Consigli di guida: usare il climatizzatore

21 luglio 2015
Vivere con l'auto
Quando la temperatura esterna sale tanto l'abitacolo può diventare un forno, ma il climatizzatore va usato in modo corretto.
CHE CALDO - L'Europa è sotto la morsa delle correnti africane che portano le temperature oltre i 35 gradi in molte città. E viaggiare in macchina, per lavoro o nel tempo libero, può rivelarsi anche molto stressante. Secondo uno studio della Seat, per esempio, quando la temperatura all'interno dell'auto supera i 35° C le reazioni del guidatore sono del 20% più lente rispetto ad un abitacolo a 25°. È come se il guidatore avesse una percentuale di alcool nel sangue di 0,5 grammi per litro. E se l'auto resta in sosta sotto il sole la temperatura all'interno può arrivare anche a 60° C.
 
POCHE SEMPLICI REGOLE - Avere un buon impianto di climatizzazione con la possibilità di impostare la temperatura desiderata (foto qui sopra), aiuta senz'altro, ma è bene seguire alcune semplici regole per utilizzarlo al meglio. Prima fra tutte, se l’auto è rimasta ferma sotto il sole, aprite le porte e “fate uscire il caldo”: mai partire in un ambiente surriscaldato con il climatizzatore “a manetta”. Inoltre, evitate sbalzi di temperatura troppo elevati fra abitacolo ed esterno (si consiglia non più di 10°): in generale impostare il “clima” a 22-24 °C è sufficiente per viaggiare in modo confortevole. Non orientate le bocchette di ventilazione verso viso, petto e stomaco; ma su parabrezza, finestrini e (con cautela) piedi. L’obiettivo è ottenere una temperatura uniforme quindi lasciamo fare all'impianto attivando la funzione "auto" (che sta per automatico), se disponibile. Infine, l’aria non deve ristagnare: in viaggio, abbassate un po’ i finestrini per un paio di minuti ogni ora. 
 
 
STAI FRESCO SE STAI AL GELO - Un nemico insidioso, che all’inizio agisce “in silenzio” per poi farsi sentire a distanza di ore: è il “colpo di freddo”. La causa può anche essere l’uso scorretto del climatizzatore dell’auto, che espone a diversi rischi: dal banale mal di gola alla congiuntivite, fino a raffreddore, bronchite e addirittura polmonite; per non parlare di noiosi guai ai muscoli (tipico il torcicollo, foto qui sopra), dolori articolari e addominali, problemi intestinali e mal di testa.
 
NON TRASCURARE LA QUALITÀ DELL’ARIA - Il “clima” preleva aria dall’esterno e la immette nell’abitacolo dopo averla deumidificata, raffreddata e filtrata: perché l’impianto lavori bene, fate sostituire i filtri ogni anno o 15.000 km. Nell’impianto può ristagnare acqua di condensa, e con il caldo si sviluppano batteri, per nulla igienici e responsabili del cattivo odore dell’aria. Buona norma è spegnere il “clima” qualche minuto prima di arrivare a destinazione, lasciando accesa la ventola, che in parte elimina l’umidità. Se il cattivo odore persiste, per sconfiggere i batteri servono spray disinfettanti (si trovano nei negozi di autoaccessori) da spruzzare nel radiatore o nelle bocchette di ventilazione. Subito dopo averli applicati, aerare bene l’abitacolo.
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
21 luglio 2015 - 15:18
1
articolo molto interessante ed utile. Proprio tre giorni fa ho messo a posto il climatizzatore ed effettuato tutti i regolari controlli all'auto prima di mettermi in viaggio; per prima cosa ho fatto cambiare il filtro e pulire le bocchette con uno spray specifico, ora è tutt'altra cosa. Cmq penso che il clima vada usato solo se strettamente necessario, usufruirne per parecchie ore porta problemi, anche se in questo periodo Caronte non ci sta dando tregua :(
Ritratto di Moreno1999
22 luglio 2015 - 08:05
4
Milano: non piove da un mese e da fine giugno siamo sempre con 35/36 gradi con anche picchi maggiori. Una moria!
Ritratto di rikykadjar
22 luglio 2015 - 10:21
3
Moreno non lamentarti , qui in Sardegna di gradi c'è ne sono sui 36/39 con picchi al sole di 45 gradi e qui c'è tanta umidità. Comunque articolo utile anche se non smetterò mai di mettere il clima manuale nella posizione più bassa, al freddo totale anche nei più piccoli spostamenti.
Ritratto di Montreal70
22 luglio 2015 - 11:51
Vinco io in Sicilia! Nel mio garage, all'ombra, ben arieggiato, la macchina l'altro giorno segnava 41 gradi.
Ritratto di Moreno1999
22 luglio 2015 - 12:41
4
Qui il problema è l'afa meno male che domani sloggio (ora 38ºC)
Ritratto di MASSIMO69
23 luglio 2015 - 21:18
A Milano dove vivo io, non c'è il mare. Almeno voi potete rinfrescarvi.
Ritratto di sempermi
21 luglio 2015 - 19:34
Scrivo in questo articolo sperando la redazione ponga rimedio al madornale errore che ho visto nel listino honda.............la type r diesel ha ha ha ha ha che poca serietà nel compilare le schede ...posso capire un errore di scrittura ma cavolo non è più un motore aspirato ma sempre benzinaaaaaaaaaaaaaaaa....ok hanno fatto una type r diesel
Ritratto di luca6919
22 luglio 2015 - 15:46
Come al solito c'è sempre il solito pirla che va fuori tema e i moderatori del sito che restano latitanti. Cerchiamo per favore di levare baggianate del genere che non sono di nessun interesse in questa sede. Grazie.
Ritratto di sempermi
22 luglio 2015 - 19:44
non rispondo essendo una persona educata quindi continua a leggere le ca..ate che scrive la redazione.......
Ritratto di Merdkel
22 luglio 2015 - 09:18
grazie, articolo interessante.
Pagine

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Audi TT Coupé
    Audi TT Coupé
    da € 37.200 a € 73.700
  • Jaguar XE
    Jaguar XE
    da € 38.510 a € 57.570
  • Isuzu D-Max
    Isuzu D-Max
    da € 27.877 a € 38.552
  • Mazda CX-5
    Mazda CX-5
    da € 28.650 a € 40.250
  • DS 5
    DS 5
    da € 33.650 a € 55.100

PROSSIME USCITE

ottobre 2018
novembre 2018

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI