Freno di stazionamento: tipologie, funzionamento e vantaggi

Esame patente
Pubblicato 08 luglio 2024

Quali sono le diverse tipologie di freno di stazionamento, il loro funzionamento e i vantaggi dei sistemi elettronici. Le differenze e cosa bisogna sapere. 

Il freno di stazionamento, noto anche come freno a mano, è un dispositivo fondamentale per bloccare le ruote di un veicolo durante le soste o le fermate, specialmente su pendenze. Viene attivato tramite una leva, un pedale o, nei modelli più moderni, un interruttore elettrico. La sua funzione principale è prevenire il movimento involontario del veicolo, assicurando la sicurezza in varie situazioni. Esistono diverse tipologie di freno di stazionamento: manuale, a pedale ed elettrico. Ogni tipo ha caratteristiche specifiche e offre diversi vantaggi e svantaggi. I freni elettrici, ad esempio, forniscono maggiore comodità e integrazione con i sistemi di sicurezza del veicolo, ma dipendono dall'elettricità e possono presentare problemi in caso di guasti elettronici.

Cos'è il freno di stazionamento?

Il freno di stazionamento, comunemente noto come freno a mano, è un dispositivo essenziale per bloccare le ruote di un veicolo durante le soste o le fermate, soprattutto su tratti in pendenza. Esso si attiva generalmente tramite una leva, un pedale o, nei modelli più moderni, un pulsante elettrico. La sua funzione primaria è quella di impedire il movimento non intenzionale del veicolo, garantendo la sicurezza in diverse situazioni.

Tipologie di freno di stazionamento

Esistono diverse tipologie di freno di stazionamento: andiamo a scoprirle nel dettaglio. 

Freno di stazionamento manuale

Il freno di stazionamento manuale, il più tradizionale e diffuso, si attiva tirando una leva situata tra i sedili anteriori. Tirando questa leva, si mettono in tensione dei cavi d'acciaio collegati ai freni posteriori del veicolo. Più si tira la leva, maggiore è la forza applicata ai freni. Questo tipo di freno è noto per la sua affidabilità e semplicità di utilizzo. Per rilasciarlo, è necessario premere un pulsante situato all'estremità della leva e abbassarla lentamente.

Freno di stazionamento a pedale

Il freno di stazionamento a pedale è una variante meno comune, presente su alcune vetture, soprattutto di produzione americana e su modelli Mercedes. In questo caso, il freno si attiva premendo un pedale posizionato sulla sinistra del vano piedi del conducente. Il funzionamento meccanico è simile a quello del freno a leva, con i cavi d'acciaio che bloccano i freni posteriori. Per disattivarlo, è necessario premere ulteriormente il pedale e rilasciarlo lentamente.

Freno di stazionamento elettrico

Negli ultimi anni, il freno di stazionamento elettrico ha guadagnato popolarità. Questo sistema sostituisce la leva o il pedale tradizionali con un interruttore elettrico. Quando attivato, un motore elettrico o degli attuatori elettromeccanici mettono in tensione le funi metalliche, bloccando i freni. Alcuni modelli avanzati consentono di aumentare la forza frenante muovendo l'interruttore due volte rapidamente o tenendolo premuto per un periodo prolungato. Questo tipo di freno offre maggiore comodità e integrazione con altri sistemi elettronici del veicolo, come l'ABS e l'ESP.

Vantaggi e svantaggi del freno a mano elettrico

Il freno di stazionamento elettrico offre diversi vantaggi rispetto ai sistemi tradizionali:

  • Comodità d'uso: l'attivazione e il rilascio avvengono tramite un semplice interruttore, senza bisogno di applicare forza fisica.
  • Integrazione con sistemi di sicurezza: può essere collegato ai sistemi ABS e ESP, migliorando la sicurezza generale del veicolo.
  • Spazio risparmiato: l'assenza di una leva o di un pedale ingombrante libera spazio nell'abitacolo, consentendo un design interno più pulito e funzionale.
  • Funzionalità Hill Holder: molti freni elettrici includono la funzione Hill Holder, che mantiene il veicolo fermo su pendenze senza dover tenere premuto il freno.

Nonostante i numerosi vantaggi, il freno di stazionamento elettrico presenta anche alcuni svantaggi:

  • Dipendenza dall'elettricità: in caso di guasto del sistema elettrico, può essere difficile o impossibile sbloccare i freni senza assistenza tecnica.
  • Costo di riparazione: le riparazioni possono essere più costose e complesse rispetto ai freni meccanici tradizionali.
  • Potenziali malfunzionamenti: problemi con l'elettronica possono causare il mancato funzionamento del freno, creando situazioni di pericolo.

Utilizzo del freno di stazionamento in situazioni di emergenza

In situazioni di emergenza, il freno di stazionamento può essere utilizzato per fermare il veicolo. Tuttavia, è importante notare che il freno di stazionamento non è progettato per essere utilizzato durante la guida normale. Utilizzare il freno a mano durante la marcia può causare un blocco delle ruote posteriori, portando a una perdita di controllo del veicolo. Nei veicoli dotati di freno di stazionamento elettrico, l'intervento può essere gestito dall'ABS e dall'ESP, offrendo una decelerazione controllata.

Evoluzione del freno a mano: dai sistemi meccanici ai sistemi elettronici e innovazioni recenti

La transizione dai freni di stazionamento meccanici a quelli elettronici rappresenta un importante passo avanti nella tecnologia automobilistica. I freni meccanici, pur essendo robusti e affidabili, richiedono manutenzione periodica per garantire la tensione corretta dei cavi e la funzionalità delle ganasce. I freni elettronici, invece, offrono una maggiore precisione e integrazione con altri sistemi di sicurezza, riducendo al contempo la necessità di manutenzione.

Le ultime innovazioni nel campo dei freni di stazionamento includono la possibilità di integrazione con sistemi di guida autonoma e assistenza alla guida. Questi sistemi possono attivare automaticamente il freno di stazionamento in situazioni di emergenza o durante le manovre di parcheggio, aumentando ulteriormente la sicurezza e la comodità per il conducente.

Il freno di stazionamento nei quiz della patente

Cosa bisogna tenere in mente sul freno di stazionamento relativamente ai quiz della patente? Ecco un veloce rimpasto: il freno di stazionamento, comunemente conosciuto come freno a mano, deve essere utilizzato principalmente per bloccare il veicolo durante la sosta o in situazioni di emergenza. Questo freno è progettato per mantenere il veicolo fermo anche su strade in pendenza, garantendo che non si muova accidentalmente. È importante notare che il freno di stazionamento non deve essere utilizzato per la frenatura di servizio, ovvero per fermare il veicolo durante la marcia, in quanto non è progettato per resistere alle stesse sollecitazioni dei freni principali.

Il freno di stazionamento deve essere in grado di mantenere bloccato il veicolo su qualsiasi tipo di pendenza. Questo richiede una manutenzione regolare e attenta per assicurarsi che il sistema sia sempre in perfette condizioni di funzionamento. Negli impianti di frenatura moderni, il freno di stazionamento può essere meccanico, azionato da una leva o un pedale, oppure elettronico, attivato tramite un pulsante.

Infine, il simbolo del freno di stazionamento nell’auto è generalmente rappresentato da una spia luminosa di colore rosso, una P o un ! incluso in un cerchio a sua volta incluso tra due piccole parentesi. Nel caso in cui questa risulti accesa, allora significa che il freno a mano è inserito.



Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
8 luglio 2024 - 12:41
Il freno a mano elettronico è sicuramente più comodo e mi sembra più sicuro in caso di emergenze, ma la buona vecchia leva è troppo divertente
Ritratto di v458
8 luglio 2024 - 16:40
Quello elettrico fa delle inchiodate enormi. Poiché è un tasto, è tutto o niente. Mi è capitata una rottura dei freni con conseguente spegnimento dell'auto, in prossimità di un incrocio. Con la leva manuale sono riuscito a rallentare controllando la velocità.
Ritratto di Andre_a
9 luglio 2024 - 13:50
Che auto era?
Ritratto di v458
10 luglio 2024 - 13:15
Opel Mokka.
Ritratto di Andre_a
10 luglio 2024 - 13:28
Allora il problema è la macchina, non il freno a mano :) Ho lavorato per Opel quando era ancora sotto GM e non ne prenderei mai una.
Ritratto di v458
11 luglio 2024 - 15:00
Sì la macchina era tutto un problema. Era per dire che in una situazione di emergenza, dove i freni non funzionavano più, il freno a mano meccanico è stato molto utile.
Ritratto di fastidio
8 luglio 2024 - 12:51
8
C'è uno svantaggio enorme non indicato per il freno a mano elettrico, che non si possono più fare i freni a mano! Quando dovrò piegarmi anche io a quello elettrico sarà una giornata triste :o)
Ritratto di Road Runner Superbird
8 luglio 2024 - 12:55
"Dipendenza dall'elettricità: in caso di guasto del sistema elettrico, può essere difficile o impossibile sbloccare i freni senza assistenza tecnica." Solo questo indica l'inutilità del freno a mano elettrico, visto che sarebbe anche il freno d'emergenza.
Ritratto di deutsch
8 luglio 2024 - 13:44
4
offre il vantaggio di inserirsi automaticamente, e disinserirsi, evitando incidenti come questo "DIMENTICA DI INSERIRE IL FRENO A MANO, 34ENNE SCHIACCIATO DAL CAMION CONTRO UNA CASA | 06/05/2024"
Ritratto di Andre_a
8 luglio 2024 - 13:51
Quello elettronico ha anche il vantaggio che se tirato dal passeggero non si va in testacoda

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Volkswagen Golf
    Volkswagen Golf
    da € 30.150 a € 66.250
  • Ford Capri
    Ford Capri
    da € 42.750 a € 58.000
  • Volkswagen T-Roc Cabriolet
    Volkswagen T-Roc Cabriolet
    da € 38.250 a € 43.050
  • Volkswagen ID.7 Tourer
    Volkswagen ID.7 Tourer
    da € 61.600 a € 73.750
  • Volkswagen ID.7
    Volkswagen ID.7
    da € 60.800 a € 72.950

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Volkswagen Golf 1.5 eTSI ACT 116 CV 50 Years DSG
    € 35.600
    Rinnovata più che altro nell’infotainment e nei motori, la Volkswagen Golf è comoda e ben rifinita; pronto il 1.5 mild hybrid da 116 CV. Ma il prezzo è impegnativo.
  • Bentley Bentayga V8 S 5 posti
    € 242.769
    La versione più “atletica” della lussuosa Bentley Bentayga ha potenza da vendere grazie al 4.0 V8 biturbo ma conquista per il comfort di marcia e un abitacolo impareggiabile per materiali e finiture. Le sviste? Sono veramente poche…
  • Hyundai Santa Fe 1.6 T-GDI HEV XClass AWD
    € 56.350
    Grande fuori e dentro, con il suo look tosto e squadrato la nuova Hyundai Santa Fe non passa inosservata. Il comandi del “clima” e l’agilità lasciano un po’ a desiderare, ma la trazione 4x4 e il molleggio curato fanno viaggiare sicuri e comodi.