
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
192
15
11
7
16
VOTO MEDIO
4,5
4.493775
241

Photogallery