Audi

Audi
A4

da 36.500

Lungh./Largh./Alt.

476/185/143 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

420-460 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi
Nata nel 2015 e aggiornata a metà del 2019, la quinta generazione siglata A4 (dal 1972 al 1994 la berlina tedesca si chiamava Audi 80) nasce su un pianale denominato MLB evo (ovvero piattaforma modulare longitudinale di seconda generazione). Questa e altre soluzioni hanno permesso di ridurre di parecchio il peso della Audi A4 rispetto al precedente modello: fino a 120 kg in meno, in base alla versione. Ampia la scelta sul fronte dei motori, tutti turbo a iniezione diretta: a benzina c'è un 2.0 a quattro cilindri declinato in tre potenze diverse: 150 CV (35 TFSI), 190 CV (40 TFSI) e 245 CV (45 TFSI). Il 2.0 a 4 cilindri a gasolio (40 TDI) sviluppa 190 CV, mentre sono 231 i cavalli forniti dal V6 della 45 TDI, che diventano ben 347 nella sportiva S4. Ad eccezione delle 40 TDI e 45 TDI, tutte le versioni sono omologate come ibride, anche se il motorino d’avviamento (che fa da alternatore per ricaricare la batteria al litio nei rallentamenti) non fornisce potenza direttamente alle ruote: nei motori 4 cilindri l'impianto è a 12V, nel V6 della S4 a 48V. L’interno è decisamente ben rifinito, ma la dotazione non è delle più ricche. Fatti salvi un paio di allestimenti, si pagano a parte persino i sensori di parcheggio posteriori. Fra i tanti optional, vi sono anche utili dispositivi di sicurezza e di assistenza alla guida, a partire dal regolatore di velocità che (fino a 65 km/h) accelera e frena l’Audi A4 nella marcia in colonna e che è abbinato anche al controllo della traiettoria. L’andatura viene regolata automaticamente anche in base alle condizioni della strada che si affronteranno e dei limiti di velocità: se, per esempio, si sta per entrare in un centro abitato, l’auto rallenta per tempo per ottenere una guida più efficiente.

 

Versione consigliata

La 35 TFSI fa risparmiare parecchio all'acquisto. Per chi fa tanta strada, tuttavia, la 40 TDI è la scelta più ragionevole. Le versioni con trazione integrale quattro danno più sicurezza sui fondi scivolosi.

 

Perché sì

Finiture La qualità dei materiali e il montaggio dei vari componenti sono all’altezza delle aspettative.

Guida Sul misto questa berlina si muove agile e lo sterzo risulta preciso e sincero nella risposta. Niente male per un’auto a trazione anteriore. Sul bagnato, meglio le versioni quattro.

Motori La scelta non manca, e anche la versione d’accesso 35 TFSI se la cava decisamente bene; un po’ ruvido, però, il 2.0 TDI.

 

Perché no

Optional Un’auto di questo prezzo non può far pagare a parte dispositivi come il cruise control e i sensori di parcheggio posteriori.

Portaoggetti I vani nelle porte e lo sportello di fronte al passeggero, per quanto ben rifiniti, non sono ampi.

Rivestimento del baule La parte superiore del vano è in metallo a vista. Lo si nota chinandosi per prendere i bagagli più in fondo.

Audi A4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
116
140
194
108
192
VOTO MEDIO
2,8
2.84
750
Photogallery